NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 24 MARZO 2014

AS: «Sì ALLA SOVRACOMUNALITA’ MA SOLO SE NON SI PERDE L’AUTONOMIA»

San Vincenzo (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Paolo Riccucci, candidato sindaco per Assemlea Sanvincenzina.

«Assistiamo ad un momento di grande crisi economica ed identitaria della Val di Cornia; la crisi nazionale, l’incertezza sul futuro delle acciaierie e la mancanza di lavoro si sommano all’assenza di una strategia condivisa che avrebbe dovuto fornire una rete di sicurezza al nostro territorio in questo momento di crisi.

Di fronte alle emergenze sociali ed amministrative, derivanti dalla cattiva gestione della cosa pubblica, diventa necessario adesso più che mai intraprendere una strategia di sviluppo condivisa con i comuni limitrofi, per rendere solide le basi su cui costruire il nostro futuro.

Le amministrazioni parlano di Alta Maremma e di fusione tra Comuni, ipotesi assurde e gravissime, ma l’unica soluzione possibile è quella di iniziare una reale collaborazione tra enti locali, riprendendo in mano la gestione dei servizi, collaborando per rilanciare l’economia e aumentare l’occupazione sul territorio. Intraprendere una strategia comune non significa perdere la propria autonomia, così faticosamente conquistata e fondamentale per affermare la nostra identità, ma diventa necessario attribuire ad ogni comune un peso decisivo nelle decisioni e nelle conseguenti scelte che riguardano il territorio e la gestione delle risorse.

Collaborare con gli altri comuni è fondamentale, ma non dobbiamo permettere che chi ha un peso demografico superiore faccia il bello e il cattivo tempo, permettendosi di cambiare le regole a proprio piacimento. Abbiamo assistito inermi all’iniziativa del Comune di Piombino che ha tolto gli introiti dei parcheggi di Sterpaia e Baratti alla Parchi, facendo ricadere le spese sugli altri comuni. E questo è solo un esempio. Ci rimboccheremo le maniche e pretenderemo che ciò che è stato sottratto ai nostri bilanci, in palese violazione delle convenzioni vigenti, venga restituito.

Una volta ristabilito il rispetto delle regole, tutti i comuni potranno collaborare avendo gli stessi diritti e gli stessi doveri senza prevaricazioni e attuando una strategia condivisa di rilancio di questo territorio».

Per l’Assemblea Sanvincenzina,

il candidato sindaco Paolo Riccucci

______________________

“FIORI D’ACCIAIO” IN SCENA AL CONCORDI

Giovedì 27 marzo, il Gruppo Zelda – Comitato Cittadino Venturina presenta “FIORI D’ACCIAIO”, commedia di Robert Harling, che ha ispirato l’omonimo film con Julia Roberts, in scena al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima alle ore 21.

In un piccolo paese sei donne dall’età e dai caratteri completamente diversi, si ritrovano nel salone di bellezza di Tania, tra pettegolezzi e alti e bassi della vita quotidiana. Fra loro vi sono le amiche/nemiche Clara e Lilly, l’ingenua e la religiosa Anna, la decisa e sensibile Marta che dovrà sostenere le difficili scelte della propria figlia Vicky. Come delicati fiori fatti d’acciaio si troveranno sempre unite di fronte alle avversità della vita.

L’incasso della serata sarà devoluto alla Croce Rossa di Venturina.

__________________

M5S CAMPIGLIA: «ECCO ALCUNE PILLOLE DEL NOSTRO PROGRAMMA»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Nel momento stesso in cui il nostro candidato sindaco, Daniele Fioretti, verrà eletto, rinuncerà al 30% dello stipendio e i consiglieri del nostro gruppo restituiranno i gettoni di presenza risparmiando così, circa 15000 euro annui. Riteniamo che questo atto sia dovuto per tutti i cittadini, che come noi, lottano per arrivare alla fine del mese.
Gli assessori della nostra giunta a 5 stelle saranno scelti per curriculum, tra i giovani competenti del luogo in attesa di occupazione. Il loro compenso, attualmente ammonta al 45% di quello del sindaco, sarà ridotto rispetto all’attuale perché commisurato alla nuova indennità del sindaco.

Come prima delibera di giunta taglieremo l’indennità di posizione dei dirigenti comunali fino al minimo contrattuale previsto dal CCNL. Tale operazione è fattibile il primo giorno di mandato. L’indennità base di ogni dirigente è di 49000 euro. Le indennità di posizione degli attuali dirigenti sono di circa 29000 euro, il minimo contrattuale è di 135000, quindi prevediamo un risparmio annuo di 60000 euro.

Con quei soldi daremo il servizio di wi-fi gratuito in tutto il territorio comunale, perché la rete è conoscenza, condivisione, lavoro, semplificazione. In questo modo avremo ogni anno 75000 euro in più da destinare ad opere utili per la popolazione. Lo può fare qualsiasi comune d’Italia, ma nessuno lo sa o non lo vuol sapere.

Noi lo faremo».

Movimento 5 Stelle Campiglia

________________________

SAN VINCENZO: ALESSANDRO BENVENUTI TORNA AL TEATRO VERDI

Giovedì 27 marzo alle ore 21.15 nuovo appuntamento con la stagione teatrale del Teatro Verdi. La compagnia Arca Azzurra Teatro presenterà lo spettacolo “Atletico Ghiacciaia” scritto e interpretato dall’attore toscano Alessandro Benvenuti che ne cura anche la regia.

Atletico Ghiacciaia porta in scena l’anarchismo disorganizzato di un anziano che somiglia sempre più a una pentola a pressione con problemi alla valvola. Il desiderio di un antico ordine che sembra portatore di un desiderio inconscio di disordine. L’Atletico Ghiacciaia è una notte di fine ottobre, così innaturalmente umida e calda da sembrare estate. E’ il tempestio dei sentimenti e in sottofondo la musica sinfonica dei grilli. E’ il candore immacolato della luna che con i ricordi porta instabilità emotiva, rabbia e recriminazioni. Parole sommate alle parole che da frasi si tramutano in larghi vortici. E’ forza centripeta e centrifuga. E’ dentro e fuori. Implosione ed esplosione. E Gino ne è cantore primo, megafono, manifesto, pennellessa e colore e la tonalità preferita è il “verde bile”. Gino tutto è fuorché politicamente corretto. I suoi discorsi non appartengono a nessuna fede politica. Lui, ormai, è solo un pensatore emorragico.

L’Atletico Ghiacciaia è dedicato alla Toscana che crede di poter resistere nella sua poetica linea di confine. Alla Toscana che non si vuole arrendere ai suoi propri stereotipi più beceri e macchiettistici. L’Atletico Ghiacciaia è un canto d’amore paesano. Ma è anche il racconto di com’era il calcio prima che l’avvento massiccio della televisione lo deformasse in quella industria da forzati del look e del pallone che è diventato.

L’Atletico Ghiacciaia è contemporaneamente una riscrittura quasi totale de “Il Mitico 11” che ha avuto come primi interpreti Novello Novelli, accompagnato da Fabio Forcillo, e Vito, accompagnato da Andrea Muzzi, e un omaggio alla figura di Gino, presente sia nella saga dei Gori, sia, come spirito guida e ispiratore, in “Gino detto Smith & la panchina sensibile”. Gino, coprotagonista nei primi due episodi della trilogia dei Gori, è qui ripreso in mano da uno dei due autori.

Lo scopo è quello di raccontare l’altra faccia di un personaggio che nella saga dei Gori resta, per dovere di drammaturgia, sacrificato nel gioco di squadra familiare.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.3.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    53 mesi, 4 giorni, 17 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it