NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 19 NOVEMBRE 2011

VELA/ELBA: CONCLUSA IN LIGURIA LA STAGIONE AGONISTICA GIOVANILE DEL CVMM

Marciana Marina, 18 novembre 2011 – Ultima regata e conclusione della stagione agonistica della squadra giovanile del Circolo della Vela Marciana Marina sul campo di regata ligure del Varazze Club Nautico.

I ragazzi marinesi hanno preso parte al 1° Memorial Angela Lupi manifestazione riservata agli equipaggi della classe L’Equipe: due giorni di regate abbastanza impegnative con venti freschi di tramontana che li hanno visti ben figurare anche in questa occasione.

Nella categoria Under 12, con quattro primi di manche, il miglior equipaggio portacolori del CVMM della classifica finale è stato quello composto da Riccardo Groppi e Dennis Peria che si è classificato al 1° posto: bene anche per il team rosa formato da Giulia Arnaldi e Ludovica Ditavi che hanno concluso al terzo posto con i risultati parziali (8)-3-3-2.

Per quanto riguarda gli altri velisti marinesi in questa categoria Ruben Spechi e Lorenzo Sardi hanno concluso al 5° posto, Lorenzo Marzocchini e Antonio Salvatorelli all’8° e Matteo Pagnini e Jacopo Peria al 12°.

Cinque le prove disputate per la categoria L’Equipe Evolution dove Samuel Spada e Gian Lorenzo Martiner Bot si sono classificati al quarto posto della classifica finale.

Con la regata di Varazze si è conclusa la stagione agonistica 2011 della squadra agonistica giovanile del Circolo della Vela Marciana Marina, squadra guidata dall’istruttore Fabrizio Marzocchini.

Dopo la pausa invernale l’attività riprenderà a fine marzo 2012, quando il team della classe L’Equipe si trasferirà sul lago d’Iseo per la prima prova dell’anno nuovo.

________________________

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DI SCARLINO ENERGIA MORENO PERICCIOLI IN MERITO ALLA SENTENZA DEL TAR

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Scarlino Energia ha appreso la decisione del Tar di annullamento della Via e dell’Aia relativa alla propria attività di recupero energetico. Con il massimo rispetto per il lavoro amministrativo della Provincia e per la decisione Tribunale amministrativo, siamo certi che questa sentenza non intacca la sostanza del problema che è la gestione dell’impianto. Nel corso della nostra attività abbiamo dimostrato di aver operato bene, nel rispetto assoluto della normativa e dei limiti ben più severi relativi alle emissioni previsti dall’Autorizzazione integrata ambientale oggi annullata. Lo hanno confermato i sopralluoghi effettuati nel nostro impianto e le verifiche degli enti proposti ai controlli.

Siamo quindi sicuri di aver fatto un buon lavoro che ovviamente sarà motivo oggettivo e concreto di valutazione sostanziale e che supererà ogni eventuale carenza burocratica. Sono altresì convinto che questa sentenza potrà avere concrete ripercussioni sull’attività ordinaria ma non potrà dare, ne siamo certi, problemi a lungo termine rispetto al progetto industriale di Scarlino Energia. Un progetto utile alla Toscana e  al territorio”.

________________________

SCARAMUCCIA: “TICKET, IN TOSCANA PIENO RISPETTO DELLA PRIVACY”

FIRENZE – “Il modello che stiamo adottando in Toscana per l’individuazione del ticket che i cittadini devono pagare è perfettamente coerente con le indicazioni del Garante per la privacy. Avevamo avviato un percorso con il Garante già in estate, in fase di definizione dei ticket, e le indicazioni del Garante a proposito della privacy sono state inserite nell’accordo firmato con il Ministero dell’economia e delle finanze, che approvava il modello adottato dalla Toscana per l’applicazione dei ticket”.

L’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia interviene sulla questione privacy a proposito dei ticket. “Non è necessario che il cittadino dichiari al farmacista il proprio reddito, è sufficiente dichiarare il proprio codice di esenzione – chiarisce l’assessore – Le informazioni sui livelli di esenzione devono transitare dalle aziende o dai medici prescrittori. Da subito i cittadini, utilizzando la tessera sanitaria, possono andare alla Asl per avere il proprio codice di esenzione”. E’ in preparazione un aggiornamento dei software dei medici di famiglia, in modo tale che i medici possano stampare la ricetta già completa del codice di esenzione.

________________________

CAMPIGLIA: DOMENICA 20 NOVEMBRE  CALIGOLA  DI ALBERT CAMUS

Domenica 20 novembre, al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima, debutta la prima produzione della stagione 2011/2012 firmata dal Teatro dell’Aglio. L’esordio è affidato al CALIGOLA di Albert Camus, per la regia di Roberto Raso, opera considerata parte integrante della trilogia dell’assurdo del drammaturgo francese (insieme con lo Straniero e il Mito di Sisifo).

Uno spettacolo per il quale è vivamente consigliata la prenotazione, durante il quale andrà in scena il delirio d’onnipotenza dell’imperatore romano, che si manifesta nelle costanti umiliazioni di senatori e clienti, frutto di una logica rigorosa, stringente e spietata che spinge inesorabilmente fino alle estreme conseguenze le premesse soggiacenti alle dinamiche immutabili della preminenza sociale e politica. Improvvisamente liberato da queste costrizioni, Caligola può guardare la realtà con sguardo disinteressato ed usare il suo potere per mettere in ridicolo e distruggere le contraddizioni che si annidano nella società.

Frasi fatte, espressioni e gesti convenzionali vengono messi a nudo, esaltati dallo sguardo disincantato di una regia dinamica. In un alternarsi di scene di caotica leggerezza, forte tensione drammatica e grottesca comicità, lo spettatore affiancherà Caligola nella ricerca dell’assoluto, potendo scegliere se mantenere un rassicurante distacco o lasciarsi affascinare dal testo.

Lo spettacolo si replica sabato 26 alle 21.30 e domenica 27 alle 16.30 e alle 21.30.

_________________________

PIOMBINO: IPA IN DISCESA NEL 2011

Scendono le concentrazioni di benzoapirene al Cotone, la postazione più critica per la vicinanza alla cokeria, attestandosi su una media annua di 1 ng/m3 nel 2011. E’ la statistica elaborata sulla base delle registrazioni giornaliere delle centraline Arpat fino al 30 giugno 2011 e che evidenzia il raggiungimento del valore obiettivo e l’avvio di un trend in discesa dei valori inquinanti, dopo il leggero rialzo evidenziato nel 2010. Visti i minimi livelli di produzione dello stabilimento questo anno, e il nuovo impianto di abbattimento fumi realizzato, ci saremmo meravigliati del contrario.

“ Già da fine 2010 è iniziato un trend in discesa – afferma il sindaco – che si conferma a giugno 2011 e prosegue anche nei mesi seguenti. Arpat ci anticipa infatti che ad agosto il dato del mese si attesta su 0,7 ng/m3.

“Nonostante la fase difficile dello stabilimento, l’attenzione sulle questioni ambientali rimane alta – continua il sindaco – Sulla cokeria, che è l’impianto più inquinante, il monitoraggio è continuo e l’impianto ha continuato a marciare e a produrre regolarmente in questo periodo.”

“Nella prossima relazione di Arpat – annuncia inoltre l’assessore all’ambiente Marco Chiarei – che fornirà i risultati per i trimestre luglio/settembre, ci sarà una novità. Con Arpat infatti, abbiamo pensato di aumentare il numero dei rilievi di benzoapirene anche per le altre postazioni della città, quelle di via Ferrer e di via della Pace, rappresentative del centro urbano.

Sul fronte dell’inquinamento atmosferico, dunque – prosegue l’assessore Chiarei – la situazione è monitorata e positiva. Permane invece una situazione di criticità sul fronte dell’inquinamento acustico, rispetto al quale stiamo cercando di calibrare dei provvedimenti adeguati.”

_________________________

CDC: CHI DECIDE PER LA SALUTE DEI CITTADINI?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dalla lista civica campigliese Comune dei Cittadini.

«La sanità locale è sicuramente in sofferenza. Lo testimoniamo il progressivo smantellamento dei servizi ospedalieri a Villamarina, l’eliminazione di molti primariati e i ritardi nell’espletamento dei concorsi per i primariati rimasti, la scarsa dotazione del pronto soccorso, l’assenza di attività  essenziali per l’emergenza come l’emodinamica (salvavita ormai imprescindibile per ogni attività cardiologica), la bassa utilizzazione delle apparecchiature per la diagnostica, le lunghe liste d’attesa per gli esami,ecc. A questo si aggiunge la riduzione dei servizi di prevenzione sul territorio.

In sofferenza sono anche altre realtà territoriali come l’Elba e la Val di Cecina. Siamo dunque in presenza di un processo di riorganizzazione della sanità nella Provincia dovuto, probabilmente, alla restrizione delle risorse finanziarie pubbliche e ad autonome decisioni dell’ASL livornese. E’ una fase delicata che richiederebbe la presenza attenta dei Comuni nel definire gli obiettivi della riorganizzazione, avendo ben presenti costi, rischi e bisogni delle diverse realtà territoriali. Gli strumenti ci sono e sono previsti da leggi regionali: si chiamano Conferenze dei Sindaci, Società della Salute, Piano integrato di salute per raccordare le politiche sanitarie con quelle sociali, Piano Attuativo Locale con il quale l’ASL deve programmare le proprie attività sul territorio.

Con un’interpellanza abbiamo chiesto al Sindaco di Campiglia quale fosse lo stato della programmazione in Val di Cornia e nell’intera ASL. Queste le desolanti risposte.

In Val di Cornia esiste un Piano integrato di salute che risale al 2006. La Società della Salute, che dovrebbe provvedere al suo aggiornamento, non  risulta ancora insediata, nonostante i Consigli Comunali, agli inizi del 2010, siano stati chiamati ad approvare lo Statuto e la convenzione per il suo funzionamento.

Alla domanda se esiste il Piano Attuativo Locale dell’ASL e quali indirizzi hanno fornito i Sindaci per la sua elaborazione  la risposta è stata la seguente: “La Conferenza Aziendale dei Sindaci ha la sua sede a Livorno ed è presieduta dal Sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi. Ad oggi non risultano essere stati presentati indirizzi per l’elaborazione del Piano Attuativo Locale da parte della Conferenza dei Sindaci”.

Abbiamo chiesto, indipendente dalla formazione del PAL (che evidentemente non esiste), quante sono state le sedute verbalizzate della Conferenza Aziendale dei Sindaci dall’inizio della legislatura. La risposta è stata la seguente: “La Conferenza Aziendale dei Sindaci ha la sua sede a Livorno ed è presieduta dal Sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi. Alle sedute della Conferenza per la Val di Cornia partecipa il Sindaco di Piombino. I relativi verbali delle sedute non vengono inviati ai Comuni”

Non ci pare ci sia bisogno di commenti. Sorge però spontanea una domanda. Chi decide per la salute e la sicurezza dei nostri cittadini? Per il bene dei nostri cittadini, proviamo a ripartire dai bisogni reali e da una seria e trasparente discussione su come devono essere riorganizzati i servizi sanitari e la prevenzione sul territorio».

18 novembre 2011

Comune dei Cittadini

_________________________

AL METROPOLITAN LA PRESTIGIOSA COMPAGNIA ATERBALLETTO PROPONE “ALICE”

Piombino – Sarà uno spettacolo di danza, come ormai da tradizione, il secondo appuntamento con la stagione teatrale al Metropolitan, previsto per mercoledì 23 novembre alle ore 21.

La prestigiosa compagnia Aterballetto di Reggio Emilia, avvalendosi della coreografia, regia e scenografia di Francesco Nappa, metterà in scena un classico della letteratura per ragazzi, Alice nel paese delle meraviglie, in forma di balletto.

Fortemente legato alla parola, ma ugualmente stimolante per la potenza immaginifica, il viaggio metaforico di Alice ha infatti sfidato teatranti e coreografi. È il caso di Francesco Nappa, danzatore dal prestigioso curriculum, da qualche tempo felicemente attratto dalla composizione coreografica, che ha scelto di affrontare il labirinto di Alice per la sua prima commissione ‘a serata’ con Aterballetto.

La scelta di una nuova messa in scena, in forma di balletto, del famoso racconto di L. Carroll nasce anche per la originalità di una impostazione che, pur in un vasto dominio della fantasia, fa emergere costantemente una modernità del racconto, in una dialettica tra senso e non-senso, tra esperienza nella vita su di un livello reale e su un livello psicologico ed onirico, quali componenti costanti della costruzione dell’identità, specie nell’adolescenza.

Nappa si fa accompagnare, in questa costruzione coreografica, dalla creazione di video-proiezioni, realizzate da Gilles Papain, videodesigner di fama internazionale, sia in sintonia con i propri interessi multimediali, sia per ottenere atmosfere fantastiche, pur in una economia di gestione che eviti impianti scenografici invadenti. Le musiche sono di David Byrne, Robert Moran, John Lurie, Michael Torke e sono eseguite dal Balanescu Quartet.

In occasione dello spettacolo, inoltre, martedì 22 novembre a partire dalle ore 17, Francesco Nappa terrà un workshop di danza rivolto alle scuole del territorio, che si svolgerà presso la palestra Cama di via Corsica a Piombino.

_________________________

 

MENO RIFIUTI. ANCHE PIOMBINO ADERISCE ALLA CAMPAGNA

Il Comune di Piombino, su iniziativa dell’assessorato alle politiche ambientali, ha aderito all’iniziativa “Settimana meno rifiuti”, prevista dal 19 al 27 novembre 2011 e organizzata da Federambiente, AICA, Provincia di Torino, Rifiuti 21 Network, Provincia di Roma, Legambiente ed Eco dalle Città, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, Presidenza della Camera e del Senato, UNESCO e sostegno del Conai.

L’obiettivo primario di questa iniziativa è infatti di sensibilizzare le istituzioni, e tutti i consumatori, circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire.

In questa settimana il Comune promuoverà la campagna di comunicazione ambientale promossa dell’EU attraverso i propri canali  istituzionali (sito web, Urp) con lo scopo principale di promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla  necessità di ridurli drasticamente.

“Sono fermamente convinto – dichiara l’assessore all’Ambiente Marco Chiarei – che il cambiamento dei nostri personali stili di vita sia l’unica strada attraverso la quale compiere un passo in avanti nella direzione dello sviluppo sostenibile. Produrre meno rifiuti è un compito che ci deve coinvolgere tutti, nelle case e nei luoghi di lavoro. Conosciamo molto bene quale sia il prezzo economico che pesa sulle tasche di tutti per la gestione dell’intero sistema dei rifiuti. Attuare comportamenti virtuosi oggi significa concorrere a creare le condizioni per un minor costo sociale già nell’immediato futuro”.

“Dobbiamo imparare a rispettare la materia – prosegue Marco Chiarei- acquistando i beni che ci occorrono in modo da valutarne anche l’impatto che avranno al termine del loro ciclo di vita. Evitare imballaggi inutili, privilegiare materiali riciclabili, recuperare e riusare gli oggetti quando possibile, sono piccoli gesti che su larga scala possono davvero fare la differenza. La società dell’usa e getta dovrà diventare un ricordo del passato. La limitatezza delle risorse naturali ed economiche impone oggi un cambiamento della coscienza collettiva; recuperare valori del passato, quali ad esempio il non sprecare la materia, ci dimostrerà che è possibile vivere meglio e spendere meno”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.11.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    24 mesi, 18 giorni, 19 ore, 18 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it