DIZIONARIO

DIZIONARIO ETRUSCO

Per capire il presente attraverso le parole

dizionario-etrusco__________________________________

ZOMBIE (26-06-2015). È un termine di origine haitiana legato ai riti del vudù, che è entrato nell’immaginario comune attraverso il campo cinematografico e letterario per indicare la figura di un morto vivente. Nella figura dello zombie si intravede un’immagine speculare in negativo, di carattere diabolico, del concetto cristiano di resurrezione finale (dei corpi integri).

La figura, oggetto di racconti e poi di film dell’orrore, è diventata un personaggio di genere, contrassegnato da un aspetto cadaverico e da un atteggiamento allucinato e abulico, che spesso cerca di afferrare i viventi per cibarsene e ridurli nella sua stessa condizione.

In contesti di tono polemico, può essere anche riferito a personaggio (spesso della politica o dello spettacolo) un tempo potente o celebre, il quale, dopo un lungo periodo di inattività, pretende di riproporsi sulla scena, ma appare ormai chiaramente superato dall’evoluzione delle ideologie o del gusto, o anche ad una società che non reagisce più agli stimoli positivi o negativi posti dall’esterno, comunemente anche detta “in sonno”.

__________________________________

INCAUTO ACQUISTO (19-06-2015). Nel diritto penale italiano è un reato che viene commesso da chi, senza averne prima accertata la legittima provenienza, acquista o riceve a qualsiasi titolo cose che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per la entità del prezzo, si abbia motivo di sospettare che provengano da reato (art. 712 c.p.).

Egualmente è punito chi si adopera per fare acquistare o ricevere a qualsiasi titolo alcuna delle cose suindicate, senza averne prima accertata la legittima provenienza. Per la punibilità è sufficiente che chi acquista non abbia prestato la dovuta diligenza quando, per qualità delle cose acquistate, le condizioni di chi offre il prezzo, doveva sospettare l’illiceità della loro provenienza.

È proprio l’elemento soggettivo un elemento differenziale tra l’Incauto acquisto e la ricettazione: colpa per il primo reato, dolo per il secondo: mentre nella ricettazione c’è la certezza, da parte dell’agente, della provenienza delittuosa della cosa acquistata o ricevuta, nell’altro c’è il colposo mancato accertamento di quella provenienza.

Altra differenza consiste nel fatto che il reato presupposto, nella fattispecie in esame, può anche essere una contravvenzione. La pena per questo reato è l’arresto fino a 6 mesi o l’ammenda non inferiore a euro 10.

__________________________________

SCABBIA (12-06-2015). La scabbia è una malattia antica. Grazie a studi archeologici sull’Antico Egitto si pensa che sia stata scoperta prima di 2.500 anni fa. E’ un’infezione contagiosa della pelle che si verifica tra gli esseri umani e in altri animali. È stata classificata dalla Organizzazione Mondiale della Sanità come una patologia legata all’acqua. È causata da un parassita molto piccolo e di solito non direttamente visibile, l’acaro Sarcoptes scabiei, che si inocula sotto la pelle del soggetto colpito, provocando un intenso prurito allergico. La malattia può essere trasmessa da oggetti, ma più spesso dal contatto diretto pelle-pelle, con un elevato rischio dopo un contatto prolungato. L’infezione iniziale richiede da quattro a sei settimane per diventare sintomatica. Poiché si riscontrano sintomi allergici, oltre al ritardo nella presentazione si ha anche un significativo ritardo nel sollievo dopo che i parassiti sono stati sradicati.

__________________________________

TASI (tributo per i servizi indivisibili) (05-06-2015). La TASI, insieme all’IMU e alla TARI, è una delle tre parti dell’Imposta unica comunale istituita dalla legge di stabilità per il 2014. Il pagamento avviene entro due scadenze semestrali decise dal Comune (oppure in un’unica soluzione entro il 16 giugno di ogni anno).

Con la TASI le amministrazioni comunali potranno far fronte alle spese per l’illuminazione, la cura del verde, la pulizia delle strade e tutti gli altri servizi che vengono forniti in maniera uguale a tutti i cittadini; colpisce quasi tutti gli immobili indipendentemente dal loro utilizzo e dalla categoria catastale. La particolarità della TASI è che, mentre l’IMU colpisce solo il proprietario dell’immobile, quest’ultima verrà pagata anche dagli inquilini con una percentuale variabile dal 10% al 30% del dovuto a seconda di quanto deliberato dai Comuni.

__________________________________

 

EBDO (22-05-2015). La dose equivalente a una banana (in lingua inglese banana equivalent dose, spesso abbreviato in BED) è una unità di misura della dose equivalente, usata in contesti informali per mettere in relazione intuitivamente una dose di radiazione con quella assorbita mangiando una banana. Molti cibi sono naturalmente radioattivi e il cibo contribuisce per il 10% all’esposizione totale di una persona alla radioattività, per un totale di 400 μSv all’anno in media[1]. Le banane lo sono in modo particolare, dato che contengono una notevole quantità di potassio, la cui miscela isotopica contiene lo 0,0117% di 40K, che è un isotopo radioattivo; la dose equivalente a una banana rappresenta circa l’1% della dose di radiazione naturale giornaliera media. Nella pratica la dose assorbita con l’ingestione di cibo ricco in potassio non è però da considerare cumulativa in quanto l’agente radioattivo, il potassio 40, non si accumula nell’organismo ma la sua concentrazione viene regolata omeostaticamente.

__________________________________

 

OMOFOBIA (15-05-2015). L’omofobia è la paura e l’avversione irrazionale nei confronti dell’omosessualità e di persone omosessuali, bisessuali e transessuali basata sul pregiudizio. Omofobia deriva dal greco homoios (stesso, medesimo) e fobos (paura). Letteralmente significa “paura dello stesso”, tuttavia il termine “omo” è qui usato in riferimento ad omosessuale.

L’Unione europea la considera analoga al razzismo, alla xenofobia, all’antisemitismo e al sessismo. Con il termine “omofobia” quindi si indica generalmente un insieme di sentimenti, pensieri e comportamenti avversi all’omosessualità o alle persone omosessuali.

L’omofobia non è inserita in alcuna classificazione clinica delle varie fobie; infatti, non compare né nel DSM né nella classificazione ICD; il termine, come nel caso della xenofobia, è solitamente utilizzato in un’accezione generica (riferita a comportamenti discriminatori) e non clinica.

__________________________________

 

AGGIOTAGGIO (08-05-2015). Nel diritto italiano l’Aggiotaggio (dal francese agiotage, derivante a sua volta dall’italiano aggio ovvero cambio [di valore]) è un reato disciplinato dal codice penale. L’articolo 501, intitolato “Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio”, recita:

«Chiunque, al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose o adopera altri artifizi atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, ovvero dei valori ammessi nelle liste di borsa o negoziabili nel pubblico mercato, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da euro 516 a 25.822

Se l’aumento o la diminuzione del prezzo delle merci o dei valori si verifica, le pene sono aumentate. Le pene sono raddoppiate:

  1. se il fatto è commesso dal cittadino per favorire interessi stranieri;
  2. se dal fatto deriva un deprezzamento della valuta nazionale o dei titoli dello Stato, ovvero il rincaro di merci di comune o largo consumo.

Le pene stabilite nelle disposizioni precedenti si applicano anche se il fatto è commesso all’estero, in danno della valuta nazionale o di titoli pubblici italiani. La condanna importa l’interdizione dai pubblici uffici». Il reato di aggiotaggio si prescrive in 6 anni.

__________________________________

 

SMARTPHONE (17-04-2015). Lo smartphone (in italiano telefono intelligente, cellulare intelligente, telefonino multimediale) è un telefono cellulare con capacità di calcolo, memoria e di connessione dati molto più avanzate rispetto ai normali telefoni cellulari, basato su un sistema operativo per dispositivi mobili.

I primi smartphone combinavano le funzioni di un computer palmare, con quelle di un telefono mobile. I modelli più recenti si sono arricchiti della funzionalità di dispositivi multimediali in grado di riprodurre musica, scattare foto e girare video. Molti smartphone moderni inoltre sono dotati di touchscreen ad alta risoluzione e web browser che sono in grado di caricare sia normali pagine web sia siti web appositamente creati per i dispositivi mobili. Caratteristica diffusa è inoltre quella di poter installare funzionalità aggiuntive attraverso le cosiddette web app, scaricate dai rispettivi market di vendita.

__________________________________

 

DEF (10-04-2015). Il Documento di Economia e Finanza (o DEF, originariamente Documento di programmazione economica finanziaria o DPEF), è un atto all’interno del quale vengono messe per iscritto tutte le politiche economiche e finanziarie selezionate, decise ed imposte dal soggetto emanatore.

In Italia: Nella contabilità di Stato italiana, esso definisce la manovra di finanza pubblica per il periodo compreso nel bilancio pluriennale. Va presentato dal Governo al Parlamento entro il 10 aprile di ogni anno. Non è una legge, anche se vincola politicamente le decisioni del Governo.

Nel DEF si delineano gli scopi che il bilancio pluriennale intende perseguire e si delimita l’ambito entro cui costruire il bilancio annuale. Scopo del DEF è quello di permettere al Parlamento di conoscere con anticipo le linee di politica economica e finanziaria del Governo; quest’ultimo è politicamente impegnato a redigere il successivo bilancio annuale secondo i criteri che escono dal dibattito parlamentare.

 

__________________________________

 

GIUBILEO (20-03-2015). L’Anno Giubilare viene comunemente detto “Anno Santo”, non solo perché si inizia, si svolge e si conclude con solenni riti sacri, ma anche perché è destinato a promuovere la santità di vita. Può essere: ordinario, se legato a scadenze prestabilite; straordinario, se viene indetto per qualche avvenimento di particolare importanza. Le sue origini risalgono al mondo ebraico quando esso era un anno, dichiarato santo, che cadeva ogni 50 anni, nel quale si doveva restituire l’uguaglianza a tutti i figli d’Israele, offrendo nuove possibilità alle famiglie che avevano perso le loro proprietà e perfino la libertà personale. La Chiesa cattolica ha iniziato la tradizione del Giubileo con Bonifacio VIII nel 1300. All’inizio la cadenza tra un Anno Santo e l’altro era di 50 anni, ma poi fu dimezzata per consentire a ogni generazione di viverne almeno uno, a causa dell’alto tasso di mortalità.

Papa Francesco, invece, appena 2 anni dopo la sua elezione, aprirà l’8 dicembre 2015 il 29esimo Giubileo della storia della Chiesaun Giubileo dedicato al tema della misericordia con 10 anni di anticipo rispetto all’Anno Santo ordinario che si terrà nel 2025 secondo la prassi consolidata negli ultimi secoli di vita della Chiesa.

 

__________________________________

 

QUANTITATIVE EASING (13-03-2015). In italiano allentamento quantitativo, designa si designa una delle modalità con cui avviene la creazione di moneta da parte di una Banca centrale e la sua iniezione, con operazioni di mercato aperto, nel sistema finanziario ed economico. Di fatto la Banca centrale stampa altra carta moneta e la immette nel mercato. Questa operazione ha tre risultati principali: aumenta la liquidità del sistema, evita la deflazione aumentando l’indice dell’inflazione reale e svaluta la moneta nei confronti delle altre. Per quanto riguarda l’attuale manovra in atto da parte della Banca Centrale Europea (BCE) essa ha il proposito di sottrarre alla speculazione finanziaria i debiti pubblici degli stati membri, di facilitare l’accesso al credito per imprese e cittadini e di indebolire l’euro rispetto al dollaro per favorire le esportazioni di paesi come l’Italia e la Spagna, danneggiati da una moneta eccessivamente forte sui mercati internazionali.

 

__________________________________

 

SPREAD (06-03-2015). In italiano «differenza», è un termine che nella terminologia finanziaria può assumere vari significati. Nella sua accezione comune viene inteso come un credit spread, che denota la differenza tra il tasso di rendimento di un’obbligazione e quello di un altro titolo preso a riferimento. Nel caso italiano si misura il rendimento di un BTP (titolo di stato a lunga scadenza) con quello del suo equivalente tedesco (i Bund) con la stessa scadenza. I titoli tedeschi sono presi convenzionalmente come metro di riferimento per la loro stabilità e bassa fluttuazione sul mercato. Per esempio se un BTP con una data scadenza ha un rendimento del 7% e il corrispettivo titolo tedesco ha un rendimento del 3% allora lo spread sarà di 4 punti percentuali ovvero di 400 punti base. La determinazione giornaliera dello spread avviene sulla base delle libere contrattazioni sui mercati dei titoli e quindi, necessariamente, sulle quotazioni del mercato secondario. Uno spread alto determina un alto prezzo per vendere i titoli di stato sul mercato e quindi un aggravamento dei conti pubblici.

__________________________________

 

CONSUELING (27-02-2015). Termine che indica un’attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. Si occupa di problemi non specifici (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente circoscritti (famiglia, scuola, lavoro).

L’attività di counseling è svolta da un counselor, un professionista in grado di aiutare un interlocutore in problematiche personali e private. In base al bagaglio di abilità possedute, le competenze proprie all’attività di counseling possono essere presenti nell’attività di diverse figure professionali quali psicologi, medici, assistenti e operatori sociali, educatori professionali.

Essa è finalizzata a consentire ad un individuo una visione realistica di sé e dell’ambiente sociale in cui si trova ad operare, in modo da poter meglio affrontare le scelte relative alla professione, al matrimonio, alla gestione dei rapporti interpersonali, con la riduzione al minimo della conflittualità dovuta a fattori soggettivi.

 

__________________________________

 

COPTI (20-02-2015). I copti sono i cristiani egiziani nativi, un importante gruppo etno-religioso nel paese. I copti in Egitto costituiscono la più grande comunità cristiana del Medioriente: il cristianesimo era la religione predominante nell’Egitto di epoca romana tra il IV e il VII secolo, fino alla conquista da parte dei musulmani, ed è rimasta la fede di una significativa minoranza della popolazione fino ad oggi. La loro lingua copta è la diretta discendente della lingua egizia, di cui rappresenta l’ultima fase; in seguito alla conquista araba nel VII secolo e la conseguente islamizzazione dell’Egitto, fu gradualmente sostituita dall’arabo ed è oggi una lingua estinta utilizzata solo in ambito liturgico. La maggior parte dei copti aderisce alla Chiesa ortodossa copta, il resto del gruppo è spartito tra la Chiesa cattolica copta e varie confessioni cristiane protestanti. La comunità cristiana egiziana costituisce il 10 per cento circa della popolazione. Essendo una minoranza, i copti sono vittime di una significativa discriminazione nell’Egitto moderno e degli attacchi di gruppi islamici estremisti

 

__________________________________

 

TROIKA (13-02-2015). Il termine troika (dal russo тройка, terzina), nell’ambito della politica dell’Unione europea, indica l’organismo di controllo informale costituito da rappresentanti della Commissione europea, della Banca centrale europea e del Fondo monetario internazionale. A seguito della grande recessione iniziata nel 2008, la troika si è occupata dei piani di salvataggio dei paesi all’interno della zona euro il cui debito pubblico è in crisi, per scongiurare il rischio di insolvenza sovrana e di default, fornendo assistenza finanziaria in cambio dell’istituzione di politiche di austerità. Il suo ruolo – chiave ma senza un trattato internazionale che lo legalizzi – è contestato da numerosi movimenti di sinistra, destra e anti euro per le politiche recessive, di austerità e di selvaggia privatizzazione che metterebbero a rischio le politiche sociali dei paesi europei. E’ spesso vista dalle popolazioni come la lunga mano tecnica degli speculatori internazionali. Per ultimo il suo ruolo è stato delegittimato dal governo greco guidato da Alexis Tsipras che si è rifiutato di incontrarne i membri per ridiscudere il debito greco.

__________________________________

 

SELFIE (06-02-2015). Il selfie, termine derivato dalla lingua inglese, è una forma di autoritratto fotografico realizzata principalmente attraverso una fotocamera digitale compatta, uno smartphone, un tablet o una webcam puntati verso sé stessi o verso uno specchio. La funzione tipica è la condivisione dell’immagine sui social network come facebook.

Proprio questa dimensione “social” e l’assenza di peculiarità o intenzioni artistiche, distinguono il selfie dal tradizionale autoritratto fotografico.

 

__________________________________

 

ARMENI (30-01-2015). Popolo storicamente stanziato nell’Anatolia orientale, attualmente concentrati nella ex Repubblica sovietica d’Armenia con una diaspora in molti paesi del mondo, tra cui la Russia (che ha al suo interno oltre 1 milioni di armeni) e la Francia. Gli armeni hanno popolato l’Anatolia e il sud del Caucaso per oltre 3500 anni. Nella storia moderna sono saliti tristemente alla ribalta per il genocidio di cui sono stati fatti oggetti nell’aprile 1915, durante la Prima guerra mondiale, da parte dei turchi. 1 milione e mezzo di armeni sono stati trucidati o fatti morire di sete e di stenti nel deserto (fonti di parte armeno arrivano a quasi il doppio di morti) perché considerati quinta colonna dei nemici dell’Impero Ottomano e in nome della purezza etnica turca. Talat Pasha, Gran Visir dell’Impero e uno dei maggiori esponenti del movimento dei «Giovani Turchi», è considerato dagli storici come il maggior responsabile. Sarà ucciso da un armeno in Germania nel 1921. Ventuno stati, tra cui l’Italia, riconosco ufficialmente il genocidio armeno ma con l’approssimarsi del centenario nel prossimo aprile anche nel nostro paese autorità locali e nazionali cercano, in nome di problemi «politici e diplomatici», di mettere in sordina le celebrazione. La Turchia, infatti, non riconosce il genocidio armeno, ormai universalmente accertato da storici delle più diverse tendenze e minaccia ritorsioni. Allo stato attuale la questione armena è uno dei maggiori ostacoli per l’adesione della Turchia all’Unione Europea.

 

__________________________________

 

FRANCO TIRATORE (23-01-2015). Locuzione per definire un individuo che, approfittando di modalità segrete di voto o di azione, tradisce il proprio schieramento ed è fuori dai limiti imposti dalle convenzioni sociali. Il termine deriva dal francese franc-tireur, i soldati francesi della guerra del 1870 che praticavano azioni di guerra contro truppe regolari tedesche per evitare l’occupazione.

Nella prassi politica italiana le più frequenti manifestazioni dei franchi tiratori sono avvenute nei voti segreti in Parlamento come durante le elezioni del Presidente della Repubblica o di componente della Corte Costituzionale e del Consiglio Superiore della Magistratura. Per questi motivi i regolamenti parlamentare hanno fortemente limitato – creando non poche polemiche per la libertà di mandato dei parlamentari – il ricorso ai voti segreti, eliminandolo dalla legge finanziaria. L’elezione di Romano Prodi al Quirinale fu bloccata il 19 aprile 2013 da 101 franchi tiratori riconducibili all’area del Pd.

__________________________________

 

JIHAD (16-01-2015). Parola araba che significa «esercitare il massimo sforzo possibile. Il termine ha un ampio spettro di significati, dalla lotta spirituale interiore fino – nella versione corrente – alla guerra santa. I movimenti islamici fondamentalisti la usano in questa ultima accezione, un martirio per il trionfo di Allah, una guerra contro gli «infedeli» (che secondo il Corano, tuttavia, non sono gli ebrei e i cristiani ma i pagani), una mobilitazione militare dei fedeli. E’ da osservare che questo non è il senso in cui viene utilizzata nel Corano, dove la connotazione spirituale prevale su qualunque altra.

__________________________________

 

ISIS (09-01-2015). Acronimo dell’inglese Islamic State of Iraq and Syria (Stato islamico dell’Iraq e della Siria) è uno stato auto-proclamatosi nel gennaio 2014, non riconosciuto dalla comunità internazionale e da nessuno stato membro dell’ONU che lo considerano in tutto alla stregua di una organizzazione terroristica. L’Isis esercita una potestà di fatto e il monopolio delle forza armata su ampie regioni dell’est siriano e dell’Iraq, approfittando della situazione di confusione lasciata in eredità dalla seconda guerra del golfo del 2003. Lo Stato islamico è governato da Abu Bakr al-Baghdadi, autoproclamatosi Califfo (quindi autorità religiosa oltre che civile per i musulmani) assieme a uno staff di collaboratori e rivendica l’eredità del Califfato islamico del IX secolo d.C: tutto il Medio Oriente, il Nord Africa, la Spagna e i Balcani.

__________________________________

PATTO DEL NAZZARENO (19-12-2014). Con questo termine ci si riferisce all’accordo politico firmato tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi il 18 gennaio 2014 con la finalità dichiarata di procedere a una serie di riforme costituzionali tra cui la riforma del titolo V della costituzione, la trasformazione del Senato in Camera delle autonomie senza elezione diretta dei senatori e la riforma della legge elettorale (trattativa sull’Italicum).
Il nome dell’accordo deriva dal nome della via della sede del Partito Democratico, la cui sede è situata nei pressi di Via del Nazareno a Roma. Seppur Renzi neghi che il patto riguardi le vicende giudiziarie e aziendali di Berlusconi e l’elezione del successore di Napolitano al Quirinale, secondo uno schema non sgradito all’ex Cavaliere, numerose fonti politiche e anche frasi del leader di Forza Italia sembrano accreditare questa interpretazione del Patto.

__________________________________

SCANDALO (12-12-2014). Il termine deriva dal greco skàndalon, che significa «ostacolo» oppure «inciampo». Il significato originario del termine rinvia ad azioni che danno cattivo esempio nella vita sia pubblica che privata. Nell’accezione contemporanea uno scandalo è l’effetto di un’azione che turba – o dovrebbe turbare – la pubblica opinione una volta diventata di pubblico dominio. Il turbamento è dovuto, generalmente, più che dall’infrazione al codice morale e/o penale, dal discredito pubblico che ne può derivare alla categoria di cui il soggetto fa parte (medici, giornalisti, politici, neri, rumeni, omosessuali, cattolici…). Visto che la notizia pubblica è il traino principale di uno scandalo, nella nostra società esso viene spesso amplificato – e a volte costruito – da alcuni media che promuovono a scandalo pettegolezzi sulla vita privata o procedimenti giudiziari non ancora definiti che possono stuzzicare la curiosità – anche morbosa – del pubblico.

__________________________________

ITALICUM (5-12-2014). Legge elettorale presentata da Renzi, frutto del «patto del Nazareno» con Berlusconi. Un proporzionale con forti distorsioni maggioritarie: un misto tra sistema spagnolo, il vecchio «Porcellum» di Calderoli e il maggioritario propriamente detto. Sbarramenti al 3% per i partiti in coalizione, all’8% per i non coalizzati e del 12% alle coalizioni stesse. Se la lista più votata dovesse ottenere almeno il 40% dei voti otterrà un premio di maggioranza. Il premio assegnerà alla lista più votata 340 seggi su 617: si tratta del 55% dei seggi. Se invece nessun partito o coalizione arrivasse al 40% scatterebbe un secondo turno elettorale per assegnare il premio di maggioranza. Accederebbero al secondo turno le due liste più votate al primo turno, e il vincente otterrà un premio di maggioranza tale da arrivare al 53% dei seggi (327 deputati). Questa legge elettorale è solo per la Camera, partendo dal presupposto che il prossimo Senato non sarà elettivo e non voterà la fiducia al Governo se dovesse essere approvata la riforma costituzionale.

__________________________________

JOBS ACT (28-11-2014). Legge per il lavoro. La nuova legge che «delega il Governo in materia di riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive» (ancora in attesa dell’approvazione definitiva da parte del Senato), vorrebbe ricalcare un’analogo provvedimento preso da Obama nel 2011. Ma le concezioni, ad oggi, sembrano opposte: negli Stati Uniti la legge si è basata sul concetto di employment, ovvero di piena occupazione mentre la delega al Governo Renzi contiene il superamento dello Statuto dei Lavoratori e si concentra sulla deregolamentazione dei rapporti di lavoro e sulla libertà di licenziamento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 22 giorni, 13 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it