NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 4 SETTEMBRE 2011

PIOMBINO: PUBBLICATE LE GRADUTORIE DEFINITIVE PER I CONTRIBUTI AFFITTO

Sono state pubblicate le graduatorie definitive per l’assegnazione dei contributi a integrazione dei canoni di affitto per il 2011.

Sono 321 le domande ammesse, di cui 284 in fascia A e 37 in fascia B, 26 gli esclusi per mancanza di requisiti o per irregolarità nella presentazione della domanda. Il contributo erogato agli aventi diritto sarà riferito al 2011 e non potrà superare i 3.100 euro per i richiedenti in fascia A e di 2.325 euro per quelli in fascia B, con possibilità di una riduzione per soddisfare il maggior numero di richieste. Le graduatorie sono consultabili all’albo pretorio, presso l’Ufficio politiche sociali lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9,30 alle 13 e Urp del Comune di Piombino tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il mercoledì dalle 15 alle 17,30. Per informazioni 0565 63388; 63287; Urp 0565 63274 www.comune.piombino.li.it. Lo scorso anno il Comune ha liquidato 210 richieste in fascia A, a fronte di 286 domande.

 __________________________

LIVORNO: ANCHE FIM E UILM DAVANTI ALLA PREFETTURA

FIM E UILM saranno presenti domani al presidio organizzato da Cisl e Uil davanti alla Prefettura di Livorno, per manifestare contro la manovra finanziaria ritenuta inadeguatache «deve esserecorretta e resa socialmente più equa, perché – sostengono le segreterie provinciali di Fim e Uilm – non èsostenibile chei sacrifici maggiori vengano come sempre ripartiti sui lavoratori dipendenti e pensionati».

E il segretario della Cisl Francesco Scappini replica anche ai giovani socialisti che pur non appoggiando lo sciopero dalla Cgil del 6 in una nota hanno parlato di immobilismo della Cisl e Uil. «Nessun immobilismo – spiega Scappini – ma solo senso di responsabilità. Intanto lunedì saremo davanti alla Prefettura, e poi grazie all’intervento dei segretari nazionali di Cisl e Uil il governo ha accantonato la questione del Tfr e quella dei contributi figurativi. Siamo mobilitati per lottare contro gli sprechi e gli evasori. Lottiamo credendo che lo sciopero del 6 faccia perdere solo il salario ai lavoratori senza risolvere niente, così come con senso di responsabilità pensiamo che la caduta del governo sarebbe oggi la cosa peggiore».

__________________________

CS: PIENO SOSTEGNO ALLO SCIOPERO DEL 6 SETTEMBRE E ALLA CGIL

Riceviamo e pubblichiamo da PdCI e PRC.

«Di fronte alla macelleria sociale che il governo sta mettendo a punto lo sciopero generale del 6 settembre, proclamato dalla Cgil, è l’unica risposta necessaria, utile e logica.
Coloro che esprimono dubbi e perplessità non vedono, o fanno finta di non vedere, la portata negativa della manovra, che colpirà giovani, lavoratori, pensionati ed enti locali coma mai prima d’ora. L’adesione allo sciopero è il modo migliore per dire no alle misure assolutamente inique di questo governo di incapaci.

Le iniziative che i metalmeccanici livornesi hanno organizzato ieri, 2 settembre, e la partecipazione che le ha caratterizzate, mostrano la maturità dei lavoratori e dei loro sindacati a partire dalla CGIL. Essi infatti hanno ormai chiara la necessità di costruire un’alternativa forte alle politiche che sta portando avanti la banda delle destre al Governo del Paese. Faremo quanto possibile, pertanto, per far sì che lo sciopero del 6 settembre veda la più ampia partecipazione possibile».

Michele Mazzola PdCI – federazione della Sinistra

Lorenzo Cosimi PRC – federazione della Sinistra

________________________________

SAN VINCENZO: LA MUSICA DI PAOLO CONTE IN PIAZZA

L’estate sanvincenzina si chiude in bellezza con la musica del grande cantautore piemontese Paolo Conte.

Sabato 3 settembre alle ore 22, infatti, in Piazza Unità d’Italia, sarà possibile ascoltare i suoi brani più famosi eseguiti durante il concerto gratuito  “Tributo a Paolo Conte”.

Un appuntamento da non perdere, dunque, per chiudere l’estate con la più bella musica italiana.

_______________________________

GIOVANI SOCIALISTI TOSCANA: ERRORE MANIFESTARE IL 6 SETTEMBRE

Riceviamo e pubblichiamo.

«Ancora una volta la CGIL non perde occasione per aumentare il divario che separa le varie sigle sindacali e gli appartenenti a esse: in un momento di crisi come questo, dove lavoratori, famiglie, pensionati e l’intero sistema italiano sono in forte crisi, la divisione sindacale e quanto mai inaccettabile e inopportuna.

Invece di fare come ‘un uomo solo al comando’, la CGIL avrebbe potuto optare per una grande manifestazione insieme alle altre sigle sindacali, partiti e associazioni e soprattutto coinvolgendo tutto il tessuto sociale di questo Paese che ormai da tempo non riesce più a darsi un futuro certo.

In questo modo avremmo ottenuto certamente risultati migliori e un effetto più dirompente sull’opinione pubblica e sul Governo che nonostante tutto, non riesce a capire che è giunta l’ora di andare a casa.

Con questo sciopero solitario la CGIL si dimostra un sindacato indebolisce ancora di più la difesa del lavoro in Italia in quanto secondo noi non è così che si difendono i lavoratori né tutelano i loro diritti ma è una semplice propaganda politica che probabilmente serve a calmierare le fronde più estreme della CGIL stessa.

Non per questo però, noi giovani socialisti toscani, difendiamo UIL, CISL e UGL, che non hanno ancora mosso le loro organizzazioni per dire un NO secco a questa manovra finanziaria che indebolisce certamente il Paese e rende ancora più precarie le fasce più deboli di questa nazione.

Sarebbe bello se ci trovassimo tutti insieme in piazza per dire BASTA non solo a questo governo ma a tutta la classe politica che da più di vent’anni ha responsabilità di questa Italia: noi giovani vogliamo tornare ad avere delle certezze e vogliamo difendere i nostri diritti, per cui avanziamo la proposta di aprire un tavolo a tutti quelli interessati per iniziare a discutere di un cambiamento drastico dell’andamento del nostro amato Paese».

 

Luca Baragatti – Segretario FGS Toscana

Valerio Rossi – Coordinatore FGS Pisa

 __________________________

IL PD RACCOGLIE LE FIRME CONTRO LA “PORCELLUM”

La Federazione PD Val di Cornia – Elba lancia sul territorio la raccolta firme per l’abrogazione dell’attuale legge elettorale detta “porcellum”. I moduli saranno reperibili già da stasera presso la Festa Democratica di Piombino e dai prossimi giorni in tutte le sezioni del territorio.

«Ora che la legislatura è giunta nella sua fase finale é quanto più necessario sostituire questa legge elettorale con una nuova norma più rispettosa dei cittadini che hanno il diritto di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento. Il PD è il primo partito che ha presentato una proposta di legge in questo senso. L’iniziativa referendaria ci aiuterà senz’altro a mettere il Parlamento di fronte alla necessità di cambiare la legge elettorale prima di andare alle elezioni che auspichiamo, data la realtà dei fatti, arrivino il prima possibile. In seguito verranno rese note le iniziative di raccolta firme che saranno organizzate nel resto del territorio».

Federazione PD Val di Cornia – Elba

 ______________________________

SAN VINCENZO: CAMBIANO GLI ORARI DI APERTURA DELLA STAZIONE ECOLOGICA

Sarà modificato a partire da sabato 10 settembre l’orario di apertura della stazione ecologica in località Guardamare.

Il punto di raccolta  rimarrà dunque aperto dal lunedì al venerdì, quando non festivi, dalle ore 8 alle ore 12.30 e dalle ore 14 alle 18. Il sabato, quando non  festivo, sarà aperta dalle ore 7.30 alle ore 13.30.

Con questa modifica l’orario di apertura al pubblico aumenterà di due ore e mezza a settimana e i cittadini che avranno necessità di conferire i rifiuti presso la stazione ecologica il sabato pomeriggio potranno comunque usufruire delle due isole ecologiche a San Carlo e in località la Valle.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.9.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    18 mesi, 23 giorni, 1 ora, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it