NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 NOVEMBRE 2015

SAN VINCENZO: RIAPERTO LO SPORTELLO DEL MOVIMENTO CONSUMATORI

L’associazione Movimento Consumatori, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, a partire da mercoledì 7 ottobre, ha ripreso la sua attività a San Vincenzo.

L’associazione, già presente all’isola d’Elba e nel comune di Piombino, con circa 400 iscritti, offre un ottimo servizio garantendo l’apertura al pubblico per l’informazione e la consulenza ai cittadini, nonché iscritti al Movimento Consumatori, garantendo un’apertura settimanale al pubblico svolta da un minimo di due persone, un avvocato regolarmente iscritto all’albo e un coordinatore dei lavori.

Con un’iscrizione di 50 euro annue il Movimento Consumatori assicura consulenze legali gratuite presso tutti gli sportelli nazionali dell’associazione, un reclamo scritto per ogni problematica affrontata, possibilità di preanalisi da parte di periti specializzati di mutui, finanziamenti e conti correnti, in modo da verificare anomalie bancarie, casi di anatocismo, eccetera.

I vantaggi si estendono all’intero nucleo familiare dell’iscritto come risulta dallo stato di famiglia o ai conviventi che risultino da un riscontro anagrafico.

L’iscrizione è valida, inoltre, in tutti gli sportelli presenti su territorio nazionale.

L’associazione è aperta tutti i mercoledì, dalle ore 9.30 alle 12.30, in Piazza Mischi presso l’URP, e lavora su appuntamento.

Per qualsiasi informazione è possibile chiamare la responsabile dello sportello Simona Salini al numero 348 8974227 oppure scrivere direttamente all’indirizzo di posta elettronica piombino@movimentoconsumatori.it

Il Movimento Consumatori ringrazia, infine, l’Amministrazione Comunale di San Vincenzo per aver messo i propri uffici a disposizione dell’associazione e per la preziosa collaborazione che ha permesso la nuova apertura dello sportello.

____________________________

LA CCIAA CERCA ESPERTI DI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE

La Camera di Commercio sta cercando esperti per il conferimento di incarichi di verifica ispettiva presso aziende della filiera vitivinicola: si tratta di dare attuazione ai piani di controllo dei vini a Denominazione di Origine della provincia. Per questo è stata avviata una selezione pubblica con un Avviso che – in virtù di una proroga dei termini – scadrà il 18 novembre prossimo. L’Avviso con i suoi allegati è visibile sul sito web istituzionale www.li.camcom.gov.it

L’attività di valorizzazione e tutela del settore vitivinicolo è uno dei fiori all’occhiello della Camera di Commercio di Livorno: da una parte vi è un territorio che produce vino di ottima qualità, con ben otto D.O.; dall’altra vi è il riconoscimento alla CCIAA, da parte del Ministero delle politiche agricole, quale soggetto autorizzato ad effettuare tutti i controlli diretti a salvaguardare l’eccellenza della filiera. Attorno a questo mondo ruota tutta una serie di attività, che prendono avvio dal periodico prelievo dei campioni per le analisi di tipo chimico-fisico e organolettico ai fini della certificazione dei vini a D.O..

La Camera di Commercio ha anche necessità di svolgere verifiche ispettive di processo presso le aziende produttrici di uva, quelle che vinificano, imbottigliano o che sono intermediarie nell’acquisto di uve destinate alla vinificazione e di vini sfusi destinati alla D.O. o certificati alla D.O. Per questo tipo di verifiche la Struttura di Controllo deve avvalersi di soggetti in possesso di requisiti in conformità a quanto disposto dalla normativa europea: comprovata esperienza nel settore vitivinicolo da almeno tre anni, conoscenza della normativa del settore vitivinicolo, conoscenza delle specificità tecniche e gestionali delle aziende del settore vitivinicolo, esperienza di verifiche ispettive nei prodotti DOP e IGP.

Coloro che sono in possesso dei requisiti previsti nell’Avviso di selezione pubblica possono fare domanda: dopo l’inserimento in un Elenco e la sua validazione da parte del Ministero, potranno svolgere l’incarico di Ispettore per conto dell’Autorità Pubblica designata per il controllo dei vini a D.O. della CCIAA di Livorno.

___________________________

PIOMBINO: SE AMI BARATTI, NON PUOI MANCARE

L’erosione nel Golfo di Baratti: ulteriori appunti sul tema, tra ricerca storica ed osservazioni sul “Progetto di sistemazione morfologica della spiaggia di Baratti” elaborato dalla provincia di Livorno. Questo è ciò che illustrerà il Geologo Carlo Pistolesi in un evento aperto a tutti organizzato dal movimento 5 stelle di Piombino.

«L’obbiettivo è fornire un secondo parere, un punto di vista in più nella ricerca della soluzione, in un momento di confronto pubblico a base di competenza e senso di responsabilità. L’invito alla partecipazione è rivolto a cittadini interessati, associazioni impegnate sul tema, ma anche e soprattutto a istituzioni e professionisti del settore, per dare luogo ad un costruttivo scambio di idee e aggregazione di competenze, necessario per arrivare allo scopo: il miglior risultato possibile nella difesa del golfo dall’erosione, annoso e ormai strutturale problema da arginare con assoluta priorità. Inutile aggiungere parole sul l’importanza che Baratti riveste per l’intera Val di Cornia, con il suo patrimonio di storia, natura e arte introvabili altrove. Certi che l’invito sarà accolto con favore da rappresentanti e parti sociali anche dei comuni limitrofi, ricordiamo che il tutto si svolgerà Venerdì 6 Novembre, alle ore 16:30 presso l’Auditorium del Centro Giovani F.De Andrè».

Per informazioni, contattare il 3661470306 oppure scrivere a info@piombino5stelle.it.

Movimento 5 Stelle Piombino

______________________

#MENTIPULITE II: IL COMUNE REPLICA LA GIORNATA DEDICATA AL DECORO URBANO

Una giornata dedicata alla pulizia e alla cura dei luoghi della propria città, nel rispetto dell’ambiente e del decoro urbano. In continuità con il percorso avviato l’anno scorso, l’amministrazione comunale organizza la mattina di domenica 8 novembre una nuova edizione della giornata “#MentiPulite – Puliamo insieme la città – II”, in collaborazione con i giovani che stanno svolgendo tirocini formativi presso alcuni uffici comunali, i volontari del servizio civile, il Centro Giovani “F. de André e con il sostegno dell’assessorato al decoro urbano e dell’assessorato alle politiche giovanili.

Hanno aderito alla manifestazione le associazioni ENPA Piombino, OIPA, La casa di Margot, Spazio H, Quelli che ai Diaccioni, Tavolo del Cotone-Poggetto, Associazione Judo Piombino, Agesci (Scout), Corpo Fauna Ambiente, WWF Piombino e Associazione Spettacolo Piombino oltre agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori della città . Di fondamentale importanza sarà la presenza di ASIU che metterà a disposizione il materiale e gi strumenti per la raccolta dei rifiuti e dei Vigili del Fuoco di Piombino.

L’appuntamento è quindi domenica mattina alle ore 9 ma già da sabato 7, sempre in piazza Cappelletti sarà possibile iscriversi verso i gazebo che saranno allestiti a partire dalle 9 di mattina.

Per organizzare la manifestazione in maniera ottimale, la città è stata suddivisa in 15 zone, ognuna contrassegnata da un colore diverso. Ogni zona verrà assegnata ai partecipanti al momento dell’iscrizione. Il ritrovo sarà in punti diversi a seconda della zona individuata.

____________________________
CENTRI PER L’IMPIEGO, I COMMENTI DI POLETTI E ROSSI ALL’ACCORDO

FIRENZE – “Oggi abbiamo firmato un buon accordo che serve a creare il giusto rapporto tra offerta e domanda di lavoro, dando finalità concreta alle politiche regionali di formazione e inserimento ed offrendo uno strumento operativo efficiente”. Commenta così il presidente della Toscana Enrico Rossi la firma con il ministro del lavoro Giuliano Poletti dell’accordo transitorio sui centri per l’impiego.

“Oggi inoltre – aggiunge – diamo finalmente sicurezza agli oltre mille lavoratori diretti e indiretti dei centri per l’impiego toscani, cui corre l’obbligo di uno speciale ringraziamento per la pazienza che hanno dimostrato in questi mesi e per l’impegno che hanno mantenuto. Entro l’anno contiamo di siglare le convenzioni con le Province e la Città Metropolitana, e avviare bene questo percorso da costruire con il miglior uso delle risorse offerte dall’Europa e la migliore formazione dei lavoratori da inserire dove sarà richiesto”.

“Sigliamo con la Regione Toscana il primo atto di un processo importante, da estendere a tutte le altre Regioni che con il Governo hanno portato avanti una responsabile e condivisa politica di intesa in questa fase di transizione, per dare efficacia e concretezza alle politiche attive di servizi per l’impiego” ha dichiarato il ministro Poletti. L’obiettivo è offrire alla platea più vasta l’opportunità di cercare e trovare un impiego che dia soddisfazione all’impegno messo nel formarsi professionalmente. “Facile dire – ha aggiunto – che nel resto d’Europa questi servizi funzionano meglio, ma impegnano 70mila persone contro le 7mila del nostro Paese. Oggi avviamo un percorso che ci deve portare ai livelli degli altri creando un sistema virtuoso”. Mantenendo attivi i centri e servizi per il lavoro, adottandoli alle nuove politiche attive ma anche potenziandoli.

_______________________

BALNEARI, LA REGIONE ANNUNCIA: NESSUN AUMENTO DELL’IMPOSTA SUI CANONI DEMANIALI PER IL 2016

FIRENZE – Stralcio della norma contenuta nella proposta di legge di stabilità 2016 che ipotizzava un incremento dell’addizionale regionale sul canone per le concessioni demaniali marittime. In parole povere, nel 2016 non ci sarà alcun aumento dell’imposta regionale sui canoni demaniali marittimi. Ad annunciarlo congiuntamente, ed in seguito a decisione presa con il presidente della Regione Enrico Rossi, sono stati gli assessori al bilancio Vittorio Bugli e alle attività produttive Stefano Ciuoffo che, come da impegno preso una settimana fa dopo un primo incontro, hanno riconvocato i rappresentanti dei balneari.

La decisione, come hanno spiegato i due assessori, è stata valutata in considerazione delle incertezze del quadro normativo nazionale che potrebbe prevedere un aumento del canone nazionale, sul quale viene calcolata l’imposta regionale, oltre che per le problematiche ancora aperte relativamente all’applicazione delle norme comunitarie (normativa Bolkestein). Senza poi contare anche l’iter di approvazione della legge di stabilità in Parlamento.

Nel corso dell’incontro gli interlocutori hanno proseguito l’approfondimento delle problematiche derivanti dall’applicazione della normativa comunitaria e si sono trovati concordi a sollecitare Governo e Parlamento circa la necessità di rivedere il quadro normativo del settore. Tutto questo, è stato unanimemente sottolineato, per permettere di garantire al sistema dell’offerta balneare le necessarie condizioni per lo sviluppo economico ed occupazionale.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.11.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 18 giorni, 14 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it