NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 28 AGOSTO 2015

PROFUGHI CADAVERI IN UN TIR: CINZIA FRANCHINI, PRESIDENTE NAZIONALE CNA-FITA, CONDANNA DURAMENTE IMPRENDITORI E AUTISTI CHE SI PRESTANO A SIMILI TRAFFICI

Roma, 28 agosto 2015 – “Quanto è accaduto sull’autostrada A4 austriaca, con il ritrovamento di 71 cadaveri di profughi lasciati abbandonati all’interno di un Tir, ben rappresenta il livello di inciviltà e di barbarie che questa incessante emergenza immigrazione sta portando sin dentro l’Europa evoluta”. Cinzia Franchini – Presidente nazionale CNA-Fita , l’associazione degli autotrasportatori artigiani – ha così commentato la notizia di ieri aggiungendo che “chi predica, a margine di simili tragedie, maggiori controlli sull’autotrasporto non conosce bene forse la dimensione del flusso merci e persone circolante su gomma nel Vecchio continente.

Da tempo come associazione invochiamo l’uso delle tecnologie più avanzate per consentire controlli non più a campione bensì a tappeto affinchè si possa realmente stanare e duramente reprimere simili traffici. Un esempio potrebbe essere l’installazione di varchi autostradali per camion dove si utilizzano scanner, già in uso presso alcuni porti italiani e in altri paesi. Per la Presidente della CNA-Fita, chi si rende disponibile e complice di queste situazioni non ha nulla a che fare con l’autotrasporto. “Gli imprenditori quanto gli autisti che prendono parte a questi traffici (esseri umani, armi, droga o rifiuti tossici) sono anch’essi dei criminali da punire e perseguire con ogni mezzo. Non vi possono essere giustificazioni di sorta – ha aggiunto Franchini – tanto meno argomentazioni afferenti la crisi economica o i trattamenti tariffari. Le azioni criminose rimangono tali perchè travalicano il discrimine tra imprenditori, seppur in crisi, e gentaccia disposta a tutto pur di guadagnare, anche facendo morire povera gente”.

________________________

“FESTA DI LIBERAZIONE SABATO 29 AGOSTO 2015. DALLE 21.00 CONCERTO DE “GLI ANIMALI DOMESTICI”

Dopo serate di interessanti dibattiti nel Week end ritorna la musica alla festa di Liberazione alla Pinetina di Riotorto. Sabato 29 agosto dalle ore 21.00 circa concerto della band “Gli animali Domestici”. Il gruppo è nato per l’esclusivo piacere di suonare insieme e di raccontare attraverso la musica i propri pensieri, il proprio modo di vedere e di immaginare un mondo diverso, sicuramente migliore dell’attuale. Fino ad oggi può contare una quarantina di concerti.

Il repertorio (che va dal folk allo ska e che comprende anche argomenti “impegnati” socialmente) spazia da Mannarino alla Bandabardò, dai MCR a Rino Gaetano, da De Andrè a Bobo Rondelli, con un doveroso passaggio sulla canzone tradizionale siciliana. Ma non si tratta di pure “cover”, infatti tutte le canzoni sono state riarrangiate secondo il proprio stile.

Il gruppo, formato da Gianluca Quaglierini, voce e percussioni. Christian Spinelli, batteria. Giulio Passarini, chitarra elettrica e cori. Filippo Mellini, basso elettrico. Marco “il Kacio”, chitarra elettrica, ha composto anche alcune proprie canzoni (scritte e musicate direttamente dai componenti stessi), canzoni che trattano principalmente tematiche legate al mondo del lavoro.

E’ in lavorazione il primo EP del gruppo. A seguire uscirà il primo videoclip intitolato “Sono in Crisi”.

___________________________

SÌ TOSCANA A SINISTRA: “IL REFERENDUM ABROGATIVO È L’UNICA VIA PERCORRIBILE

La riforma Rossi sulla sanità penalizzerà la qualità dei servizi e la salute dei cittadini. La parola spetta ora ai cittadini toscani.”

E’ stata lanciata in Consiglio regionale la raccolta delle 38.000 firme necessarie per svolgere il referendum abrogativo della Legge regionale n.15 del 2015, cioè la legge di riforma della sanità toscana voluta dal Presidente Rossi.  Le firme verranno raccolte sui territori dai Comitati, dalle Associazioni, dai volontari e da tutte le forze politiche dell’opposizione in Consiglio regionale: Si Toscana a Sinistra, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia.

“E’ una riforma scritta frettolosamente in vista dell’ultima campagna elettorale e ancora tutta da declinare.  Si prevede come primo punto l’accorpamento delle Asl in tre soli soggetti, ma l’esperienza ci insegna che grandi strutture non significano maggiore efficienza e risparmio di risorse. Nel frattempo pagheremo una disorganizzazione e un rallentamento dei servizi almeno per i prossimi due anni” afferma Paolo Sarti, consigliere di Si Toscana a Sinistra  “ In Toscana avremo una struttura burocratizzata, estremamente complessa, soggetta a maggiore controllo politico, con un accentramento delle decisioni e una lontananza dalla realtà e dai bisogni reali dei territori. Invece che perseguire una politica incentrata sulle specificità dei contesti locali e sulla vicinanza al cittadino, si è decisa un’operazione demagogica nella quale il risparmio annunciato si tradurrà solamente in un ulteriore taglio dei posti letto ospedalieri e del personale, ridotto fino al 25%.  La strada intrapresa è quella di aprire le porte a un privato già in grado di garantire tempi di attesa inferiori e già agevolato dalla previsione dei ticket più alti d’Italia. Un business miliardario a cui nessuno si sottrae, a qualunque parte politica si ispiri”.

“Il referendum abrogativo è l’unica opzione che ci rimane.  La riforma prevista dal Rossi non è migliorabile ma da cassare in toto per dare spazio a vere riforme, da attuare con precisione e competenza, riforme di cui anche la sanità toscana, per quanto eccellente, ha comunque bisogno”.

______________________

SAN VINCENZO: IL COMUNE FA PRECISAZIONI SULLE PERDITE ASA

In merito agli articoli usciti oggi sulla stampa, riguardanti la perdita d’acqua verificatasi nei giorni scorsi all’interno della zona pedonale, l’Amministrazione Comunale intende fare alcune precisazioni.

In primo luogo la dichiarazione del Sindaco dello scorso anno, alla quale fa riferimento Assemblea Sanvincenzina, non riguardava le perdite di acqua bensì il sistema fognario che, grazie al cronoprogramma di interventi concordati tra l’Amministrazione Comunale e ASA nel corso della stagione invernale, e come dimostrato anche nel corso della stagione estiva, non ha creato problemi di funzionamento.

Nella stagione estiva, inoltre, non sono stati riscontrati né problemi di erogazione né problemi di emergenze sanitarie.

In secondo luogo nella situazione specifica alla quale si riferisce l’articolo, l’intervento dei tecnici ASA è stato immediato e tempestivo per evitare che si creassero situazioni di disagio per le attività commerciali della zona e per i cittadini per una mancata erogazione dell’acqua, che si è verificata soltanto durante il periodo dell’intervento.

Va detto, inoltre, che dal momento in cui vengono fatte segnalazioni di perdite dell’acquedotto, le suddette perdite sono sottoposte al relativo sopralluogo e quindi classificate secondo una scala di priorità.

Gli interventi sono indirizzati, dunque, prioritariamente, alla riparazione delle perdite di maggior flusso e, in un secondo momento, sulle perdite minori.

Talvolta questo metodo può sfuggire alla percezione del cittadino che vede una perdita d’acqua davanti alla propria abitazione per più di un giorno, ma si verificano anche casi in cui ASA concorda con l’Amministrazione la tempistica dello specifico intervento.

L’Amministrazione è consapevole comunque che il servizio possa essere migliorato sia per quanto riguarda gli interventi sia per quanto riguarda la loro programmazione a lungo raggio.

Ribadiamo che, nella situazione specifica, è stato fatto un intervento che limitasse al minimo conseguenze negative, e la mancata erogazione di acqua per un lungo periodo, per la zona interessata e per la cittadinanza.

______________________

AGRICOLTURA E FORESTE: ANCORA VIETATO OGNI TIPO DI FUOCO E ABBRUCIAMENTO

FIRENZE – Fino al 31 agosto resta in vigore in tutta la Toscana il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali. Per i contravventori sono previste pesanti sanzioni. A ricordarlo è l’assessore regionale all’agricoltura e foreste Marco Remaschi.

“Le piogge intense degli ultimi giorni non comportano una conclusione anticipata del periodo ad alto rischio per lo sviluppo di incendi boschivi che si concluderà solo dopo la fine del mese di agosto.

Il regolamento forestale della Toscana (d.p.g.r. 8 agosto 2003, n. 48/R) si è adeguato alla normativa nazionale (D.lgs.152/2006) nel vietare qualsiasi tipo di accensione nei mesi di luglio e agosto, pertanto non ci sono deroghe di alcun tipo.

Gli ultimi giorni di agosto saranno caratterizzati da bel tempo e alte temperature, per questo – continua l’assessore – vogliamo sottolineare che non è ancora il momento per eliminare con l’uso del fuoco i residui vegetali derivanti dall’attività agricola. Un’attività per la quale occorre attendere il prossimo mese di settembre e da svolgere con le opportune precauzioni, a cominciare dall’assenza di vento.”

Dal primo agosto ad oggi sono stati 87 su tutto il territorio regionale gli interventi di verifica dell’organizzazione antincendi boschivi dovuti a segnalazioni di fumi che si sono poi rivelati abbruciamenti di residui vegetali effettuati nonostante il divieto. Nel mese di luglio gli interventi necessari per casi analoghi erano stati 116.

Oltre al divieto di abbruciamento di residui vegetali, nel periodo a rischio che si concluderà con la fine del mese è vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate. Per svolgere attività vanno comunque osservate precise prescrizioni che sono dettagliate dal regolamento forestale.

___________________________

IL 30 AGOSTO OMAGGIO ALLA MUSICA POPOLARE SUL SAGRATO DELLA CONCATTEDRALE DI SANT’ANTIMO

Un omaggio alla musica popolare e all’incontro con culture diverse. Domenica 30 agosto alle 21,30 sul sagrato della Concattedrale di Sant’ Antimo si esibiranno Elena Cerkasova al violino, Anastasija Cherkasova al pianoforte, Paolo Mari alla chitarra di rinomata esperienza artistica, Nino Pellegrini contrabbasso classico e Ettore Fancelli alla percussioni.

Elena Cherkasova ha lavorato come violinista in varie orchestre sinfoniche e da camera eseguendo concerti in varie città russe. Ha collaborato come compositrice, violinista e cantante di numerose colonne sonore di film russi, partecipando anche a festival di musica e cinema. Nel 2004 è stata docente di violino nella scuola musicale Woodstock di Piombino e attualmente insegna violino nella scuola comunale di Castegneto Carducci.

Anastasija Cherkasova è diplomata all’istituto musicale “Mascagni” di Livorno con il m° Baraldi. Suona nei vari Teatri della Regione Toscana come solista ed accompagnatrice fra cui il Teatro delle Commedie di Livorno, Teatro Verdi di San Vincenzo, Teatro Torre del Lago Puccini. Nel 2014 inizia la sua collaborazione con il brand “ Yamaha Piano Italia” per il quale rappresenta il progetto “ Musica e scuola.”

Paolo Mari concertista, insegnante e compositore con numerose esperienze artistiche con competenza specifica sugli stili della chitarra brasiliana. Alcuni decenni di studio e insegnamento lo hanno portato a specializzarsi nella divulgazione dell’armonia moderna: ha pubblicato il metodo Modelli armonici per chitarra. Scrive sulle riviste Chitarra Acustica e Axe rubriche e articoli riguardanti la musica brasiliana.

Nino Pellegrini, detto Nino, ha studiato contrabbasso classico e Jazz. Nel 1994/1995 ha vinto due borse di studio presso la Scuola “Siena Jazz, ha partecipato a Seminari Internazionali organizzati dall’Associazione Siena Jazz con Marc Johonson. Ha suonato con l’orchestra Nazionale Giovanile di Jazz diretta da Bruno Tommaso e Giancarlo Gazzani.

Ettore Fancelli percussioni, si è diplomato al Conservatorio L. Campiani di Mantova, ha suonato con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Ha collaborato e collabora con varie formazioni in Italia e all’estero. E’ insegnante di batteria e percussioni in alcune scuole della provincia di Livorno.

La rassegna dei concerti al chiostro, che prevede appuntamenti settimanali fino al 30 agosto, è organizzata dall’associazione “Etruria Classica” e dall’assessorato alla cultura del comune di Piombino, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, il patrocinio della Regione Toscana e della provincia di Livorno.

____________________________

PIOMBINO: RASSEGNA “BUONE RISATE 2015” AL CENTRO GIOVANI

Gli ultimi 2 appuntamenti presso l’Auditorium del Centro Giò “De Andrè” tra prodotti tipici del territorio e commedia cinematografica.

Dopo il celebre film Amici Miei di Mario Monicelli, accompagnato dalla degustazione fornita da Apicoltura Tognoni di Populonia, e il film Pranzo di Ferragosto(2008), di Gianni di Gregorio preceduto dalla degustazione offerta da Tenuta Vignale Riotorto ecco gli ultimi due appuntamenti, Fantozzi e Sapore di Mare, che vedranno la partecipazione di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie e della Società Semplice Agricola “progetto Sterpaia”.

Lunedì 31 Agosto alle ore 20,00 sarà dato spazio alla presentazione/assaggio di prodotti di Libera; alle ore 21,15 seguirà Fantozzi, film del 1975 diretto da Luciano Salce.

È il capostipite della saga con protagonista il ragionier Ugo Fantozzi, ideato e interpretato da Paolo Villaggio. Il film è stato selezionato tra i 100 film italiani da salvare.

Lunedì 7 Settembre, alle ore 20,00 , invece sarà la volta dei prodotti della Società Semplice Agricola “progetto Sterpaia”; a seguire, alle ore 21,30, verrà proiettato Sapore di Mare, film commedia prodotto in Italia nel 1982, con Jerry Calà, Christian De Sica, Isabella Ferrari, Marina Suma e Virna Lisi, diretto dal regista Carlo Vanzina.

La rassegna Buone Risate 2015 è stata organizzata dal Centro Giovani in collaborazione con Officine Cineclub Piombino e ha visto il patrocinio degli Assessorati giovani e Attività produttive.

L’ingresso è libero.

______________________________

LA RISPOSTA CONGIUNTA DEL SINDACO GIULIANI E DELL’ASSESSORE PELLEGRINI AL MOVIMENTO 5 STELLE SUL SISTEMA MUSEALE PUBBLICO

“Il Museo Archeologico di Piombino gestito dalla Parchi Val di Cornia nell’ambito della più ampia offerta del sistema museale e il nuovo allestimento della Collezione Gasparri rappresentano senza ombra di dubbio un arricchimento per l’offerta culturale dell’area Baratti – Populonia e dell’intero territorio”.

Così il sindaco di Piombino Massimo Giuliani e l’assessore alla cultura Paola Pellegrini hanno risposto alle critiche rivolte al sistema Parchi e al suo Presidente da esponenti del Movimento 5 Stelle dopo i dati usciti a mezzo stampa che sottolineavano il maggiore successo di presenze nei primi due mesi di apertura della storica collezione della famiglia Gasparri in rapporto a quelle registrate del Museo Archeologico di Piombino.

“La collezione privata della famiglia Gasparri – hanno proseguito – costituisce un’offerta ulteriore per il territorio, dove pubblico e privato non possono stare tra loro in competizione, né possono diventare terreno di speculazione politica. Costituiscono invece una bella e positiva diversificazione dell’offerta turistico culturale non solo di Piombino ma di tutta la Val di Cornia e oltre”.

“Riteniamo quindi fuori luogo contrapporre le due realtà per due motivi fondamentali: la loro diversa configurazione e collocazione e un confronto di presenze che rapporta una bella novità, come quella della Collezione Gasparri, con un’altra già consolidata e conosciuta, e nata nel 2001, quale quella del Museo di Cittadella. Nel caso del museo di Cittadella, infatti, nel primo anno di vita, si è registrato il picco più alto di presenze, ossia 7513, con un livello che si è mantenuto poco sopra le 7000 unità anche nel 2002. Un bel risultato che si è ripetuto con l’aumento tra il 2013 e il 2014 da 4258 a 6149 presenze.

Ribadiamo la nostra fiducia nell’operato della Società Parchi Val di Cornia, a partire dal riconoscimento delle competenze professionali e di direzione fin qui espresse e riconosciute dai diversi livelli istituzionali coinvolti, dalla Regione alla Sovrintendenza fino al Mibac. Quello della Parchi Val di Cornia è ormai considerato, sia a livello nazionale che internazionale, un riferimento di eccellenza, un modello per la qualità dell’azione di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio storico-archeologico, il cui ruolo è centrale e strategico per lo sviluppo sul nostro territorio di un progetto di turismo fondato sul trinomio bellezza ambientale, buon cibo, offerta culturale.

Se è vero che la volontà è quella di migliorarsi ogni anno, pensiamo che questo modello sia perfettibile ma non sostituibile con un altro”.

_____________________________

PIOMBINO: BIBLIOTECA CIVICA FALESIANA. ECCO I NUOVI ORARI DAL 1° SETTEMBRE

Si informa che da LUNEDI’ prossimo 31 AGOSTO 2015 la Biblioteca Comunale di Piombino osserverà il seguente orario:

LUNEDI’    9.00-13.00   14.00-19.00
MARTEDI’   9.00-13.00   14.00-19.00
MERCOLEDI’ 11.00-12.50
GIOVEDI’   9.00-13.00   14.00-19.00
VENERDI’   9.00-13.00   14.00-19.00
SABATO     9.00-12.50

Quartiere di Salivoli
MERCOLEDI’ 16.00-18.00

Negozio COOP di Salivoli
SABATO     15.30-18.30

Si comunica inoltre che è  stato annullato l’appuntamento di  mercoledì 2 settembre della BIBLIOTECA AL MARE presso il Bagno “Orizzonte”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.8.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    29 mesi, 12 giorni, 14 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it