NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 NOVEMBRE 2015

PIOMBINO: CONSIGLIO DI FABBRICA I SINDACATI PREPARANO LE STRATEGIE

Oggi alle 15 si riunisce il consiglio di fabbrica della Acciaierie di Piombino. Alla riunione partecipano i segretari nazionali Mauro Faticanti (Fiom), Mario Ghini (Uilm) e sandro Pasotti (Fim).

L’incontro ha lo scopo di fare il punto sulla situazione di Aferpi in merito alla cronologia e i tempi di attuazione del piano industriale. Un passaggio importante in vista dell’incontro al ministero programmato per venerdì 20 con il ministro dello sviluppo economico Federica Guidi che, assieme ad Issad Rebrab, il 30 giugno scorso, aveva firmato il passaggio da Lucchini ad Aferpi.

_______________________
PIOMBINO: E’ MORTO L’IMPRENDITORE SERGIO PELAGATTI

E’ morto il 9 novembre all’età di 85 anni Sergio Pelagatti.  Imprenditore edile molto conosciuto a Piombino con la propria ditta, poi ereditata dai figli, ha realizzato molte strutture in città sin dal primo dopo guerra.

Famoso cacciatore ed allevatore di Setter inglesi, con i suoi animali, ambitissimi tra i cacciatori della nostra regione, Sergio ha vinto negli anni numerosi premi regionali e nazionali.

Il funerale si terrà lunedì 16 novembre alle ore 11 presso la chiesa della Misericordia di Piombino, dopo il quale la salma di Sergio Pelagatti sarà trasferita a Livorno per la Cremazione. Lascia tre figli, Mario Franco e Anita,  e sei nipoti.

________________________
CAMPIGLIA: SICUREZZA E BILANCIO IN SALA MONTOMOLI

Campiglia Marittima (LI) – Oggi alle 15 nella sala «Montomoli» di via Roma si riunisce il consiglio comunale. Tra i vari punti in esame, presentati all’ordine del giorno, anche la variazione del fondo di riserva del bilancio 2015.  Fra gli altri argomenti, e in particolare per quanto riguarda il settore relativo all’assetto del territorio, al quarto punto nell’ordine del giorno, ci sarà la relazione sulla delibera di giunta 115/2015.

Si tratta di un atto d’indirizzo ai tecnici degli uffici che saranno chiamati a valutare la possibilità di approvare varianti anticipatrici alla revisione del piano strutturale e del regolamento urbanistico e di allineare gli strumenti urbanistici con le nuove normative regionali.

Per quanto riguarda un altro importante settore, di carattere strategico e in emergenza, quello dei servizi sociali e affari economici, il Consiglio comunale nella seduta odierna si occuperà della cessione in proprietà di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Il consiglio comunale passerà poi all’esame delle mozioni e delle interpellanze. Fra queste spicca la richiesta del Movimento 5 Stelle sulla sicurezza degli scuolabus e degli autobus del trasporto pubblico, un tema molto dibattuto e su cui si concentrano le preoccupazioni di molti cittadini e genitori.

____________________________

ENEL: RICOLLOCATI I LAVORATORI ESCLUSI DAL CAMBIO APPALTO DEL PORTIERATO

Piombino (LI) – I 7 lavoratori che erano stati esclusi nel cambio appalto del portierato delle centrali Enel in provincia di Livorno sono stati riassunti da una società di Grosseto che opera nella vigilanza.

“Siamo propensi a credere – dice Giordano Fioretti, che segue la vertenza per la segreteria Filcams Cgil provincia di Livorno – che questa azienda sarà chiamata a subentrare nel subappalto del portierato Enel, in quanto l’azienda che in precedenza non ha riassorbito il personale a tempo indeterminato avrebbe violato la clausola sociale, che invece Enel sembra aver inserito nel bando”.

Una vicenda intricata, che ancora una volta sottolinea la debolezza dei lavoratori degli appalti “La situazione si definirà soltanto la prossima settimana – prosegue Fioretti – ma intanto il reimpiego dei lavoratori è un primo traguardo, raggiunto grazie all’impegno di più rappresentanti sindacali e categorie, che hanno tenuto alta l’attenzione sul destino di questi 7 lavoratori”.

In attesa che i rapporti tra società siano definiti, i rappresentanti dei lavoratori hanno già preso contatti con la nuova azienda per salvaguardare anche i livelli reddituali dei lavoratori “Sperando che la situazione si stabilizzi velocemente – conclude Fioretti – stiamo già dialogando con i nuovi datori di lavoro per salvaguardare anche i livelli reddituali dei lavoratori in questione”.

________________________

EX TRW LIVORNO, ROSSI: “REGIONE IN PRIMA LINEA, RILANCIAMO LAVORI DI PUBBLICA UTILITÀ”

FIRENZE – Lavori di pubblica utilità, sostegno a lavoratori in mobilità, risorse per la formazione e la reindustrializzazione, richiesta al governo di incontro per gli ammortizzatori, proposta di una cabina di regia locale operativa. Il presidente della Regione Enrico Rossi ha incontrato stamattina a Palazzo Strozzi Sacrati rappresentanti sindacali e delle istituzioni livornesi (Comune e Provincia) per discutere la difficile situazione dei lavoratori in mobilità della ex Trw Automotive ed ha elencato tutte le misure attivate nell’ultimo anno (e quelle che saranno attivate) per cercare di dare una risposta alla situazione critica che sta attanagliando tutta la costa toscana, con particolare attenzione a Livorno.

“La Regione – ha detto Rossi – ha messo in funzione tutti gli strumenti che ha a disposizione e rispettato tutti gli impegni col territorio. Abbiamo ottenuto il riconscimento di area di crisi complessa per Livorno e si stanno attivando tutti gli interventi previsti dall’accordo di programma, sia per quanto riguarda il porto che la reindustrializzazione. Abbiamo previsto incentivi per chi assume lavoratori in mobilità, con 1,5 milioni di euro; ad inizio 2016 partiranno i bandi per la formazione di questi lavoratori con un altro milione e mezzo; sempre a febbraio saranno attivati bandi per la reindustrializzazione, con altri 20 milioni. Non scordiamoci dei 5 milioni, a bilancio, per il polo tecnologico, progetto sul quale il Comune è chiamato a procedere. A tutto questo – ha proseguito il presidente – aggiungiamo la lettera inviata al ministro Pol etti, per ottenere il prolungamento degli ammortizzatori sociali, punto molto importante sul quale ci stiamo adoperando affinchè la richiesta possa essere accolta dal governo. Inoltre, dopo la prima sperimentazione che permetterà a 66 lavoratori livornesi di poter avere un sostegno al reddito, sui lavori di pubblica utilità c’è la volontà di partire con un nuovo bando ad inizio anno per le aree di crisi, chiedendo un cofinanziamento del 50% ai comuni interssati”.

Rossi, in conclusione, ha ribadito l’opportunità di creare un tavolo di lavoro o cabina di regia a livello locale. “Il tavolo deve essere guidato dal Comune e ad esso devono sedersi tutti gli attori coinvolti: imprese, istituzioni, sindacati. Da questo tavolo devono uscire proposte concrete e operative. Da parte mia garantisco il supporto e la partecipazione della Regione”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.11.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    37 mesi, 10 giorni, 10 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it