NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 MARZO 2014

GIOVANI: LA TOSCANA SI AGGIUDICA DUE FINANZIAMENTI UE PER L’OCCUPAZIONE

Firenze – La Toscana, in prima linea per l’occupazione dei giovani e per nuovi lavori verdi, si aggiudica i primi posti nella classifica delle Regioni che ottengono i finanziamenti previsti da progetti europei. E’ il caso del progetto, che ha preso l’avvio in questi giorni a Firenze, “Establishing a partnership to set up a Youth Guarantee scheme in Tuscany” (Costituzione di un partnerariato per predisporre uno schema di Garanzia per i giovani in Toscana) finanziato dalla DG Occupazione, affari sociali e inclusione della Commissione europea, del quale la Regione Toscana è capofila e che vede la partecipazione delle Province di Livorno, Massa e Prato, con il coinvolgimento dei loro Centri per l’impiego per un budget totale di circa 205 mila euro.

I territori di Piombino, Massa Carrara e Prato sono riconosciuti come aree di crisi industriale complessa e lo stesso riconoscimento è in corso per Livorno: questi territori registrano un tasso di disoccupazione giovanile al di sopra della media Ue (22,7 %) ovvero: 34,5 % per il Livorno, 26,4 % per Massa – Carrara e 32,6 % per Prato. Il progetto intende sviluppare un approccio innovativo per abbattere le barriere all’ingresso nel mondo del lavoro dei “Neet” (Not in education, employment or training – giovani che non studiano, non si formano e non lavorano).

In particolare, l’azione progettuale intende sperimentare un modello d’intervento – da replicare in altri contesti – per i Neet che attraverso l’identificazione e l’analisi dei loro fabbisogni e il loro coinvolgimento in programmi di sviluppo personale, comprendenti percorsi di qualificazione professionale, faciliti la scelta tra l’accesso al mercato del lavoro o il ritorno a programmi di formazione o istruzione. “I giovani sono al centro delle politiche della Regione – spiega l’assessore alle attività produttive e lavoro Gianfranco Simoncini – che guarda con attenzione al fenomeno Neet, un piccolo gruppo all’interno del più ampio insieme dei giovani disoccupati che però esprime una domanda significativa di lavoro e inclusione sociale. Per questo credo sia da salutare positivamente il finanziamento europeo su due progetti che vedono la Toscana protagonista e che si inseriscono nel quadro delle azioni preparatorie per l’attuazione, anche in Toscana, della “Youth Guarantee”, il Piano europeo per il contrasto alla disoccupazione giovanile, come pure nell’impegno che portiamo avanti da tempo per incentivare nuovi lavori e la creazione di impresa, in settori emergenti come la green economy”.

La Regione Toscana è capofila anche di un altro progetto, che ha avuto il via libera in questi giorni dalla Commissione europea e si è inserito con successo fra i 39 selezionati su un parterre di oltre 1000 domande provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo. Si chiama Egrejob (Euro-Mediterranean green jobs, finanziato nell’ambito programma di cooperazione transfrontaliera multilaterale – Politica europea di vicinato, ha un budget complessivo di circa 1 milione e 700 mila euro e una durata di 24 mesi. I partner coinvolti sono 10, dalla sponda nord e sud Mediterraneo: Regione Toscana, capofila, Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), Ministero dell’ambiente (Italia), Camera di commercio e dell’industria di Terrassa (Spagna), Governatorato di Sousse (Tunisia), Agenzia generale per lo sviluppo regionale (Tunisia), Federazione delle municipalità dell’Alto Chouf (Libano), Federazione delle municipalità del distretto di Zgharta (Libano), Idea – Agenzia per l’innovazione e lo sviluppo dell’Andalusia (Spagna), Agenzia regionale per il lavoro – Regione autonoma della Sardegna (Italia).

L’obiettivo specifico del progetto è quello di costruire un sistema euro-mediterraneo di incubatori per i nuovi lavori, generati dalla transizione verso la green economy, rispondente alle esigenze della domanda di lavoro e dell’offerta. Il coinvolgimento dei portatori d’interesse, quali governi nazionali, regionali e locali, le categorie economiche, in tutte le fasi del progetto, consentirà la sperimentazione di modelli di business coaching per i giovani che vogliono fare impresa.

_________________

TEATRO CONCORDI: IN SCENA “ELEPHANT MAN” CON DEBORA CAPRIOGLIO E GIORGIO LUPANO

Campiglia M.ma (LI) – Venerdì 7 marzo alle ore 21.30, Ivana Monti, Debora Caprioglio, Giorgio Lupano e Rosario Coppolino saranno i protagonisti di “Elephant man”, scritto e diretto da Giancarlo Marinelli.

Quanto è importante il nostro aspetto esteriore? Nella società dell’immagine, di veline e di tronisti, dell’esplosione della chirurgia estetica, dell’apparire ad ogni costo, è di sconcertante attualità il testo di Giancarlo Marinelli, tratto dal racconto di Frederick Treves, reso noto al grande pubblico dal film di David Lynch. Joseph Merrick, il protagonista, è un uomo mostruoso esibito come fenomeno da circo in una Londra di fine Ottocento. Ma il fenomeno da baraccone trova solidarietà nell’amicizia di un giovane e brillante chirurgo. Una storia commovente, che pone forti interrogativi sui valori fondanti di una comunità, insensibile alla ricchezza umana dell’individuo e sempre a caccia del diverso, pronta a deriderlo, denigrarlo.

Come di consueto, a partire dalle 20.30, nel foyer del Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima, verrà allestito l’AperiScena, un gustoso aperitivo-buffet, realizzato con prodotti a marchio Coop, per cenare insieme nell’attesa che cominci lo spettacolo. Anche il bar del Concordi sarà aperto dalla stessa ora per servire bevande e caffè.

_________________

RICCUCCI (AS): «EDIFICI SCOLASTICI, A SAN VINCENZO SI PARLA A VANVERA»

San Vincenzo (LI) – Il candidato sindaco di Assemblea Sanvincenzina interviene sull’edilizia scolastica e sui “fantasiosi” progetti di nuove strutture. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Secondo le ultime dichiarazioni, il Governo, volendo investire nell’edilizia scolastica, è pronto a semplificare le procedure di gara e liberare fondi dal computo del patto di stabilità interna per la ristrutturazione degli edifici scolastici. Perché ciò possa accadere il Comune deve inviare, entro il 15 marzo, una segnalazione sullo stato della struttura.

A San Vincenzo si parla molto, spesso a vanvera, degli edifici scolastici  – inizia Riccucci – e si avanzano un giorno sì, l’altro pure, idee fantasiose su progetti tanto irrealizzabili quanto costosi. L’unica soluzione praticabile, volendo essere concreti e non volendo illudere i cittadini, è quella di ristrutturare gli edifici esistenti che costituiscono già oggi un villaggio scolastico e che hanno bisogno di manutenzione e migliorie.

Vista la possibilità, il futuro ci dirà quanto concreta, che il Governo faciliti gli interventi di edilizia scolastica, chiediamo al sindaco in carica di provvedere con tempestività all’invio della segnalazione. Se non dovesse farlo – conclude –  siamo pronti ad assumerci le responsabilità di governo, alle quali ci candidiamo, inviando di nostra iniziativa la richiesta».

Per l’Assemblea Sanvincenzina,
il candidato sindaco Paolo Riccucci

______________

CICLISMO: VIABILITA’ VARIATA IN VISTA DELLA TIRRENO ADRIATICO

San Vincenzo (LI) – Manca una settimana all’ inizio della 49^ edizione della Tirreno Adriatico. Mercoledì 12 marzo si svolgerà, infatti, la cronometro a squadre Donoratico – San Vincenzo che vedrà transitare le squadre iscritte sotto lo striscione dell’arrivo situato in Corso Italia mentre giovedì 13 marzo ci sarà la tappa in linea San Vincenzo- Cascina (Pi) con partenza da via Beatrice Alliata.

Alcuni divieti saranno istituiti anche nei giorni precedenti l’arrivo della prima tappa soprattutto per permettere l’allestimento delle strutture tecniche della RAI che riprenderà tutto il percorso della corsa ciclistica.
Nello specifico dalle ore 14.00 di sabato 8 marzo alle ore 20.00 di mercoledì 12 marzo in Piazza Gramsci sarà istituito il divieto di transito di sosta con rimozione forzata per permettere l’allestimento delle strutture tecniche televisive. In Viale Serristori, nel tratto tra Via Vittorio Emanuele II e Piazza Buozzi, dalle ore 7.00 di martedì 11 marzo alle ore 20.00 di mercoledì 12 marzo ci sarà divieto di sosta con rimozione forzata.

Mercoledì 12 marzo per permettere il regolare svolgimento della corsa le strade interessate dal percorso di gara saranno chiuse al traffico dalle ore 13.00 alle ore 17.00. Il percorso di gara interesserà Via Aurelia Nord, Via della Filarmonica, Via Capraia, Via Marconi, Via della Torre, Via Alliata, Piazza Umberto I e Corso Italia. Alcuni divieti saranno istituti già nella mattinata di mercoledì 12 marzo per permettere l’allestimento delle strutture tecniche e logistiche necessarie all’arrivo di tappa. Nello specifico, nella fascia oraria dalle ore 06.00 alle ore 20.00 in Piazza Mischi, Corso Italia, Via Colombo, Via Biserno, nel tratto compreso tra Via Roma/Via Lucca e Piazza Salvo D’Acquisto, sarà istituito il divieto di transito e di sosta con rimozione forzata. Nella fascia oraria dalle ore 13.00 alle ore 17.00, inoltre, per permettere il regolare svolgimento della corsa, in Via Aurelia Nord, nel tratto compreso tra il confine nord con il comune di Castagneto Carducci e Via Santa Caterina da Siena, in Via Vittorio Emanuele II, nel tratto compreso tra via Aurelia Nord e Via Capraia e nel tratto compreso tra Via Trento e Via dell’Asilo, in Via Capraia, in Via Marconi, nel tratto compreso tra via Capraia e via Trento, in Piazza Vittorio Veneto, Via della Torre, Piazza della Vittoria, Via Alliata, Corso Italia, Via del Passaggino, Via della Misericordia, Via San Francesco, Piazza Umberto I, Via della Stazione, Piazzetta Unicef, Via Giuseppe Impastato e Piazzale dei Benvenuti ci sarà divieto di transito e di sosta con rimozione forzata. In Via del Passaggino, Via della Misericordia, Via San Francesco, Via della Stazione, Piazzetta Unicef, Via Giuseppe Impastato e Piazzale dei Benvenuti ci sarà solo divieto di transito.

Giovedì 13 marzo il percorso di gara interesserà Via Alliata, Corso Italia, Largo Berlese, Via Roma, Via Matteotti e Via Aurelia Nord.

__________________

SANITA’: SI RINNOVA IL CERTIFICATO DI ESENZIONE DEL TICKET

Firenze – Scade il 31 marzo il termine per rinnovare il certificato annuale di esenzione dal ticket. La scadenza non vale per gli ultra65enni, per i quali la Regione ha deciso invece di prorogare automaticamente la validità dei certificati.

Una delibera del dicembre scorso ha fatto cadere l’obbligo del rinnovo annuale dell’autocertificazione per i cittadini ultra65enni con esenzione E01, E03, E04: questi cittadini, quindi, non dovranno fare niente per continuare a utliizzare i certificati di esenzione, sempre che permangano i requisiti che danno diritto ad usufruire dell’esenzione; nel caso ci fossero delle variazioni nelle condizioni di reddito/status, queste andranno segnalate alla Asl di appartenenza.

Per tutti gli altri cittadini, vale la scadenza del 31 marzo. E cioè: i cittadini esenti per disoccupazione (E02) che, ai sensi della norma nazionale, sono sempre tenuti ad autocertificare il diritto all’esenzione; i bambini fino a 6 anni con esenzione E01, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo fino a 36.151,98; le persone fino a 65 anni con esenzione E03 e E04. Questi cittadini dovranno rinnovare l’attestato di esenzione recandosi agli sportelli della propria Asl entro il 31 marzo.

Questi i codici di esenzione:

– E01: cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro;

– E02: disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;

– E03: titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico;

– E04: titolari di pensione minima, di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Per tutte le informazioni:

– ci si potrà rivolgere agli Uffici relazioni con il pubblico delle Asl;

– al numero verde regionale 800 556060 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15);

– all’indirizzo ticket.sanita@regione.toscana.it.;

– sul sito della Regione Toscana: www.regione.toscana.it/salute

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.3.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 21 giorni, 15 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it