NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA 12 GENNAIO 2015

SAN VINCENZO: BOCCIATO L’ODG DI SIAMO SANVINCENZO SULLE TASSE

La Lista SiamoSanVincenzo in un ordine del giorno in consiglio comunale esprime la necessità di trovare misure per ridurre la pressione fiscale sui cittadini e sulle imprese a tutti i livelli di governo e semplificare il sistema delle imposte che è stato bocciato. Riportiamo integralmente il commento di Luca Cosimi.

«Quando ci si attiva per tutelare i cittadini – inizia Luca Cosimi – si pensa di trovare un consenso unanime. Ciò non sembra verificarsi in questa nostra realtà politica nella quale si ha la sensazione che l’interesse della gente passi un po’ troppo spesso in secondo piano.

Infatti , così come tutti si stanno accorgendo, ASA sta inserendo in bolletta costi relativi a oneri imputabili ad anni passati e addirittura al 2008 ignorando il fatto che nei rapporti tra fornitori di servizi e clienti, una volta trascorsi cinque anni, si intende prescritto ogni diritto di natura economica. Perciò , in un recente consiglio comunale ,abbiamo proposto di sollecitare l’amministrazione a verificare la legittimità del comportamento di ASA e,contestualmente, ad attivarsi per far sì che ASA sani la propria posizione debitoria nei riguardi del comune.

Il gruppo “San Vincenzo c’è” ,evidentemente in coerenza con una certa cultura di sinistra secondo la quale “pagare è bello” si è opposto facendo altresì sorgere il dubbio che la manovra di ASA abbia avuto un qualche avallo politico dei vari amministratori locali. Il gruppo “Assemblea sanvincenzina” si è astenuto. Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo presentato un ordine del giorno che invitava l’amministrazione comunale a fare un esame critico delle spese al fine di recuperare risorse da destinare ad un alleggerimento della fiscalità locale gravante sui cittadini.

Come da copione – conclude Cosimi – la maggioranza si è dichiarata contraria mente “Assemblea sanvincenzina “ si è astenuta come se dei problemi che, in un momento critico come quello attuale, vanno a toccare le tasche di tutti non fossero degni di una precisa presa di posizione in loro favore. Questi sono i fatti; ogni giudizio in merito lo lasciamo ai cittadini».

__________________________

FOTOGRAFIA: AL VIA IL 4 TROFEO CITTA’ DI FOLLONICA 2015

Il Fotoclub Follonica BFI organizza con il Patrocinio del Comune di Follonica e della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche FIAF ed in collaborazione con “Elettromar S.p.A.”, Banca CRAS, Villaggio MareSI e “Moris Farms”, la quarta edizione del Concorso Fotografico Nazionale per immagini in formato digitale “TROFEO CITTÀ DI FOLLONICA 2015”, valevole per la statistica FIAF, Patrocinio n° 2015M7.

La partecipazione è aperta a tutti i fotoamatori, senza distinzione tra dilettanti o professionisti, residenti in Italia, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano, iscritti o meno alla FIAF, i quali devono essere proprietari di tutti i diritti delle immagini presentate; tutte le parti anche minime dell’immagine devono essere di completa proprietà dell’autore che presenta l’opera, il quale ne è interamente responsabile; non possono partecipare le persone coinvolte nell’organizzazione ed i loro parenti più stretti.

Tre sezioni fotografiche: TEMA LIBERO, TEMA NATURA, PORTOFOLIO. tre giurie di esperti e 1.000,00 euro di premio al Miglior Autore Assoluto e 300,00 euro di premio Under 29. Il bando completo in allegato oppure su www.fotoclubfollonica.com – info e chiarimenti concorso@fotoclubfollonica.com

_____________________

VENTURINA: COMUNICATO SCUOLE MARCONI

Nella sua ultima, accorata difesa della tesi della vendita dell’edificio della scuola elementare “Marconi” di Venturina Terme, Il sindaco Rossana Soffritti non ha detto tutta la verità quando ha affermato che nel Regolamento urbanistico è previsto che l’edificio rimanga intatto.

La previsione che la stessa Soffritti e la sua maggioranza hanno approvato, riguardo alle “Marconi”, è infatti molto chiara e così testualmente recita: “Non è esclusa la possibilità della demolizione e ricostruzione di volumi secondari qualora il progetto complessivo di ricomposizione architettonica ne riconosca la necessità. Così come non può essere esclusa la possibilità d’intervento su parti anche strutturali del complesso edilizio qualora questo sia imposto dalla normativa vigente in relazione agli usi proposti”.

Si consideri che siamo in presenza di una struttura con solai alti 4 metri con le grandi finestre tipiche delle scuole degli anni Quaranta. Di fronte a queste caratteristiche resta davvero difficile credere che edificio della scuola possa rimanere intatto in caso di vendita quando tutto si potrà escludere meno che l’acquirente non pensi di realizzare appartamenti o uffici. E per cosa altro scopo lo dovrebbe altrimenti comperare?

La nostra lista civica si è sempre detta disponibile a valutare la possibilità che l’attività scolastica venga spostata in un nuova scuola, ma questo non può giustificare la vendita di un edificio storico come le “Marconi”. Inoltre, ciò che dichiara il sindaco nel suo comunicato non corrisponde a quello che è stato detto in consiglio comunale quando si è affermata che la priorità è vendere l’edificio e con parte del ricavato costruire il nuovo complesso, e che invece mantenere pubblico l’edificio delle scuole “Marconi” sarebbe un aggravio troppo grande per le casse del Comune. Su questo ci sarebbe da formulare più di un appunto. Tanto per esempio ci limitiamo a ricordare che i nostri cittadini pagheranno, attraverso le tasse, un canone di 300 mila euro fino al 2023 per il complesso della fiera che viene usato poche volte l’anno.

Queste considerazione ci hanno spinto a inoltrare una nostra richiesta alla Sovrintendenza ai beni culturali per far ottenere alla scuola “Marconi” il riconoscimento di bene da tutelare a norma dell’articolo due del testo unico 490/1999. Un vincolo del genere prefigurerebbe infatti condizioni per salvaguardare una delle poche storiche memorie per un paese giovane come Venturina mettendo le “Marconi” al riparo da trasformazioni che non si potrebbero accettare.

Comune dei Cittadini

_________________________

PIOMBINO: CORSO DI FORMAZIONE IN COLLABORAZIONE CON IL CONI

Piombino (LI) – «L’attività sportiva valutata da altri punti di vista». È il titolo del corso di formazione e aggiornamento che si terrà a Piombino in Palazzo Appiani organizzato dal comune e dal Coni regionale. Quattro appuntamenti a partire dal 24 gennaio. Le società sportive hanno tempo per iscriversi fino al 19 gennaio.

L’obiettivo degli organizzatori è che «questa esperienza possa rappresentare un momento di riflessione e di crescita non tanto dal punto di vista tecnico ma emotivo». Il primo corso si terrà il 24 gennaio con «Il ruolo educativo dello sport» relatori dell’Accademia europea di Firenze Stefania Zamparelli e Costanza Becucci, poi mercoledì 25 febbraio con «L’allenatore nel ruolo di adulto significativo», in questo caso il relatore è Lamberto Giannini pedagogista e lo sarà anche per il terzo appuntamento di mercoledì 4 marzo con «Sport, un linguaggio che parla di me».

_____________________________

CAMPIGLIA: IL MANNELLI DIVENTA FUCINADI SPETTACOLI E COMMEDIE

Campiglia M.ma – Al via «Fucine Mannelli». Un programma di iniziative artistiche, con spettacoli e workshop di formazione in ambito teatrale che prenderanno vita all’interno della nuova cornice dell’ex Cinema Mannelli: un impianto scenico installato dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze della Scuola di scenografia guidata da Massimo Mattioli, che rende lo spazio adeguato ad ospitare iniziative creative nell’ambito del teatro, del teatro-danza e della formazione artistica.

Il progetto è promosso dal Comune di Campiglia e coordinato dall’Associazione Lotus, l’Accademia di Belle Arti di Firenze, l’associazione Ve-nite lo racconto, con la collaborazione dell’ente di valorizzazione. Primo appuntamento venerdì 16 gennaio alle ore 21 con lo spettacolo «La nebbia negli occhi-stralci di un massacro», a cura dell’Associazione Lotus, con Fernando Giobbi, Chiara Migliorini e Michele Paoletti, nell’ambito delle celebrazioni per il Giorno della Memoria promosse dal comune di Campiglia.

Fucine Mannelli prosegue fino a giugno inoltrato con altre iniziative. Dopo La nebbia negli occhi sarà la volta di Allegretto (per bene…ma non troppo), commedia grottesca di Ugo Chiti portata in scena dal gruppo Lotus. L’ingresso allo spettacolo è gratuito e, dopo la rappresentazione, seguirà una degustazione di vini e prodotti tipici delle aziende locali, a cura dell’Ente Valorizzazione di Campiglia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.1.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 17 giorni, 23 ore, 10 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it