SAN VINCENZO: CINQUE LE LISTE, CAMPAGNA ELETTORALE “DI FUOCO”

San VIncenzo (LI) -Dopo settimane di indiscrezioni arriva finalmente l’elenco dei partecipanti. Nessuna faccia nuova nel panorama sanvincenzino, tutti ex oppure “amici degli amici”, come si direbbe in una allegra comitiva. Tra quelli che non hanno partecipato anche “Futuro Civico” che contattati, hanno indicato che a breve manderanno una nota stampa e daranno comunque il loro contributo alla campagna elettorale, anche se in modo innnovativo.

A San Vincenzo sono state presentate quindi cinque liste che si fronteggeranno il 3 e 4 ottobre per dare un nuovo governo a San Vincenzo, dopo il terremoto giudiziario e un commissario alla guida della cittadina. Una campagna elettorale che si preannuncia “al veleno”, e che è facile immaginare non sarà esente da asprezze e dure polemiche.

Il quadro che emerge è decisamente frammentato, e tutte le liste, anche per la fase particolare legata all’inchiesta giudiziaria, hanno cercato di darsi un’impronta civica con i partiti che sostengono le varie alleanze ma senza simboli. In lizza solo col Pd che sostiene Elisa Cecchini, Italia Viva al fianco di Guido Cruschelli e il fronte del centrodestra unito (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) che appoggia Davide Lera.

Ci sono poi “Officina San Vincenzo” con Paolo Riccucci, pur con un’anima di centrosinistra, e “Svoltiamo” di Luca Cosimi, da sempre la “destra” di opposizione a San Vincenzo che a questo giro non è stato coinvolto dal “Centro destra unito”, che senza i voti del Cosimi di sicuro avrà qualche difficoltà in più nella speranza di vittoria.

Ogni voto, senza ballottaggi essendo il comune sotto i 15 mil abitanti, potrà essere decisivo in un confronto destinato a chiudersi probabilmente con distanze ridotte tra vincitori e sconfitti e strascichi personali anche nel post elezioni.

_______________________________________

LE CINQUE LISTE E I CANDIDATI CONSIGLIERI

Cinque liste a caccia dei voti dei sanvincenzini, con una previsione di vittoria difficile da fare in questo momento.

“Officina San Vincenzo, Riccucci sindaco”

Capolista è l’avvocato Sergio Caporioni. I candidati consiglieri: 1) Sergio Caporioni 2) Michele Cascone 3) Alessio Cattelan 4) Antonina Cucinotta 5) Caterina Debora Franzoi 6) Cecilia Galligani 7) Fabio Giomi 8) Alessio Landi 9) Marco Mantovani 10) Tamara Mengozzi 11) Vincenzo Tuvè 12) Pietro Petri.

“Con Elisa Cecchini per San Vincenzo”

Capolista l’ex sindaco Michele Biagi. I candidati consiglieri: 1) Michele Biagi 2) Sara De Trane 3) Fabio Camerini 4) Edi Giomi 5) Riccardo Giommetti 6) Angela Manganiello 7) Fabio Pellegrini 8) Giuseppina Mazza 9) Matteo Sparapani 10) Chiara Toninelli 11) Gian Luca Vallesi 12) Mattia Venucci.

“Con San Vincenzo, Lera sindaco”

Capolista Silvia  Paoli. I candidati consiglieri: 1) Silvia Paoli 2) Silvano Benvenuti 3) Francesco Biagini 4) Giulia Bianco 5) Gianluca Celli 6) Massimo Faetti 7) Elisa Ferri 8) Valentina Giani 9) Corrado Marchionni 10) Sergio Martinelli 11) Andrea Moscardini 12) Dori Pugno.

“San Vincenzo sì, Cruschelli sindaco”

Capolista è Franco Bezzini.I candidati consiglieri: 1) Franco Bezzini 2) Andrea Callari 3) Roberta Casali 4) Sara Fagioli 5) Luigi Galigani 6) Arianna Giannellini 7) Francesco Mariliani 8) Massimo Nannelli 9) Patrizia Nobili 10) Sofia Sonnati 11) Mauro Tognini 12) Barbara Vegetti.

“Svoltiamo”

Capolista Sandra Gambassini. I candidati consiglieri: 1) Sandra Gambassini 2) Antonio Baldanzini 3) Serena Bardi 4) Genoveffa Della Ragione 5) Francesca Giulia Del Vivo 6) Marco Fornero Monia 7) Carlo Giomi 8) Francesco Girgenti 9) Gabriele Materassi 10) Sophie Micali 11) Giuseppe Oliviero 12) Paolo Valentini.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.9.2021. Registrato sotto Foto, politica, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    50 mesi, 22 giorni, 8 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it