NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 5 NOVEMBRE 2012

VENDOLA A PIOMBINO PER PRESENTARE IL SUO PROGRAMMA PER LE PRIMARIE

Dopo la visita di Matteo Renzi che ha incontrato sostenitori e cittadini a settembre, è la volta di Nichi Vendola che sarà in città domenica 11 novembre per presentare il suo programma per le primarie del centrosinistra.

Dopo che Vendola è stato assolto «perchè il fatto non sussiste» dal gup di Bari per la questione di un concorso nell’Asl di Bari in cui, secondo l’accusa, Vendola avrebbe forzato la riapertura dello stesso per favorire un medico, si è nuovamente impegnato nelle primarie.

Il leader di Sel sarà a Piombino domenica 11 alle 10,30 al Palasport di via Ferrer.

___________________

GIOVANISì: A PIOMBINO IL SECONDO INCONTRO DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Domani martedì 6 novembre a partire dalle ore 17.30 si svolgerà il secondo incontro di presentazione del progetto regionale di GiovaniSì.

La partecipazione all’incontro è gratuita e in quest’occasione verrà dedicato un focus tematico all’azione del progetto “Tirocini”. Per questi focus parteciperanno i Centri Impiego della Val di Cornia, per parlare dei requisiti, le fasi di attivazione, i tempi e le modalità per svolgere un tirocinio.

Tra le altre informazioni reperibili: casa, servizio civile, fare imprese, lavoro, studio e formazione.

_______________________

PIOMBINO: L’ASSOCIAZIONE “CASA DI MARGOT” PROPONE DELLE IDEE ALL’AMMINISTRAZIONE

La casa di Margot, associazione animalista di Piombino, ha recentemente fatto alcune proposte all’amministrazione comunale.

In vista della scadenza il 31.12.2012 della convenzione stipulata Comune di Piombino/ENPA per l’accalappiatura dei cani vaganti l’associazione chiede che il Comune proceda all’affidamento del servizio mediante bando pubblico aperto a tutte le Associazioni protezionistiche del territorio piombinese.

La Casa di Margot si propone anche per la gestione del canile municipale dall’1.1.2013 al 50 % delle spese attuali spiegando che il loro risparmio rispetto all’ENPA consiste essenzialmente nel gestire la struttura mediante il volontariato e non tramite lavoratori dipendenti.

Infine, come già proposto diversi mesi fa, sono tornati a proporre di ordinare il divieto di “botti di capodanno” nella Città di Piombino, per tutelare il benessere sia degli animali domestici che quelli selvatici, così come avevano proposto di modificare la festa del 31 dicembre in una scenografia di lanterne volanti,  piuttosto che lo spettacolo pirotecnico, dannoso a causa del rumore. __________________________

UN VOLUME SULLA CONDIZIONE DELLA DONNA ELBANA PROMOSSO A RIO NELL’ELBA

“Tra il rigore della legge e il vento della storia. La condizione delle donne all’Isola d’Elba tra il XVI e il XVIII secolo”: è questo il titolo del volume promosso e realizzato dal Comune di Rio nell’Elba, quale ente capofila della Gestione Associata Pari Opportunità dei Comuni Elbani.

Si tratta di una serie di studi che prendono le mosse prevalentemente dagli antichi statuti dei Comuni elbani e dai documenti degli archivi storici dell’Isola ma anche dell’Archivio di Stato di Firenze e da quello di Simancas in Spagna. Al centro delle ricerche la descrizione delle condizioni delle donne all’Isola d’Elba che fa emergere molte figure femminili forti, pur nella loro obbligata dipendenza dal potere maschile, anche se in diversi casi affiora con chiarezza lo spirito autonomo di alcune di esse.

Il progetto storico-archivistico è stato curato da Gloria Peria, coordinatrice della Gestione Associata degli Archivi Storici comunali elbani. Gli autori dei saggio sono: Lucia Paoli, Umberto Canovaro, Lucia Zingoni, Fabrizio Fersini, Marisa Sardi e Gloria Peria. Molte sono le persone che hanno collaborato fra cui Tatiana Segnini, collaborando alla trascrizione degli statuti del versante occidentale. La grafica e l’impaginazione invece sono state realizzate da Valentina Caffieri. Una nota di pregio che si aggiunge al lavoro è costituita dalla prefazione di Paola Bora della Scuola Normale Superiore di Pisa e presidente dell’Associazione Casa della Donna (Pisa).

La prima presentazione ufficiale del libro si svolgerà a Rio nell’Elba entro il mese di novembre, successivamente il libro sarà presentato anche negli altri comuni elbani.

La pubblicazione è stata realizzata all’interno del progetto “Donne all’Elba fra arti e saperi” con il contributo della Provincia di Livorno, nell’ambito del Piano provinciale per la Cittadinanza di genere ex Legge regionale 16/2009, ed è stata promossa dal Comune di Rio nell’Elba, ente capofila della Gestione Associata Pari Opportunità dei Comuni elbani di cui fanno parte anche i Comuni di Portoferraio, Campo nell’Elba, Marciana, Marciana Marina e Rio Marina. Gli altri enti partner indicati nel progetto sono: Unione di Comuni dell’Arcipelago Toscano, Comune di Portoferraio, Comune di Campo nell’Elba, quale ente capofila della Gestione Associata degli Archivi storici comunali elbani, Sezione Soci Unicoop Tirreno Elba, Sindacato FP-CGIL Elba, Azienda Usl 6 Elba, Associazione Arte Elba.

___________________

LUIGI COPPOLA (UDC): «GUARDARE A SUD, CON I PIEDI PER TERRA»

Riceviamo e pubblichiamo da Luigi Coppola (UDC) in merito al nuovo riordino delle province e sull’ipotesi di passaggio nella provincia di Grosseto-Siena.

«Non sono ancora state definitivamente riordinate le province ed incominciano i moti “separatisti” in Val di Cornia con l’istinto di traslocare verso altre aree vaste rispetto alla naturale collocazione secondo i criteri del governo. Su FB già ci sono iniziative di questo tipo, sicuramente a breve partiranno proposte più definite, peraltro già avanzate, da parte di forze politiche e sociali del territorio.

Dopo un’autorevole esternazione di qualche tempo fa aspettavamo che iniziasse una vera e propria campagna per trasferirsi armi e bagagli nella provincia di Grosseto o Siena-Grosseto, come sembra profilarsi in attesa del prossimo passaggio parlamentare del decreto del governo. Ovviamente è facile a dirsi, ma molto difficile a farsi, in quanto la questione dovrà essere affrontata secondo canoni istituzionali e non solamente politici. Inoltre una cosa è un comune di confine, come Piombino, che si muove per questo obbiettivo un’ altro è un territorio vasto e variegato come la Val di Cornia e l’isola d’Elba.

Un’operazione di questo genere sarebbe logica se ci fosse un’ ampia realtà comprensoriale ed omogenea che volesse trasferirsi per dare origine a serie politiche di sviluppo e non solo una città pur autorevole ed importante che sia.
Ebbene una discussione vale la pena incominciare a farla, ma senza impegni e senza programmi imposti, in quanto ogni qualvolta si è intentato un dibattito di questo genere sono emersi interessi diversi distanti dal pubblico beneficio e dall’obiettivo preposto.

Pertanto evitiamo di tirare in ballo progetti di difficile realizzazione, se non impossibile, cercando di strumentalizzare la questione con grandi promesse che servirebbero solo ad un disegno momentaneo o di breve termine. Oltretutto, al di là della retorica, ricordiamoci che la visione burocratica dei territori secondo la tradizionale divisone provinciale è superata ed i nuovi organismi di area vasta saranno enti di secondo grado con poche competenze e soprattutto pressoché privi di risorse.

E’ opportuno sottolineare che questo tema oramai è in ritardo di 40 anni e che quindi gli effetti possibili non sarebbero esaltanti come qualcuno vorrebbe far pensare, soprattutto a fronte di una crisi economica e strutturale che implicherà programmazioni che dovranno andare oltre i confini naturali del paese stesso».

Luigi Coppola
(Segretario Provinciale UDC Livorno)

_____________________________

A SAN VINCENZO E’ NATO IL COMITATO PER BERSANI

Da alcuni giorni anche a San Vincenzo, come nel resto della val di Cornia, è presente il comitato pro-Bersani, che sosterrà Pierluigi Bersani in corsa per le primarie del centro-sinistra, in programma  il prossimo 25 novembre.

Il comitato ha tra i sostenitori Andrea Callari, neo eletto presidente della consulta giovanile del Comune di San Vincenzo, Marco Bonicoli (Psi), Tania Grillandini, Anna Maria Tognarini e Antonio Schisano.

Il comitato ha sede presso il “Circolo 8 marzo” del Pd locale in corso Italia 94 e i contatti sono: 0565/705001, 335-6337270 e sanvincenzoxbersani@gmail.com

____________________

CAMPIGLIA: BUONI LIBRO E BORSE DI STUDIO IN CONSEGNA

Sono in corso di pagamento a favore degli studenti aventi diritto secondo la graduatoria, i contributi relativi ai buono libro e borsa di studio per l’anno scolastico 2011-2012.

Gli studenti interessati sono quelli frequentanti la scuola dell’obbligo nell’anno scolastico 2011-2012. Per l’intervento di supporto al diritto allo studio l’importo erogato dalla Provincia al Comune di Campiglia Marittima per i buono-libro ammonta a € 3.296,51 ai quali sono stati aggiunti dal
Comune € 5.360,48 del Bilancio 2012. Il contributo provinciale per le borsa di studio è stato di € 5.229,34 a cui il comune di Campiglia ha aggiunto € 2.000.

Da sottolineare che nell’erogazione delle somme spettanti agli aventi diritto, il
Comune è intervenuto per compensazione nei casi in cui si sia riscontrata un’insolvenza rispetto al pagamento della mensa scolastica. I ragazzi aventi diritto alla borsa di studio sono 119, quelli aventi diritto al buono libro sono invece 49.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.11.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 7 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it