NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 23 FEBBRAIO 2021

BONIFICHE, INTERROGAZIONE AL NUOVO GOVERNO DALL’ONOREVOLE MANFREDI

Un’interrogazione parlamentare al ministro della Transizione ecologica, nella speranza che alla nascita di questo dicastero possa seguire una maggiore attenzione alle questioni di Piombino, è stata presentata dall’onorevole Manfredi Potenti deputato toscano della Lega e segretario della commissione parlamentare sulle ecomafie.

“Gli impianti in disuso del polo siderurgico sono il simbolo dello stato di abbandono di questo settore strategico, non più supportato da sana imprenditoria né da efficaci strategie politiche nazionali, derivandone una crisi senza fine per Piombino. – ha spiegato in una nota – L’aspetto più problematico è la presenza consistente di amianto evidenziato anche dagli studi Sentieri e che può rappresentare una minaccia per la salute di lavoratori e cittadini. La rinascita della fabbrica e della città passa inevitabilmente dagli interventi di risanamento di quest’area attesi da anni ma rimasti sempre su carta”.

“Per sollevare la questione all’attenzione del nuovo governo – ha concluso – ho presentato un’interrogazione parlamentare al ministro della Transizione ecologica nella speranza che alla nascita di questo dicastero possa seguire una maggiore attenzione per questo tema caro alla popolazione piombinese”.

______________________________

PIOMBINO, CELONA NOMINATO NUOVO DIRETTORE DELLA CHIRURGIA GENERALE DI VILLAMARINA

Con la delibera 166/2021 della settimana scorsa il dottor Giuseppe Celona è stato scelto come nuovo direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’ospedale Villamarina di Piombino. Sostituisce Massimo Campana, andato in pensione nel dicembre scorso a cui vanno sinceri ringraziamenti per il lavoro svolto in questi anni.

Celona, 53 anni, specializzato in Chirurgia, dal 1998 è dirigente medico ospedaliero di chirurgia generale. Dopo alcuni anni di servizio nella Clinica Chirurgica dell’Università di Pisa si è trasferito all’ospedale di Pontedera fino a diventare, negli ultimi anni, il vice del primario, Aurelio Costa. Nella carriera ospedaliera ha eseguito oltre 3mila interventi chirurgici da primo operatore con un’alta percentuale di casistica complessa, anche in ambito oncologico addominale e in urgenza. In particolare ha sviluppato una notevole esperienza in chirurgia laparoscopica, anche avanzata, colo-rettale, della parete addominale (ernie e laparoceli) e della via biliare, in elezione ed in urgenza.

Negli ultimi anni si è dedicato anche allo sviluppo nell’Azienda USL Toscana nord ovest della cosiddetta chirurgia ambulatoriale ad elevata complessità, elaborando protocolli per il trattamento ambulatoriale e non in regime di ricovero, in anestesia locale, di patologie chirurgiche più complesse quali le ernie addominali e le varici degli arti inferiori. In particolare, nel campo della chirurgia flebologica, si è interessato al trattamento mini-invasivo endovascolare con laser o radiofrequenza della malattia varicosa degli arti inferiori.

_______________________________________

IL 26 FEBBRAIO L’ASSEMBLEA DELLA MISERICORDIA DI PIOMBINO

E’ convocata venerdì 26 febbraio in prima convocazione alle 15.30 ed in seconda convocazione alle 16.00 l’assemblea della Fraternita di Misericordia di Piombino per l’approvazione del bilancio consuntivo 2019.

La riunione sarà celebrata per evitare assembramento e garantire il distanziamento sociale nella Chiesa della Misericordia in Piazza Manzoni, ripristinando l’antica usanza che metteva i luoghi di culto al centro delle attività amministrative delle confraternite.

All’ordine del giorno vi è anche la relazione del governatore in merito all’attività associativa per l’anno 2020 e tutte le implicazioni relative alla pandemia. Gli associati alla Fraternita di Misericordia di Piombino sono invitati a partecipare.

_________________________________

PROTESTANO ANCHE I RISTORATORI DELLA VALDICORNIA

C’era anche la Valdicornia alla protesta dei ristoratori e gestori dei locali organizzata lunedì 22 Febbraio in piazza Montecitorio a Roma.

Si è tratta di una protesta pacifica, iniziata alle 15, e sarebbe andata avanti a oltranza in caso di mancato ascolto da parte del Governo. Intorno alle 16,40 circa una delegazione con il presidente di Ristoratori Toscana, Pasquale Naccari, è stata ricevuta dal neoministro allo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

Tra le richieste avanzate al ministro Giorgetti, non c’è solo quella di riaprire anche a cena, ci sono gli indennizzi per i mancati incassi, gli aiuti sul fronte contributi e ammortizzatori sociali e, soprattutto, il superamento del sistema delle zone gialle, arancioni e rossi che penalizza fortemente il settore ormai in ginocchio dalla crisi per il Covid-19.

_______________________________________

SAN VINCENZO: CONSEGNATI 32MILA EURO DI BUONI SPESA

Si è chiuso nei giorni scorsi l’avviso riguardante la terza riapertura del bando per l’assegnazione dei buoni spesa destinati all’acquisto di generi alimentari e prodotti farmaceutici.

Tre quindi le scadenze, da Dicembre ad oggi, che hanno consentito di poter intercettare sul territorio comunale di San Vincenzo 119 beneficiari: 89 al primo avviso, scaduto lo scorso 16 Dicembre, 27 a quello successivo, scaduto lo scorso 25 Gennaio, e 3 all’ultimo, scaduto il 18 Febbraio. Per un’erogazione complessiva in termini economici pari a 32mila euro. I buoni spesa relativi all’ultima scadenza sono già stati consegnati ai beneficiari durante la giornata di venerdì scorso.

“Nell’arco di circa due mesi – ha spiegato la vicesindaco Delia Del Carlo – abbiamo intercettato un buon numero di cittadini e i buoni spesa, in tutte le occasioni, sono stati consegnati a brevissima distanza dalla chiusura degli avvisi. Adesso – ha proseguito – insieme agli uffici di riferimento del Comune stiamo lavorando per cercare di destinare nuove risorse al sociale, strutturando altre modalità di accesso ai contributi”.

I buoni spesa consegnati in queste settimane sono utilizzabili presso i negozi e le farmacie di San Vincenzo che hanno aderito all’iniziativa e c’è tempo per farlo fino al prossimo 28 Febbraio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.2.2021. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    45 mesi, 15 giorni, 0 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it