NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 28 DICEMBRE 2017

LEGA: FINALMENTE LA GIUNTA PIOMBINESE CI DA RAGIONE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dalla Lega Val di Cornia.

“Siamo felici, se pur a malincuore, che il sindaco Giuliani insieme all’assessore Capuano ci diano ragione sulla questione “sicurezza in città”.

Noi della Lega Val di Cornia, sono mesi che diciamo che il problema sicurezza è reale e che la popolazione si sente abbandonata a sé stessa. Non a caso la nostra raccolta firme dell’estate scorsa, ha visto più di 700 firmatari in pochissimi giorni. Ci lascia perplessi invece come se ne siano accorti solo dopo che la vittima di un furto, sia un ex assessore del solito loro schieramento politico.

Nell’ultimo anno, nella nostra città, ci sono stati innumerevoli danneggiamenti e furti all’interno delle auto in sosta, furti in appartamenti, un omicidio, borseggi a persone anziane, oltre ad incendi ai cassonetti nelle varie vie della città e vari atti vandalici a beni privati e pubblici. Non vorremmo apparire come malpensanti, ci mancherebbe, ma ogni volta che eravamo noi a pronunciare le parole “Piombino non è più un’isola felice” oppure “La gente ha paura”, seguite da soluzioni già applicate in altri comuni, in molti ci tacciavano come seminatori di paure, demagoghi o con altri pseudonimi tipici di chi non sa come rispondere con argomenti.

Ora, che ad essere vittima di un furto è un “amico”, allora l’amministrazione comunale ricorre a quelle iniziative risolutive che proprio noi come Lega chiedevamo, ovvero maggiore videosorveglianza con manutenzione periodica delle apparecchiature, un incremento del personale della Polizia Municipale con turnazioni che comprendano anche le ore notturne ed infine un incontro con il Prefetto al fine di trovare una soluzione a quello che potrebbe diventare un problema difficilmente risolvibile, visti anche i tagli del personale che gli ultimi governi hanno applicato e tuttora applicano alle forze dell’ordine.

Rimaniamo fiduciosi – conclude la Lega – sulla volontà del sindaco e della sua giunta nel trovare un rimedio a questo problema. Che sia la volta buona? Speriamo”.

Lega Val di Cornia

_______________________________________

NOTTE DI SAN SILVESTRO AL TEATRO METROPOLITAN CON “IL GATTO IN TASCA” DI FEYDEAU

Capodanno a Piombino. Un’offerta quest’anno più variegata che, oltre a proporre la festa in piazza Verdi organizzata dall’amministrazione comunale e i fuochi piro musicali in piazza Bovio, prevede anche la possibilità di andare a teatro, tra risate, gag e brindisi di mezzanotte, con lo spettacolo  “Il gatto in Tasca” al Metropolitan, allestito dal Teatro dell’Aglio.

L’amministrazione comunale ha voluto inserire  questa novità per offrire diverse possibilità di vivere Piombino la notte del Capodanno.

Lo spettacolo, un’esilarante commedia in due atti dello straordinario Georges Feydeau, interpretata dagli attori del Teatro dell’Aglio, inizierà alle 21.45.

Pacarel, ricco industriale dello “zucchero per diabetici”, vuole rappresentare a teatro l’opera lirica di sua figlia. Pensa allora di scritturare un giovane e promettente tenore, per poi rivenderlo al Teatro dell’Opera in cambio della messinscena del “capolavoro” della figlia. Pacarel, però, omette di accertarsi che il giovanotto che suona alla porta sia davvero un cantante: così la commedia si sviluppa di equivoco in equivoco, tra mogli concupite e dottori tromboni, fino all’inevitabile lieto fine…

Il costo del biglietto è di 25 € (ridotto a 15 € per i minori) e include il brindisi di mezzanotte con spumante e panettone. Per le famiglie con bambini, inoltre, è previsto il servizio baby parking a partire dai 3 anni, gestito all’interno del teatro dagli animatori di “Prendi l’Arte e Mettila Ovunque” (per info contattare 328 8288550).

Dopo il brindisi i festeggiamenti proseguono in piazza con l’intrattenimento musicale organizzato dal Comune di Piombino e con i fuochi musicali.

Per info e prenotazioni contattare il Metropolitan in orario pomeridiano/serale allo 0565 30385, oppure scrivere a: info@teatrodellaglio.org

____________________________

SAN VINCENZO: COSIMI, “ATTENZIONE ALLE DICHIARAZIONI DI MALFATTI”

Il consigliere Luca Cosimi, in riferimento al dibattito che è intervenuto nell’ultimo consiglio comunale e viste le successive dichiarazioni sui social dell’assessore al turismo di san vincenzo Malfatti, ci ha inviato questo comunicato stampa, che pubblichiamo integralmente.

“L’assessore Malfatti – ha iniziato Cosimi – ha risposto con insinuazioni pesanti al mio post di ieri e al mio intervento in consiglio comunale sulla questione della tassa di soggiorno che la stessa propone di applicare agli affitti brevi delle seconde abitazioni.

L’assessore continua, infatti, a sostenere che la scelta non è sua ma derivante da una norma di legge. Sia la legge regionale toscana N.86 del 2016 sia il settimo comma dell’articolo 4 del decreto legislativo N. 50/2017 danno facoltà ai comuni di applicare o meno la tassa di soggiorno e, in caso di applicazione, stabilirne l’importo per le diverse categorie. Se è pur vero che la regione toscana (amministrata dal PD e quindi sempre alla ricerca di nuove tasse) ha equiparato le seconde case alle attività turistiche ricettive e i proprietari ad imprenditori se affittano più di 2 appartamenti (con tutti gli oneri del caso, come dichiarato dall’assessore regionale Cioffo), la stessa, su cui lo stesso governo PD ha proposto ricorso per questione di legittimità costituzionale, lascia ai comuni la facoltà di applicazione della tassa.

Nel biennio 2016-2017 l’aumento o l’introduzione della tassa di soggiorno erano bloccati fino alla manovra economica di Giugno 2017. Partendo dal presupposto che è una tassa in più ed ingiusta anche per coloro che sono soggetti ad applicarla, come albergatori, villaggi e agriturismi – già oberati da una fiscalità generale opprimente, burocrazia ed un mercato internazionale dei prezzi in continuo ribasso, l’introduzione della tassa pure per chi affitta la seconda casa rischia di ridurre l’integrazione del reddito delle nostre famiglie e ridurre ancora la capacità di spesa di turisti che scelgono la nostra località.

Al contrario, non si fa nulla per colpire gli affitti in nero che al contrario viziano il mercato. Con la tassa e la burocrazia che ne consegue proposte dalla Malfatti si incentiverà l’affitto al nero. Basta guardare le statistiche sul portale dedicato, per vedere che solo una parte dei comuni interessati hanno applicato l’imposta di soggiorno e che il 28% dei tour operator ha ridotto l’attività nel nostro Paese per colpa della tassa di soggiorno. e il 17% punta l’attività dove la tassa è assente.

La tassa di soggiorno – conclude Cosimi – si potrebbe pure abolire se l’amministrazione amministrasse i soldi pubblici in maniera efficiente e il governo PD non ci rubasse dal bilancio 2,2 milioni. LA SCELTA “INQUIETANTE” E’ SOLO POLITICA dell’assessore Malfatti. I cittadini, quindi, dovrebbero essere DISGUSTATI e non l’assessore che attacca chi difende cittadini e imprenditori”.

_________________________________________

TURISMO E PERCORSI TREKKING SUL FILO DEGLI ETRUSCHI

In Regione riunione operativa dei 9 Comuni aderenti da Volterra a Piombino.

Si è svolta a Firenze in Regione una riunione sui progetto “Trekking sui Cammini etruschi”, nell’ambito del bando Eccellenze in Etruria, alla quale ha partecipato il vicesindaco Stefano Ferrini. Un progetto che, attraverso l’Associazione Comuni Toscani, ha messo insieme nove comuni da Volterra a Piombino (Volterra, Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina,  Monterotondo, Sassetta, Suvereto, Campiglia Marittima, San Vincenzo, Piombino) aggiudicandosi ben 105 mila euro di finanziamenti, di cui circa 14mila per Piombino.

Ogni Comune dovrà spendere una somma specifica, sul tratto di propria competenza, sulla scorta di una linea comune e di una cartellonistica che, per omogeneità, sarà impostata dalla Regione Toscana.

___________________________

SUVERETO: SABATO 30 DICEMBRE RIUNIONE ASSEMBLEA SANVINCENZINA

Sabato 30 dicembre alle h. 18,30 (in prima convocazione alle h. 6,00 e in seconda convocazione alle h. 18,30) presso la nostra sede si terrà la consueta assemblea generale di fine anno, all’ordine del giorno:

1 – approvazione del bilancio consuntivo 2017;
2 – elezioni nuovo presidente e coordinamento ;
3 – comunicazioni del Presidente, prospettive per nuovo anno ;
4 – varie ed eventuali.

Al termine ci sarà un rinfresco di autofinanziamento, e scambio di auguri.

________________________________

TURISMO: ALLARGAMENTO DELLA RETE D’IMPRESE PER LA PROMOZIONE

La rete di imprese “Toscana Costa Etrusca”, dopo aver costituito il primo gruppo di diciassette operatori tra pubblico e privato, ha presentato giovedì 21 dicembre ai suoi soci ed ai nuovi che vogliono entrare il programma per il 2018.  Si tratta di un primo percorso formativo con l’obiettivo di identificare gli elementi fondanti di una strategia turistica volta a valorizzare il territorio e a promuoverne la competitività.

La rete, costituitasi nel 2015 sulla base di un progetto condiviso tra Parchi, coordinamento degli assessori al turismo, ha visto fino a oggi l’adesione  di imprese che operano nel settore turistico e rappresentano il territorio, spaziando dal villaggio turistico all’agriturismo, dallo stabilimento balneare a quello termale, dall’albergo alla società di servizi turistici finalizzata alla commercializzazione o alla tecnologia informatica.

La rete nasce utilizzando la recente normativa nazionale che permette di costituire un soggetto giuridico tra micro e piccole imprese a costo praticamente nullo, al fine di unire le proprie forze e conoscenze per affrontare meglio le sfide del mercato turistico sempre più aggressivo. Tali aggregazioni di imprese sono agevolate sia attraverso maggior punteggi nei bandi pubblici sia con agevolazioni fiscali di varia natura.

Per il 2018 dunque sono state individuate tutta una serie di impegni e di azioni concrete.

“Il primo impegno  è quello dell’allargamento della rete e del coinvolgimento di nuovi operatori del territorio per la creazione di un prodotto turistico di area. Si parla di nuove imprese legate al turismo (ricettività, servizi al turismo, ecc.)  il cui scopo è quello di fare promocommercializzazione del territorio della Val di Cornia. Il gruppo va esteso al fine di garantire una maggiore rappresentatività delle imprese del territorio nella rete e di raccogliere maggiori risorse. A gennaio sarà possibile l’ingresso di nuovi soggetti.

Secondo impegno individuare tramite bando figure professionali per raccontare la Val di Cornia  e tutte le sue opportunità sul portale www.valdicorniaturismo.it (che a breve si chiamerà www.toscanacostaetrusca.it) e sui social,  in modo da dare identità turistica al territorio.

Altro obiettivo sarà quello di organizzare con le imprese aderenti alla rete dei “press tour” per far conoscere a giornalisti e tour operator il nostro territorio. Attivare inoltre un abbonamento presso una Software House per una piattaforma di commercializzazione delle imprese e dei pacchetti turistici da offrire. Infine promuovere forme di integrazione tra le imprese della rete e le società sportive per sviluppare concretamente il segmento del turismo sportivo.”

Tra le azioni da valutare anche la partecipazione a un bando regionale per l’innovazione, in scadenza a marzo 2018 per il sostegno all’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese, stage formativi per giovani del territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.12.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 22 giorni, 14 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it