NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 7 OTTOBRE 2010

PIOMBINO: TELEFONI INATTIVI IN COMUNE

Si informano i cittadini che a causa di lavori di manutenzione e aggiornamento della centrale telefonica, GIOVEDI’ 7 OTTOBRE, dalle ore 15,00 alle ore 19,00 circa, i telefoni fissi del Comune di Piombino non funzioneranno  né in entrata né in uscita da e verso numeri interni ed esterni. Per le emergenze è possibile comunque chiamare i seguenti numeri: 0565 63111; 63350.

_______________________________________________

ASSOCIAZIONI E SCUOLE IN PIAZZA PER PROMUOVERE LA CULTURA DEL MOVIMENTO

Lo sport aperto a tutti, come gioco, pratica educativa, occasione per crescere. Sono questi gli obiettivi alla base della “Giornata dello sport per tutti”, che giovedì 7 ottobre vedrà il coinvolgimento di oltre 40 associazioni sportive di Piombino impegnate a presentare le diverse discipline in forma ludica e facilmente accessibile a tutti. Nel centro di Piombino, tra via Ferrer e piazza Saragat dalle 8,30 alle 13, sono attesi oltre 1500 bambini delle scuole materne, elementari e della 1° media, ai quali il Comune donerà una bandana colorata.

“Lo sport rappresenta un terreno fertile per favorire l’integrazione e può costituire un buon metodo educativo – dice l’assessore allo sport Massimo Giuliani – Questa manifestazione, che organizziamo ormai da molti anni, rappresenta un ottimo strumento per  favorire un’idea di sport come diritto irrinunciabile per tutti, perchè sviluppa salute, dialogo interculturale, istruzione, inclusione sociale. In modo spesso informale, anche fuori dagli spazi dedicati alle discipline codificate”.

La manifestazione è organizzata dall’assessorato allo sport con tutte le associazione sportive di Piombino, il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Livorno, Coni e in collaborazione con Avis e Arcelor.

_________________________________

PSI: SIG. PRIMI, ALLORA LA CEMENTIFICAZIONE DI BARATTI SI RIDUCE ALLE CALDANELLE?

Riportiamo una lettere del Partito socialista ai commenti del Comitato per Campiglia su Baratti.

«Ringrazio il Sig. Primi ed il Comitato per Campiglia per la correttezza della risposta al mio intervento e per le  parole positive che in conclusione riservano alla storia socialista. Da quella risposta però io traggo una conferma a quello che anch’io dicevo: e cioè che per lo stesso Comitato gli unici metri cubi in più e quindi l’unica possibile “cementificazione” è alle Caldanelle, cioè fuori Baratti. E non potrebbe essere altrimenti, visto che la bozza di piano particolareggiato non aumenta di un solo metro cubo il Casone e l’edificio dell’ex Croce Rossa nel destinarli ad albergo. Perché allora si tira in ballo la bufala della  cementificazione di Baratti? Cosa c’entra “Jack il cementificatore che si avvicina a Baratti” che campeggia nel sito del Comitato? Si può non condividere le previsioni commerciali alle Caldanelle –ed anche noi, come abbiamo detto ed ha rilevato correttamente anche il Sig. Primi abbiamo forti dubbi- ma non spacciare queste per cementificazione di Baratti. E perché poi prendersela con il Centro Velico, che tanto ha fatto e fa per diffondere tra giovani e giovanissimi uno sport nel quale tra l’altro molti piombinesi hanno primeggiato a livello mondiale.

Oltre agli aspetti educativi, sociali e sportivi, ci si rende conto di quali ritorni per l’economia del territorio potremmo avere da un utilizzo spalmato su tutto l’anno della scuola di vela se ne facessimo un centro di eccellenza, organizzato come si deve? Il piano particolareggiato ci prova, ma anche qui senza aumentare metri cubi, ma solo accorpando quelli esistenti che, tra l’attuale centro velico e gli altri ruderi sparsi compresa la cabina elettrica,  ammontano a circa 600. Per intendersi, stiamo parlando di non più di 260 metri quadrati! I dubbi, semmai, dovrebbero essere di segno opposto! Infine, visto che una importante radio toscana si occupa del caso dando legittimamente spazio al Comitato, perché il Comitato stesso, che giustamente ha tanto a cuore la partecipazione, non invita ad un contraddittorio anche chi la pensa diversamente? Non sarebbe anche questo un buon esempio di partecipazione e soprattutto di democrazia?»

Stefano Ferrini – Segretario PSI – Piombino

_____________________________________________

SAN VINCENZO: DA SABATO NUOVI APPUNTAMENTI CON IL CINEMA AL VERDI

Il teatro Verdi tornerà dal prossimo fine settimana a fare da scenario ad una nuova stagione di appuntamenti con il grande cinema. Le proiezioni cominceranno infatti nel weekend del 9 e 10 ottobre e termineranno nel mese di maggio 2011.

Il primo appuntamento, sabato 9 ottobre alle ore 21.30 e domenica 10 ottobre alle ore 16.00, alle 18.00 e alle 21.00, è con il film di animazione di Mike Mitchell “Shrek e vissero felici e contenti”. Nel nuovo episodio della fortunata serie l’orco Shrek, diventato ormai un padre di famiglia con una vita fin troppo tranquilla e abitudinaria, ha nostalgia per i giorni in cui viveva come un “vero orco”. Poi, un giorno, l’incontro con l’ingannatore nano Tremolino cambierà tutto. Shrek si troverà improvvisamente in una versione alternativa del suo mondo in cui gli orchi sono malvisti, Tremotino è il re e lui e Fiona non si sono mai incontrati. Sarà quindi suo compito riuscire a riportare tutto alla normalità, salvando nel frattempo la sua famiglia e i suoi amici.

Sabato 16 ottobre e domenica 17 ottobre, negli stessi orari, sarà la volta della commedia del regista Carlo Mazzacurati dal titolo “La passione” interpretata da Silvio Orlando, Giuseppe Battiston, Corrado Guzzanti, Cristiana Capotondi, Stefania Sandrelli, Kasia Smutniak, Maria Paiato e Marco Messeri.

Il film, girato tra Casale Marittimo, Guardistallo, Montescudaio, Querceto, Cecina, Montecatini Val di Cecina, Ponteginori e Bibbona, racconta le tragicomiche vicende del regista Gianni Dubois (Silvio Orlando), ex promessa del cinema che finalmente, dopo anni di faticosi contatti con agenti e produttori senza scrupoli, riesce a ottenere la sua grande occasione: dovrà infatti scrivere e girare un film la cui protagonista assoluta sarà una giovane e popolarissima attrice televisiva. Gianni, però, verrà assalito da una tremenda crisi creativa e ad arrecare ulteriori disagi interverranno una serie di ricatti causati da un problema edilizio nella sua casa in Toscana.

Il costo del biglietto è di 6 euro (intero) e di 4 euro (ridotto per bambini fino a 10 anni e adulti over 65).

____________________________________________________

SEL: SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI DELL’ ARCELOR-MITTAL PIOMBINO

Riportiamo un intervento di sinistra e libertà sulla crisi della Magona.

«Ancora crisi, ancora lavoratori precari espulsi dal lavoro, ancora operai e impiegati in cassa integrazione : meno lavoro, meno salario, incertezza per il futuro.

Dopo la Lucchini, (rimane molta incertezza per il futuro), ora tocca all’ARCELOE-MITTAL di Piombino subire non solo il perdurare della crisi ma anche una politica industriale della multinazionale improntata a una mera riduzione dei costi le cui conseguenze portano ad effetti negativi  sulla conduzione dell’intero stabilimento.

E’ come un cane che si morde la coda. Riducono i costi tagliando sulla risorsa primaria : sono usciti tanti lavoratori con  professionalità  importanti per la conduzione degli impianti a produzione ma non si è fatto quasi nulla per preparare chi doveva rimpiazzarli , conseguenza gli impianti stanno fermi per guasti molto di più del necessario.

Le manutenzioni sono ridotte all’osso, conseguenza le fermate sugli impianti per guasti aumentano. La zincatura 5 non produce come dovrebbe e la qualità stessa non è nelle aspettative . Se ha questo si somma la mancanza, ribadita dalla direzione di ARCELOR-MITTAL di non prevedere investimenti per rendere più competitiva la fabbrica, è evidente che la situazione è molto preoccupante.

Molte delle difficoltà della MAGONA, ci piace chiamarla così, sono quindi sì legate alla crisi ma c’ è una componente di responsabilità della multinazionale  e una incapacità della direzione locale a indicare fattori nuovi per una ripresa dell’azienda.

SEL esprime piena solidarietà ai lavoratori/trici, valuta positivamente l’unità del sindacato , si impegna a chiedere in tutte le sedi istituzionali e politiche che  il problema della Magona sia posto all’attenzione per obbligare la multinazionale ad avere risposte certe sul futuro dell’azienda.»

Coordinamento Sinistra Ecologia Libertà

Piombino- Val Di Cornia

___________________________________________

PIOMBINO: TRE BANCHI LIBERI AL MERCATO COPERTO

Nuovo bando per l’assegnazione in concessione di tre  spazi vendita all’interno del mercato coperto, per il settore alimentare e non.  Da lunedì 11 ottobre fino al 25 ottobre 2001, sarà possibile fare domanda utilizzando l’apposito modello prestampato.

I posti o banchi disponibili, tre in tutto, riguardano uno spazio riservato alla vendita dei generi alimentari di 13 mq e altri due per il settore alimentare e non, delle dimensioni di 9,50 mq e 9 mq.

Entro 45 giorni dalla scadenza del bando sarà pubblicata la graduatoria, redatta secondo criteri che tengono conto della priorità di assegnazione per le domande relative al settore alimentare e dell’anzianità complessiva maturata, anche in modo discontinuo, dal soggetto richiedente rispetto alla data di iscrizione nel registro delle imprese.

A parità di anzianità, si terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande, mentre a parità di requisiti si terrà conto della minore età anagrafica del titolare o del legale rappresentante in caso di società.

Le domande dovranno essere in regola con l’imposta di bollo e spedite esclusivamente a mezzo raccomandata. Non è consentita la presentazione a mano.

Info: ufficio attività produttive, via Ferruccio, 4 tel. 0565-63457; www.comune.piombino.li.it.

______________________________________

CAMPIGLIA: INAUGURATA LA SALA DELLA MISERICORDIA

Un evento che rimarrà nel calendario delle grandi occasioni quello dell’inaugurazione della sala della Fraternita Misericordia di campiglia, in piazza Dogali, denominata “Etruscan Mines” in onore della tradizione mineraria della cittadina collinare riprendendo il nome della società attiva nei primi del ‘900.

Taglio del nastro a cura del sindaco Rossana Soffritti, introduzione del governatore Leandro Paladini che ha sottolineato come questo luogo sia a disposizione della comunità per iniziative culturali e sociali. Il parroco Marcello Boldrini ha impartito la benedizione ed ha condotto la preghiera augurale.

Un luogo senza dubbio prestigioso e accuratamente restaurato, questa rinnovata sala, dove storia e modernità si fondono armoniosamente: il recupero mette in evidenza strutture murarie antiche, preesistenze interessanti come nicchie, materiali lapidei di stipiti e vecchie aperture oggi inglobate nelle pareti interne, archi e volte. All’interno si può ammirare anche un vecchio carrello di miniera e naturalmente gonfalone, medaglie e altri oggetti appartenenti alla storia della Fraternita Misericordia che a Campiglia ebbe origine nel 1708 (allora Confraternita) per iniziativa della “Compagnia dei Disciplinati di veste turchina” attiva in loco già nel 1348.

Tantissima la partecipazione da parte del pubblico, delle autorità e dei rappresentanti di associazioni. La mattinata si è conclusa con un rinfresco dove sono stati serviti i miglioir prodotti della tradizione locale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.10.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 7 OTTOBRE 2010”

  1. Graziella Guglielmi

    Sig.Ferrini, non faccio parte del comitato per Campiglia che, comunque mi trova solidale quando si tratta di bocciare ogni cementificazione su Baratti. E’ vero che il piano regolatore,al momento, ( ma chissà in corso d’opera) non prevede aumenti di volume, ma, lo ripeto. al momento…Siamo stati insieme in Consiglio Comunale e strappi alla regola ne abbiamo visti fare. D’altra parte già tutto il lavoro di approvvigionamento idrico e smaltimento dei liquami, se di per sè non comporta aumento, non si può dire che non sarà un grosso impatto. Ma si ricorda quando non veniva autorizzato alcun tipo di scavo perchè a rischio di .. reperti etruschi? E cosa succederebbe se si scoprisse che le nuove tombe trovare recentemente vicino al Casone si estendessero anche li sotto? Si sospenderebbero i lavori? Può l’amministrazione garantire in proposito? E la ditta costruttrice se la sente di rischiare? Le domande vengono facili, le risposte, quelle sincere, chissà, Saluti. Graziella Guglielmi

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 5 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it