NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 25 AGOSTO 2016

ASSEMBLEA A SAN VINCENZO PER IL RITIRO DELLA DELIBERA 159
San Vincenzo (LI) – Riceviamo e pubblichiamo dalla lista “Assemblea Sanvincenzina”.
“Come si fa a rimediare ad un pasticcio urbanistico della “vecchia” amministrazione? Semplice, se ne fa uno peggiore e si spera che nessuno stavolta si accorga e ricorra al TAR.
Questo succede a San Vincenzo con la delibera di Giunta comunale n. 159 del 2016, dove si cerca, rischiando grosso e calpestando il criterio di uguaglianza, previsto per i bandi pubblici, che la legge e il buon senso ci dovrebbero imporre.
Con il Piano delle alienazioni del 2013 infatti, venne approvata l’alienazione del diritto di superficie del terreno su cui sorge la “Barcaccina”.
L’area, invece che passare per regolare bando pubblico, venne concessa direttamente al privato, che poté addirittura scegliere tra diritto di superficie o di proprietà.
Reputato illegittimo, oltre che dalle opposizioni del tempo anche dal TAR e dal Consiglio di stato, perdiamo un ricorso anche grazie all’attuale amministrazione, contro un cittadino che, giustamente, chiedeva una regolare gara mai avvenuta.
La giunta Bandini, per proteggere la scelta folle della passata amministrazione, di cui Bandini era proprio assessore all’urbanistica, decide in modo incomprensibile di dettare i criteri per il bando che ci è imposto dalla sentenza del Consiglio di stato.
Non possiamo trascurare il fatto che un indirizzo di questo tipo sarebbe da riportare in consiglio comunale come minimo ma per la giunta non è così infatti si arroga il diritto di scegliere autonomamente e di prevedere che nel nuovo bando, chi si aggiudicherà con l’offerta migliore la gara, dovrà pagare all’attuale aggiudicatario un indennizzo per il danno subito e  in più la parcella del tecnico che valuterà tale indennizzo.
In poche parole se a San Vincenzo se vuoi partecipare al bando devi sapere che se vinci dovrai pagare il danno a chi in precedenza è stato concesso direttamente, e illegittimamente, il bene per cui gareggi mentre chi è stato favorito in precedenza dall’amministrazione può partire con una base d’asta sicuramente più conveniente. Bel principio di eguaglianza.
Su che basi un cittadino che vince un bando deve pagare un indennizzo per un danno recato dalla politica e dall’ufficio che hanno sbagliato in merito? Perché serve un tecnico esterno che valuti il danno quando per valutazioni più “pesanti” è sempre bastato l’intervento del dirigente? E perché questa perizia la deve pagare chi si aggiudica regolarmente il bando? Perché un cittadino deve essere sfavorito rispetto ad un altro creando così, oltre ad un pericoloso precedente burocratico, cittadini di serie A e di  serie B? Perché non si cerca le responsabilità in chi quella delibera l’ha scritta e approvata?
Non è possibile andare avanti per la peggior strada, rischiando ancora ricorsi prevedibili e inutili spese legali che tanto si sa, pagheranno i cittadini, senza un minimo di trasparenza, favorendo sfrontatamente uno a discapito di tutti. Questo è il rischio che la giunta ci impone e che a noi non sembra così strategico né conveniente per i cittadini né, probabilmente, legale. Ma forse è colpa delle opposizioni che non comprendono a fondo l’interesse (pubblico?) morboso per quel pezzo di terreno per cui la Giunta Sanvincenzina è pronta a rischiare, e a farci rischiare, tanto.
Questa scelta oltre ad essere peggiore del danno a cui si vuol rimediare, traballa ed è fondata su motivazioni fragili e ambigue, noi vediamo infatti solo un enorme vantaggio, per chi, illegittimamente, si era aggiudicato qualcosa che non gli spettava.
Interessante vedere come l’urbanistica di Roventini calca il percorso fumoso, ambiguo e poco serio dell’ex assessore di turno Bandini, chissà che a fine mandato l’allievo non abbia superato il maestro.
E’ un obbligo morale, e non solo, per noi chiedere l’immediata revoca di questa delibera, di riportare questo indirizzo urbanistico in consiglio comunale con principi ben diversi da quelli di Roventini-Bandini, insomma, equi e vantaggiosi per la comunità sanvincenzina.
                                                                                                                                               Gruppo consiliare Assemblea Sanvincenzina
_________________________
RITORNA IL BAVIERAFEST VENTURINA TERME
 
Venturina Terme. Prenderà il via domani venerdì 26 agosto il BavieraFest Venturina Terme che raggiunge nel 2016 l’importante traguardo della sesta edizione; la manifestazione del folclore tipico bavarese si svolgerà da venerdì 26 agosto a domenica 11 settembre dalle ore 19.30 alle ore 24.00, nella collaudatissima Fiera di Venturina.
Sarà lo scatenato quintetto degli “ALPENVAGABUNDEN” ad esibirsi ed inaugurare la sesta edizione del Bavierefest Venturina Terme; è l’orchestra di punta del Tour del Bavierafest con un repertorio di musica tipica bavarese, le migliori hit internazionali e un grande coinvolgimento del pubblico con show e animazioni varie.
La prima apparizione di questo gruppo risale al novembre 1991 a Gornji Grad (Slovenia), subito dopo, ha iniziato l’attività professionale in Svizzera e in Germania con un proprio repertorio di 40 canzoni. Nel 1999 partecipano al festival in Carinzia aggiudicandosi il primo premio della giuria e il premio del pubblico. Tra le apparizioni più importanti: concerto al Consolato per il governo americano a Vienna, concerto di beneficenza a Shanghai, in occasione del trentennale della compagnia aerea Lufthansa di Pechino, due volte all’Oktoberfest a Shanghai, tre volte all’Oktoberfest di Pechino, la Polka sulla Grande Muraglia Cinese e numerosi tour nel mondo.
Al BavieraFest i visitatori trovano un’atmosfera che richiama e ricalca uno dei padiglioni del famoso Oktoberfest di Monaco: i classici tendaggi di colore bianco azzurro della Baviera, panche e tavoli in legno, l’insuperabile cucina con stinco di maiale, gli imperdibili wurstel, il super wurstel GIGANTE (il più grande della Germania con i suoi 44 cm di lunghezza), il famoso e ricercato “Brezel” (pane bavarese), le deliziose costine, il gustoso prosciutto alla brace, il classico pollo arrosto, i crauti e i dolci strudel e sacher, per finire con la gli spumeggianti boccali della birra Konig Ludwig, la birra del Re della Baviera novità assoluta del Tour 2016.
Tre le birre proposte e prodotte per il Bavierafest Altopascio: la Konig Ludwig HELL, la lager con la classica fermentazione e il successivo lungo periodo di maturazione in fredde cantine che conferiscono a questa birra il sapore pieno ed armonioso; la Konig Ludwig WEISSBIER naturalmente torba, in cui lo speciale lievito utilizzato per questa birra, le conferisce un inconfondibile sapore di aromi fruttati con gusto ben bilanciato e duraturo; Infine la OBERBRAU una Rossa doppio malto prodotta dal 1605 con metodi artigianali, caratterizzata da un aroma fruttato con note di caramello, il particolare colore le viene dato dal malto essiccato e tostato.
Abbinato al Bavierafest un Grande Lunapark con la novità assoluta del 2016, per la prima volta in Val di Cornia … l’OTTOVOLANTE, un area giochi con attrazioni per bambini e un mercatino che completa e rende ancora più calda l’atmosfera delle festa.
Il Bavierafest Venturina si svolgerà presso il complesso FIERE VENTURINA in VIA DELLA FIERA  A VENTURINA TERME (LI), ed è facilmente raggiungibile dalle principali vie di comunicazione, tra cui l’USCITA VENTURINA TERME della superstrada Variante Aurelia.
________________________
CELEBRAZIONI ETRUSCHE” E NON SOLO NEI MUSEI E PARCHI DELLA VAL DI CORNIA
I Parchi e Musei della Val di Cornia hanno aderito all’iniziativa delle “Celebrazioni etrusche” istituita dal Consiglio regionale della Toscana. Il primo appuntamento si è svolto con successo martedì scorso e il calendario proseguirà venerdì 26 e sabato 27 agosto con passeggiate trekking, laboratori archeologici, proiezioni cinematografiche realizzate in collaborazione con associazioni, enti e società del territorio.
Il prossimo appuntamento è infatti venerdì 26 agosto al Museo archeologico del Territorio di Populonia, nel cuore del centro storico di Piombino, con “Gli Etruschi per gioco”, una serata per grandi e piccini dedicata alla scoperta del mondo degli Etruschi con laboratori didattici e proiezioni video.
Dalle ore 17.00 alle 22.00, in una sala del museo sarà allestito uno spazio dedicato alle attività didattiche dove i partecipanti potranno realizzare oggetti seguendo le tecniche degli antichi Etruschi, per imparare sperimentando in prima persona. Nello specifico, dalle 17.00 alle 20.00 sarà attivo il laboratorio della scrittura etrusca e, a seguire, dalle 20.30 alle 22.30 il laboratorio di oreficeria. Alle ore 21.30 proiezione di “Blu”, cortometraggio realizzato da Andrea Camerini in collaborazione con il Sistema dei Musei e Parchi della Provincia di Livorno nell’ambito del progetto di iniziativa regionale “Musei di qualità al servizio di visitatori e delle comunità locali”, che, con oltre 40mila disegni per 15 minuti di cartone animato, valorizza la storia, i paesaggi, i tesori del nostro territorio con il solo aiuto dei disegni, dei colori e della musica. Sarà presente l’autore.
Sabato 27 agosto l’azione si sposta sul Parco archeologico di Baratti e Populonia per una mattinata di trekking alla scoperta degli “Etruschi di Populonia”.
Un percorso dagli scorci suggestivi che partendo dalle necropoli del golfo di Baratti conduce fino all’Acropoli, il cuore dell’antica città di Populonia, per ammirare quello che gli archeologi hanno recentemente riportato alla luce.
Il ritrovo è previsto alle ore 9.00 al Parco archeologico di Baratti e Populonia (ingresso necropoli). Il percorso attraverserà il parco, passando dai nuovi scavi lungo la strada che conduce a Populonia e, dopo la visita all’acropoli, terminerà al Museo etrusco collezione Gasparri. I partecipanti all’iniziativa avranno la possibilità di visitare gratuitamente anche il Museo archeologico del Territorio di Populonia, a Piombino, entro il 4 settembre.
Gli appuntamenti, ad ingresso gratuito e realizzati con il contributo del Consiglio regionale della Toscana, sono patrocinati dal Comune di Piombino e organizzati in collaborazione con Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Pisa e Livorno, B.A.Co Archivio Vittorio Giorgini, Periplo turismo e cultura snc, Museo etrusco di Populonia collezione Gasparri, Ass.ne Nuovo Teatro dell’Aglio.
Oltre agli eventi delle Celebrazioni etrusche, sabato sera alle ore 21.00, torna al Parco archeologico di Baratti e Populonia anche l’appuntamento estivo con la Notte etrusca, suggestiva visita sotto il cielo degli Etruschi. Avvolti dall’atmosfera della sera, la magia di un percorso in notturna nella necropoli di San Cerbone accompagnati da guide in costume etrusco e romano. Prima della visita possibilità di cena a tema etrusco al ristorante del parco I Tretruschi. Inoltre, il Museo del Castello, nel centro storico di Piombino, sempre sabato sarà aperto dalle 15 alle 23 con “La fabbrica del ferro”. Durante l’orario di apertura i visitatori potranno scoprire i segreti dell’antico mestiere del fabbro svelati dal fabbro-artigiano Fabio Gonnella.
________________________
ULTIMO CONCERTO PER ONDASUONDA FESTIVAL
San Vincenzo (LI) – Ultimo appuntamento della rassegna che ha visto la partecipazione di una media di 500 persone a concerto,  si ringraziano le associazioni “Magica Musica”per la consulenza artistica e tecnica  e i “Jungle Boorder”  ALLIGATOR NAIL venerdi 26 agosto Anfiteatro del Porto ore 21.45 . Ingresso gratuito.
In un mix esplosivo di suoni e colori, gli ”Alligatori” vi trascineranno nel loro magico mondo, attraverso melodie romantiche e ritmi ipnotici. Uno show divertente ed emozionante che nasce dalla fusione di vari generi musicali come avviene nella tradizione di New Orleans. Indimenticabili le numerose partecipazioni ai più importanti Festival, dal 2005 ad oggi, in tutta Italia, Svizzera e Germania.
A dieci anni dalla loro nascita, la loro continua ricerca artistica prosegue sempre in nuove direzioni, rivelando la loro instancabile curiosità.
Con l’uscita del terzo album ufficiale, la band é orgogliosa di presentarsi in un nuovissimo e sorprendente abito di scena. Il gruppo è composto da Stephanie Océan, Ghizzoni Luigi Cervelloni, Filippo Romano, Paolo Xeres, Marco Xeres cinque musicisti insieme, già noti da molti anni nella scena Blues in Italia e uniti dalla passione per quest’affascinante genere musicale, noto anche come uno stile di vita.
Partecipare a un concerto di Alligator Nail è come immaginarsi seduti su una panchina del Riverwalk, sulle rive del maestoso Mississippi, abbracciati dalle attraenti e confortevoli braccia della torrida e decadente New Orleans. .. Divertimento ballo e musica ogni volta!
_______________________
PROROGATO IL DIVIETO DI ACCENZIONE FUOCHI
Divieto di accensione fuochi. La Regione toscana proroga il divieto fino al 15 settembre. La direzione regionale agricoltura e sviluppo rurale ha deciso, lo scorso 23 agosto, di prorogare il divieto di accensione fuochi fino al 15 settembre, valutando come elevate le condizioni di rischio per l’innesco e la propagazione degli incendi boschivi.
Il divieto, quindi, inizialmente previsto fino alla fine del mese di agosto, è stato spostato fino alla metà del mese di settembre.
Nel decreto dirigenziale si sottolinea come  le attuali condizioni meteo e le previsioni Lamma, (il Consorzio tra Regione toscana e CNR specializzato in meteorologia, climatologia, sistemi informativi geografici e geologia) risultano essere – fino alla prima metà di settembre  – particolarmente predisponenti allo sviluppo e propagazione di incendi boschivi.
Si raccomanda quindi la cittadinanza ad assumere comportamenti responsabili nella fruizione del territorio nel rispetto del divieto imposto a livello regionale.
Si ricorda infine che i cittadini possono segnalare un principio di incendio chiamando il numero verde 800.425.425 della Regione toscana, il 1515 del Corpo Forestale dello Stato o il 115 dei Vigili del Fuoco.
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.8.2016. Registrato sotto cronaca, politica, sagre_feste, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 26 giorni, 8 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it