NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 21 OTTOBRE 2014

M5S: «IL PD NON SI OPPONE ALLA CENTRALE A CARBONE»

Piombino (LI) – Il Movimento 5 Stelle racconta quanto avvenuto nell’ultimo consiglio comunale, quando la maggioranza ha prima chiesto di ritirare la mozione contro la centrale a carbone, e poi, quando si è trattato di votarla, l’ha bocciata all’unanimità: «Sulla centrale a carbone è ufficiale: il PD non si oppone al progetto». Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Sconcerto e tensione nell’ultimo consiglio comunale ‒ iniziano i Pentastellati ‒. All’ordine del giorno del 20/10/14, al momento di discutere la mozione presentata dal MoVimento 5 Stelle contro la centrale a carbone, la maggioranza ha dapprima chiesto di ritirare la mozione, adducendo varie motivazioni, tra cui l’assenza del Sindaco per malattia (che comunque ha aperto il consiglio, abbandonandolo circa alle 11.00 a causa dei suddetti motivi), per poi provare a rimandare la discussione alla seduta pomeridiana. Il MoVimento 5 Stelle ha scelto di continuare la discussione ed andare ai voti, dal momento che la mozione in questione era agli atti da quasi un mese intero e che quindi nulla poteva aggiungere una pausa di poche ore.

Passiamo ai fatti ‒ continua il Movimento ‒: la mozione è andata in votazione ed è stata inesorabilmente bocciata all’unanimità dalla maggioranza (in netto contrasto con quanto dichiarato in campagna elettorale), non accogliendo la nostra semplice e netta richiesta: il nostro scopo era che il consiglio comunale, il sindaco e la giunta si dichiarassero contrari alla centrale a carbone, alla luce dell’inutilità del progetto e del danno ambientale conseguente ad esso. Null’altro resta da aggiungere. L’unica forza politica contraria alla centrale a carbone rimane quindi il MoVimento 5 Stelle, con il solo appoggio di Rifondazione Comunista a parziale consolazione (di cui ringraziamo il portavoce Callaioli per il contributo alla discussione).

Invitiamo quindi la cittadinanza, i comitati e le associazioni che condividono la nostra posizione a costituirsi su di un fronte unico, opponendosi alla politica permissiva e, a nostro avviso, scellerata del Partito Democratico. Ricordiamo inoltre che il MoVimento 5 Stelle non è altro che un insieme di cittadini, pertanto le porte delle nostre riunioni settimanali, delle assemblee, i nostri contatti e canali sono sempre aperti, a disposizione di tutti coloro che vorranno partecipare alle nostre battaglie o proporne di proprie. Senza bandiere, né colori. A costo zero. ‒ concludono i 5 Stelle».

Movimento 5 Stelle Piombino

____________________

PD: «SIAMO APERTI ALLA DISCUSSIONE SULLA CENTRALE A CARBONE»

Piombino (LI) – Anche il gruppo consiliare PD narra quanto accaduto nel consiglio comunale di ieri e sottolinea di essere contrario a una «centrale a carbone fine a se stessa», ma disponibile ad una «discussione laica su una centrale funzionale ad un piano industriale che preveda di nuovo una produzione di acciaio a Piombino, sempre che questo configuri un saldo ambientale positivo» e rimettendo l’ultima decisione in mano ai piombinesi. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Nella seduta di ieri del consiglio comunale si è rilevata una grave mancanza di rispetto verso le istituzioni negando al Sindaco Massimo Giuliani, assente per malattia, di partecipare alla discussione relativa alla mozione presentata dal Gruppo consiliare del M5S sul NO alla Centrale a Carbone ‒ spiega il PD ‒. Alla richiesta di posticipare la medesima il gruppo di minoranza si è rifiutato.

Consapevoli che un gruppo di minoranza ha la necessità di sfruttare e strumentalizzare ogni qualsivoglia occasione per attrarre consensi, riteniamo utile precisare che, partendo dal presupposto che il Gruppo consiliare del PD non ha ritenuto, visto sopra, di partecipare alla discussione in consiglio, ma per evitare che altri interpretino la nostra posizione, precisiamo di essere, come da programma, contrari a priori ad una centrale a carbone fine a se stessa, ma disponibili ad una discussione laica su una centrale funzionale ad un piano industriale che preveda di nuovo una produzione di acciaio a Piombino, sempre che questo configuri un saldo ambientale positivo.

A parere del gruppo consiliare del Partito Democratico, comunque, resta inteso che la decisione finale spetterà inderogabilmente alla popolazione di Piombino e della val di Cornia ‒ conclude il gruppo consiliare PD».

Gruppo Consiliare PD Piombino

_____________________

RIOTORTO: L’ANGOLO DELLA SALUTE IN BIBLIOTECA PER I BAMBINI

Riotorto (LI) – Il progetto “Angolo di salute @lla tua biblioteca” organizzato dalla regione Toscana ha lo scopo di promuovere la salute dei bambini fra i 3 e i 10 anni.

Il progetto, attuato in collaborazione con l’Usl 6 di Livorno e le biblioteche comunali di Livorno, Rosignano e Riotorto, prevede la realizzazione di incontri di promozione della lettura che sottendono messaggi di salute e laboratori per l’acquisizione di competenze psico-sociali rivolti a genitori, educatori ed insegnanti.

Le letture sono tratte dalla collana di racconti “Io sto bene: dieci libri che si prendono cura di te”. La partecipazione agli incontri è gratuita. Per info: BiDiBi Book biblioteca di Riotorto tel. 0565-63412.

_________________

WEEKEND AL CINEMA VERDI CON “IL GIOVANE FAVOLOSO”

San Vincenzo (LI) – Arriva al CinemaTeatro Verdi di San Vincenzo Il Giovane favoloso di Mario Martone con Elio Germano, Michele Riondino, Massimo Popolizio, Anna Mouglalis. Proiezioni: venerdì 24 e sabato 25 ore 21.30, domenica 26 ore 17.30 e 21.30. Il film è disponibile anche per proiezioni scolastiche, per le prenotazioni telefonare a 348-5147808.

«La sfida era raccontare la storia di un’anima attraverso un corpo, rappresentare la poesia come necessità concreta e insostituibile, trasformare l’autore degli studi liceali e delle ossessioni scolastiche in un divo carismatico e ribelle, capace di opporsi alla rigida educazione familiare, alle convenzioni social di un’epoca, ai limiti imposti dalla fragilissima salute. II risultato, pienamente raggiunto, è nelle immagini del film ‘Il giovane favoloso’ di Mario Martone (…) anche grazie alla prova straordinaria del protagonista Elio Germano ‒ scrive Fulvia Caprara su La Stampa».

__________________

I 14 RAGAZZI PROTAGONISTI DEL “PREMIO ZELLI”

Piombino (LI) – Si è svolta mercoledì 15 ottobre scorso alle 17 nella sala consiliare del palazzo comunale la cerimonia di premiazione della  V edizione del Bando Zelli. Erano presenti Angela Maria Intini Zelli, moglie di Aldo Zelli, gli assessori Paola Pellegrini (cultura) e Margherita di Giorgi (politiche sociali), il dirigente scolastico della Scuola Media “Andrea Guardi”  Maurizio Grassi e i ragazzi vincitori con le loro famiglie.

La cerimonia si è aperta con la lettura di alcuni passi del romanzo di Aldo Zelli “diecimila anni fa” a cura di Irene di Natale e Micol Modica ed è proseguita con il saluto delle autorità e con la consegna dei premi ai ragazzi. I 14 vincitori hanno vinto un premio di denaro di 500 euro ciascuno, insieme al dono di due volumi scritti da Aldo Zelli e una pergamena-ricordo a firma del Sindaco.

Insieme ai ragazzi premiati nelle precedenti quattro edizioni, sono complessivamente 29 coloro che hanno beneficiato fino ad oggi di questo riconoscimento, per un totale di 18.000 euro assegnati. I fondi provengono dalla donazione che la Famiglia Zelli ha voluto assegnare al Comune di Piombino affinché venisse istituito questo premio in memoria dello scrittore.

Il bando è destinato ai ragazzi che hanno superato la prova d’esame al termine del 3° anno della Scuola Media riportando una votazione uguale o superiore a 8, insieme alle condizioni di reddito richieste. Quest’anno ci sono stati ben quattro “super-bravi”, che hanno conseguito la licenza con voto 10 e lode!

Di seguito i nominativi dei ragazzi premiati: Attanasio Alessia, Marmugi Giulia, Caputo Pasqualina, Corallini Alessandro, Ferrara Simone, Gasperini Irene, Limongiello Rosalba, Iordache Irina, Marabotti Riccardo, Menichini Laura, Ricciardi Reika, Rossi Elia, Shkoropad Marta, Vagelli Martina.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.10.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 9 giorni, 6 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it