NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 7 APRILE 2020

CAMPIGLIA: BUONI SPESA CIRCA 200 DOMANDE, DA MARTEDI’ POMERIGGIO LA CONSEGNA

Tutti i richiedenti saranno avvisati telefonicamente per le modalità.

E’ scaduto ieri 6 aprile alle 12.00 il termine per presentare al comune di Campiglia la domanda per l’ottenimento dei Buoni spesa attivati grazie al fondo del governo che ha assegnato a Campiglia una somma di circa 80mila euro.

I buoni saranno distribuiti da domani, martedì 7 aprile, nel pomeriggio. I richiedenti saranno avvisati telefonicamente e riceveranno tutte le informazioni necessarie sulle modalità di erogazione.

Le domande ricevute sono state circa 200 e sono al momento in corso di valutazione. Gli uffici comunali preposti chiameranno tutti per comunicare l’esito della domanda, sia che sia stata accolta, sia che sia stata rifiutata per mancanza dei requisiti indicati nel bando. Ulteriori dettagli saranno forniti nella mattinata di domani.

_____________________________

PROROGATO ALL’8 MAGGIO IL TERMINE PER I CONTRIBUTI AL NUOVO PIANO STRUTTURALE INTERCOMUNALE

San Vincenzo (LI) – A seguito della situazione di emergenza legata all’epidemia di Covid – 19, che ha coinvolto tutta l’Italia, l’Amministrazione Comunale di San Vincenzo, in accordo con le Amministrazioni Comunali di Sassetta e Suvereto, ha deciso di prorogare al prossimo  8 maggio il termine per presentare contributi utili alla formazione del Piano Strutturale Intercomunale.

Si ricorda che per presentare il proprio contributo in modo semplice ed intuitivo, basterà collegarsi al SIT (Sistema Informativo Territoriale) del comune di San Vincenzo cliccare su PSI, (indirizzo web: https://maps3.ldpgis.it/sanvincenzo/?q=psi ) e sulla Mappa dei Contributi presente nella pagina utilizzando “Aggiungi contributo”.

Gli stessi potranno essere comunque inviati anche tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comunesanvincenzo@postacert.toscana.it o presso il protocollo del Comune.
I contributi potranno essere comunque inseriti dall’ufficio nella suddetta mappa per consultarli in un quadro complessivo.

______________________________

CORONAVIRUS, PIOMBINO RINUNCIA AGLI AFFITTI PER LE ATTIVITÀ SOSPESE

Marzo e aprile gratuiti per i locali di proprietà del Comune, ecco come fare richiesta.

Viste le ripercussioni economiche che l’emergenza Coronavirus comporta in particolare per le attività commerciali, l’amministrazione comunale ha deciso di rinunciare agli affitti dei locali in uso alle attività d’impresa interessate dalla sospensione imposta dai decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Il tessuto economico della città – spiegano Paolo Ferracci, assessore al Bilancio, e Sabrina Nigro, assessore alle Attività produttive – ha bisogno di sostegno concreto per superare questo difficile momento. Se vogliamo che le saracinesche abbassate tornino ad alzarsi quando tutto questo sarà finito dobbiamo supportarci gli uni con gli altri e dimostrare di essere una comunità: questo significa comprare a Piombino e sostenere in ogni modo possibile le attività cittadine. Il Comune ha già in cantiere dei progetti utili ad agevolare le attività in questo momento di crisi ma, intanto, abbiamo pensato di rinunciare alle due mensilità per dare un po’ di respiro ai commercianti. In questo momento qualche sacrificio da parte di tutti è inevitabile, ci auguriamo che questa decisione possa essere uno stimolo per gli altri proprietari di locali commerciali a fare altrettanto se possibile: in questo difficile momento dobbiamo dimostrare di essere una comunità e di saperci aiutare gli uni con gli altri”.

Per accedere allo sgravio, i proprietari di attività d’impresa che hanno in affitto locali di proprietà del Comune di Piombino dovranno presentare una richiesta scritta all’ufficio Patrimonio compilando il modulo disponibile sul sito del Comune (https://www.comune.piombino.li.it/pagina2108_corona-virus.html) e inviarla firmata digitalmente tramite pec a comunepiombino@postacert.toscana.it. Chi non dispone di pec o firma digitale può compilare il modulo e inviare la scansione all’indirizzo nmonteleone@comune.piombino.li.it con la copia del documento d’identità del richiedente. Come ultima opzione è possibile inviare il modulo in originale e la copia del documento d’identità via posta in via Ferruccio 4.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.4.2020. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 18 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it