AFERPI: I SINDACATI DAL PREFETTO, MA CONTINUA LA QUESTIONE UGL

Livorno – Venerdì 3 marzo una delegazione delle RSU Aferpi/Piombino Logistics è andata dal Prefetto ad informarlo di quanto sta accadendo a Piombino, ma continua la polemica con l’UGL, sindacato che è appena entrato nelle RSU, e viene un po’ trattato come “cenerentola dalle altre sigle sindacali. Riportiamo le note delle RSU.

___________________

CGIL-CISL-UIL: SCIOPERO GENERALE IL PROSSIMO 24 MARZO

«Ancora una volta – inizia il comunicato delle  Segreterie Fim-Fiom-Uilm – abbiamo cercato di alzare i riflettori sulla vicenda Aferpi e con un corteo di una ventina di auto ci siamo diretti all’incontro dal Prefetto a Livorno. Abbiamo fatto notare al Prefetto, che rappresenta il Governo sul territorio, che la situazione è sempre più grave ed è necessario che il prossimo incontro al Ministero non sia più un incontro interlocutorio. È il momento di atti concreti.

Abbiamo riconfermato lo sciopero generale dei metalmeccanici della provincia di Livorno per il 24 marzo che può essere revocato solo a fronte di un piano industriale e finanziario certo e concreto da parte dell’ imprenditore.

Le rsu di tutte e quattro le sigle sindacali sono state ricevute dal Prefetto e, con stupore abbiamo appreso che, chi con noi è venuto in questura ed ha scritto un documento unitario per richiedere un incontro con il Prefetto, ha poi cambiato idea ritenendolo non più necessario.

Appena avremo la convocazione e la data certa dell’ incontro al ministero, come abbiamo sempre fatto, le segreterie e le rsu si riuniranno e decideranno insieme le modalità con cui andremo all’incontro a Roma, nell’interesse di tutti i lavoratori».

Segreterie Fim-Fiom-Uilm

_____________________________

UGL: NON PERDIAMO DI VISTA I VERI PROBLEMI

Mi ha fatto sorridere leggere dello “stupore” espresso dai segretari Fiom fim uilm nell’ultimo comunicato.   Se il riferimento  indiretto è rivolto all’ugl , come afferma la stampa,  allora ecco la replica :  l’organizzazione sindacale UGL era presente in Prefettura rappresentata a pieno titolo dal Sig. Nocera che tra l’altro è RSU Aferpi. La delegazione sindacale ognuno la decide, da sempre, al proprio interno e non ci  sono protagonisti assoluti delle vicende locali che debbono stare  in prima fila, come qualcuno da altre parti sembra ambire, forse per far carriera ; occorre  andare oltre i personalismi !

Tra l’altro, come chiaramente si evince sulla stampa, ci sono anche altre problematiche da portare avanti  come  la questione  dell’indotto che forse  per qualcuno varrà poco. Come se in questa città non vi fosse un tessuto sociale sofferente che va oltre qualsiasi ambito coinvolgendo lavoratori di una comunità intera.

Le segreterie Ugl metalmeccanici e terziario in merito all’incontro con il Prefetto non hanno certo affermato un  mancato riconoscimento dell’importanza  istituzionale e dell’incontro stesso . Nel comunicato Ugl apparso sulla stampa il giorno 2 veniva evidenziato un punto di vista che molto probabilmente non è condiviso  che è il seguente :  “viene chiesta la partecipazione dei lavoratori davanti la Prefettura (riferendosi al comunicato  del consiglio di fabbrica del 27) ….appuntamento sicuramente importante, ma perché allora nn promuovere un’iniziativa partecipata per il giorno 15 a Roma ?

Comunque aldilà del chiarimento,  ritenuto doveroso, sarebbe bene non distogliere l’attenzione dai veri problemi . Il giorno 15 si avvicina.

Stamani in un incontro con il direttivo regionale  la segreteria nazionale UGLM ha valutato l’idea di organizzare un pullman con partenza da Piombino per l’incontro al Ministero e nei prossimi giorni ci attiveremo in questo senso».

Sabrina Nigro Ugl Terziario Toscana
con delega segreteria UGLM Livorno.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.3.2017. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 7 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it