NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 2 FEBBRAIO 2018

M5S: CASE DELL’ACQUA, IL PD ORA  ORA LE INAUGURA

Piombino (LI) – Sabato 3, alle ore 10:30 in via Salgari, s’inaugurerà la prima casa dell’acqua. Si giunge così ad una prima positiva conclusione del lungo percorso che ha portato finalmente anche il Comune di Piombino a dotarsi di questa struttura. Ma per il M5S, che si sente promotore dell’iniziativa, vale la pena ripercorrere la storia di questa faticosa realizzazione per ricordarsi chi è che davvero l’ha voluta.

«Già nella passata consigliatura – inizia il M5S – colsero l’importanza di dotarsi di tale struttura: era innegabile il vantaggio in termini di riduzione della plastica da smaltire, di erogazione di acqua controllata sia chimicamente che organoletticamente in modo superiore, sia di parziale riconoscimento del diritto di accesso ad un bene comune.

Purtroppo, in modo difforme rispetto ad altrove, vollero legare la realizzazione fisica ad una collaborazione con un soggetto privato da individuare tramite gara (si pensava ad un interessamento di Coop per il ritorno d’immagine da ottenere attraverso la pubblicità presso la struttura stessa).

Tale interessamento è poi venuto a mancare, per mutati scenari economici e commerciali della Coop stessa, tanto che due gare andarono deserte.

Preso atto di questo scenario che si andava delineando e tenendo conto del cambio dei vertici societari avvenuto in Asa, già a dicembre 2014 il Movimento 5 Stelle propose una mozione per assegnarne la realizzazione ad Asa, come nel caso delle altre 40 strutture analoghe realizzate nella provincia.

Tale mozione fu respinta dall’attuale maggioranza.

Viste le notizie di stampa, che annunciavano per Coop scenari deficitari e dolorose scelte riorganizzative, ribadimmo nuovamente tale richiesta (mozione presentata il 21/3/2017 e discussa il 7 luglio dello stesso anno), che prevedeva anche la realizzazione di una analoga casa dell’acqua presso Riotorto.

Stavolta – concludono –  ottenemmo l’approvazione della nostra mozione, con l’ASTENSIONE DEL PD, e lo sblocco del percorso. Siamo soddisfatti comunque per l’esito. Pertanto, invitiamo i cittadini ad essere presenti a questa inaugurazione ed a utilizzare la struttura, vigilando sul corretto utilizzo e rispetto della stessa da parte di tutti. L’acqua è di ognuno di noi: difendiamola».

_________________________
ASCOLTA PIOMBINO SI PRESENTA AI CITTADINI E ANNUNCIA IL NUOVO SITO INTERNET

Sabato 03 febbraio alle ore 16:30 all’Hotel centrale, la Lista Civica Ascolta Piombino presenterà il suo nuovo sito internet “www.ascoltapiombino.it” e il programma attualizzato.

Sarà l’occasione per riprendere i molti temi caldi del nostro territorio, dall’economia alle infrastrutture, dal degrado alla sicurezza; parleremo di concretezza e delle necessità di una città che lentamente sta ripiegandosi su se stessa.

_________________________

CINQUE PUNTI BLU SULLA COSTA PER MIGLIORARE I SERVIZI TURISTICI

Piombino (LI) – Al via l’avviso pubblico per l’assegnazione di cinque “Punti Blu” sul territorio comunale, chioschi con possibilità di noleggio ombrelloni e sdraio, attrezzature sportive e infoPoint.
Saranno collocati due sulla costa Est (Perelli1 precisamente nella parte terminale della spiaggia ubicata ad ovest del fosse Acquaviva, e Mortelliccio, nella parte riservata all’addestramento dei cani), due a Baratti (area Centro Velico e un’altra parte nella zona più centrale ma lontano dai bagni), e uno sulla costa urbana, sulla spiaggia sotto Bernardini di viale del Popolo.

“Una iniziativa che ha avuto un grande risposta da parte di potenziali investitori – afferma l’assessore all’urbanistica Carla Maestrini –  e che si inserisce in un più generale insieme di iniziative dell’amministrazione comunale volte a promuovere il turismo nel nostro territorio In questo caso il regolamento del demanio marittimo ha permesso di individuare alcune aree lungo la costa in cui fornire un servizio per i turisti e i cittadini.”

I punti Blu dovranno essere gestiti da personale con brevetto di bagnino e l’istanza dovrà essere trasmessa all’ufficio Demanio Marittimo del Comune di Piombino, via Ferruccio 4 oppure con posta certificata comunepiombino@postacert.toscana.it. E’ ammessa la partecipazione anche contemporanea da parte dei medesimi soggetti per l’assegnazione di più Punti Blu. Le domande dovranno essere presentate entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso e cioè entro il 28 febbraio. Dopo questo termine, le domande eventualmente pervenute saranno a loro volta pubblicate per altri 30 giorni, solamente per le eventuali opposizioni e osservazioni e non per ulteriori istanze concorrenti.
Le domande saranno valutate poi da una conferenza di servizi tra gli uffici e le amministrazioni competenti, per valutare congiuntamente quale tra quelle pervenute risponda maggiormente alla proficua utilizzazione del bene demaniale. In particolare verranno presi in considerazione la capacità di soddisfare le esigenze di proficua utilizzazione del bene demaniale, sulla base di un progetto di gestione che risponda all’interesse pubblico, alla valorizzazione turistica e alla tutela del paesaggio, dell’ambiente e della sicurezza per la balneazione. Sarà data preferenza a istanze provenienti da persone disoccupate o inoccupate.
Il canone demaniale è determinato sulla base della legge. Si tratta pertanto di un canone limitato a poche centinaia di euro all’anno.

_________________________
SUCCESSO PER LA VENDITA DELLE PIGOTTE DURANTE IL PERIODO NATALIZIE

Piombino (LI) – Sono 305 le Pigotte adottate quest’anno, su 325 realizzate, durante la tradizionale vendita di Unicef nelle piazze piombinesi del periodo natalizie. Un risultato molto positivo dovuto anche al lavoro svolto dai volontari che sono stati presenti ai mercatini natalizi e al Rivellino con il tendone dei Vigili del fuoco. La bambola di pezza dell’Unicef, che è sulle piazze dal 1988, ha quindi consolidato il successo dell’omonimo progetto, dedicato quest’anno principalmente ai “Bambini Sperduti”, colpiti da conflitti, violenze, calamità o povertà e alla ricerca di una vita migliore.

Fondamentale è stata anche la collaborazione con gli istituti scolastici locali: la scuola media Guardi (con le sezioni di Via Torino, Salivoli, Riortorto) e il primo circolo didattico D.Alighieri (plessi di P.zza Dante, Riortorto, Populonia, Via XXV aprile). Insieme alle scuole non è mancato il contributo delle associazioni, tra cui il CIASA, l’Associazione Il Falcone, la Pubblica Assistenza, Spazio H, mentre tra i privati hanno contribuito le Sig.re Carmela Arena, Maria Luisa Lisi, Paola Barberi e la volontaria Unicef Rita Baldi.

Proprio quest’ultima ha realizzato un meraviglioso “Gruppo natalizio di Pigotte” chiamato “La famiglia di Babbo Natale”, che è stato sorteggiato il 23 dicembre tra tutti coloro che hanno effettuato un’adozione. La fortunata vincitrice è stata la Sig.ra Giusy Giangreco.

“Unicef ringrazia con tutto il cuore l’amministrazione comunale e tutti coloro che, in diverso modo, hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa – afferma la rappresentante locale Maria Gestri – ricordando che, in oltre 19 anni, questo progetto ha reso possibile raccogliere oltre 27 milioni di euro e salvando così oltre un milione e mezzo di bambini nel mondo.”

L’ormai noto slogan “Una pigotta adottata, una vita salvata” significa proprio questo: – ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi materialmente “crea” la bambola,  a colui che l’adotta e, in ultimo, al bambino che beneficerà di questo lavoro di collaborazione ricevendo l’aiuto di cui ha bisogno.

“Perché solo insieme si possono ottenere grandi traguardi, ed il cerchio simbolico citato da Unicef, non è altro che il cerchio della vita, un cerchio di vita e di speranza – conclude Maria Gestri.

______________________________

LO SPAZIO GIOCO “MARAMEO” SI PRESENTA. OPEN DAY AL CENTRO GIOVANI

Piombino (LI) – Un “Open day” per presentare le attività dello Spazio gioco “Marameo” in occasione delle iscrizioni alla frequenza pomeridiana del servizio.

Sabato 3 febbraio dalle 16 alle 19 nell’auditorium del Centro Giovani De Andrè il Comune di Piombino, assessorato alla Pubblica Istruzione, organizza una festa/incontro con le famiglie per far conoscere lo Spazio gioco, in collaborazione con il circolo culturale Samarcanda,  dell’associazione “Nati per leggere” e della biblioteca comunale.

“E’ dovere dell’amministrazione comunale creare le condizioni affinchè tutti i bambini possano usufruire di servizi ludico-educativi per la loro crescita culturale e personale – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Margherita Di Giorgi. Ringrazio tutti i volontari, le educatrici e i funzionari della biblioteca comunale per la disponibilità e la sensibilità dimostrata in questo importante e delicato compito”.

Nel corso della festa saranno organizzate attività di animazione per i bambini: i volontari di Samarcanda si dedicheranno a truccare e intrecciare i capelli dei bambini; le educatrici dello Spazio Gioco Marameo proporranno giochi e laboratori; musica e si ballerà con Mamadou.

Inoltre verrà allestito uno spazio informativo sull’offerta dei servizi educativi del comune, grazie al quale le famiglie potranno ricevere informazioni sia sull’iscrizione pomeridiana gratuita allo Spazio Gioco Marameo che su tutti gli altri servizi; verrà proposto materiale e progetto pedagogico del territorio.

All’iniziativa sarà presente anche la biblioteca Falesiana con un punto prestito libri, la presentazione dei servizi della biblioteca ai bambini e alle famiglie.

I volontari dell’associazione “Nati per Leggere” saranno a disposizione per le letture di storie con il supporto del mediatore culturale di Samarcanda che tradurrà per i bambini stranieri.

Lo Spazio Gioco Marameo è un servizio con carattere educativo e flessibile rivolto ai bambini tra i 18 mesi ai 3 anni, in grado di rispondere alle nuove e diversificate esigenze delle famiglie.  Dal 1 febbraio 2017 lo Spazio Gioco è aperto anche nel pomeriggio, dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 20, e al sabato mattina dalle 8 alle 13.

______________________________

BARTALINI (LEU): “INCREDIBILE CHE NON SI RIESCA A CACCIARE REBRAB”

“Se non ci fosse in gioco la vita lavorativa di migliaia di persone, ci sarebbe da ridere sull’ennesimo incontro al Mise tra il ministro Calenda e i sindacati, alla presenza di Nardi e Rossi. Dopo tre anni le istituzioni sono ancora alla ricerca di un modo per rimandare a casa un imprenditore assolutamente inadempiente”. A dichiararlo sono Cinzia Bartalini e Alessandro Brunini, candidati di Liberi e Uguali alle elezioni del 4 marzo.

“È incredibile che a distanza di così tanto tempo ancora non ci siano le condizioni per dichiarare ufficialmente l’insolvenza programmatica di Rebrab. Come è possibile? Piombino è un ‘malato agonizzante’ e di questo sono responsabili tutti quei soggetti, nazionali e locali, che dall’inizio hanno creduto e sostenuto quel  progetto industriale. Un progetto che non è mai decollato e questa attesa ha condotto il territorio in una crisi buia: il reddito procapite medio si è dimezzato così come il potere di acquisto, innescando una spirale dantesca che ha portato ad una implosione dell’economia locale”.

“Di tempo – insistono – ne è stato perso fin troppo, è l’ora di agire. Se la strada dei ricorsi è lunga e di incerta soluzione, bisogna dialogare e trovare una strategia di uscita. L’unica certezza è che le colpe di altri non possono ricadere sui lavoratori e su un territorio già  stremato. Chiediamo un atto del governo, con lo stanziamento di finanziamenti per un piano di risanamento ambientale e bonifiche, stabilendo quali impianti vanno salvati e quali demolire. Occorre poi una gara trasparente per un progetto industriale siderurgico serio, adeguare le infrastrutture viarie e ferroviarie e rientrare in possesso dell’enorme area industriale e portuale, per avere nuove opportunità  che garantiscano un’occupazione vera. Quella che restituisce dignità e qualità alla vita”.

___________________________

I CANDIDATI NOI CON L’ITALIA-UDC DELLA PROVINCIA DI LIVORNO

L’UDC della provincia di Livorno presenta i suoi candidati nella lista Noi con L’Italia-UDC nei collegi plurinominali alla Camera dei Deputati ed al Senato.

Nel collegio senatoriale “Toscana 2” (AR – PI – LI – GR – SI) sono candidati:

–              Luigi Coppola, segretario provinciale UDC Livorno, membro di direzione regionale (UDC Toscana) e consigliere nazionale dell’UDC. Membro del consiglio direttivo e della giunta del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano;

–              Felice Vivo, avvocato, coordinatore UDC Livorno e membro del comitato regionale dell’UDC della Toscana.

Nel collegio della Camera dei Deputati “Toscana 2” (PI – LI – POGGIBONSI) è candidato:

–              Massimo Aurioso, operaio della Magona di Piombino, coordinatore UDC Piombino-Val di Cornia e membro del comitato regionale dell’UDC della Toscana.

 

_____________________________

ASCOLTA PIOMBINO: RITORNEREMO SUL TEMA CENTRO STORICO

«Non sono bastate le sessanta firme che accompagnavano la mozione di Ascolta Piombino sul Centro Storico – inizia Riccardo Gelichi –  l’impegno per il Comune sarebbe stato soltanto quello di ascoltare i cittadini attraverso un percorso partecipato. La richiesta era minima, proprio per testare il livello di disponibilità e di volontà di ascolto di un’amministrazione ormai chiusa in un soliloquio autoreferenziale.

Il Centro Storico è ben gestito, colmo di progetti in divenire, queste le controdeduzioni del Comune alle numerose problematiche evidenziate nella mozione, che vanno dalla gestione dei rifiuti al degrado generale, dallo stato delle pavimentazioni agli schiamazzi notturni, dagli atti vandalici alla necessità di maggiori controlli.

Ascolta Piombino già nel 2013 aveva elaborato una serie di proposte per il centro Storico. A questo punto glielo diremo noi al Comune cosa serve per Centro Storico, ci confronteremo con i cittadini,  ribadendo successivamente una serie di proposte precise che riproporremo nel prossimo Consiglio; è una sfida contro un muro di gomma fatto di silenzi, che spera nell’avvilimento e nello sconforto dei cittadini, ma che ci trova più determinati di prima».

Riccardo Gelichi

Lista Civica Ascolta Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.2.2018. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 17 giorni, 13 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it