EDITORIALE: DALLA CRISI… ALLA VERTENZA PIOMBINO

L’EDITORIALE                                   di Giuseppe Trinchini trinchini

___________________________

EDITORIALE: DALLA CRISI… ALLA VERTENZA PIOMBINO

Corriere Etrusco “numero 108” del 26 giugno 2015.

Parlando con un sindacalista della SOL, questi mi faceva notare che la Vertenza Lucchini era solo la prima di una serie di situazioni simili, affinché quando fra due-tre anni ripartirà l’economia, non ci si ritrovi con le altre imprese dell’indotto chiuse, facendo un salto di qualità nella trattativa sindacale affinché si parli definitivamente di “Vertenza Piombino”.

Questa interessante analisi porta a considerazioni ancora più ampie delle numerose aziende che orbitano intorno all’indotto della EX Lucchini, e si allarga a tutti quei contesti di criticità che vanno dalle infrastrutture ai servizi, dagli uffici alla sanità, dal commercio al sociale, cioè tutto quello che costituisce una comunità nel suo insieme.

«Le nostre istituzioni – commenta Walter Gasperini – invece di vivere alla giornata avrebbero il dovere di presentare la loro capacità di programmazione e di vera conduzione dell’economia, solo da questa può nascere una linea di nuovo sviluppo concreto e soprattutto necessario al futuro che vogliamo dare ai territori».

Ma per far sì che avvenga questo, c’è bisogno che qualcuno abbia il coraggio e la volontà per discutere, sconfiggendo il pensiero unico, analizzando anche i temi più scomodi, ed i cambiamenti repentini di questa società che gli amministratori faticano a vedere. Questo avviene spesso a causa di accoliti che servilmente gli dicono, quasi sempre per motivi di opportunità personale, “Non ti curar di loro, ma guarda e passa”, oppure a causa della mancanza di coraggio.

Piombino e la Val di Cornia devono smettere di vivere solo sulla speranza. Dobbiamo scommettere sul coraggio, sulla voglia di fare e su una classe politica che non sia a rimorchio delle imprese, ma che indichi, pensando al 2020 e non al 1980, qual direzione deve prendere questo territorio per tirarsi fuori da un pantano dal quale, con o senza gufi, uscirà comunque con fatica.

Giuseppe Trinchini

___________________________

DIZIONARIO ETRUSCO

Zombie: È un termine di origine haitiana legato ai riti del vudù, che è entrato nell’immaginario comune attraverso il campo cinematografico e letterario per indicare la figura di un morto vivente.
Nella figura dello zombie si intravede un’immagine speculare in negativo, di carattere diabolico, del concetto cristiano di resurrezione finale (dei corpi integri).
La figura, oggetto di racconti e poi di film dell’orrore, è diventata un personaggio di genere, contrassegnato da un aspetto cadaverico e da un atteggiamento allucinato e abulico, che spesso cerca di afferrare i viventi per cibarsene e ridurli nella sua stessa condizione.
In contesti di tono polemico, può essere anche riferito a personaggio (spesso della politica o dello spettacolo) un tempo potente o celebre, il quale, dopo un lungo periodo di inattività, pretende di riproporsi sulla scena, ma appare ormai chiaramente superato dall’evoluzione delle ideologie o del gusto, o anche ad una società che non reagisce più agli stimoli positivi o negativi posti dall’esterno, comunemente anche detta “in sonno”.

http://www.corriereetrusco.it/dizionario-etrusco/

___________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.6.2015. Registrato sotto Editoriali, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    15 mesi, 15 giorni, 0 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it