NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 12 LUGLIO 2016

EX CARSAL: GIUSTA DECISIONE LA CONVERSIONE AD USO SOCIALE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«In riferimento all’articolo del IL TIRRENO del 11 luglio 2011 “ Il Comune studia le proposte per un nuovo uso”, riconvertire cioè la struttura ad uso sociale e riqualificare la zona condividendo ogni decisione con il Comitato di via Gori, è la decisione giusta assunta dal Sindaco Giuliani conseguente all’atto di avocare a sé una spinosa questione di Degrado Ambientale e Degrado Sociale che si protraeva da ben cinque anni.

In merito al fatto che il Sindaco Giuliani avesse fatto visita alla struttura ed avesse recepito le istanze del Comitato inerenti suggerimenti che al momento sembrano concretizzarsi in progetti che trascendono l’utilizzo del Carsal, in quanto riferiti a sistemare i marciapiedi, spazi verdi, illuminazione, panchine e quant’altro contribuisca a restituire un diverso decoro ad una zona che dista pochi metri dal muro di cinta del Cimitero della Città, il Comitato ha già espresso dovuta gratitudine al Sindaco Giuliani. Dovuta gratitudine perché il Cimitero è un luogo di culto al quale le precedenti Amministrazioni avrebbero dovuto riservare ben altra attenzione e sensibilità.

Ciò premesso, evidenziamo che già da tempo, insieme con l’Ass.Margherita Di Giorgi abbiamo intrapreso una costruttiva collaborazione offrendo piena disponibilità ad offrire opera di volontariato per restituire giusto decoro a tutta la zona».

A nome e per conto del Comitato di via Gori
Alberto Guerrieri

_______________________

VENTURINA: I DUE BRISCA AL CALIDARIO

Giovedì 14 Luglio alle 21:30  torna la musica al Calidario Terme Etrusche.

I Due di Brisca, simpatico duo acustico, faranno cantare e ballare tutti gli ospiti del Calidario con le loro cover pop. Con Alice Bertoncini alla voce e Francesco Sozzi alla chitarra ripercorreremo la storia della musica degli ultimi anni. Una serata allegra dove si potranno gustare i dissetanti e freschi cocktail di Aqvolina Restaurant & Lounge Bar. Un’occasione da non perdere per trascorrere una serata spensierata in uno dei luoghi più suggestivi della Val di Cornia.

Ingresso libero e tavoli su prenotazione.

_____________________________

LA FEDERAZIONE PD REPLICA A GASPERINI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dalla Federazione PD Val di Cornia.

«In merito alle recenti esternazioni di Gasperini comparse sulla stampa locale, sento il dovere di fornire alcune precisazioni a nome della Federazione. Innanzitutto vogliamo chiarire che come partito territoriale, avremmo ben volentieri fatto a meno di intervenire nella discussione aperta da tempo nel circolo di Suvereto, ma lo abbiamo fatto in quanto chiamati a farlo dallo stesso direttivo del circolo.

Ci è stato chiesto aiuto per superare alcune incomprensioni emerse all’interno del Circolo e che quindi risalgono a ben prima del nostro intervento. Il percorso unitario che, a seguito del nostro intervento, si era aperto, si è poi interrotto quando attorno al possibile candidato segretario quelle condizioni di unitarietà sono venute meno.

In questi casi la miglior scelta è, a nostro modo di vedere, restituire la parola agli iscritti e metterli nelle condizioni di discutere e scegliere il nuovo segretario, ma ascoltate le perplessità da parte di molti intervenuti alla loro ultima assemblea, abbiamo proposto di celebrare il nostro congresso solo dopo i due importanti appuntamenti – la Festa de l’Unità e il referendum – ricomponendo un gruppo di lavoro che avrebbe potuto essere coordinato dallo stesso candidato segretario. A tale proposta hanno fatto seguito le dimissioni di una parte del direttivo. Non capisco questo atteggiamento di fronte a una proposta di percorso che si basa sul buon senso e in relazione al periodo rispetta le procedure democratiche del partito.

In ogni caso il circolo è dotato di un direttivo di cui fanno parte coloro che non si sono dimessi, coloro che ne fanno parte per funzione e quelli che si sono messi a disposizione. Ci sarà un coordinamento che sosterrà il lavoro del partito fino al congresso e che sta già lavorando alla Festa che si terrà del 23 al 31 luglio.

La Federazione ha quindi proseguito nel solco delle responsabilità che le competono: noi interveniamo sempre per sostenere e a condividere le scelte che vengono assunte nel territorio dai circoli, come è capitato in occasione del referendum sulla fusione, come in ogni campagna elettorale a Suvereto e nel resto del territorio, quando queste sono supportato da unanimità o larghissima condivisione.

Quando invece non vi è ne condivisione larga e tanto men o unanimità, se e solo se il Circolo lo richiede, come accaduto a Suvereto, interveniamo per ripristinare per cercare tutti insieme di evitare strappi o anche semplici incomprensioni. Mi permetto di aggiungere che il lavoro che si sta facendo attorno alla Festa, attraverso l’impegno di molti, sembrerebbe suggerire che la strada è quella giusta».

Giovanni Muoio

QUESTO L’INTERVENTO DI GASPERINI:

WALTER Gasperini, ex sindaco di Suvereto, interviene sulla situazione della segreteria del Pd di Suvereto. «È davvero singolare la posizione del segretario della Federazione Pd Fabiani che disconosce il segretario del Circolo di Suvereto, votato dal Direttivo e dall’Assemblea degli iscritti, perché per fare il segretario occorre ci sia un congresso e si faccia lì, la votazione di nomina.
PECCATO che questa tesi gli sia venuta in mente dopo due anni che Serena Rafanelli è stata nominata segretario senza passare da nessun congresso e dopo che, sempre Serena, ha coordinato anche la campagna elettorale delle amministrative, quelle del 2014 perse dal Pd proprio per scelte di indirizzo politico sbagliate promosse e sostenute dallo stesso Fabiani. Scelte che hanno regalato ad Assemblea Popolare e a Parodi la conduzione del comune. Non si capisce nemmeno quale sia lo spirito di rifiutare la nomina di un segretario che si presenta chiedendo unità del partito senza avere nessun riferimento ad eventuali presenze di correnti interne. Tra l’altro la persona che aveva accettato di fare il segretario è un giovane. Dal mio modesto punto di vista è semplice la comprensione
delle cose, quello che conta è il lavoro e l’unità del Circolo, se poi a questo si aggiunge che ci sono anche giovani disposti ad impegnarsi siamo proprio al massimo della positività.
INOLTRE mi piace anche aggiungere che nelle realtà locali, tutte, non solo Suvereto, la politica se vuole essere seria e rispettata deve prima di tutto rispettare i cittadini tutti ed i propri iscritti ed elettori. Sono stati pubblicati due interventi sul Pd di Suvereto, ricordando il grave stallo che pesa sul Circolo Pd dopo le dimissioni; i pezzi concludevano dicendo che sarebbe stato arduo il compito di Fabiani nel ricomporre la provocata frattura. Le azioni della Federazione hanno portato ad avere il Direttivo dimissionario dopo due anni di lavoro, con la Festa de l’Unità alle porte, in piena estate e con in autunno la campagna referendaria che dovrebbe impegnare tutti affinché anche Suvereto faccia la propria parte».

___________________________

PIOMBINO: IL CIRCOLO FABBRICHE PD COMMENTA LE NOVITA’ AFERPI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal Circolo fabbriche PD.

Valutando gli sviluppi degli ultimi giorni relativi allo stabilimento Aferpi, pur riconoscendo gli sforzi del gruppo dirigenziale della stessa azienda, rimaniamo critici e attenti alla situazione attuale dello stabilimento: in special modo lo siamo relativamente alla scarsa profondità produttiva dei treni di laminazione dovuta a una difficoltà di liquidità che non permette il regolare acquisto di blumi e billette necessarie a garantire un più regolare flusso produttivo – anche in previsione dello smaltimento degli ordini già acquisiti (ad esempio Rfi, ferrovie turche e ferrovie iraniane).

Condividiamo in pieno la richiesta fatta dai sindacati di zona di un confronto chiarificatore da tenere al Mise direttamente con Rebrab per valutare le reali capacità finanziarie necessarie a sostenere il progetto annunciato.

Riteniamo a questo punto necessario anche a Piombino, come in altre realtà di aree di crisi complessa e strategiche per l’economia del paese, di valutare il ricorso al supporto della Cassa Depositi e Prestiti a sostegno del progetto complessivo sulla nostra città.

Chiediamo inoltre al governo e in particolare al ministro Poletti di discutere al più presto un decreto legge che preveda per le aree di crisi complessa la possibilità di estendere gli ammortizzatori sociali attualmente già in vigore o prevederne di nuovi fino al completamento del progetto di riconversione industriale.

Circolo delle fabbriche Pd Piombino

_______________________

CONSIGLIO DI QUARTIERE APERTO AI CITTADINI SU POGGIO ALL’AGNELLO

Nell’ambito del percorso di comunicazione e informazione per l’avvio del procedimento di variante per il complesso turistico di Poggio all’Agnello, martedì 12 luglio alle 21,00 presso piazza Minto a Populonia stazione, si riunisce il consiglio di quartiere aperto ai cittadini. L’iniziativa, organizzata dal quartiere stesso in collaborazione con il Comune, prevede la partecipazione dell’assessore all’urbanistica Carla Maestrini e del dirigente del settore Camilla Cerrina Feroni, che presenteranno il documento aprendo la discussione.

Il complesso turistico di Poggio all’Agnello, recuperato e ristrutturato in anni recenti con un investimento di 45 milioni di euro da parte della società immobiliare Milanese 2006 srl, era destinata esclusivamente a funzioni ricettive.

Con la variante proposta, il cui documento di avvio è stato approvato in consiglio comunale lo scorso 7 giugno, l’amministrazione comunale propone un mutamento d’uso parziale a fini residenziale per una porzione corrispondente al 40% circa della slp complessiva della struttura, pari a 108 unità ricettive, come richiesto dal soggetto gestore.

La richiesta è fondata soprattutto su motivazioni di ordine economico (perdite gestionali dopo circa 5 anni di esercizio da parte della società) con una situazione finanziaria deficitaria. Motivo per il quale la società ha proposto all’amministrazione di mantenere attiva la struttura attraverso la trasformazione di una parte della R.T.A. in unità abitative da destinarsi alla vendita, al fine di recuperare nuove risorse finanziarie necessarie alla prosecuzione dell’attività di gestione del complesso turistico e dei livelli occupazionali.

A fronte di queto, oltre agli oneri di urbanizzazione previsti, l’azienda dovrà versare al Comune anche il cosiddetto “contributo straordinario” previsto dalla legislazione vigente e la realizzazione, a parziale scomputo del suddetto contributo straordinario, di una nuova viabilità di accesso alla struttura mediante intervento di adeguamento della viabilità poderale esistente. Questa nuova viabilità consentirà di liberare l’abitato di Populonia stazione dal traffico diretto a Poggio all’Agnello che, nel periodo estivo, produce disagi e criticità per i residenti della frazione.

____________________________________
PIOMBINO: INAUGURATI GLI SPAZI DEDICATI ALLE MAMME PER ALLATTARE

Sono stati inaugurati questa mattina i due spazi in centro città, uno presso il palazzo comunale e l’altro presso il museo archeologico di Cittadella, dedicati alle mamme che hanno bisogno di un luogo confortevole e appartato per allattare i propri bambini. Si chiamano Baby Pit Stop e sono stati promossi da Unicef insieme al Comune di Piombino e alla Parchi Val di Cornia, rivolti alle mamme che vogliono ritagliarsi uno spazio dedicato a quel momento importante e al tempo stesso intimo e delicato dell’allattamento, senza rinunciare a vivere la città e la libertà di movimento.

All’inaugurazione, iniziata alle 10 presso il palazzo comunale, erano presenti l’assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi, il rappresentante nazionale di Unicef Gagliardi e la rappresentante locale Maria Gestri, il presidente della Parchi Francesco Ghizzani Marcia.

Hanno partecipato inoltre i ragazzi del liceo Alma Mater che hanno decorato la stanza presso il Comune, ex centralino dei vigili, decorandola e rendendola accogliente. A loro l’assessore Di Giorgi ha consegnato un attestato di riconoscimento.

Allattare al seno è un gesto semplice e naturale che tutte le donne dovrebbero poter fare ovunque, ma che a volte risulta difficile, scomodo. Ecco allora l’esigenza di un ambiente pulito e protetto, dove le mamme possano sentirsi a proprio agio, tra sedie a dondolo, fasciatoi per cambiare i piccoli e un’area giochi colorata.

Le stanze sono state arredate grazie a Ikea che ha fornito il necessario per rendere accoglienti questi spazi.

Se nella “Formula 1” il Pit Stop rappresenta la pausa nella corsa per il gomme e rifornimento al volo, qui il cambio pannolino e una bella dose di latte possono essere fatti in tutta calma, per favorire il contatto madre-figlio. Gli orari di apertura del palazzo comunale sono dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato mattina dalle 9 alle 13. Info www.comune.piombino.li.it. Per il museo archeologico www.parchivaldicornia.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.7.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    25 mesi, 20 giorni, 8 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it