NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 29 NOVEMBRE 2015

FESTA DELLA TOSCANA: UNA CONFERENZA SU PIETRO LEOPOLDO

Campiglia aderisce al tema proposto dalla Regione per il 30 novembre.

Lunedì 30 novembre, festa della Toscana, alle 10.00, nella sala Sefi, in via della Fiera a Venturina Terme, il Comune di Campiglia Marittima organizza la conferenza “Pietro Leopoldo e le sue riforme” a cura dello storico Gianfranco Benedettini.

L’iniziativa è aperta al pubblico ed in particolare rivolta agli studenti della scuola secondaria di primo grado “G. Carducci” che interverranno con i loro insegnanti. La mattinata si aprirà con i saluti del vicesindaco e assessore alla cultura  Jacopo Bertocchi, dell’assessora alla scuola Alberta Ticciati e la dirigente scolastica Daniela Toninelli per poi passare agli approfondimenti storici di Gianfranco Benedettini che si avvarrà anche di materiali audiovisivi per rendere la relazione più scorrevole e coinvolgente per i ragazzi.

_______________________________

CAMPIGLIA: CONSIGLIO COMUNALE IN SEDUTA IL 30 NOVEMBRE

In approvazione una convenzione con la Misericordia per la bottega della salute.

Si riunirà lunedì 30 novembre alle 14.00 nella sala consiliare di via Roma, il consiglio comunale di Campiglia Marittima. La seduta si aprirà con le comunicazioni del sindaco e proseguirà con l’assestamento del bilancio 2015.

Per il settore assetto del territorio in approvazione la convenzione tra i comuni di Campiglia Marittima e Piombino per la gestione associata degli affidamenti di lavori pubblici, di importo pari o superiore a 40.000 euro, in attuazione dell’accordo tra comuni non capoluogo come previsto dalla normativa vigente. A seguire per il settore servizi sociali e affari economici la concessione in gestione del Bocciodromo comunale, poi l’approvazione dello schema di convenzione tra la Regione Toscana, l’Aci, l’Uncem Toscana e soggetti del territorio coinvolti per l’apertura della Bottega della salute.

Si passerà poi all’approvazione dello schema di convenzione tra il Comune di Campiglia Marittima e la Misericordia di Campiglia Marittima per l’apertura della Bottega della salute. La seduta si concluderà con una mozione ed una interpellanza. La mozione, presentata dal gruppo Movimento 5 Stelle,  riguarda l’adozione di un piano di intervento per la rimozione di eternit, l’interpellanza, presentata dallo stesso gruppo consiliare, chiede informazioni in merito ai semafori a Campiglia.

_________________________

PIOMBINO: M5S, LE BOMBE NON DAL NOSTRO PORTO

«Nei giorni scorsi, come annunciato, abbiamo inviato agli uffici comunali ed a tutti i gruppi consiliari la nostra mozione, per chiedere approfondimenti sui traffici di produzioni belliche nel Porto di Piombino. In seguito al nostro comunicato in cui approfondivamo la denuncia della stampa in merito a tali traffici, abbiamo riscontrato con favore che larga parte della cittadinanza è sensibile alla problematica in questione.

Con il nostro documento chiediamo all’amministrazione: di attivarsi con tutti i mezzi a propria disposizione ed in ogni sede in cui il comune di Piombino è rappresentato, per impedire che aziende italiane forniscano armamenti ad altri stati; di verificare, in collaborazione con Port Authority e Ministero della Difesa, se vi siano i presupposti di legge affinchè le bombe Mk83 prodotte dalla RWN Italia possano essere commercializzate verso l’Arabia Saudita e nel caso in cui tali presupposti non sussistano, di attivarsi per ottenere la sospensione di tale traffico; di verificare se questo tipo di traffico renda il porto di Piombino un obiettivo sensibile per attacchi terroristici.

Riteniamo che il tema sia estremamente serio e meritevole di una condivisione più ampia possibile. E’ ormai ben chiaro a tutti che l’occidente sta pagando a caro prezzo l’aver armato e finanziato, per tornaconto politico, fazioni belligeranti in tutto il medio oriente, ma ciecamente il nostro governo permette alle nostre aziende produttrici di armamenti di fare profitto, alimentando questi scenari bellici. Ora abbiamo la possibilità di fare qualcosa di concreto, oltre alle doverose,ma fini a se stesse se non abbinate ai fatti, manifestazioni di solidarietà e di condanna.

Ognuno deve fare la sua parte ed il comune di Piombino, medaglia d’oro al valore militare per la resistenza al nazifascismo, non puo’ permettere che delle guerre siano portate avanti con materiale bellico ( a quanto pare vietato dall’ONU ) prodotto da aziende italiane, attraverso il proprio porto. Invitiamo tutti i cittadini a recarsi LUNEDÌ 30 NOVEMBRE presso la sala consiliare del Comune, per sostenere il NO al traffico di ordigni bellici dal nostro porto».

Movimento 5 Stelle Piombino

_________________________

SAN VINCENZO: ASSEMBLEA SANVINCENZINA E LE CONCESSIONI BALNEARI

«Inspiegabile e ambiguo il modo di “non rispondere all’interrogazione sulle concessioni balneari usato dall’assessore all’Urbanistica nell’ultimo Consiglio Comunale.

Al posto di dare una risposta, l’assessore ha affermato che “vista la delicatezza dell’argomento e la possibilità di esprimersi con più libertà in una Commissione” il Consiglio Comunale non era il luogo adatto alla discussione. L’assessore ha un modo distorto di vedere la democrazia, come già dimostrato con le osservazioni “segrete” al Piano Strutturale, ritiene la democrazia una discussione tra tre o quattro persone amiche che non si danno mai torto. All’assessore non piace che si parli in pubblico perché qualcuno potrebbe ascoltare e quel “qualcuno” sono i cittadini.

Restano sconosciute le proposte dell’amministrazione e curioso il comportamento adottato: rimanere immobili aspettando che un’interrogazione delle opposizione ricordi i problemi più volte sollevati dagli operatori del turismo.

Ricordando che alla base di qualsiasi proposta ci deve essere un equilibrio tra i vari soggetti che usufruiscono delle spiagge, come abbiamo scritto nel nostro programma elettorale in modo chiaro e non interpretabile, la nostra proposta è quella di creare un nuovo piano particolareggiato della spiaggia ridisegnando in modo coerente, complessivo ed omogeneo l’uso dell’arenile comunale.

Nel nuovo piano spiaggia si potrebbero istituire dei perimetri accorpati o ricavati dalle attuali concessioni che gli stabilimenti balneari potrebbero utilizzare solo in convenzione con le strutture ricettive senza penalizzare ulteriormente la libera fruizione del bene ed anzi aumentando, come riteniamo possibile, la quantità di spiagge libere».

Gruppo Consiliare di Assemblea Sanvincenzina

____________________________

PIOMBINO: LE PRIME OPERE REALIZZATE DAL GRUPPO DEI CASSINTEGRATI

Dai primi di ottobre ad oggi hanno già migliorato diverse aree verdi, scuole, edifici, in punti diversi della città e ora si vedono i primi risultati. Il gruppo dei volontari cassintegrati, coadiuvato dall’ufficio tecnico comunale, ha lavorato in questi mesi mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze a favore della collettività, secondo il protocollo siglato con l’assessorato ai Lavori Pubblici del Comune.

Si è appena concluso il lavoro di tinteggiatura delle pareti del vicolo di Sant’Antonio, sotto la volta del palazzo comunale, e le grate in ferro, ormai arrugginite utilizzate per le esposizioni temporanee no state tolte e nuovamente tinteggiate.

Anche l’illuminazione pubblica sotto la volta è stata integrata da un nuovo lampione, con l’installazione di fari a Led per le prossime esposizioni.

Anche la saletta rossa comunale è stata rimessa a nuovo con la verniciatura delle pareti.

Parallelamente altri lavori di tinteggiatura sono stati eseguiti alla scuola elementare Diaccioni mentre nella scuola di via Torino è stata avviata la pulizia del cortile interno.-

Molti interventi inoltre per la salvaguardia del verde e delle piante: a Baratti il pino caduto dopo l’alluvione dell’ottobre  scorso è stato messo in sicurezza con la realizzazione di una staccionata di protezione. Altri interventi utili sono stati le potature di rami a seconda delle necessità, in via della Rimembranza a Riotorto, la rimozione di un cipresso a terra e schiaritura di pini via G. Di Vittorio, spollonatura di tamerici a Baratti in località Villini, il taglio degli oleandri e la pulizia generale della strada del cimitero di Piombino, la liberazione della strada da canne al porticciolo di Salivoli, potatura di siepi in via della pace e dei platani in via della Repubblica.

Parallelamente a questo vanno avanti anche i progetti delle aree verdi date in adozione. Le adesioni pervenute dai cittadini sono state in tutto diciotto per un totale di ventuno aree in adozione. In nove casi si tratta di adozioni volontarie, nei rimanenti nove casi di adozione in sponsorizzazione.

Il regolamento del verde urbano, approvato dal consiglio comunale nel marzo scorso, prevede infatti  i casi di affidamento volontario, nei quali il soggetto si impegna a svolgere volontariamente interventi di manutenzione e arredo urbano, e casi di affidamento in sponsorizzazione che prevedono anche l’esposizione di targhe informative sul soggetto sponsor.
Diverse aree dunque sono state prese in carico da cittadini privati e in alcuni casi da associazioni (associazione Corpo Fauna Ambiente, Dentro le Mura, Ass. Stare insieme) e riguardano i seguenti spazi: piazza della Costituzione e le fioriere nel porticato di via Petrarca e nella piazza, l’aiuola di via Amendola, piazza dei Grani, le aree verdi del condominio di via Ischia, i giardini in via Grosseto, l’aiuola di via Borgo alla Noce, l’area a verde accanto a La Gatta Rossa a Calamoresca, le tamerici di piazza Bovio, le fioriere di viale Etruria a Populonia stazione.

Per le adozioni in sponsorizzazione hanno aderito l’A.S.C.A. (associazione per le scienze e la comunicazione ambientale) per l’area verde che circonda il Centro Giovani, Horus Formazione srl per le due isole spartitraffico e un’aiuola comprese tra via Unità d’Italia e viale Regina Margherita; l’associazione Motocross di Piombino per la macro area verde in loc. Montecaselli; “Oasi della frutta” per il giardino di via Fiume; il camping “Pappasole” per la rotatoria della strada comunale di Pappasole, “PerMare” srl per la rotatoria di viale Regina Margherita, la pizzera “L’Arsenale” per piazza Ozanam; l’azienda “Poggio Rosso” srl per la rotatoria di Baratti e il ristorante “Demos” per l’isola verde del parcheggio di Baratti.

Il patrimonio pubblico dunque come valore collettivo da tutelare in tutti i suoi aspetti.

Un modo per rendere migliori gli spazi in cui abitiamo e per far comprendere che la città è di tutti e che ognuno è responsabile del suo decoro e della sua immagine.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.11.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 27 giorni, 8 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it