PARCHI: CONTINUANO LE PRESE DI POSIZIONE PRO TOGNOLI

FRATELLI D’ITALIA: PARCHI, MOLTO RUMORE PER NULLA?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Certo, a ferragosto sarebbe stato meglio parlare delle presenze turistiche nella nostra città, o dei visitatori presenti nei parchi, ma invece assistiamo all’ennesimo tentativo di screditare un’amministrazione che della società Parchi Val di Cornia ne ha fatto un progetto interessante di lunga durata. Come Fratelli d’Italia abbiamo già dalla campagna elettorale ribadito l’importanza di una società come la Parchi che può essere il volano turistico dell’intero territorio, nonché il soggetto che cura gli interessi e i patrimoni culturali, storici, artistici e naturali di tutta la Val di Cornia. La polemica scadente di questi giorni, in questo momento estivo particolare – ci chiediamo – a chi giova? Perché tutto questo? Forse perché la società sta dimostrando di non essere più un peso ma una risorsa con tutto il suo personale qualificato? Forse qualche contesa non ancora digerita da qualche mese? Ancora una volta le parole del Sindaco sono state opportune per spiegare che non esistono affari strani, bensì un plauso va fatto al dott.Tognoli che con grande senso di responsabilità cerca di spendere meno soldi possibili e rendersi davvero utile. Insomma, una ricerca di uno scoop mancato che fa di tutto questo rumore una bolla di sapone.

Fratelli d’Italia Piombino

______________________________

DIPENDENTI: L’ARTICOLO SULL’A.D. DELLA PARCHI, A CHI GIOVA?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

E’ con sconcerto e preoccupazione che ieri abbiamo letto l’articolo uscito sul Il Tirreno a firma di Morandini, in cui sono state diffuse notizie che a noi non risultano rispondenti al vero. Notizie che a nostro sentire gettano pesanti ombre sulla Società di cui siamo dipendenti. Secondo la nostra opinione, il danno di immagine recato alla Società in piena stagione turistica, in un anno già difficile e incerto a causa del covid, è incalcolabile e mette a repentaglio l’onestà, la trasparenza e la credibilità della nostra Società e con essa il nostro posto di lavoro. Siamo dispiaciuti e amareggiati e resta in noi una domanda: cui prodest, ovvero a chi giova?

Seguono le firme di 26 dipendenti della Parchi

______________________________

RIFONDAZIONE: INTERROGAZIONE SULL’AMMINISTRATORE DELEGATO DI PARCHI VAL DI CORNIA

Al Sindaco del Comune di Piombino e agli Assessori competenti

OGGETTO: Interrogazione con risposta scritta e orale in consiglio comunale riguardo al comportamento dell’AD di Parchi Val di Cornia

Premesso:

che, apprendiamo dagli organi di stampa che, l’Amministratore Delegato della società Parchi Val di Cornia, ha trasformato la foresteria del primo piano del Centro Visite della società in propria abitazione;
che a tal scopo avrebbe disposto anche l’esecuzione di alcuni lavori di ristrutturazione;
che la foresteria era in precedenza usata per ospitare studenti e studiosi che periodicamente effettuavano ricerche presso il parco archeologico;
che, sempre da notizie di stampa, pare che nel bar del Museo Archeologico, amministrato dalla Parchi Val di Cornia, siano offerti in vendita vini prodotti da un’azienda di cui sarebbe Presidente lo stesso AD di Parchi Val di Cornia;

Tanto premesso,
si interroga il Sindaco e la Giunta per sapere:

se risponde al vero che l’AD di Parchi Val di Cornia abbia trasformato la foresteria in locali destinati al proprio soggiorno:
se, nel caso, siano stati effettivamente eseguiti dei lavori di ristrutturazione, e quindi in cosa siano consistiti e quali siano stati i costi, nello specifico;
quindi, nell’ipotesi affermativa, quali dovrebbero essere i locali in futuro destinati ad ospitare studenti e archeologi che verranno ad effettuare ricerche presso il sito di Baratti e Populonia;
se risponde al vero che nel bar del Museo Archeologico sono offerti in vendita vini prodotti da un’azienda di cui sarebbe Presidente lo stesso AD di Parchi Val di Cornia.

Fabrizio Callaioli

________________________________

PARTITO DEMOCRATICO: “RIEMERGONO DUBBI E INTERROGATIVI SULLA PARCHI”

SUVERETO – Uniamo Suvereto e Pd interpellano la sindaca Pasquini che “ha sempre avallato incondizionatamente le scelte compiute dal Comune di Piombino”.

“Quello che è emerso in merito alla Parchi Val di Cornia, fa riemergere nella loro attualità, e gravità, se confermati, quei dubbi ed interrogativi, che come gruppo di opposizione avevamo posto alla sindaca Pasquini, quale rappresentante di un Comune socio, che ha sempre avallato incondizionatamente e acriticamente le scelte compiute dal Comune di Piombino”.

A intervenire è il gruppo consiliare Uniamo Suvereto e il Circolo Pd Suvereto che hanno sottolineato come “a partire dalla nomina delle nuove cariche del Cda e dalle deleghe attribuite, è parso un sostegno in bianco”.

“Nessuna risposta la sindaca ha fornito sulle strategie aziendali del nuovo Cda, e sulla mancanza di un bilancio previsionale, che avrebbe dovuto essere alla base delle scelte operate; nessuna spiegazione sulla mancata condivisione e concertazione con tutti i soci e sulla totale assenza di trasparenza. L’amministrazione di Suvereto non può ora più sottrarsi dal riferire al Consiglio comunale, esprimendo la sua posizione in merito agli aspetti emersi. Poiché nel condividere le scelte del socio di maggioranza Piombino, la sindaca Pasquini – hanno concluso – dovrebbe avere avuto contezza di tutti gli atti societari, che li illustri, unitamente alle scelte operate, e fornisca i necessari chiarimenti”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.8.2020. Registrato sotto Foto, politica, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 23 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it