PIOMBINO: RIGASSIFICATORE, CONCESSA L’AIA A SNAM

Piombino (LI) – La Conferenza dei servizi tenutasi nella mattina del 19 gennaio ha concesso a Snam l’Aia, Autorizzazione integrata ambientale, per l’installazione del rigassificatore nel porto toscano. Il Ruas e la Regione Toscana hanno espresso parere favorevole con prescrizioni; l’amministrazione comunale ha espresso invece parere contrario. 

«Le nostre argomentazioni sono le medesime fin dall’inizio di questa vicenda – ha spiegato il sindaco Francesco Ferrari – e non c’è ancora chiarezza sulle molte criticità che abbiamo sollevato. Ad oggi, si discute di una nave sulla quale sono in corso significative opere che ne modificheranno sostanzialmente l’assetto: quella che rischia di arrivare a Piombino non sarà la nave che è stata fin qui oggetto di studi e valutazioni”.

“Snam stessa – ha proseguito il sindaco – ha ammesso di non conoscere molti aspetti essenziali e che l’impianto non è ancora stato testato. Inoltre, si continua a non affrontare i temi degli incidenti rilevanti, dell’impatto dell’impianto sulla salute pubblica e dell’operatività del porto una volta installato il rigassificatore. Tutte questioni profondamente legate alla sicurezza della città e dei cittadini che non possono continuare ad essere ignorate.  Attendiamo l’udienza del Tar e, intanto, valuteremo con la Task force di legali e tecnici se impugnare anche questo ennesimo atto».

__________________________

“Piombino sarà finito a marzo”. Ad assicurarlo il ministro dell’Ambiente, Gilberto Pichetto Fratin

«Mettiamo i rigassificatori perché sono la vera valvola di garanzia”, ha aggiunto. La data indicata è in linea con il cronoprogramma dato da Snam. In ballo c’è sempre il ricorso al Tar fatto dal Comune di Piombino, che insieme ai comitati civici continua a opporsi all’operazione.

Sulla base del memorandum firmato dalla Regione, la nave rigassificatrice rimarrà nel porto tre anni, prima di essere portata al largo. La successiva destinazione non è ancora stata decisa, ma non sarà il golfo di Follonica».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.1.2023. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    67 mesi, 1 giorno, 20 ore, 46 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it