NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 29 MAGGIO 2017

CAMPIGLIA M.MA: IL PRESIDIO POLFER FONDAMENTALE PER IL TERRITORIO

Il Comune esprime preoccupazione per la chiusura. La sindaca chiede il ripristino dell’ufficio.

La sindaca Rossana Soffritti afferma: “Dopo alcune notizie in questo senso risalenti a circa un anno fa, dopo le quali mi ero interessata rispetto alla possibile chiusura, non c’è stata più nessuna informazione che ci avvertisse di questo passaggio”. Prosegue con queste considerazioni: “La zona della stazione è fuori dal centro abitato e quindi necessiterebbe di un controllo che un presidio come quello della Polfer rappresenta. Comprendo che le ristrutturazioni di competenza dello Stato non si debbano obbligatoriamente discutere con il Comune, ma visto che alla stazione esiste anche una presenza importante di immigrati che rappresentano sempre una politica statale declinata nei territori, sarebbe stato utile condividere l’opportunità o meno di questo taglio proprio a Campiglia che rappresenta peraltro anche una stazione di bacino importante”.

“Le politiche pubbliche non possono andare in maniera disgiunta o, peggio ancora, contrastante – sottolinea Soffriti e aggiunge – dalle nostre parti dove, come ricordavo proprio in questi giorni, esiste un’accoglienza rilevante di immigrati, le nostre forze dell’ordine non devono certo perdere unità importanti di presidio e controllo del territorio. Sarà mia cura – conclude – fare una richiesta formale alle autorità competenti per cercare di ripristinare l’ufficio”.

________________________

PIOMBINO: IMPRESA CERCA CONSULENTI PER IL PROPRIO COMMERCIALE

Piombino (LI) – Importante Società con decennale esperienza in materia di sicurezza, igiene, medicina, antincendio , certificazioni e progettazioni, ricerca ambosessi per lavoro di “commerciale” di età compresa tra i 30 e i 45 anni per le province di Firenze, Pisa, Livorno,Grosseto. Il candidato dovrà occuparsi di cercare aziende nuove per conto della Società nonché di curare i rapporti con i clienti con cui stipula contratti di compravendita e conoscere approfonditamente i prodotti e i servizi offerti ed elaborare soluzioni individuali o collettive.

Requisiti didattici: DIPLOMA istituto tecnico commerciale/ o equiparante, ha concluso un corso di studi universitari in ambito economico o giuridico – commerciale oppure è in possesso di una qualifica in altri settori anche senza esperienza nel settore economico – commerciale.

Requisiti personali: capacità di stabilire contatti e di lavorare in gruppo,  capacità di vendita,  disponibilità ad assumersi dei rischi, flessibilità negli orari di lavoro, automunito/a.

Orari di Lavoro: Il rappresentante/agente di commercio svolge un’attività indipendente. Nel suo lavoro egli si assume personalmente la responsabilità e gestisce autonomamente il lavoro decidendo quando e quanto lavorare. Di conseguenza può guadagnare a volte più a volte meno.

Benefit: Buoni pasto, Rimborso carburante, Alte provvigioni su tutti I servizi, Formazione iniziale e continua, Lavoro su appuntamenti già prefissati.

Per info e contatti chiamare il Numero verde gratuito 800 626 654 digitando il tasto area commerciale ed amministrativa o allo 0565 26.05.47 dalle 09,00 alle 18,00.

________________________

SUVERETO. IL 1 GIUGNO CONSEGNA AGLI STUDENTI DEL PREMIO “GIORGIO ACERBI”

Giovedì 1 giugno alle ore 17 presso il Museo di arte Sacra di Suvereto si svolgerà la 37esima edizione del Premio “Giorgio Acerbi”, con cui saranno premiati i ragazzi più meritevoli che nell’anno scolastico 2015/2016 si sono licenziati con il massimo dei voti dalla scuola Media.

Il premio fu istituito da Guido e Anna Acerbi in memoria del figlio prematuramente scomparso e dopo la scomparsa di Anna e Guido il Comune di Suvereto e l’ente valorizzazione Suvereto hanno deciso di portare avanti questo premio affinchè non si perdesse memoria né di Giorgio né dei suoi genitori.Da quest’anno contribuiscono al premio gli eredi famiglia  Pasquinelli/ Acerbi che già dallo scorso anno aveva manifestato la volontà di sostenere la borsa di studio.

Alla cerimonia parteciperà il consiglio comunale dei ragazzi che illustrerà il lavoro e le idee sviluppati nel corso dell’anno scolastico. L’amministrazione comunale invita tutti i cittadini a partecipare alla cerimonia per ascoltare e applaudire i nostri ragazzi e rendere omaggio a Giorgio, Anna e Guido, un’occasione alla vigilia della  festa della Repubblica per parlare di democrazia guardando al futuro dei nostri piccoli grandi cittadini.

________________________

ACCORDO DI PROGRAMMA AREA LIVORNESE, 10 AZIENDE AMMESSE ALL’ISTRUTTORIA DA INVITALIA

FIRENZE – Sono dieci, su 12 che avevano presentato la domanda, le aziende ammesse alla fase istruttoria per l’accesso ai contributi ministeriali (10 milioni di euro) previsti dall’Accordo di programma per l’area di crisi complessa Livorno, Collesalvetti, Rosignano Marittimo.

L’elenco è stato pubblicato oggi sul sito di Invitalia, il soggetto gestore degli interventi. I progetti ammessi presuppongono investimenti per complessivi 73 milioni di euro e l’attivazione di oltre 150 nuovi posti di lavoro. Di questi, 121 potrebbero essere creati con i progetti delle prime sei aziende ammesse (11 milioni le agevolazioni richieste, per 19 milioni di investimento).

Il bando di Invitalia prevedeva contributi per attività imprenditoriali, sia manifatturiere che turistiche, che si insedino nell’area. Le iniziative imprenditoriali dovevano prevedere programmi di investimento produttivo o di tutela ambientale per almeno 1,5 milioni di euro e comportare un incremento degli addetti.

“E’ un altro passo importante – commenta il presidente della regione Enrico Rossi – sulla strada della ripresa per un territorio colpito duramente dalla crisi. In netta controtendenza rispetto ad una dinamica che ha visto finora l’indebolimento del settore manifatturiero nell’area di Livorno, grazie agli strumenti previsti dall’Accordo di programma, nazionali e regionali, partono nuovi progetti imprenditoriali e si crea nuova e buona occupazione”.

Questi nuovi posti di lavoro si aggiungeranno a quelli attivati grazie ai protocolli di insediamento regionali, previsti sempre dall’Accordo: 30 sono stati già finanziati con il primo lotto di progetti, altri 54 potranno attivarsi con le risorse regionali ancora disponibili (6,5 milioni).

______________________________

IL MAGGIO DEI LIBRI 2017. LEGGIAMO INSIEME A RIOTORTO.

Mercoledì 31 maggio ore 16.30 presso la Biblioteca Bidibibook di Riotorto lettura con il Kamishibai con i volontari di Nati per Leggere.

Dopo le letture merenda a marchio Coop presso il parco Punta Paini. L’iniziativa è della Sezione soci Unicoop Tirreno di Piombino .

________________________________

RENZO MOSCHINI SULLA LEGGE SUI PARCHI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«In questi giorni alla Camera si sta discutendo quella che tutto è tranne una decorosa riforma della vecchia e buona legge sui parchi. Se dopo anni taglierà il traguardo dovrà tornare al Senato dove ha già soggiornato a lungo con non migliori risultati. Sconcertante è che i relatori e i più accaniti sostenitori siano del Pd che in più d’un caso sono stati pure presidenti e amministratori di parchi. Ora si ciancia su gestioni e ruoli manageriali per presidenti e direttori mentre moltissimi parchi sono ancora privi di piani a terra come mare.

Le proteste più vivaci e senza peli sulla lingua vengono dal  movimento ambientalista che più volte si è già rivolto anche al Presidente della Repubblica. Ciò che sconcerta maggiormente è che la sinistra ha svolto negli anni trascorsi un ruolo di punta nel far passare prima la legge 394 nel 1991 e successivamente perché venisse attuata come sempre non è avvenuto a partire dal Ministero dell’ambiente. Possibile che tutto questo e per di più in un momento in cui le questioni ambientali sono al centro di eventi come quello di Bari e di Taormina siano passati così scandalosamente in cavalleria?».

On Renzo Moschini

__________________________

CAMPIGLIA: IL M5S SUGLI ABBANDONI ILLECITI DI RIFIUTI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Nel Comune di Campiglia Marittima sono stati stimati circa 400 abbandoni annui, i quali hanno rappresentato un costo per la comunità pari a 100.000 €, pertanto si ritiene che possa essere efficace, al fine di disincentivare gli abbandoni e incentivare il corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi, introdurre una tassazione da un lato sanzionatoria e dall’altro basata su degli incentivi, per perseguire questo obiettivo.

Ad oggi il costo degli abbandoni illeciti, con la tassazione vigente, si riversa sull’intera collettività che si vede costretta a farsene indebitamente carico. Pertanto, per contrastare questo fenomeno, ormai dilagante nel nostro Comune, è necessario introdurre un meccanismo volto a punire i responsabili, attraverso l’introduzione di un sistema sanzionatorio, e finanziare, con i proventi delle sanzioni, un fondo per incentivare il corretto smaltimento dei rifiuti pericolosi. Nella commissione bilancio abbiamo proposto, per due anni consecutivi, di predisporre un meccanismo di sanzioni ed incentivazioni al fine di ridurre questo fenomeno in preoccupante espansione, senza che fino ad oggi vi sia stato dato seguito. Dato che le misure adottate fino a questo momento per tenare di contrastare il fenomeno degli abbandoni, si sono rivelate inefficaci, è opportuno iniziare a guardare nuove prospettive ai fini della risoluzione di tale problematica, e quale migliore soluzione di una che permette di redistribuire i costi degli abbandoni tra i responsabili e evitare che sia l’intera collettività a farsene ingiustamente carico?

Per rendere efficiente questo sistema sarebbe ovviamente opportuno introdurre un adeguato sistema di sorveglianza anche presso i siti di raccolta, per individuare chi si rende responsabile dell’abbandono di rifiuti ingombranti in prossimità dei cassonetti, anziché usufruire del servizio di ritiro effettuato a domicilio e senza costi aggiuntivi per l’utente. Così facendo, infatti, il costo di questo comportamento illecito ha ripercussioni sull’intero costo del servizio di raccolta di cui poi devono farsi carico tutti i cittadini. Mentre l’alternativa di cui ci facciamo promotori, permetterebbe anche di utilizzare parte dei proventi delle sanzioni, derivanti dagli abbandoni illeciti, per migliorare alcuni servizi».

I consiglieri portavoce comunali
Daniele Fioretti
Chesi Cristina M5S Camppiglia Marittima

___________________________

ACCORDO TRA TIEMME E COMUNE DI SAN VINCENZO: PIÙ SERVIZI E COLLEGAMENTI BUS

Per l’estate 2017 saranno maggiori le soluzioni di mobilità pubblica per muoversi nell’area di San Vincenzo da e verso le strutture ricettive lungo la costa fino a Baratti.

Grazie all’accordo condiviso tra l’Amministrazione Comunale di San Vincenzo e Tiemme Spa, in vista della nuova stagione estiva, sarà più facile muoversi tra San Vincenzo e San Carlo fino a Baratti e Populonia, compreso il Parco costiero di Rimigliano. Inoltre, saranno riorganizzati i servizi navetta che vengono svolti nelle fasce orarie serali a servizio delle strutture ricettive della costa sanvincenzina.

I nuovi servizi partiranno con l’entrata in vigore dell’orario estivo, ovvero da domenica 11 giugno e fino a giovedì 14 settembre 2017.

“Sono convinto che il Trasporto Pubblico Locale possa rappresentare un volano a sostegno dello sviluppo economico del nostro territorio e su questo intento, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di San Vincenzo, abbiamo condiviso un progetto appositamente pensato per coadiuvare lo sviluppo turistico del comprensorio – spiega il vice Presidente di Tiemme Spa, Marco Macchioni – e garantire dei servizi a tutti coloro che sceglieranno la nostra zona quale meta delle loro vacanze estive. Tramite una riorganizzazione che abbiamo operato sui nostri servizi abituali, sarà possibile garantire maggiori soluzioni a favore di tutta la collettività, ovvero quella residente ed in particolare quella turistica, attivando una strategica sinergia con il Comune a sostegno di tutto il territorio di riferimento”.

Questo progetto è stato fortemente voluto dal Comune di San Vincenzo.

“La mobilità è un aspetto importantissimo, direi fondamentale, dei servizi legati al turismo e nel nostro territorio dobbiamo imparare ad organizzarla e comunicarla in modo che sia comprensibile e fruibile anche dai turisti – afferma l’Assessore al Turismo Serena Malfatti -. Quando per la prima volta, quasi un anno fa, ho sottoposto questa problematica alla Dr.ssa Irene Nicotra del Dipartimento Infrastrutture e Pianificazione della Provincia di Livorno la strada sembrava molto lunga.  Invece, grazie alla capacità di ascolto e pianificazione di questo laborioso ed attivissimo settore provinciale e grazie alla professionalità e collaborazione riscontrate in Tiemme Spa siamo riusciti in pochi mesi a realizzare un prodotto che finalmente risponde, almeno per il territorio di San Vincenzo, a questa esigenza. Ci auguriamo che questa collaborazione sia solo l’inizio di un percorso che porterà alla possibilità,  per i nostri turisti e residenti, di muoversi su tutta la nostra costa ed il nostro prezioso entroterra senza dover necessariamente ricorrere all’auto”.

________________________________

SICCITA’: LA SINDACA SOFFRITTI PARLA DELL’IMPEGNO IN CORSO

Campiglia (LI) – La sindaca di Campiglia Marittima Rossana Soffritti interviene sul tema della siccità facendo il punto della situazione e dell’impegno istituzionale e afferma: “Le liste civiche si accorgono dell’emergenza idrica solo quando siamo in siccità, mentre noi lavoriamo da tempo sugli investimenti del settore del servizio idrico integrato e anche per trovare delle sinergie che possano sfruttare al meglio le infrastrutture esistenti e restituire alla produttività ettari di terreno interessati dall’ingressione del cuneo salino”.

Soffritti prosegue facendo riferimento al quadro organizzativo sottolineando che “Sono ormai molti mesi che il tavolo di lavoro congiunto, che ha preso vita dal Protocollo d’intesa per la lavorazione del pomodoro da industria toscano, è al lavoro. In virtù di tale protocollo, firmato dal nostro Comune con Regione Toscana, Provincia di Livorno, Ato (oggi Ait), Asa, Associazioni dei produttori agricoli e Italian Food già nel 2012, e allargato per meglio affrontare il tema nel suo complesso al Consorzio di Bonifica, si stanno studiando soluzioni tecniche possibili per sfruttare al meglio le infrastrutture esistenti e sostenere il riuso delle acque di risulta della produzione industriale. Per quanto riguarda il piano degli investimenti pubblici sulla rete idrica e sugli acquedotti – dice la sindaca – è necessario proseguire d’intesa con Asa e l’Autorità idrica regionale Ait, con gli interventi che meglio rispondono sia a un programma ordinario sia a opere specifiche che tengano conto delle criticità e opportunità che i vari territori presentano”.

Soffritti spiega infine: “Proprio per questo  motivo, con tutti gli enti di comune accordo, abbiamo ottenuto finanziamenti regionali specifici sul potenziamento del depuratore di Venturina Terme. Un’altra questione, trattata proprio in questi giorni nella conferenza dei sindaci insieme ad Asa e Ait e sostenuta dalla Regione Toscana, è il potenziamento dell’autonomia e messa in sicurezza dell’Isola d’Elba e della rete che coinvolge tutti i comuni della Val di Cornia e dell’Isola d’Elba.

Ovviamente la crisi idrica è un tema sentito e periodicamente emergenziale in val di Cornia e che sicuramente è oggetto di impegno per cercare le soluzioni possibili nell’immediato, ribadendo che sul medio e lungo termine stiamo lavorando  in questa direzione da tempo”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.5.2017. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 12 ore, 56 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it