CAMPING CIG: LA “VARIANTE AFERPI” E’ UN REGALO ALLA CIECA A REBRAB

Il “camping CIG” davanti al Senato nel 2016

Piombino (LI) – Il Coordinamento Art.1 – Camping CIG, in vista della imminente discussione in Consiglio Comunale sulla “Variante Aferpi”, prevista per Venerdi’ 28 luglio, ribadisce la sua netta contrarietà alla Variante stessa , per diversi solidi motivi. Vediamo insieme quali.

1) La  Variante dovrebbe modellare il destino di aree non industriali (Quagliodromo) e l’ impatto su zone abitate (Cotone-Poggetto) sulla base di ipotetici piani industriali: quello siderurgico, ad oggi disatteso, senza dimostrazione di copertura finanziaria e soggetto a possibili cambiamenti in futuro; quello logistico, appena presentato ma anch’esso senza alcuna garanzia di finanziabilità; quello agroindustriale, a tutt’oggi ignoto.

2) L’ area del Quagliodromo è di interesse naturalistico e puo’ essere funzionale alla riqualificazione turistica dei dintorni;

3)  E’ disponibile  una proposta tecnica alternativa, elaborata da persona esperta in materia, che puo’ assicurare la funzionale mobilità dei carri ferroviari Aferpi senza invadere il Quagliodromo;

4) Il tracciato della 398 che si vorrebbe sancire ora con la Variante, rispetto al tracciato  già approvato dalla passata amministrazione, peggiora la qualità della vita per gli abitanti del quartiere Cotone, allunga il percorso  e non migliora il collegamento con il Porto.

5) L’ impegno dell’ Amministrazione Comunale a revocare la Variante in caso di mancata realizzazione dei piani non cancella quelli che sono comunque errori di programmazione e mostra una  asfittica  concezione dell’ urbanistica basata sulle vaghe promesse di un imprenditore piuttosto che su una visione autonoma e di lungo respiro del bene comune.

«In conclusione, si tratta di un regalo “alla cieca”, verso un imprenditore dalle facili roboanti promesse, senza alcuna garanzia per gli investimenti  necessari e con un sicuro danno per lo sviluppo diversificato della economia della Val di Cornia. Ci risulta davvero  incomprensibile la prona accondiscendenza della Amministrazione Comunale».

Coordinamento Art. 1 – Camping CIG

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.7.2017. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 20 giorni, 1 ora, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it