PIOMBINO: LE DUE FACCE DELLA MEDAGLIA DI AFERPI

il piano industriale di Cevital

il piano industriale di Cevital

Piombino (LI) – La notizia del preventivo per l’acquisto del forno elettrico e del laminatoio da parte di Aferpi/Cevital ha fatto smuovere i due circoli “fabbriche” del PD e di Rifondazione Comunista, che mostrano le due facce della medaglia di Aferpi. Vedremo, dopo l’appuntamento al Ministero dello Sviluppo Economico che avverrà la prossima settimana se sarà “testa” oppure “croce”. Di sicuro c’è che, anche nella ipotesi più ottimistica, il ritardo è ormai cronico per lo sviluppo di questo territorio.

____________________

PRC: FELICI, MA VOGLIAMO MA REALIZZAZIONE IN TEMPI RAPIDI

Apprendiamo  dell’accordo tra Aferpi e SMS Demag per la fornitura di un forno elettrico, di un’ acciaieria elettrica e di un treno a rotaie nuovo. Benissimo, siamo felici, ma ora chiediamo che  la messa in opera del progetto avvenga in tempi rapidi. Stiamo sempre aspettando la rimodulazione dell’accordo di programma per far sì  che inizino le bonifiche e la costruzione dell’agroindustriale.

Vogliamo dire al PD e al presidente Rossi e ai sindacati, eccitati forse anche troppo, che siamo ad un anno di ritardo e che anche la 398 creò tanto entusiasmo poi sappiamo come è  finita e anche adesso non sappiamo come finira. Comunque è  una buona notizia andiamo avanti per salvare Piombino. Questo è  un passo avanti ma manca ancora  la bancabilità dell’accordo che arriverà  tra due mesi, visto il progetto. Il cronometro è  partito, ma c’è da stare molto attenti. Il Coordinamento Fabbriche PRC c’è e sa stare con i piedi per terra.

Coordinamento Fabbriche PRC

___________________________

SODDISFAZIONE PER NOVITA’ AFERPI DAL CIRCOLO FABBRICHE DEL PD

Accogliamo con favore la notizia dell’intesa su forno elettrico e nuovo treno di laminazione da parte di Aferpi. Come Pd, e in particolare come lavoratori Pd del polo siderurgico, monitoreremo affinché tutto vada per il verso giusto. Ora attendiamo conferme anche dal MiSE. Ce n’era bisogno estremo, e sopratutto per i lavoratori e i cittadini che stanno vivendo da troppo tempo una situazione di incertezza pesante. La fiducia c’è, la si percepisce, ma c’è anche tanta voglia di riscatto e tanta voglia di riappropriarsi del proprio lavoro e delle proprie sicurezze.

Ora dobbiamo portare a casa anche impegni concreti e reali su Magona, partendo dagli importanti passi avanti compiuti nell’ultimo incontro proprio a proposito del costo dell’energia con finalmente la concreta possibilità di avvicinare le tariffe per Magona a quelle dei suoi diretti competitors. Aspetteremo di conoscere gli esiti dell’incontro che si terrà con il ministro del lavoro Poletti e le Regioni in cui insistono aree di crisi complessa, segnalando che resta aperto il tema degli anmortizzatori sociali con particolare attenzione alle difficoltà delle aziende dell’indotto che stanno pagando il prezzo più pesante.

Intanto anche noi del neonato Circolo Pd fabbriche sosterremo la battaglia politica e istituzionale che il nostro partito e chi ci rappresenta ai vari livelli istituzionali stanno conducendo per il completamento della 398 fino al porto, la cui realizzazione consentirà il pieno sviluppo del porto e di tutto il sistema economico locale. Ci stiamo provando, tutti, ma chiediamo, a noi stessi e agli altri, di spingere ancora di più nella direzione che porterà questo territorio a rialzare la testa. Oggi salutiamo questo nuovo giorno con un po’ più di serenità: la gioia ci sarà quando tutti saremo tornati a lavoro e le nuove prospettive che oggi cominciamo a vedere saranno diventate realtà.

Circolo delle Fabbriche PD Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.3.2016. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    29 mesi, 12 giorni, 10 ore, 14 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it