NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 20 MARZO 2019

PIOMBINO: AFERPI PROMETTE 30 MILIONI PER ADEGUARE IL TRENO ROTAIE

Piombino (LI) – Comune e sindacati riuniti questa mattina a palazzo comunale per discutere la situazione legata ai futuri investimenti dello stabilimento Aferpi sul territorio. All’incontro erano presenti il sindaco Giuliani insieme all’assessore all’urbanistica Carla Maestrini e alle rappresentanze sindacali.

L’azienda ha infatti comunicato recentemente la volontà di avviare investimenti per circa 30 milioni di euro attraverso la realizzazione di nuovi impianti, nello specifico di un nuovo treno rotaie, che consentirebbe una maggiore qualificazione della lavorazione delle rotaie sul mercato e un notevole salto di qualità del prodotto.

L’impianto dovrebbe essere realizzato però in un’area adiacente al capannone che accoglie l’attuale treno rotaie, e questo rappresenterebbe un elemento di conflittualità rispetto a quanto previsto dalla pianificazione urbanistica vigente che ridefinisce il complessivo riassetto delle aree liberate dalle lavorazioni siderurgiche. Per la realizzazione del nuovo impianto è pertanto necessaria una nuova variante urbanistica che, in ogni caso, necessita di tempi ben definiti e non di breve termine.

La riunione con i sindacati è servita pertanto a fare una prima valutazione della situazione.

“Abbiamo spiegato alle rappresentanze sindacali che a nostro avviso dovrebbe essere verificata la coerenza del progetto proposto da Aferpi con quanto previsto e stabilito nell’Accordo di Programma sottoscritto nel luglio 2018, aprendo quindi un confronto con il Mise, con il Ministero dell’Ambiente e con la Regione Toscana, in quanto firmatari – afferma Giuliani – la questione va dunque approfondita in ogni suo aspetto prima di poter avviare un nuovo procedimento in tal senso. Si tratta comunque di un investimento sicuramente importante che rafforzerebbe la capacità industriale della fabbrica sul territorio, senza particolare impatto ambientale.  In questa fase, d’accordo con i sindacati, abbiamo quindi stabilito di procedere coinvolgendo tutti i soggetti istituzionali interessati.”

Fonte: Comune Piombino

__________________________

M5S SAN VINCENZO: MEGLIO SOLI… CHE MALE ACCOMPAGNATI

In proposito alle prossime elezioni amministrative, il Meetup storicoSanVincenzo5stelle informa che, in coerenza con i principi del MoVimento5stelle, non appoggerá nessuna Lista civica, ne tanto meno fornirà indicazioni di voto ai propri simpatizzanti e attivisti.

«Questa precisazione è d’obbligo – si legge nella nota – in quanto stanno girando voci su un nostro possibile sostegno elettorale ad una lista civica … questo è totalmente FALSO!

Lo scorso anno, nell’interesse pubblico, abbiamo sostenuto una battaglia sul ripascimento a Sud del porto di San Vincenzo insieme a tutte le altre opposizioni. Queste si erano unite per far fronte comune all’ennesima devastazione ambientale… ma questo NON vuol dire che il MoVimento5stelle si allerà con una lista civica.

Il pensiero politico di certi personaggi è inoltre talmente lontano dai nostri ideali, che ci meraviglia lo spacciare in giro certi endorsement campati per aria.

La campagna elettorale è appena iniziata. Tutto è ancora da scrivere, ma una cosa è certa il MoVimento5stelle non si allea o fa accordi con i partiti o liste civiche».

Meetup Storico SanVincenzo5stelle

____________________________

COSTITUITO IL PARTITO COMUNISTA IN VAL DI CORNIA

Piombino (LI) – Nei giorni scorsi si è costituita ufficialmente a Piombino la nuova sezione della Val di Cornia del Partito Comunista. Il gruppo fondatore è formato da giovani lavoratori alla prima esperienza politica.

Durante la prima riunione, hanno fatto sapere in una nota, tra i punti affrontati è emersa la questione lavoro, specie legata allo stabilimento siderurgico piombinese. L’incontro è stato anche l’occasione per parlare di immigrazione, l’uscita da Unione Europea, Euro e Nato, ma soprattutto la necessità di un partito che abbia a cuore i lavoratori e le classi popolari.

In vista delle prossime elezioni amministrative, il neo Partito Comunista ha anticipato l’intenzione di non intavolare alcuna alleanza politica e nessun compromesso con chi in passato ha minato la fiducia della classe lavoratrice.

______________________

PIOMBINO: UN PROGETTO DI FORMAZIONE PER CONOSCERE I PORTI

L’ Autorità Portuale e il Comune di Piombino hanno firmato un accordo di collaborazione per la realizzazione di progetti diretti alle scuole e alla cittadinanza. «Il porto come realtà economica e ambientale fondamentale e patrimonio comune del territorio».

Dal 2011 infatti il Comune promuove progetti di educazione ambientale nelle scuole primarie e secondarie del territorio. l’obiettivo è quello di promuovere buone pratiche per acquisire la conoscenza e la consapevolezza delle caratteristiche ambientali della nostra area.

“In questo ambito – commenta l’assessore alla pubblica istruzione Margherita Di Giorgi –  il porto commerciale di Piombino rappresenta una realtà importante nella storia del nostro Comune e nella prospettiva del futuro economico e sociale, che merita sicuramente di essere oggetto di conoscenza e di approfondimento. L’accordo ha quindi l’obiettivo anche di instaurare un rapporto di collaborazione tra i due enti per promuovere il territorio a partire dalla sua conoscenza.”

Per l’anno scolastico in corso, le scuole di Piombino potranno partecipare al  progetto “Porto Aperto”, proposto dall’Autorità portuale di sistema e giunto quest’anno alla XII edizione. prevedendo la compartecipazione tra i due enti alla spesa di trasporto delle classi che visiteranno il porto.

Nel dettaglio, il Comune si impegna a realizzare il progetto di educazione ambientale in 7 classi della scuola media “Guardi” di Piombino e a sostenere il costo del trasporto delle 7 classi per la visita al porto commerciale della città.

Autorità portuale e Comune si impegnano inoltre ad attivare rapporti di collaborazione per la promozione sul territorio delle rispettive attività.

_______________________________

COMITATO “AGORÀ” A SOSTEGNO DI ALBERTA TICCIATI

Campiglia M.ma (LI) – Agorà – Progetto Comune nasce dal variegato gruppo di cittadini che, nel gennaio scorso, ha deciso spontaneamente di sostenere la candidatura di Alberta Ticciati a Sindaco di Campiglia Marittima.

Il comitato, slegato da qualsiasi logica partitica e ispirato ai principi costituzionali di uguaglianza e solidarietà, ha come unico obiettivo quello di occuparsi delle criticità presenti sul territorio, al fine di contribuire alla crescita economica, sociale e culturale della comunità.

La politica al servizio dei cittadini richiede consapevolezza, responsabilità e competenza. Tuttavia, questo non basta: occorre una visione dello sviluppo futuro che sia frutto di principi e valori condivisi e non antitetici. Le scelte amministrative, se necessario, si possono rivedere ed adeguare alle nuove esigenze.
I valori no.

A tal proposito, il comitato Agorà ritiene che Albera Ticciati, considerate le doti umane e le competenze amministrative che si è avuto modo di apprezzare in questi anni di assessorato, sia la persona più adatta ad accogliere le istanze sociali.

Il gruppo – aperto a tutti i cittadini interessati ad arricchire la discussione in maniera propositiva – sarà parte attiva nella stesura del programma elettorale e, qualora Alberta venisse eletta, si impegnerà ad essere interlocutore attento dell’amministrazione comunale per tutta la durata della legislatura.

_______________________________

SPIRITO LIBERO, PETIZIONE SULLA SANITÀ PIOMBINESE

Piombino (LI) – Mercoledì 20 Spirito Libero sarà presente in Corso Italia, angolo via Ferrer, per proseguire nella raccolta di firme per la petizione sulla sanità piombinese. “Con questa iniziativa” afferma Stefano Ferrini, Segretario della lista civica, “chiediamo all’azienda Usl ed alla Regione di passare dalla parole ai fatti ed al Sindaco di porre la questione alla Conferenza dei Sindaci.

Senza gli investimenti necessari Villamarina muore e Piombino non può permetterselo. Nello specifico, vogliamo siano trovate le risorse già promesse per il nuovo Pronto Soccorso al piano terra, indispensabile per migliorarne l’efficienza, così come per il Centro Trauma Zonale. Chiediamo che dai risparmi ottenuti dal bilancio si inseriscano risorse dedicate a Piombino per incentivare l’arrivo e la permanenza dei medici, senza i quali, lo abbiamo visto anche dagli ultimi concorsi, nessuno sceglie il nostro ospedale.

Questo vale per le specialistiche di secondo livello, come chirurgia, ortopedia, urologia, otorino, oculistica, dermatologia chirurgica, diabetologia, pneumologia, remautologia che devono essere confermate in un’ottica di rete con Cecina, senza la quale, al di là della facile propaganda, i numeri non vi sono per nessuno dei due.

Stesso discorso per il punto nascite, dove senza l’assunzione con specifici incentivi di tre ginecologi a tempo indeterminato la situazione non può reggere né per il personale medico e paramedico che attualmente vi lavora, né per i cittadini.

______________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.3.2019. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    21 mesi, 23 giorni, 2 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it