NATALE 2017: NASCE IN UNA GROTTA UN BAMBINO

Il presepe realizzato al Sacro Cuore a Piombino

Betlemme, 25 Dicembre anno 0 – Nato in una grotta un bambino. I genitori si erano recati nel luogo per un censimento imperiale nelle province di Siria e Giudea. Al piccolo è stato dato nome “Gesù”.

Alcuni residenti riferiscono che durante la notte in una grotta alla periferia della città è stato dato alla luce un bambino. Questo a causa della mancanza di camere disponibili nelle locande del paese. I due infatti si erano recati a Betlemme per adempiere all’obbligo del censimento imperiale, ma non trovando alcun alloggio disponibile, la giovane madre ed il suo sposo alla fine hanno seguito i consigli di una locandiera che ha indicato loro una grotta nelle campagne circostanti, probabilmente una stalla,  dove hanno trovato riparo e dove poi è nato il bambino.

Alcuni dei presenti riferiscono anche di uno strano fenomeno astronomico, ipoteticamente collegato alla nascita di questo bambino, che ha destato grande stupore. Una specie di cometa nel cielo sembrava infatti che guidasse le persone in quel luogo, richiamando così molti pastori che si sono recati a festeggiare il nuovo nato. Alcuni riferiscono perfino di aver sentito cantare “Gloria a Dio nell’alto dei cieli” senza però mai riuscire a definire da dove arrivassero tali voci.

La mamma, Maria, è una giovane di Nazaret, una città della Galilea; il marito, Giuseppe, doveva raggiungere Betlemme in quanto discendente della stirpe davidica. Al piccolo è stato dato nome “Gesù”, cioè “la Salvezza di Dio“. Alcuni saggi astronomi, giunti a Betlemme da oriente nei giorni successivi per adorare il bambino, hanno ipotizzato dai segni che questi sia il Messia lungamente atteso dal popolo ebraico e annunciato dai profeti.

________________________________________

Piombino (LI) – Un altro anno è trascorso e siamo nuovamente qui a celebrare la nascita di un bambino. Imbottiti di panettoni e, per chi può, regali costosi, tendiamo a dimenticare il significato di questa festa che ci ricorda chi siamo, e quali sono le nostre origini e le nostre tradizioni tramandate da generazioni. E questo a prescindere dalla fede.
Più di duemila anni fa è nato un bambino, e da quel giorno più nulla è stato uguale a prima.

BUON NATALE 2017 DAL CORRIERE ETRUSCO.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.12.2017. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 24 giorni, 15 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it