NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 FEBBRAIO 2016

PIOMBINO: PER LA LEGA ORMAI UN DEGRADO SENZA FINE

Riceviamo e pubblichiamo dalla Lega Val di Cornia.

«La Lega Nord Val di Cornia aveva già denunciato il problema, attraverso una recente iniziativa che aveva lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla grave situazione di degrado in cui versa la città piombinese – incalza il Carroccio – l’Amministrazione comunale sembra, da anni, inerme e colpevolmente assente, non trovando le giuste contromisure per fronteggiare adeguatamente tale problematica.

Purtroppo, il grido d’allarme lanciato dalla Lega si è rivelato profetico, poiché dopo il susseguirsi di numerosi ed inqualificabili episodi di furti e danneggiamenti a danno di edifici pubblici, attività commerciali ed auto, qualche sera fa, si è, forse, raggiunto il limite, con una furibonda lite nella zona di Corso Italia, da tempo significativamente definita la «casbah» di Piombino, dove due uomini si sono ripetutamente accoltellati e solo il tempestivo e risolutivo intervento della polizia, ha evitato che la cosa degenerasse, causando magari effetti ancora più gravi di quelli rilevati dalle forze dell’ordine». Per tutto ciò, la Lega Nord Val di Cornia «chiede risposte immediate e concrete, dato che la situazione appare ormai intollerabile ed assolutamente fuori controllo; i cittadini pretendono sicurezza e chiedono di potersi “riappropriare della loro città”.

Finora, sindaco ed assessori preposti, si sono solo limitati a vaghe dichiarazioni d’intenti, rivelandosi, lo ribadiamo fermamente, totalmente incapaci a gestire un fenomeno che ha assunto, ormai, dimensioni molto preoccupanti».

______________________

SAN VINCENZO: NUOVA ASSOCIAZIONE LEGATA AL TREKING

L’idea di una nuova associazione legata al trekking fu lanciata dal neo presidente Walter Cappelli nel 2013 in occasione della presentazione della carta dei sentieri del comune di San Vincenzo. Insieme a Carla Cianchi, Walter Ghignoli, Francesco Buoncristiani e Mirta Macchi hanno dato vita in questi giorni alla nuova associazione Trekking battezzandola «Orchidea di Monte Calvi – Trekking San Vincenzo».

L’orchidea è, in effetti, il simbolo reale e tangibile del territorio, è un fiore molto particolare che, da noi, esiste solo sul monte Calvi la cui sommità è inserita nel Comune di San Vincenzo. Gli scopi principali di questa associazione sono: promuovere il trekking quale mezzo per conoscere, rispettare, difendere la natura e l’ambiente; sostenere, promuovere e far conoscere il nostro territorio; svolgere attività sociali indirizzate in modo particolare ai giovani e alle scolaresche: organizzare e promuovere iniziative al fine di coinvolgere turisti e cittadini al rispetto dell’ambiente; collaborare con l’amministrazione comunale al fine di mantenere fruibili i sentieri comunali.

L’associazione si propone di educare a muoversi nella natura e nell’ambiente, a valutare e a valorizzare al meglio le proprie risorse fisiche e psicologiche, avvicinandosi ad uno stile di vita più semplice.

Le potenzialità del territorio sono molteplici e variegate e «l’andar per sentieri» per far conoscere e diffondere notizie di interesse storico-culturale può essere un’occasione anche per il prospettato «allungamento» della stagione turistica. In altri termini, si va dal mare alla collina, dove è possibile utilizzare l’estate ma anche e soprattutto, nel caso del trekking, la bassa e bassissima stagione.

___________________________

VENTURINA: IL CASM HA RIUNITO I SOCI PER L’ASSEMBLEA ANNUALE

E’ stato anche un momento d’incontro con altri club e con l’amministrazione comunale

Si è svolta di recente l’assemblea ordinaria dei soci del CASM, il Club auto storiche e moto di Venturina Terme presieduto da Giorgio Franchini. I soci si sono ritrovati al mattino per poi trascorrere insieme la giornata che come da tradizione ha visto un momento conviviale al quale erano presenti anche la sindaca di Campiglia Rossana Soffritti e Luciano Olivieri presidente della commissione club di ASI, l’Automotoclub storico italiano.

Nell’occasione è stato approvato il rendiconto di mandato del 2015 e il previsionale del 2016. Sono state rilevate alcune difficoltà economiche, ma gli intereventi dei soci hanno rilevato piena soddisfazione per la gestione del Casm sia per la qualità degli eventi organizzati che per il supporto tecnico in ogni aspetto riguardante il possesso di mezzi storici.

Da questo punto di vista il rappresentante dell’ASI Olivieri ha sottolineato l’ottimo giudizio da parte di questa organizzazione verso il Casm e ha dato poi risposte puntuali ai soci che hanno chiesto informazioni su vari argomenti riguardanti in particolare le condizioni assicurative e di bollo per auto e modo d’epoca. Il pranzo è stato come sempre un momento per condividere ricordi e progetti, vi hanno aderito circa 170 soci (sui circa 450 iscritti) oltre a rappresentati di altri club toscani con cui il Casm ha rapporti di collaborazione e scambio culturale.

Tra gli ospiti anche l’immancabile rappresentanza dell’aeroporto di Grosseto che rappresenta sempre una delle tappe di visita dei soci del Casm nel calendario degli eventi.

__________________________

CAMPIGLIA: VERSO IL RINNOVO GLI ORGANI DELL’EVC

Elezioni il 21 febbraio al centro civico. Aperte le candidature

L’assemblea dei soci dell’Ente valorizzazione Campiglia ha nominato la commissione elettorale che ha il compito di reclutare i candidati per il nuovo consiglio. L’assemblea si è svolta il 15 gennaio ed ha fissato anche la data delle elezioni per il rinnovo degli organi sociali, per domenica  21 febbraio dalle 9.00 alle 19.00 al Centro civico Mannelli. c’è tempo fino all’11 febbraio per presentarsi o proporre candidature. La commissione, composta da Jacopo Bertocchi, Giovanni Piazza, Gianni Teglia e Serena Franchi invita tutti coloro che volessero candidarsi proporre dei nominativi a farlo rivolgendosi direttamente ai membri della commissione. Da segnalare che la commissione si è impegnata a convocare tutti i candidati prima dell’elezione, per illustrare lo statuto dell’EVC e gli adempimenti necessari al fine della nuova elezione e del funzionamento del consiglio. Un ringraziamento per il lavoro svolto va al presidente uscente Francesco Parri, al consiglio e a tutti i collaboratori a vario titolo.

___________________________
SPIRITO LIBERO CHIEDE UNA COMMISSIONE DEI DIRITTI DELLA PERSONA

Riceviamo e pubblichiamo dalla lista civica piombinese.

«La CPO (Commissione Pari Opportunità) ci appare limitativa rispetto ai tempi che viviamo, perciò sarebbe a nostro avviso modificabile: ne vanno indubbiamente riconosciuti i meriti, ma altrettanto onestamente va constatato che l’attuale strutturazione è figlia di una stagione ormai datata. Se le lotte femministe del secolo scorso avevano stimolato il problema della Parità dei Diritti e quindi dell’accesso alle Opportunità, è proprio sulla falsariga di quelle istanze di emancipazione e di pariteticità che dovremmo allargare il concetto alla “Persona” sia questa uomo o donna, etero o omosessuale, italiana o straniera, quindi pensiamo che occorra dare oggi un’interpretazione estensiva ed a tutto tondo del concetto di “Pari Opportunità”.

Purtroppo la cronaca quotidiana ci dice che la violenza sulle donne (sulla quale siamo usciti con articoli, fatto incontri, interpellanze) è ben lungi da essere un argomento del passato, così come ancora non lo sono molte altre discriminazioni di tipo fisico, sessuale, sociale e lavorativo: la “mission” della CPO, in pratica, è tutt’altro che superata. Storicamente tali commissioni nascono infatti per affermare diritti universali cui le donne erano in grandissima parte rese estranee e che grazie alle loro battaglie ed ai loro sacrifici sono poi diventati patrimonio delle società civili. Il soggetto delle commissioni sono dunque i diritti, non le donne intese come categoria a sé stante, ma donne che in quanto persone sono titolari di sacrosanti diritti. E’ cioè il singolo individuo, unico ed irriproducibile, titolare di diritti, non invece una categoria discriminata, sia essa quella delle donne, degli omosessuali, degli stranieri, dei bambini o altro.

Per questo Noi proponiamo l’allargamento della suddetta commissione a tutti coloro, associazioni o movimenti che siano, sensibili al tema dei diritti dei singoli individui contro ogni discriminazione e per le pari opportunità per tutti. Questo crediamo sia il senso del ddl Cirinnà, che finalmente affronta la affermazione dei diritti per tutte le persone che costituiscono liberamente unioni e famiglie al di là dei canoni cosiddetti tradizionali; questo era anche il senso delle manifestazioni che qualche giorno fa hanno portato in piazza migliaia e migliaia di persone e che hanno visto protagonista anche Piombino.

Ma se restando ancorati ad una concezione settaria dei Diritti non si volesse allargare tale commissione, pur non comprendendone i motivi diciamo almeno che si istituisca una Commissione dei Diritti della Persona della quale possano così far parte quelle associazioni e personalità che palesemente appartengono a questa branchia di valori e di sensibilità, non in contrapposizione alla CPO esistente, ma come ampliamento e collegamento con le istituzioni. Non lo riteniamo un “carrozzone”, ma un segno dei tempi, civile e opportuno, aperto e laico».

Coordinamento Spirito Libero per Piombino

__________________________

PARCHI: GHIZZANI NUOVO PRESIDENTE DELLA PARCHI VAL DI CORNIA

Piombino (LI) – Francesco Ghizzani, archeologo piombinese, nuovo presidente della Società Parchi Val di Cornia.

Di tutto questo si è parlato giovedì scorso in un incontro a Palazzo comunale con i sindaci della Val di Cornia. Bocche cucite, nessun nome viene ufficializzato tra coloro che abbiamo già pubblicato, né fra quelli che sono circolati nei giorni scorsi. la riserva sarà sciolta il 15 febbraio, giorno dell’insediamento. Ma da indiscrezioni sembra certo che siano spariti dalla terna sia Paolo Foti che Matteo Tortolini. Entrambi Pd, il primo con incarichi nella direzione della Federazioni proprio nel settore turistico.

E ALLORA a meno di smentite dell’ultim’ora a dirigere la società Parchi Val di Cornia sarà – come avevamo anticipato in tempi non sospetti a fine settembre 2015 – l’archeologo Francesco Ghizzani Marcia, 38 anni, piombinese di nascita, ma oggi residente a Cascina, una laurea in lettere ed una specializzazione in archeologia. Gli altri due nomi entrati nel Cda dovrebbero essere la giornalista Maria Antonietta Schiavina e l’ex direttore del personale Lucchini Enzo Di Martino. Altra new entry, in questo caso si vocifera una possibile reintroduzione della figura del direttore – come ai tempi di Massimo Zucconi – di Icilio Disperati. E buone sono le referenze che arrivavano da Massarosa – a settembre – dove Ghizzani era impegnato nella direzione dell’area archeologica di Massaciuccoli. Se così stanno le cose i due consiglieri di amministrazione, sarebbero due persone con grande esperienza sul territorio.

 

_________________________

PARTE LA RACCOLTA «PORTA A PORTA» ALLE QUATTRO STRADE E CAFAGGIO

Campiglia (LI) – La «Sei Toscana» a domicilio per spiegare il porta a porta alle Quattro Strade e a Cafaggio. Sarà chiusa l’isola ecologica a Campiglia, torna il camion itinerante, e sarà potenziata invece quella di Venturina Terme in via Sardegna.

Sono stati questi gli argomenti dell’incontro tra i cittadini del comune di Campiglia e Sei Toscana. «E’ in partenza la raccolta porta a porta tra febbraio e marzo nel quartiere delle Quattro strade a Venturina e nella frazione di Cafaggio – ha annunciato l’assessore Vito Bartalesi – le lettere agli utenti interessati sono state inviate a inizio settimana per avvisare che passerà il personale Sei a domicilio. Sono soddisfatto del positivo rapporto instaurato con Sei Toscana e per gli importanti progetti previsti». All’assemblea erano presenti l’Amministratore delegato Eros Organni, il direttore tecnico Sergio Trucco e il responsabile provinciale Giuseppe Tabani. Nel comune di Campiglia si parte da una buona percentuale di raccolta differenziata (35,55%) che già con la prossima raccolta domiciliare potrà ancora migliorare, con l’obiettivo però, di rendere la differenziazione dei rifiuti un effettivo strumento per il riciclo della materia su cui il piano Sei prevede investimenti per la realizzazione di impianti con cui trasformare i rifiuti in materiali.

Per quanto riguarda nello specifico il territorio comunale è prevista la razionalizzazione delle isole ecologiche che oggi devono essere gestite in modo adeguato alle nuove normative ambientali e che hanno un senso, se registrano un movimento abbastanza intenso. In quest’ottica sarà probabilmente chiusa l’isola ecologica di Campiglia, che non supera i due o tre conferimenti al giorno, senza però tagliare il servizio, solo cambiandolo: l’obiettivo è stimolare comportamenti virtuosi da parte dei cittadini offrendo un servizio più personalizzato e pratico; così si pensa di ripristinare l’isola ecologica itinerante, cioè il camion attrezzato che si posizionerà periodicamente in una piazza del paese e per raccogliere i rifiuti che i cittadini porteranno direttamente. Sono in programma anche più forti forme di servizi a domanda, come il ritiro a domicilio degli ingombranti, degli arredi e degli elettrodomestici. Al tempo stesso l’isola ecologica di via Sardegna a Venturina sarà potenziata, il tutto visto con la finalità di costruire una diffusa propensione al riciclo.

__________________________

PIOMBINO: SICUREZZA, NUOVE TELECAMERE IN CITTA’

“Per rispondere alle sollecitazioni provenienti dai cittadini abbiamo messo in atto da mesi un’opera volta ad individuare il fenomeno sicurezza soprattutto per l’aumento degli atti di vandalismo e dei furti”. Così intervengono in una dichiarazione congiunta il sindaco di Piombino Massimo Giuliani e l’assessore alla sicurezza e al decoro urbano Claudio Capuano.

“Prima di tutto. in anticipo rispetto alla petizione firmata da centinaia di cittadini per sollecitare la nostra Amministrazione ad attivarsi per contrastare i furti negli appartamento – proseguono – già a partire da settembre è stato creato un Osservatorio della legalità e della sicurezza. Questo organismo vede la presenza della Polizia municipale, e la partecipazione attiva di associazioni e istituti scolastici per un migliore monitoraggio dei rischi e una migliore individuazione delle zone colpite sulla base delle segnalazioni pervenute”.

Uno strumento che, come noto vuole essere anche di raccordo e aiuto con l’attività delle forze dell’ordine. In questo senso è stato stabilito che copia dei verbali delle riunioni sarebbero stati inviati alla Prefettura.

“Abbiamo evidenziato tali problematiche anche nel corso di un incontro dello scorso ottobre in Prefettura che ha messo in atto una task force delle forze dell’ordine per il potenziamento dei controlli sia per la zona di Piombino che per quella di Cecina , le più colpite in provincia dal fenomeno dei furti in appartamento”.

“In più – sottolineano – all’interno del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza dello scorso 11 gennaio abbiamo proposto nell’ambito del rinnovo del Patto per la sicurezza con la Prefettura di Livorno, patto biennale che è finanziato dalla regione Toscana, il potenziamento e la modernizzazione del sistema di videosorveglianza sul territorio con l’installazione di tre telecamere all’altezza del semaforo del Gagno e la sostituzione delle 18 telecamere presenti con altre ad alta definizione”.

“A questo punto i progetti trasmessi alla Prefettura saranno valutati dai propri comitati interni per poi essere trasmessi alla Regione che li valuterà per un cofinanziamento.

Siamo fiduciosi rispetto ad un esito positivo dell’iter che – concludono Giuliani e Capuano – ci permetterà di proseguire sulla strada intraprese per fornire una risposta adeguata alle esigenze di sicurezza sollevate a più riprese dalla cittadinanza ”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.2.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    37 mesi, 12 giorni, 14 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it