GESTIONE RIFIUTI: SUVERETO INVITA GLI ALTRI COMUNI, MA CHIAREI RIFIUTA

il vice sindaco Jessica Pasquini

Suvereto (LI) – Il 6 settembre su iniziativa del vicesindaco e assessore all’ambiente del Comune di Suvereto Jessica Pasquini si è svolto un primo incontro sul tema dei rifiuti tra i comuni dell’Area Val di Cornia definita AOR Val di Cornia,  una sottozona dell’ATOSUD. 

Si è aperto così un tavolo di  discussione che porti alla condivisione di obiettivi strategici sovracomunali per il settore, che richiede l’elaborazione di linee strategiche e di indirizzo condivise per la stesura del Piano di riorganizzazione dei servizi di Area, documento fondamentale per gestire meglio i servizi di igiene urbana. L’impostazione data all’interno dell’area vasta ATOSUD rende imprescindibile l’istituzione di un tavolo di confronto tra amministratori a livello di sottozone, per affrontare sul piano tecnico e strategico, le problematiche del passaggio, ormai avvenuto, nella nuova area e con il nuovo gestore.

All’invito della Pasquini hanno risposto positivamente e partecipato gli assessori all’ambiente dei Comuni di Campiglia  Marittima Vito Bartalesi e di San Vincenzo Antonio Russo.

l’assessore all’ambiente Marco Chiarei

Nessuna riposta pervenuta dall’assessore all’ambiente  del Comune di Castagneto, mentre l’assessore di Piombino Marco Chiarei (del quale ci meravigliamo che sia ancora in giunta, ndr.) ha comunicato il suo netto rifiuto  a partecipare alla riunione, tirando in ballo rapporti politici di scontro tra i sindaci di Suvereto e Piombino che niente avevano a che vedere con l’incontro sul tema rifiuti né possono giustificare un simile comportamento, peraltro contrario a qualsiasi spirito di sovracomunalità e coordinamento, ed accusando il Comune di Suvereto di aver dimostrato scarsa partecipazione agli incontri avvenuti sul tema a cui invece Suvereto non è mai stato invitato.

“Ringrazio gli assessori Bartalesi e Russo per la loro disponibilità – commenta Jessica Pasquini – che ha permesso l’instaurazione di un dialogo sereno e costruttivo. E’ passato un anno e mezzo dai cambiamenti avvenuti con il passaggio in Atosud e con Sei toscana, sono stati mesi difficili in cui è stato necessario capire i nuovi meccanismi, e adesso nonostante le vicissitudini giudiziarie e le divergenze di opinioni rispetto alle scelte e ai percorsi intrapresi, è necessario lavorare insieme per il bene di tutti, sono pronta a riportare il confronto nel merito delle questioni, e auspico che possano essere messe da parte le motivazioni politiche anteponendo l’interesse generale dei cittadini e dei territori“.

L’incontro si è concluso con l’accordo sulla necessità di riconvocare il tavolo, con l’auspicio della partecipazione di tutti i Comuni.

Fonte: Comune di Suvereto

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.9.2017. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 19 giorni, 3 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it