NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 30 LUGLIO 2019

FERRARI RASSICURA IL COMITATO E LO INCONTRA PER LA TERZA VOLTA IN UN MESE

Piombino (LI) – Il 29 luglio il sindaco Francesco Ferrari ha incontrato per la terza volta il Comitato Salute pubblica di Piombino per rassicurarlo di persona dopo la nota inviata alla stampa che pubblichiamo qui sotto.

«Il Comitato Salute Pubblica ha scelto di avere una presenza forte sui media. Ha deciso di esternare con veemenza le scelte da adottare, quasi a voler dettare il passo alla nuova amministrazione.
E’ legittimo e, per molti aspetti, comprensibile.

In quest’ottica – commenta il neo sindaco Francesco Ferrari –  l’occasione mi è utile per ribadire ancora una volta che in questo mese e mezzo da Sindaco mai ho titubato, mai ho tentennato. L’impegno preso con i cittadini verrà rispettato: la nuova amministrazione comunale si batterà con tutte le forze per impedire che anche solo un metro cubo in più di discarica venga autorizzato dalla Regione Toscana.

Il Comitato, in questa lotta, è e rimarrà un punto di riferimento fondamentale anche per il raggiungimento degli altri obiettivi prefissati.

Solo che, tra scrivere sui social e governare c’è una netta differenza: tutto deve essere fatto per poter mettere un punto definitivo su questo annoso problema che chi ha amministrato prima di noi ha creato. Per questo, e solo per questo, ci vuole studio e serietà.
Per l’importanza che riconosco al Comitato ed ai suoi componenti ho avuto ed avrò con loro frequenti incontri al fine di renderli edotti e partecipi di ogni passo che verrà fatto dall’amministrazione. A breve l’amministrazione invierà la relazione all’Ufficio VIA della Regione per proclamare il proprio NO al raddoppio e di ciò il Comitato è stato messo al corrente.

Ho sempre ritenuto importante – conclude Ferrari -avere il Comitato al mio fianco in questo percorso che, sia chiaro, non può e non potrà essere fatto frettolosamente e senza conoscere tutti gli ostacoli disseminati. Insieme lo affronteremo, l’uno ascoltando l’altro. Solo così potrà essere fatto il bene della città, altrimenti ci limiteremo entrambi a proclami sterili e fatti solo per apparire».

_________________________

M5S: NUOVA GIUNTA MA VECCHIE ABITUDINI?

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo dal M5S di Piombino.

«Apprendiamo dalla stampa locale che l’Assessore  Riccardo Gelichi ed il  Sindaco hanno presentato, con una conferenza stampa, un non meglio identificato piano di riqualificazione della costa urbana. Non scenderemo nell’analisi di  merito, anche perché non  è stata riservata al Consiglio Comunale la “gentilezza” di essere preventivamente edotto sui contenuti del medesimo. Per ora ci limiteremo a sottolineare che, come da prassi di vecchia memoria, l’Assessore ed il Sindaco hanno preferito presentare il piano con una  conferenza stampa dal sapore propagandistico, piuttosto che presentarlo in IV commissione ai rappresentanti eletti dei cittadini e noi riteniamo tutto questo una grave mancanza di rispetto dei ruoli istituzionali.

Eppure occasioni ce ne sono state; ricordiamo a tutti che la IV commissione si è riunita mercoledì 24 scorso. Ci preme sottolineare che sia il Sindaco Ferrari che l’Assessore Gelichi erano ben concordi nel lamentarsi di atteggiamenti di questa natura quando sedevano sui banchi delle opposizioni. La riqualificazione della costa urbana faceva  parte del nostro programma elettorale come un importante strumento di attrazione turistica verso la città, ma fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

Occorre anzitutto valutare la sostenibilità di questo nuovo piano, sia dal punto di vista ambientale che dal punto di vista dell’appetibilità per potenziali investitori, ci preme di ricordare inoltre, che un piano di questa natura fu varato nel 2006 per poi rimanere solo sulla carta a causa della scarsa appetibilità verso gli imprenditori e sentire riproporre oggi la struttura turistico-ricettiva in località Macelli, anche se per ora solo come notizia, non può che preoccuparci. Invitiamo l’Assessore Gelichi ed il Sindaco  a convocare tempestivamente una IV commissione dove analizzare dettagliatamente le linee guida e lo stato di elaborazione di questo piano di riqualificazione.

Movimento 5 Stelle Piombino

_________________________________

CAMPIGLIA: SI STRUTTURA IL GRUPPO 2019

Il “Gruppo 2019” presenta nuovi gruppi di lavoro e struttura organizzativa per poter presidiare al meglio la politica locale e le vicende che interessano il territorio.

Quattro i gruppi di lavoro che sono stati definiti con specifiche aree tematiche e un referente. Il tema rifiuti fa capo a Roberta Grassi, quello delle Ztl a Claudio Pistolesi, le attività produttive a Marco Razzolini e il borgo di Campiglia a Barbara Piras e Ugo Orsini.

Il Gruppo 2019, inoltre, ha individuato, e si evidenzia che è stata una scelta all’unanimità dei suoi membri, la struttura organizzativa.  Diego Fiorenzani è il responsabile della comunicazione, a Beatrice Bettini fa capo il coordinamento. Mentre Giulia Ridulfo è la responsabile della segreteria amministrativa e Piero Paschetti il tesoriere.

______________________

LETTERA APERTA DEL CAMPING CIG SUL FUTURO DI PIOMBINO

Il Camping CIG si rivolge ai lavoratori, ai cittadini; al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale, ai Capigruppo; alle forze politiche, sindacali, sociali, culturali di Piombino. L’intento è quello di aprire un dibattito pubblico a tutto campo, basato sui fatti: un contraddittorio aperto, realistico, costruttivo.

«Il 9 e il 23 luglio si sono svolti infatti importanti incontri al Mise. A giudizio del Camping CIG, JSW continua a non assumere impegni precisi, cadenzati e verificabili e ugualmente fa il Governo per gli impegni che gli competono. Se ne trae l’ impressione che ambedue “giochino al rimando”. Finora nessun fatto concreto ci spinge a pensare che si stia sviluppando un piano da un miliardo di investimenti e 1550 posti di lavoro. Siamo convinti che quel piano, di fatto, non esiste piu’ e che, se qualcosa verrà fatto , sarà ben lungi da quelle dimensioni finanziarie e occupazionali.

E’ necessario ammettere che siamo all’emergenza e che occorre un piano B per l’Area di Crisi Complessa di Piombino. Con o senza Jindal, serve la revisione dell’Accordo di programma per affermare la scelta strategica della siderurgia come produzione e lavorazione di acciaio pulito di alta qualità, lontano dall’abitato, compatibile con lo sviluppo di altri settori produttivi.

Decisivo dev’essere il ruolo del Governo, per investire risorse eccezionali, utilizzando al meglio le procedure amministrative previste per Aree di Crisi Complessa, SIN, Zone Economiche Speciali, senza escludere processi di nazionalizzazione o comunque di una forte partecipazione pubblica, per Acciaio di qualità, potenziamento delle infrastrutture portuali viarie e ferroviarie, bonifiche, diversificazione economica, piani di Lavori di Pubblica Necessità e sostegno al reddito nella fase di transizione. Per rinascere, Piombino deve essere presa in considerazione come emergenza nazionale.

Coordinamento Art.1-Camping CIG .

___________________________

LISTA MARCONI: IL GRUPPO 2019 SI ARRAMPICA SUGLI SPECCHI

Riceviamo e pubblichiamo dalla lista Marconi Comune di Campiglia Marittima.

«In gravissima difficoltà dopo il vergognoso silenzio nel dibattito sulla nave “Sea Watch”in Consiglio Comunale a Campiglia, oggi sulla stampa il gruppo 2019 tenta, con una quantomai imbarazzante ma inutile difesa, di dire due parole prive di giustificazione, cercando di dimostrare che il Consigliere Fulcheris dell’unica vera lista di centrodestra, quella dell’ Avvocato Giovanni Marconi sia caduto in una “trappola” tesa dal PD su un Ordine del Giorno definito “fuori luogo”.

Ci preme sottolineare che l’argomento definito “fuori luogo” dalle menti sinistrorse del Gruppo 2019 è l’argomento principe dell’ultimo anno come azione di Governo da parte della Lega e del suo Ministro dell’Interno Matteo Salvini che con la sua azione decisa sta difendendo i confini del Paese, facendo apparire la nostra Nazione agli occhi del Mondo come uno Stato che ha finalmente rialzato la testa dopo anni e anni di servilismo e che gli elettori della Lega di Campiglia e Venturina Terme si aspettano che chi (a parole) ne ha chiesto il voto assuma una posizione decisa ma che non può certo arrivare da un capogruppo con una chiara storia rifondarola alle spalle, che non ha certo nel suo DNA i principi fondanti del Partito guidato da Salvini, che vola nei sondaggi sfiorando da solo il 40% in campo nazionale.

E’ quella parte dell’elettorato leghista e di Forza Italia che ha votato per il gruppo 2019 che è caduto nella “Trappola”, altrochè il giovane Consigliere Federico Fulcheris che ha coraggiosamente replicato al PD da solo, e che ha fatto rilevare il tragico silenzio degli esponenti del Gruppo 2019.

Siamo davvero dispiaciuti per queste persone che hanno creduto di votare per una lista che oggi, con il suo comportamento dimostra in maniera lampante anni luce di lontananza dalle idee della Lega e pure da quelli anche se più moderati, di Forza Italia. La frittata è ormai fatta e servita in tavola: nessuna imbarazzante giustificazione ormai, da parte di Bertini e compagni (di nome e di fatto) potrà cambiare la cruda realtà.

P.S. Siamo veramente curiosi di sapere cosa pensano della vicenda i vertici provinciali e regionali Leghisti e di Forza Italia, che non mancheremo di mettere a conoscenza di questa “figura” che Emilio Fede ha saputo definire con esattezza».

Lista Marconi Comune di Campiglia Marittima

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.7.2019. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    29 mesi, 13 giorni, 10 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it