VARIANTE AFERPI: «CON CEVITAL FIRMIAMO UNA CAMBIALE IN BIANCO»

il consiglio comunale di Piombino

il consiglio comunale di Piombino

Piombino (LI) – Le opposizioni in consiglio comunale a Piombino (Un’Altra Piombino, Movimento 5 Stelle, Rifondazione Comunista, Ferrari Sindaco Forza Italia) con un comunicato congiunto denunciano la situazione che si è creata con la “Variante Aferpi” al regolamento urbanistico. Articolo da leggere con grande attenzione, che pubblichiamo integralmente.

«La IV commissione ha dato via libera alla variante che sarà portata all’approvazione del  prossimo Consiglio Comunale . Ma a parer nostro sono necessarie alcune precisazioni rispetto a quanto affermato sulla stampa locale in merito:  non ci sono state nè spiegazioni “dettagliate” nè sono state date rassicurazioni, se non puramente verbali, sull’area del Quagliodromo e sul tracciato della 398.

In sostanza ai consiglieri sono stati illustrati i  tratti salienti della variante (di cui peraltro erano già  a conoscenza) senza  fornire  documenti esitati da studi e ricerche a supporto delle scelte adottate.  La sola documentazione su cui l’impianto si regge è la relazione tecnica presentata da Aferpi nel suo Masterplan. Pertanto siamo legittimati a dire che l’unica spiegazione alle modifiche della variante è da ricondurre a scelte politiche, come del resto è stato esplicitamente affermato dall’assessore.

In buona sostanza ci si appresta a varare, con una rapidità immotivata  (dato che tutto è fermo e di date certe ancora non ce ne sono) , importanti modifiche al Piano Strutturale e al Regolamento Urbanistico per  un progetto industriale di cui ancora non conosciamo nè i contenuti, nè l’impatto sul territorio e per il quale ancora non ci sono i finanziamenti.

Si consegna un intero territorio ad un singolo imprenditore, senza alcuna garanzia, senza niente di definito: una cambiale in bianco.

Decisamente insostenibile la giustificazione che il segretario dell’unione comunle del Pd  Ettore Rosalba  sembra abbia dato alla variazione del tracciato della SS398 :“Siccome con l’altoforno acceso non era possibile far passare la strada di li, si è deciso questo nuovo percorso…”. Cioè, ora che gli impianti sono dismessi e che quindi il tracciato (già approvato e per il quale si è speso già denaro pubblico) diventa agevolmente realizzabile, se ne sceglie un altro! Anzi si sostiene che , nel caso i progetti di Aferpi dovessero variare e presentare esigenze diverse, l’amministrazione sarà pronta all’adozione di una nuova variante.

In pratica si demandano  a un imprenditore le decisioni  relatve agli strumenti urbanistici e alla programmazione del territorio.

Noi non ci stiamo: non vogliamo consegnare nelle mani di un singolo imprenditore (che fino ad ora ha ampiamente disatteso  gli accordi firmati dimostrando scarsissima credibilità)  le sorti del nostro territorio  oltre a  una zona palustre  che fa parte del sistema delle aree pregiate a  protezione ambientale».

Un’Altra Piombino
Movimento 5 Stelle
Rifondazione Comunista
Ferrari Sindaco Forza Italia

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.10.2016. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “VARIANTE AFERPI: «CON CEVITAL FIRMIAMO UNA CAMBIALE IN BIANCO»”

  1. Ciuco nero

    La stessa cambiale in bianco che abbiamo firmato noi ormai 2 anni fa rinunciando ad un terzo dello stipendio im cambio del nulla assoluto. Tra pochi giorni siamo a novembre.. La data della prima colata dei 2 forni elettrici…. Non aggiungo altro.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 20 giorni, 15 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it