PARCHI: SU TOGNOLI DAVVERO UNA TEMPESTA IN UN BICCHIER D’ACQUA

l’acropoli di Populonia

Piombino (LI) – Ieri su una testata locale è uscita la notizia che il nuovo A.D. della Parchi, Mauro Tognoli, bresciano e leghista doc, inviato appositamente da quel partito a Piombino per rimettere sul binario giusto una impresa abbandonata a se stessa da fin troppo tempo, si sarebbe fatto l’appartamento privato nella foresteria degli uffici della Parchi a Populonia, e che nel bar del museo vorrebbe vendere i suoi prodotti enogastronomici. Ma la verità è ben diversa, e in tre note “al veleno” inviate dalla stessa Parchi, dal Comune di Piombino e dalla Lega, tutta la vicenda viene non solo chiarita, ma anche, specie nella nota del partito, derubricata solo a “fango elettorale” in vista delle regionali del 20 settembre prossimo. Leggiamo insieme le tre note integralmente.

__________________________________________

TOGNOLI: SOLO MANUTENZIONI ORDINARIE PER RENDERE FRUIBILE LA FORESTERIA

il territorio gestito da Parchi Val di Cornia

Piombino (LI) – In riferimento all’articolo pubblicato in data 13 agosto, a firma del giornalista Manolo Morandini, l’Amministratore Delegato della società Parchi Val di Cornia, Mauro Tognoli, vuole dare alcuni chiarimenti relativamente alle affermazioni riportate.

In primo luogo, in merito all’utilizzo della foresteria dell’Acropoli di Populonia, è necessario specificare che non sono giunte alla società richieste formali da parte di Università o altri enti per l’uso della struttura durante il periodo estivo; la campagna di scavo è prevista infatti per il mese di settembre. L’Amministratore Delegato, per aumentare i tempi dedicati al lavoro per la società eliminando gli spostamenti, ha ritenuto quindi opportuno utilizzare ad uso saltuario e solo fino al 31 agosto (la sua residenza è tuttora in provincia di Brescia), la struttura al momento vuota, con l’impegno preannunciato di lasciarla libera in caso di richieste.

Per quanto riguarda il tema della ristrutturazione citata nell’articolo, per rendere fruibile la struttura (anche alla luce delle sanificazioni necessarie e all’uso futuro da parte degli utenti) sono stati fatti, in realtà, alcuni minimi interventi per un importo di circa €. 2.500,00, che vanno in prosecuzione agli acquisti e alle sostituzioni di arredi e strutture, vetuste e consumate dall’uso continuo, fatte anche negli anni passati; azioni necessarie a rendere utilizzabile in modo corretto la foresteria, così come specificato nel regolamento di uso dell’edificio.

L’altro delicato tema toccato dall’articolo è quello della trasparenza della società. Il sito parchi è aggiornato seguendo le direttive di legge entro ogni 31 gennaio. La sezione relativa ai provvedimenti è costantemente aggiornata: gare, contratti e aggiudicazioni (www.parchivaldicornia.it/it/bandi-di-gara-e-contratti.html) e selezioni del personale (www.parchivaldicornia.it/it/bandi-di-selezione-del-personale.html).

L’Amministratore Delegato ci tiene, tuttavia, a sottolineare che l’unico compenso previsto è quello del Presidente, Alessandro Bruni; gli altri membri del CdA ricevono rimborsi forfettari.

In merito al ruolo di responsabile del Museo archeologico del territorio di Populonia, in assenza della dott.ssa Cinzia Murolo, è stata richiesta la disponibilità da parte della dott.ssa Marta Coccoluto (già responsabile del Parco archeologico di Baratti e Populonia) ad assumerne la responsabilità, essendo il Museo stesso culturalmente e funzionalmente collegato al Parco.

Ultimo tema, non meno importante, quello del vino servito al Caffè del Museo il giorno della riapertura. Le bottiglie utilizzate durante la serata, prodotte dalla Cooperativa Vitivinicola Cellatica Gussago di cui l’Amministratore Delegato è Presidente, sono state offerte dall’azienda stessa per contribuire alla riuscita dell’iniziativa.

Confidando di aver risposto per punti alle affermazioni riportate, la società è sempre disponibile per eventuali  chiarimenti».

Mauro Tognoli

A.D. Parchi Val di Cornia S.P.A.

____________________________________

FERRARI: ECCO LA VERITA’ SULLA PARCHI, BASTA BUGIE E ILLAZIONI

Francesco Ferrari

Piombino (LI) – Facciamo chiarezza in questo mare magnum di notizie distorte che purtroppo stanno girando senza criterio.

In primo luogo, attualmente la foresteria dell’Acropoli di Populonia, generalmente utilizzata dagli studenti delle Università che lavorano agli scavi, è libera visto che, causa Covid, la campagna di scavo inizierà a settembre. Mauro Tognoli risiede a Brescia e passa molto tempo a lavorare per la società pur non ricevendo compenso alcuno, salvo un rimborso spese: alloggiando saltuariamente nella foresteria, oltre a far risparmiare alla società il rimborso di un alloggio esterno, risparmia anche tempo che così può dedicare al lavoro per il territorio visto che, ricordo, la struttura rimarrà vuota fino a fine mese.

Per rendere fruibile la struttura, anche alla luce delle sanificazioni necessarie anche per l’uso futuro, sono stati fatti alcuni minimi interventi che sono costati alla società circa 2mila cinquecento euro. Piccole migliorie negli arredi, vecchi e consunti, che resteranno a disposizione di chi occuperà la struttura in futuro.

Inoltre, le bottiglie utilizzate durante la serata di inaugurazione del Caffè del Museo, prodotte dalla Cooperativa Vitivinicola Cellatica Gussago di cui l’Amministratore Delegato è Presidente, sono state offerte dall’azienda stessa per contribuire alla riuscita dell’iniziativa.

Siamo molto contenti del nuovo corso della Parchi: c’è aria nuova, fatta di efficienza, voglia di fare e volontà di utilizzare appieno uno strumento strategico per la promozione del territorio.
Un approccio efficace, i cui frutti saranno più chiaramente visibili nei prossimi mesi. Un approccio nuovo, diverso che porterà successi tangibili e che saranno a cascata su più realtà. Una modalità che forse dà fastidio a qualcuno. Mi chiedo, però, a chi possa dar fastidio un amministratore delegato che, con passione e dedizione, riversa tutte le proprie energie su questo progetto. Mi chiedo come ci si possa stupire di un uso legittimo di una foresteria vuota. Le tristi illazioni che sono state partorite da questa narrazione falsa e alternativa sono il segno che purtroppo una parte marginale di questa città è impegnata nella denigrazione tout court, senza considerare che così facendo si fa male a tutta una comunità. Che peccato.

Uff. stampa Comune Piombino

______________________________________________

LEGA: CONTRO TOGNOLI UN ATTACCO STRUMENTALE E VERGOGNOSO

Un attacco vergognoso e strumentale quello letto sulla stampa di oggi nei confronti dell’amministratore delegato della Parchi Mauro Tognoli, colpevole di aver fatto dei piccoli lavori di manutenzione ordinaria in dei locali che i precedenti amministratori non avevano eseguito, e che attendevano quelle opere da fin troppo tempo.

Ricordiamo ai lettori che Tognoli abita a Brescia e se si ferma a dormire sul posto dopo il lavoro lo fa solo per non gravare l’azienda dei costi di soggiorno in albergo o delle trasferte fino alla Lombardia.

Se qualcuno pensa con questi “mezzucci” di infangare l’immagine di una persona seria e meritevole come Tognoli con notizie false di questo calibro, pensando di averne un beneficio elettorale alle prossime regionali, è bene che sappia che ha sbagliato bersaglio.

Sulla questione “vino” poi si raggiunge quasi il livello della diffamazione. Adesso per qualcuno è vietato anche regalare una cassa di vino per festeggiare l’inaugurazione dei locali del bar del Museo.

Mai viste così tante cadute di stile contemporaneamente. Se qualcuno pensa di vincere le regionali in questo modo sappia che le ha già perse.

Sergio Tascini
Commissario Lega Piombino

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.8.2020. Registrato sotto politica, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 8 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it