NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DELL’8 LUGLIO 2016

SPIRITO LIBERO COMMENTA IL NUOVO PIANO STRUTTURALE PER PIOMBINO

Nell’affrontare il tema della programmazione urbanistica occorre tener conto che in tempi di crisi non si può agire come in tempi di prosperità. Ciò implica dunque un diverso modo di approcciare tutte quelle attività relative alla situazione anomala che, se rimangono nei “normali” tempi burocratici, rischiano di farci perdere non solo il treno della ripresa, ma anche quello della resistenza alla crisi.

Ci sono infatti situazioni che – per quanto il livello di governo locale possa, o debba, provare a gestire – hanno tuttavia una loro evoluzione: ci riferiamo in particolare ai temi della grande  industria sui quali occorre fare il massimo sforzo, come ben sta facendo il Sindaco Giuliani, ma che alla fine dipendono oggettivamente da altri livelli  non controllabili da quello locale. Diventa allora indispensabile che il Comune faccia la sua parte in tutto ciò su cui ha invece la possibilità di governare, ovvero che attualizzi gli strumenti urbanistici in modo da consentire nel modo più ampio l’attivazione di investimenti privati che creino reddito e occupazione. Tutto questo implica che entro tempi brevi e certi, sia avviato il procedimento inerente il nuovo Piano Strutturale di Area per poter raggiungere comunque gli obbiettivi prefissati.

In particolare, nei limiti previsti dalle leggi regionali, si dovranno prevedere nuove strutture ricettive e/o ampliamento di quelle esistenti, non limitandosi cioè alla sola tipologia alberghiera per cogliere così le eventuali opportunità che il mercato può offrire. Infine, occorre attivare una variante al Regolamento Urbanistico per concedere almeno la realizzazione, nel più breve tempo possibile, di tutti quegli interventi che anch’essi possono attivare occupazione e reddito rispetto ad alcuni dei noti vincoli oggi esistenti nel R.U. Spirito Libero pensa che soltanto in questo modo possiamo dare una prospettiva di sviluppo concreto, al di là di quello che può avvenire nel campo della grande industria.

 Coordinamento Spirito Libero per Piombino

________________________________

GELICHI: LA VARIANTE, UN PIATTO TIEPIDO

L’avvio per il procedimento della variante urbanistica necessaria per l’attuazione del piano Aferpi è un atto dovuto, di certo non una rivoluzione copernicana, e anche se impegna nuove aree palustri e invece alcune le libera, resta un procedimento così atteso che oggi assume la parvenza di un piatto tiepido.

Mentre l’annuncio del raddoppio di Città Futura, che vede restituire un altro pezzo di aree industriali alla città, ci fa piacere, resta il fatto che sono ormai diversi anni che giacciono dodici milioni d’euro per la bonifica delle aree “ex Siderco” e ancora attendiamo fatti più che notizie. Invece la nota della lista civica di maggioranza Spirito libero è incoraggiante, s’inizia a parlare di nuovo piano strutturale e di varianti anticipatrici, quello che noi chiediamo da anni, un pezzetto della maggioranza è riuscita finalmente a rendere comprensibilmente necessaria la parola “variante” nel vocabolario politico del monolitico quanto immobile PD locale.

Ora  c’è da vedere se alle parole succederanno i fatti, sarà una lotta contro il tempo e bisognerebbe avere le idee chiare, perché la legge dice che  tutte le previsioni scadono a novembre del 2017, dopo ci sarà il nuovo piano operativo. L’altra domanda cui ancora nessuno riesce a dare una risposta è la questione infrastrutturale, al di là delle buone volontà politiche, per entrare in esercizio il nuovo Porto attende ancora le infrastrutture viaria e ferroviaria.

Sembra che il fatto di essere area di crisi complessa non porti vantaggi particolari, sia in termini finanziari sia di accelerazione dei programmi, oppure la cabina di regia ha le idee confuse; ma che mancavano le aree per gli investimenti e che si doveva diversificare lo sapevamo da sempre. Insomma, i temi della nautica, della cantieristica e del turismo si fanno avanti, qualcuno inizia ad essere consapevole che un solo imprenditore non basta; paradigma che era e continua ad essere un rischio enorme per qualsiasi territorio.

Riccardo Gelichi
Portavoce Lista Civica Ascolta Piombino

__________________________

PIETRO SABATINI E LE SUE BAND AL CALIDARIO

Venerdì 8 Luglio alle 21:30 Pietro Sabatini e le sue Band si esibiranno al Calidario Terme Etrusche.

A partire dalle 21:30 torna la musica sulla terrazza sulla Sorgente Naturale con una vera e propria Serata Venturinese allegra e divertente dove si balla e si canta!

Alla serata parteciperanno i due gruppi, i Bifolchi e i Wilds per la presentazione dei CD “Aurelia Allargata” e “Dark & White”. Una serata da non perdere con ingresso libero e tavoli su prenotazione.

Questo è solo uno dei tanti appuntamenti delle serate estive del Calidario che continueranno fino al 31 agosto, con tanta musica, cultura, intrattenimenti  e spettacoli…un’estate magica!

Per info e prenotazioni chiamare 0565 853411

___________________________

EVENTI DA VIVERE NEI PARCHI DELLA VAL DI CORNIA

Dopo il successo ottenuto ieri dai festeggiamenti per i 20 anni del Parco archeominerario di San Silvestro, proseguono gli appuntamenti nei Parchi e Musei della Val di Cornia.

Si inizia venerdì 8 dalle ore 21.15, al Museo archeologico del Territorio di Populonia, nel centro storico di Piombino con “Inediti Etruschi”: torna l’appuntamento con i reperti mai visti del Museo che questa settimana ci racconteranno storie dell’Acropoli di Populonia.

Sabato 9 (come ogni sabato di luglio e agosto) alle 21.00, al Parco archeologico di Baratti e Populonia, torna la “Notte Etrusca”, una suggestiva visita sotto il cielo degli Etruschi. Avvolti dall’atmosfera della sera, la magia di un percorso in notturna nella necropoli di San Cerbone accompagnati da guide in costume etrusco e romano. Prima della visita possibilità di cena a tema etrusco al ristorante del parco I Tretruschi.

Sempre sabato (e per tutti i successivi sabati di luglio e agosto), dalle 10.00 fino alle 18.30 sarà possibile passeggiare nel bosco secolare del Parco costiero della Sterpaia, che nel resto dell’anno è aperto soltanto per gruppi e scuole su prenotazione. Una particolare opportunità per andare alla scoperta di questa parte di parco meno nota ma certo molto affascinante, camminando all’ombra di alberi secolari.

Per raggiungere il cancello che permette l’accesso alla zona boscata (a piedi in 10 – 15 minuti), si devono seguire le indicazioni presenti dal parcheggio di Sterpaia, raggiungibile dalla strada Geodetica. Ingresso libero.

Domenica 10, in occasione della rassegna “I concerti della Pieve”, visita guidata con partenza alle ore 17.30-17.45 dai Musei della Rocca di Campiglia. La visita prevede una breve introduzione alla storia di Campiglia e una passeggiata nel centro storico fino a raggiungere la Pieve di San Giovanni. È consigliata la prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni degli eventi:

Ufficio informazioni Parchi Val di Cornia, Tel. 0565 226445 – fax 0565 226521 – email prenotazioni@parchivaldicornia.it – www.parchivaldicornia.it

______________________________

PIOMBINO: DUE SPAZI PER FAR ALLATTARE LE MAMME

In Comune e al museo archeologico due spazi dedicati alle mamme per allattare. Un luogo confortevole, accogliente, tranquillo dove allattare, in centro città. E’ il Baby Pit Stop promosso da Unicef insieme al Comune di Piombino e alla Parchi Val di Cornia, rivolto alle mamme che vogliono ritagliarsi uno spazio dedicato a quel momento importante e al tempo stesso intimo e delicato dell’allattamento, senza rinunciare a vivere la città e la libertà di movimento.

A Piombino sono stati allestiti due spazi dedicati a questo servizio: uno presso il palazzo comunale e uno presso il museo archeologico di Cittadella.

Due spazi appartati, arredati adeguatamente e in modo accogliente grazie al contributo di Ikea che ha fornito i mobili e che saranno a disposizione delle mamme negli orari di apertura delle due strutture.
Saranno inaugurati la mattina di lunedì 11 luglio. L’appuntamento è alle 10 presso il palazzo comunale a pianterreno. Il baby pit stop è stato allestito infatti nella stanza accessibile adibita fino ad alcuni anni fa a centralino della polizia municipale e completamente rinnovata. Importante anche il contributo degli studenti del liceo artistico “Alma mater” che hanno realizzato le decorazioni sui vetri.

Allattare al seno è un gesto semplice e naturale che tutte le donne dovrebbero poter fare ovunque, ma che a volte risulta difficile, scomodo. Ecco allora l’esigenza di un ambiente pulito e protetto, dove le mamme possano sentirsi a proprio agio, tra sedie a dondolo, fasciatoi per cambiare i piccoli e un’area giochi colorata.

Se nella “Formula 1” il Pit Stop rappresenta la pausa nella corsa per il gomme e rifornimento al volo, qui il cambio pannolino e una bella dose di latte possono essere fatti in tutta calma, per favorire il contatto madre-figlio.

Gli orari di apertura del palazzo comunale sono dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato mattina dalle 9 alle 13. Info www.comune.piombino.li.it.

Per il museo archeologico www.parchivaldicornia.it

__________________________________

CAMPIGLIA: IL COMITATO DENUNCIA IL DEGRADO NEL CENTRO STORICO

Molti visitatori abituali del Centro Storico e anche tanti cittadini sono molto irritati per le recenti scelte dell’Amministrazione di Campiglia.

Se a Venturina infatti vengono spesi 500.000 euro per un percorso fitness completamente nuovo nel così detto “Parco Termale”, la cui ricaduta positiva è, per altro, tutta da verificare, a Campiglia non si interviene neppure per aggiustare quello che è rotto e si è del tutto disattenti dal punto di vista del controllo di quello che accade per le strade.

___________________________

PD: ANIMALI VIVI AL MERCATONE

Leggiamo l’articolo relativo agli animali vivi in esposizione al mercato con finalità di vendita e ci sentiamo vicini alle manifestazioni di contrarietà espresse dalle associazioni a tutela del benessere degli animali, a questo proposito riteniamo sia utile ricordare a tutti che lo scorso 5 novembre 2014 fu presentato in consiglio un OdG dalla consigliera Fedi (Partito democratico) il quale OdG fu integrato da un emendamento del gruppo M5S e fu votato a maggioranza con 20 voti favorevoli su 21 consiglieri votanti, le forze politiche che aderirono furono il PD, Spirito Libero, il M5S, il PdRC, Un’altra Piombino.

Il dispositivo finale dell’OdG fu il seguente, tuttora valido:

Il Consiglio Comunale: richiede il divieto di partecipazione a manifestazioni espositive finalizzate alla vendita di animali nel territorio comunale.

Il Gruppo PD chiede che in futuro si tenga debitamente di conto di questa risoluzione condivisa da quasi tutto l’arco democratico delle forze politiche presenti in Consiglio e qualora questa disposizione confligga con un livello legislativo superiore, si attui completamente e severamente quanto disposto dal Regolamento Comunale sulla tutela degli animali di cui alla delibera n.57 del 30/03/2009, art. 18, laddove stabilisce che l’orario di esposizione degli animali posti in vendita non DEVE  superare le 5 ore.

Rinaldo Barsotti – Presidente gruppo PD
Rosetta Fedi – Consigliera comunale presentatrice dell’OdG

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.7.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    20 mesi, 18 giorni, 17 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it