NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 GENNAIO 2016

M5S: TOR DEL SALE ED IL SALVATORE DE “L’UNITÀ”

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle di Piombino.

«Torna a circolare in questi giorni l’ipotesi di riqualificazione di Tor del Saleampiamente sponsorizzata dall’amministrazione comunale. Sulle pagine del Tirreno si parla di un accordo preliminare tra ENEL e il gruppo Piacentini, operante da anni nel settore dell’edilizia pubblica con investimenti in grandi opere sia in Italia (nota la partecipazione del gruppo alla costruzione del MOSE di Venezia) che all’estero (Libia e Brasile ma non solo). Già da mesi avevamo auspicato che l’amministrazione comunale operasse in discontinuità col passato, aprendo subito ad un percorso ampio e condiviso con la cittadinanza e le organizzazioni territoriali.

Ribadiamo ancora una volta quanto decisivo sia il potere di indirizzo della politica quando si ha a che fare con investimenti ingenti sul territorio; é proprio lo stesso Piacentini infatti ad ammettere che le operazioni avranno bisogno della collaborazione delle amministrazioni comunali, anticipando la richiesta di una variante urbanistica di quell’area, ed é proprio qui che la politica dovrebbe intervenire, governando i cambiamenti in maniera attiva e non semplicemente subendo passivamente ogni decisione di chi intende investire sul nostro territorio, come abbiamo avuto modo di vedere fino ad oggi.

D’altronde Dino Piacentini (a capo del Gruppo omonimo) le dinamiche politiche le conosce molto bene, così come conosce bene il PD. È INFATTI PROPRIETARIO DI MINORANZA DELL’UNITÀ, il cui aumento di capitale (che gli consegna una quota azionaria del 40%) ha in un certo senso “salvato” dal fallimento e fatto risorgere dalle ceneri il giornale che fu di Gramsci. La sua vicinanza al Premier Renzi, di cui in molti dicono sia tra i più generosi finanziatori già dai tempi delle prime Leopolde, non è in discussione. Tuttavia alcun progetto ufficiale ci è stato fornito, ci risulta quindi difficile giudicarne la credibilità e la sostenibilità. Intendiamo però porci anche stavolta in maniera costruttiva e propositiva nei confronti dei processi decisionali: invitiamo quindi il Sindaco di Piombino alla massima trasparenza, coinvolgendo sin da subito i cittadini e le forze politiche, compreso quelle di opposizione, e presentando in maniera dettagliata un progetto che siamo sicuri conoscerà alla perfezione avendo più volte dichiarato il suo parere favorevole in merito.

Dal canto nostro, chiediamo sin da ora la collaborazione delle parti sociali chiamate in causa, cittadini, associazioni, commercianti e sindacati, auspicando un fronte unitario che riesca a coinvolgere chi amministra questa città in un ragionamento più ampio: quale futuro vogliamo per Piombino?».

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

______________________________

SAN VINCENZO: SI COMINCIA IL 27 GENNAIO CON IL FILM «UNA VOLTA NELLA VITA»

Il prossimo 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, al teatro «Verdi», si svolgerà la proiezione del film «Una volta nella vita» di Marie Castille Mention. Alle 9 per gli studenti, alle 21 la proiezione gratuita per la cittadinanza.

Sabato 30 gennaio, nella biblioteca comunale «Calandra», alle 16.30, si terrà l’incontro dal titolo «La comunità ebraica livornese di fronte alle leggi razziali e alla persecuzione» al quale interverrà la direttrice di Istoreco Catia Sonetti. Sabato 6 febbraio, in biblioteca alle ore 16.30, lo staff della rivista Storica «Venturina Terme» parlerà de «L’abolizione degli usi civici a Campiglia».

Giovedì 18 febbraio, sempre alle ore 16.30, si svolgerà l’incontro con il professor Enrico Miletto dell’Università di Torino sul tema «I profughi istriani nel quadro dell’Italia postbellica» e con Mario Cervino, presidente dell’associazione Giuliano Dalmata di Livorno. Sabato 20 febbraio, infine, in biblioteca alle ore 16.30, sarà inaugurata la collezione di Leopoldo Pellegrini «Una storia di eccellenza», a cura di Roberto Saggini. Entro la fine del mese di gennaio –chiude l’assessore Maria Favilla – si concluderà anche la gara pubblica per la nuova gestione del teatro «Verdi»: questo ci permetterà di riprendere le attività teatrali e i relativi servizi».

____________________

“E’ LA VERTENZA PIOMBINO, CON LA PROROGA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI”

Le RSU RSU AMCOR, RSU EDISON, RSU ELETTRA, RSU SOL sono preoccupate per la situazione delle aziende dell’indotto Aferpi.

«Il recente accordo stipulato al Mise con Aferpi in riferimento al costo dell’energia elettrica è sicuramente un fatto significativo, ma deve rappresentare solo il primo passo di un percorso di cui il più ampio comparto industriale di Piombino deve fare parte.

Durante l’incontro del 19 Dicembre infatti è stato deciso di analizzare solo in un secondo momento la situazione dell’azienda Arcelor e di non affrontare ancora la situazione delle altre aziende energivore del comparto industriale, come ad esempio SOL.

Il comma 2 dell’articolo 9 del Bollettino Ufficiale nr.28 della Regione Toscana del 15.07.2015 prevedeva infatti che “indipendente da quanto previsto dal primo comma del presente articolo, sempre ai sensi dell’art.12 dell’Accordo (di Programma), al fine di favorire una migliore efficienza nella gestione dell’energia all’interno del più ampio comparto industriale di Piombino, le parti (Mise, Regione Toscana) si impegnano altresì ad individuare concrete forme di attuazione della predetta norma.”

Le scelte prese invece nell’incontro del 19 Dicembre u.s. vanno in una direzione che non rispecchia quanto sopra riportato, mettendo a rischio uno dei progetti fondamentali analizzati in fase di riprogettazione del polo industriale piombinese, ovvero quello di ipotizzare una R.I.U. (Rete Interna di Utenza) che permetterebbe (riportiamo uno stralcio del bollettino nr.28 della Regione Toscana) “di poter superare la diseconomicità degli attuali costi dell’energia e favorire l’accesso a costi dell’energia elettrica competitivi, tenuto conto che ciò costituisce presupposto indispensabile (…omissis…) e condizione irrinunciabile per la realizzazione del Piano Industriale.”

Chiediamo quindi che il Governo si faccia carico di garantire un futuro alle realtà industriali del comprensorio piombinese. Per fare questo sarebbe sufficiente la revisione delle particelle catastali per permettere anche a Amcor, Dalmine, Arcelor, Sol, ecc.. effettive condizioni di accesso alle stesse opportunità presenti per altri comparti industriali ad alto consumo energetico operanti in Italia.

Non è possibile infatti che il prezzo dell’energia elettrica vari da 45 euro/MWh a 130 euro/MWh, creando quindi una forte disuguaglianza nelle condizioni di competitività ed il rischio conseguente di minor livello occupazionale.

Per questo chiediamo alle istituzioni locali e regionali di farsi interpreti e portatori della nostra richiesta in modo da permettere un futuro allo stabilimento Aferpi (motore e cuore pulsante del territorio) ed anche a tutto il territorio della Val di Cornia.

Ricordiamo infatti che questa non è mai stata una “Vertenza Lucchini”, bensì una “Vertenza Piombino”.

I lavoratori Aferpi e di tutto l’indotto devono essere messi in condizione di arrivare alla ripartenza delle attività avendo ancora un aggancio al mondo del lavoro. Pensiamo ad esempio alle nostre aziende (pur con specificità molto diverse tra loro): per SOL Piombino a Giugno scade il secondo anno di cassa integrazione (pur essendo alcuni lavoratori stati ricollocati in altre sedi del gruppo), i lavoratori Edison ed Elettra sono in cassa integrazione per cessazione attività.

Riteniamo fondamentale poter disporre dell’estensione degli ammortizzatori sociali, fino alla completa realizzazione del piano industriale e chiediamo al Governo ed alle Istituzioni locali e regionali di farsi carico di questa ulteriore vertenza.

Invitiamo quindi tutti i lavoratori a partecipare allo sciopero provinciale di 8 ore del settore industriale Chimico, Energia, Petrolio, Gomma-Plastica, Elettrico, Acqua, Gas, Moda e Affini che si terrà mercoledì 20 Gennaio con concentramento davanti alle Ex Ceramiche Industriali di Livorno alle ore 17.15».

RSU AMCOR, RSU EDISON, RSU ELETTRA, RSU SOL

________________________________

VENTURINA: SICUREZZA SU INTERNET: SE NE PARLA ALLA SCUOLA MEDIA

Mercoledì collegamento in diretta alle 11.10 con il programma A conti fatti.

Usare responsabilmente le nuove tecnologie e la rete internet da parte dei ragazzi, tenendo conto dei grandi vantaggi ma anche delle insidie che possono nascondere, è l’obiettivo che la scuola e il comune si pongono e in questo hanno trovato anche quest’anno il supporto del Lions Club Piombino: sabato 16 gennaio alle 10.00 l’Istituto Comprensivo G. Marconi in collaborazione con il Lions Club e l’Amministrazione Comunale, organizza nella Sala SEFI di Venturina Terme, un incontro con gli studenti e i genitori delle classi prime della scuola Secondaria di primo grado G. Carducci sul tema “La sicurezza su Internet”.

Il dott. Piero Fontana, socio Lions, illustrerà, attraverso una attività interattiva e e la proiezione di alcuni video i pericoli e le insidie della rete per rendere i ragazzi più consapevoli dei rischi che possono incontrare ogni giorno e conoscere i comportamenti da adottare per navigare in sic urezza. All’incontro parteciperanno la sindaca Rossana Soffritti e l’assessora alle politiche sociali, istruzione e sport Alberta Ticciati.“L’uso responsabile delle nuove tecnologie- afferma la dirigente scolastica Daniela Toninelli – è un aspetto educativo importante per i nostri ragazzi. L’incontro. aperto anche ai genitori, intende fornire agli studenti, alle loro famiglie e agli insegnanti, i principali strumenti conoscitivi e didattici per garantire una navigazione in Internet consapevole e sicura. Un altro obiettivo è quello di insegnare ai ragazzi e alle loro famiglie come sfruttare le potenzialità espressive di internet senza incorrere nei rischi connessi alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti e pericolosi per sé e per gli altri.”

_________________________________

OPEN DAY SCUOLA DELL’INFANZIA  DEL MANCINO sabato 16 gennaio

Sabato 16 gennaio la scuola dell’infanzia Del Mancino di Campiglia M.ma organizza un open day in occasione dell’apertura delle iscrizioni per permettere alle famiglie per tutte le informazioni  sulle didattiche educative e sulle possibilità di iscrizione. I genitori potranno visitare tutti gli spazi interni e il giardino, incontrare le insegnanti e prendere visione del piano dell’offerta formativa. La scuola Del Mancino accoglie i bambini nati nel 2011- 2012 – 2013 che compiranno 3 anni entro il 30 aprile 2017. La scuola si trova nel centro storico di Campiglia Marittima a pochi passi da piazza della Vittoria, in via delle Scuole 17.

Tel. Parrocchia – Don Marcello Boldrini 0565838788

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.1.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 GENNAIO 2016”

  1. Sergio Tognarelli

    M5S: TOR DEL SALE ED IL SALVATORE DE “L’UNITÀ”: ovvero l’intraprendenza affaristica degli “amici” del PD !!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 18 giorni, 11 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it