NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 13 LUGLIO 2014

PARCHI VAL DI CORNIA: A FINE LUGLIO GLI STAGIONALI ATUTTI A CASA

CGIL, Filcams, CISL, Cisascat, UIL,Uiltucs denunciano la situazione precaria degli stagionali della Parchi Val di Cornia che dalla fine del mese potrebbero andare tuti a casa.

«In data 11 luglio si è tenuto, presso la sede della Parchi Val di Cornia spa , un incontro tra i rappresentanti dell’azienda e le organizzazioni sindacali, nel corso del quale il presidente ha illustrato le difficoltà attuali della società spiegando che, a causa della parziale mancata copertura del totale approvato in budget dai comuni soci azionisti della parchi val di cornia spa e non inserito nella totalità nei rispettivi bilanci dei comuni, sembra inevitabile ad oggi una possibile mancata proroga dei contratti in essere dei circa 25 lavoratori stagionali al 31 di Luglio.

Le organizzazioni sindacali cgil,filcams; cisl, cisascat e uil,uiltucs esprimono forte preoccupazione non solo per il mancato rinnovo dei contratti ma anche per le conseguenze immediate e future che questa azione provocherebbe considerando quali ripercussioni potrebbe avere una deficienza del servizio pubblico che i parchi forniscono in piena stagione turistica, offrendo agli ospiti della Val di Cornia parchi e musei aperti, servizi guidati, mantenendo alta la qualità dei servizi in un settore oggi più che mai strategico per il nostro territorio.

Auspicano pertanto che le amministrazioni comunali si impegnino per una rapida e positiva soluzione che possa garantire il pieno svolgimento della stagione e un livello occupazionale e retributivo per i tanti lavoratori stagionali in questo territorio già fortemente provato».

CGIL, Filcams, CISL, Cisascat, UIL,Uiltucs

______________________
LUNEDI’  SCADE IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE AL BANDO LUCCHINI

Piombino (LI) – C’è grande attesa per conoscere il nome del futuro compratore della Lucchini. La scadenza Lunedì alle 18 per la presentazione delle offerte vincolanti. In corsa ci sono Jindal, Mittal e forse un terzo compratore con una società che fa capo ad un avvocato di Torino. Aperte le buste le offerte saranno analizzate e nel giro di pochi giorni sarà fornita la proposta al ministero dello sviluppo economico.

In un mese dovrebbe esserci la risposta definitiva, si conoscerà così il proprietario della Lucchini, e la stipula del contratto preliminare. Ad oggi sono due le possibili proposte. Jindal per laminatoi, porto, Gsi e Vertek, oltre che smontaggio impianti. Per quanto riguarda Mittal l’interesse sarebbe per i laminatoi (forse anche per la cokeria) e forse pure per gli stabilimenti di Condove e Lecco. Se dovesse “vincere” e confermare l’interesse per la cokeria questo vorrebbe dire la non fermata, altrimenti è stato confermato che il destino della cokeria sarà quello della chiusura entro luglio.

Il vincitore avrà comunque sei mesi di tempo per presentare il piano industriale. E quindi si andrà avanti almeno al 2015.
________________________________

SUVERETO-BILANCIO IN PIAZZA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Lunedi’ 14 luglio dalle ore 21.00 in piazza Vittorio Veneto a Suvereto (in caso di maltempo l’assemblea si terra’ nelle sale del Museo d’Arte Scara adiacente alla piazza), il Sindaco e la Giunta illustreranno ai cittadini in una assemblea aperta il Bilancio 2014.

«Il Bilancio di Previsione 2014 approvato da questa ammistrazione – sottolinea l’assessore Caterina Magnani – difetta del fatto che la stessa essendosi insediata nei primi giorni del mese di Giugno ha avuto pochi margini di scelta sia perché sei mesi di Bilancio risultano già spesi sia perchè gran parte delle risorse risultano già essere impegnate dagli uffici e sui quali risulta difficile effettuare variazioni di rilievo.
Abbiamo quindi agito principalmente su quello che era la nostra manovra politica più importante e quindi sulla tassazione locale nella tutela dell’abitazione principale. I livelli di spesa e entrata corrente non sono stati modificati e il rispetto del patto di Stabilità imposto è stato rispettato. Il livello di indebitamento risulta essere al di sotto di quello imposto dalla norma di legge.
Le scelte di programma saranno adattate ai budget stabiliti da questo bilancio previsionale che non frutto totale del nostro lavoro politico.

Per quanto riguarda la nuova tassa TASI, che deve andare a finanziare servizi indivisibili – prosegue l’assessore al Bilancio – la scelta è stata quella di tutelare la tassazione della prima casa e delle attività produttive, commerciali ed artigianali, cercando anche di limitare la tassazione su tutti glia altri tipi di immobili senza arrivare alle aliquote più alte e utilizzando le risorse eccedenti per effettuare sgravi fiscali.
In questi ultimi mesi sono state emanate nuove legge statali che hanno istituito nuove tasse dove il Comune è parte attiva – continua il sindaco Giuliano Parodi – in quanto gli viene affidata una certa autonomia rispetto al carico da far subire ai propri cittadini.

Pertanto le nostre scelte sono state consapevoli rispetto alla situazione di crisi che tutta la comunità sta vivendo, considerando che, un certo livello di servizi va mantenuto e che il nostro bilancio deve chiudere in pareggio nel rispetto delle norme di bilancio degli enti pubblici e del patto di Stabilità, senza pero’ impedirci di mettere in campo investimenti importanti specie per la messa in sicurezza della Scuola e nella manutenzione del territorio».

_____________________________________________

CAMPIGLIA: ABBATTUTO UN UN PINO AVVELENATO A CAFAGGIO

A Cafaggio gli operai del comune di Campiglia Marittima hanno dovuto abbattere nei giorni scorsi un pino alto circa sei metri, con un tronco di 40 centimetri, perché secco e pertanto molto pericoloso per l’incolumità pubblica, trovandosi sul ciglio della strada. Purtroppo una volta abbattuto il pino, è stata fatta una scoperta ancora più amara per la perdita della pianta: la morte di quest’albero che ombreggiava via della Repubblica, non è avvenuta naturalmente, ma è stata causata da un atto vandalico eseguito probabilmente proprio per provocare la morte del pino.

Infatti sono stati notati dei fori nel tronco provocati dalla grossa punta di un trapano attraverso i quali, probabilmente, è stata iniettata una sostanza chimica per far seccare la pianta. “Si tratta di un atto gravissimo che abbiamo denunciato ai carabinieri – afferma l’assessore all’ambiente Vito Bartalesi – non solo infatti si è danneggiato un albero che faceva parte del nostro patrimonio verde, ma ci si è resi responsabili di mettere a rischio l’incolumità stessa delle persone perché indebolendo la pianta, che è poi seccata, sarebbe potuto succedere l’irreparabile come la recente cronaca ci ha tragicamente dimostrato. La chioma indebolita avrebbe potuto rovinare a terra colpendo persone e veicoli di passaggio”.

La vicenda insomma è molto grave e lascia perplessi tutti, in particolare gli abitanti di Cafaggio che da sempre si distinguono per l’attenzione e l’amore verso il loro piccolo borgo, dove tutti si conoscono e si confrontano, per rendere sempre più vivibile e sicuro l’abitato. Ai carabinieri di Campiglia che hanno formalizzato la denuncia contro ignoti ai danni del Comune di Campiglia, sta adesso il compito di svolgere le indagini necessarie per individuare le eventuali responsabilità.

___________________________________

INNOVAZIONE E RICERCA, ROSSI E SIMONCINI A LIVORNO PRESENTANO I NUOVI BANDI

FIRENZE – Novità in vista per le imprese che puntano sull’innovazione e la ricerca. Per tutti i tipi di imprese, micro, piccole, medie e grandi, ma anche per le start up, in particolare nei settori di punta delle nuove tecnologie. Nei prossimi giorni saranno pubblicati i tre nuovi bandi che mettono a disposizione contributi per gli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione.

Finanziati grazie all’anticipazione, da parte del bilancio regionale, di risorse che consentono di avviare la programmazione del Por 2014-2020 del Fondo europeo di sviluppo regionale, i tre bandi guardano rispettivamente ai progetti strategici di ricerca e sviluppo di grande industria in collaborazione con piccole e medie imprese, ai progetti di ricerca e sviluppo e a agli aiuti all’innovazione delle piccole e medie imprese.

La presentazione di questi strumenti che costituiscono importanti opportunità per il sistema produttivo toscano sarà capillare e vedrà la presenza della Regione ai massimi livelli, con il presidente Enrico Rossi e l’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini.
Un vero e proprio tour di presentazione al quale saranno invitate di volta in volta le imprese del territorio.

Dopo l’appuntamento fiorentino all’interno dell’evento Toscana Technologica, la prima tappa del Forum sarà martedì 15 luglio a Livorno, nella Sala consiliare della Provincia, a partire dalle ore 10.
__________________________

“SUVERETO PROTAGONISTA” SULLE COMMISSIONI CONSILIARI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«L’amministrazione comunale di Suvereto giovedì sera 10 luglio ha nominato le commissioni consiliari permanenti, eleggendo nel proprio seno, come da regolamento, i rispettivi presidenti.
Le presidenze delle quattro commissioni Bilancio – Ambiente e Territorio – Politiche Sociale – Attività Produttive, sono andate tutte alla maggioranza . Alla Lista Suvereto Protagonista che rappresenta il 40% dei cittadini di Suvereto non è andata nessuna presidenza di commissione. Spiace dover constatare un atteggiamento di totale chiusura da parte dell’amministrazione comunale che ha dato dimostrazione di autoritarismo e che diversamente dalle precedenti amministrazioni, ha ritenuto di non accordare alcun incarico di presidenza alla minoranza consiliare, escludendo a priori alcuna volontà di contrattazione, adducendo talvolta motivazioni personali nelle scelte.

Al contrario questo avrebbe rappresentato una dimostrazione di reciproca fiducia e, nell’ottica di una proficua collaborazione, una prova di democrazia, oltre che di rispetto per i cittadini che hanno votato e sono rappresentati dalla minoranza. Tanto più che il regolamento delle commissioni comunali prevede che queste esercitino funzioni propositive e consultive, di collaborazione al sindaco e agli altri organi collegiali, non attribuendo ad esse carattere politico, ma specificatamente tecnico e di garanzia e verifica delkl’operato dell’amministrazione.

L’asuspicio del gruppo Suvereto Protagonista è quello di poter lavorare serenamente insieme mettendo al primo posto il benessere della comunità accantonando il clima di ostilità venutosi a creare in campagna elettorale che non si è ancora attenuato».

Gruppo Suvereto Protagonista
_______________________________

BARRIERE ARCHITETTONICHE: DOPO IL CASO DI IACOPO MELIO PRESENTATA UN’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

Gelli (Pd): Le stazioni ‘impresenziate’ siano rese accessibili a persone con disabilità e la Regione applichi le sanzioni previste per i comuni che non presentano il Peba.

Roma, 12 luglio 2014 – “Promuovere urgentemente delle normative per ampliare anche alle stazioni ferroviarie ed alle fermate cosiddette “impresenziate”, (sprovviste cioè di personale ferroviario sia in via temporanea che in via permanente) l’obbligo di dotarsi di infrastrutture in grado di facilitare l’accesso alle stazioni e ai treni da parte delle persone con difficoltà di deambulazione.”

E’ quanto richiede, attraverso un’interrogazione parlamentare pubblicata oggi, Federico Gelli, deputato del Pd e presidente del Cesvot, all’indomani della campagna di sensibilizzazione lanciata su twitter con l’hashtag #vorreiprendereiltreno dallo studente disabile Iacopo Melio. “Credo che sia opportuno – spiega Gelli – adottare inoltre un tavolo di monitoraggio dell’accessibilità allo scopo di coinvolgere enti locali, soggetti gestori del trasporto pubblico e associazioni di volontariato, per individuare le criticità e risolvere il problema dell’accessibilità al sistema dei trasporti per le persone affette da disabilità.”

“Infine – conclude Gelli – sarebbe necessario provvedere ad una ricognizione delle Amministrazioni Pubbliche e dei Comuni che abbiano adottato il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche e applicare le sanzioni previste dalla legge nei confronti delle Amministrazioni inadempienti”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.7.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 15 giorni, 23 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it