NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA 24 FEBBRAIO 2015

PIOMBINO: SLITTA ANCORA LA DISCUSSIONE SINDACATI-CEVITAL
Piombino (LI) – Slitta ancora di qualche giorno la discussione tra Cevital e le segreterie di Fim, Fiom e Uilm sull’organizzazione del lavoro, sui salari e gli organici aziendali. I sindacati aspettano di conoscere il piano industriale definitivo dell’azienda dal momento che Cevital sembra stia valutando anche l’ipotesi di ripristinare l’altoforno.
“Andare avanti su un piano industriale che preveda i due forni elettrici – spiegano in una nota congiunta rsu Lucchini e Fim, Fiom e Uilm – è un percorso condiviso importante su cui stiamo aspettando significative risposte sui costi energetici, con la consapevolezza che nell’immediato siamo in presenza di forti difficoltà sull’approvvigionamento dei materiali. La possibilità di valutare da parte di Cevital di riattivare l’altoforno accelererebbe le attività lavorative dei diretti e delle imprese, garantirebbe l’occupazione e il futuro. Entrambi i progetti non pongono in discussione gli investimenti nell’agroalimentare e nel settore logistico, nessuna marcia indietro o confusione da parte di Cevital, ma solo la necessità di valutazione che un imprenditore deve avere prima di investire centinaia di milioni in un progetto”.
“Per noi chiaramente il piano industriale deve prevedere il rispetto dell’ambiente, della sicurezza, dell’occupazione garantendo così il futuro ai lavoratori diretti e delle imprese d’appalto – si aggiunge nella nota dei sindacati – Nel prossimo incontro con Cevital sarà chiarito che dovrà essere presentato un piano industriale con i programmi di investimento in cui si prevedano i tempi e i modi per tornare a produrre acciaio, ciò è necessario per poter affrontare i temi legati all’organizzazione del lavoro, al numero degli occupati, ai diritti dei lavoratori nel passaggio da Lucchini a Cevital”.
______________________________

RIFONDAZIONE: «UN BEL DI’ VEDREMO LEVARSI UN FIL DI FUMO?»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Rifondazione Comunista Piombino.

«Ci siamo forse scordati che il 1° maggio 2014 venne consegnato a Rossi , in un tripudio di applausi, simbolicamente lo scovolino con cui era stato spento l’altoforno con l’auspicio che tornasse a riconsegnarlo per la riaccensione? Noi non ce lo siamo scordato, come non ci siamo scordati che la riapertura dell’area a caldo era quello per cui abbiamo lottato fino alla fine.

Detto questo, abbiamo aperto un credito a Cevital che ha manifestato l’intenzione ( e tuttora siamo a intenzioni visto che il piano industriale dettagliato latita) di produrre acciaio con i forni elettrici, di diversificare costruendo un impianto agro industriale etc etc. Adesso Cevital vuole riaccendere l’altoforno, per noi va benissimo ( anche la Germania apre altoforni mentre noi li chiudiamo, quindi perché no?), ma ci chiediamo: in che condizioni sono gli impianti spenti da circa un anno?, quali tutele ambientali e di sicurezza ci sono per gli operai e la cittadinanza? Come si concilia la ripartenza dell’area a caldo con l’impianto agroindustriale che lì doveva essere costruito?

Cevital bisogna decida che fare da grande, se vuole investire sull’altoforno lo faccia, ma ci deve dire come, perché e per quanto tempo, oppure prosegua per la sua strada, ma anche in questo caso dicendo come e perché. Si fa notare che nel frattempo continuano la solidarietà e la cassa integrazione, quest’ultima, per i dipendenti delle Ditte, pagata un mese sì e quello dopo non si sa. Né i lavoratori né i cittadini sono pedine su una dama».

PRC PIOMBINO

________________________________

«LA FORTUNA SI DIVERTE»A L TEATRO CONNCORDI

Campiglia (LI) –  Sabato 28 febbraio e Domenica 1 marzo al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima (LI) “LA FORTUNA SI DIVERTE” con Daniela Morozzi ed Emanuele Barresi.

Sabato 28 febbraio alle 21.30 e domenica 1 marzo alle 17, in anteprima nazionale al Teatro Dei Concordi di Campiglia Marittima, doppio appuntamento con “LA FORTUNA SI DIVERTE”, nuova produzione del Teatro dell’Aglio realizzata con la Compagnia degli Onesti/Teatro Goldoni di Livorno. Scritta da Athos Setti, livornese, amico e collaboratore di Eduardo De Filippo, “La fortuna si diverte” è una commedia brillante che si dipana attraverso dialoghi e situazioni esilaranti, fino all’immancabile colpo di scena finale.
Alfredo riceve in sogno la visita di Dante Alighieri. Il poeta gli suggerisce quattro numeri da giocare al lotto, ma lo avverte che essi rappresentano anche la data della sua morte. Alfredo gioca i numeri, vince, si trasferisce in un costoso appartamento. Mentre tutta la famiglia festeggia e si adatta al nuovo stile di vita, lui è l’unico che non riesce a gioire. Terrorizzato dall’infausta previsione, è bloccato nell’attesa della sua imminente morte.

“La fortuna si diverte”, che in origine si intitolava “L’agonia di Schizzo”, fu tradotta in film da Eduardo De Filippo che l’ambientò a Napoli anziché in Toscana intitolandola “Sogno di una notte di mezza sbornia”. Altre versioni furono messe in scena da Ettore Petrolini e Angelo Musco.  Le due compagnie hanno deciso di produrre un adattamento del testo originale, in toscano. La regia è di Emanuele Barresi che sarà anche uno degli interpreti dello spettacolo, insieme con Daniela Morozzi (attrice nota nel ruolo di Vittoria, la poliziotta toscana della serie “Distretto di polizia”). Nel cast anche gli attori del Teatro dell’Aglio, Maurizio Canovaro ed Erika Gori.

Dopo il debutto al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima, lo spettacolo si replica ad aprile nell’ambito della stagione del Teatro Goldoni di Livorno. Sarà poi in tournée nazionale nella prossima stagione 2015-2016.

_________________________________

M5S FOLLONICA: GRAZIE PER IL CONSIGLIO APERTO SULLA TIRRENICA

Il Movimento 5 Stelle di Follonica si congratula con il Consiglio Comunale per aver permesso, con la seduta di venerdì 20 febbraio, di dar voce ad associazioni, comitati e cittadini per esprimere la loro posizione contraria all’esproprio dell’Aurelia e della Variante Aurelia per trasformarle in una autostrada a pedaggio. 

«Nonostante la pressoché mancata informazione alla cittadinanza da parte dell’amministrazione comunale di questo importate Consiglio Comunale aperto ai cittadini, la partecipazione è stata notevole, anche se si è notata la “strana”, totale assenza dei sindaci PD interessati al tracciato.

Tutti gli interventi sono stati fermamente contrari a questo scellerato progetto dove verranno spesi anche soldi pubblici per un’opera che non darà benefici alla collettività ma solo a SAT che, come ha ricordato il nostro Portavoce in consiglio Cecchini Gabriele, è costituita da Cooperative Rosse, MPS, Caltagirone e Benetton; sarà quindi SAT che riceverà in regalo l’attuale superstrada e beneficerà del pedaggio, ma sarà un “furto legalizzato” per i cittadini.
La mozione, approvata all’unanimità, contro l’autostrada tuttavia non deve rimanere lettera morta come altre deliberazioni approvate nelle passate amministrazioni, vedi nel 2007 la mozione per l’adozione della strategia Rifiuti Zero o nel 2009 l’adesione al Patto dei Sindaci.

Affinché la mozione non rimanga un’inutile dichiarazione di intenti occorre che, come ha sollecitato la Senatrice 5 Stelle Laura Bottici – unico parlamentare presente al Consiglio – il sindaco Benini si faccia promotore di un’iniziativa presso gli altri sindaci. In questo modo i Comuni situati lungo il tracciato potranno arrivare ad un “No all’autostrada” condiviso, per poi recarsi tutti assieme a Roma nell’apposita Commissione e riferire la posizione contraria dei cittadini che essi rappresentano.

A questo fine la Senatrice Bottici ha lasciato i propri recapiti ed invitato il Sindaco Benini ad andare a Roma, insieme agli altri colleghi, affinché la mozione approvata abbia valore e la volontà dei cittadini prevalga su un’opera imposta dall’alto.
Il Movimento 5 Stelle di Follonica vigilerà affinché gli indirizzi e gli impegni di questo Consiglio siano puntualmente attuati e solleciterà il Sindaco Benini per far arrivare al Parlamento la voce dei cittadini, fermamente contrari alla trasformazione dell’Aurelia in autostrada, come promesso».

M5S Follonica

_________________________

PIOMBINOLIBRI: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “GILEAD”

Giovedì 26 febbraio alle ore 18 presso la Libreria La Fenice (Corso Italia, 91) a Piombino, avrà luogo la presentazione del romanzo “Gilead” del premio Pulitzer Marilynne Robinson (Einaudi, 2008).

Presenta il volume Andrea Panerini, storico e teologo, pastore della Chiesa della Comunità Metropolitana (CCM/MCC) di Firenze. Organizzano l’evento, nella rassegna “PiombinoLibri”, oltre alla libreria ospitante, l’Associazione Area 57 ONLUS e la rivista “La scala di Giacobbe”. Ingresso libero.

Il reverendo John Ames sta morendo. Non potrà crescere il figlio di soli sette anni, né educarlo, né offrirgli testimonianza di sé. Sceglie così di affidarsi a una lettera-diario, un po’ confessione un po’ omelia, che dica un giorno al bambino ormai adulto ciò che di suo padre è importante sapere. Un romanzo pastorale del Premio Pulitzer Marilynne Robinson, toccante e profondo nella testimonianza teologica.

__________________________

FOLLONICA: CONCLUSA LA EUROPEAN CUP DI JUDO

Si è appena conclusa a Follonica (GR)  la prima edizione italiana della European Cup cadetti, manifestazione riservata alla categoria dei cadetti compresa fra 15 e 17 anni. Sabato 21 e domenica 22 febbraio, trecento gli atleti in gara da 16 i paesi rappresentati tra cui l’Italia con 142 judoka sul tatami. I giovani judoka  azzurri hanno ottenuto venti medaglie – 5 d’oro, 4 d’argento e 11 di bronzo – oltre a 10 quinti e 11 settimi posti: brava l’Italia ma chi ha vinto più ori è stata l’Olanda e che ha collezionato sette primi posti.

Tra queste medaglie una è dell’Assjd Piombino che ha portato tre dei suoi cadetti.  Una bella soddisfazione per la palestra di Carlo Tomei e Mario Andreini,  per risultato di Mattia Martelloni  che  vince il bronzo. Mattia dopo 5  combattimenti vinti, accede alla finale per il terzo e quinto posto e pur in svantaggio a 11 secondi alla fine riesce a sopraffare l’avversario per ippon. Molto bene  anche Francesco Paladini che ha fatto una splendida gara  arrivando settimo. Non è andata bene invece a Martina Cocco che ha perso il primo combattimento con una olandese e che purtroppo  non è stata ripescata.

Le gare della European Cup di Follonica  sono iniziate sabato 21 e sono continuate  fino a tutta la giornata di domenica. Durante la cerimonia di apertura ufficiale si sono esibiti anche gli  sbandieratori di Massa Marittima. Dopo  le gare, sempre a Follonica  è prevista da lunedì a mercoledì 25 febbraio   una sessione di training intensivo  per gli  atleti che hanno partecipato alla competizione per allenamenti e confronti sulle tecniche.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.2.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    31 mesi, 27 giorni, 10 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it