NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 17 SETTEMBRE 2015

I GIOVANI TOSCANI RACCONTANO IL TRENO DELLA MEMORIA 2015 CON I LORO SMARTPHONE

FIRENZE – Dopo un lungo e certosino lavoro di raccolta, scelta e montaggio tra un materiale davvero ampio, è finalmente disponibile e scaricabile su You tube, all’indirizzo https://youtu.be/cg1a2220y0o, il video racconto del viaggio ad Auschwitz e Cracovia realizzato con gli smartphone dagli studenti toscani nel gennaio scorso sul Treno della Memoria 2015.

Realizzato in collaborazione con la Società Italiana dei Viaggiatori, grazie in particolare all’impegno del giornalista Alessandro Agostinelli, il documento è una testimonianza particolarmente significativa, perché per la prima volta si possono ascoltare e vedere senza filtri i modi di partecipazione e di testimonianza espressi direttamente da alcuni dei 500 studenti partecipanti. Un documento importante a disposizione di scuole, comunità, istituzioni.

________________________

PIOMBINO: NEWSLETTER ON-LINE SULLO SVILUPPO LOCALE E BANDI

E’ stata attivato sul portale del Comune di Piombino, il primo numero della Newsletter “Piombinopportunità”, promossa dall’assessorato allo sviluppo economico con periodicità quindicinale. Un nuovo spazio informativo finalizzato alla diffusione di informazioni, dati, notizie, riguardanti lo sviluppo economico locale, l’innovazione tecnologica, la nascita di nuove attività imprenditoriali, le opportunità di investimento.

“Uno strumento utile per le imprese e i cittadini che vogliano investire sul territorio – afferma il vicesindaco e assessore alle attività produttive e turismo Stefano Ferrini – mostrando le opportunità che Unione Europea, Governo e Regione mettono a disposizione.”

La newsletter, che è consultabile nella sezione documentazione del sito e che viene inviata anche per e-mail, contiene una prima parte di notizie riguardanti l’economia locale relative ai quindici giorni antecedenti alla pubblicazione, e una seconda parte dedicata in maniera più specifica ai bandi per finanziamenti regionali e statali attualmente attivi, come fondi di garanzia e aiuti finalizzati ad agevolare l’accesso al credito delle imprese del turismo, del commercio e della piccola e media impresa in momentanea difficoltà finanziaria. Uno strumento importante per conoscere le diverse forme di finanziamento che vengono offerte attraverso bandi europei, statali e regionali.

Chi volesse ricevere la newsletter direttamente sulla propria casella di posta elettronica può inviare una mail all’indirizzo urp@comune.piombino.li.it.

Per seguire inoltre il Comune di Piombino in tempo reale è possibile collegarsi anche alla pagina FACEBOOK, al canale TWITTER, INSTAGRAM o al canale YOUTUBE

________________________________

M5S: ALL’EXPO, MA CON I SOLDI PUBBLICI

«Alcuni Comuni partecipano al progetto “Toscana fuori Expo 2015” con capofila Castagneto Carducci e a seguire Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, e San Vincenzo, alla promozione di Expo con un contributo di 8.000,00€ per ogni comune. Alla manifestazione, resa forzatamente allettante dai media, sotto inchiesta per corruzione e truffe, paradiso delle multinazionali, dove se compri un biglietto te ne regalano due perché poco riuscita, sará connesso l’evento “FuoriExpo”, un evento parallelo ad Expo finanziato da alcuni comuni e dalla regione Toscana, l’unica ad aver attivato questo tipo di Evento».

A ribadire questi concetti sono i gruppi del M5S e meetup interessati. M5S Castagneto Carducci, M5S Cecina, M5S Rosignano e il meetup storico SanVincenzo5stelle.

«Ma dove sarebbero i guadagni di EXPO2015? L’investimento fatto dalla Regione Toscana è sostanzialmente senza ritorno utile: si è creata una vetrina per i comuni della Costa senza una pianificazione adeguata che consentisse un reale vantaggio per i nostri territori. A questo si aggiunge l’assenza di trasparenza e l’insostenibilità di EXPO, un evento che ha cementificato più di un milione di metri quadrati di terreno. EXPO2015 usa acqua in bottiglie di plastica, è sponsorizzato da MacDonald e Coca Cola , esempi di incoscienza nei confronti della salute e promozione di quell’alimentazione sana che dovrebbe essere insegnata in questa kermesse, offre prodotti con olio di palma con effetti devastanti per le foreste pluviali, per la salute umana e la sostenibilità ambientale. EXPO2015 pretende di contribuire a sfamare il pianeta ma nel contempo promuove il modo sbagliato e autodistruttivo con cui ci stiamo alimentando. Senza considerate le infiltrazioni mafiose che sono l’unica vera fonte del guadagno dell’evento.

La GLOBALIZZAZIONE è la principale causa della morte del km zero, dell’insostenibilità verso l’ambiente, l’annientamento dei prodotti locali, e i nostri amministratori, senza chiedere prima ai cittadini, con la scusa della promozione, viaggiano verso EXPO2015 e tutto ciò che rappresenta in pieno stile del Partito Democratico. Ma quel che è più grave, è che lo si faccia facendo credere che è per il bene del prodotto locale. EXPO2015 in realtà è esattamente il contrario. Ci chiediamo su quale criterio siano state portate alla ribalta alcune aziende o prodotti piuttosto che altri, e denunciamo la mancanza di messa in atto di strumenti atti a misurare il successo della manifestazione, che consideriamo l’ennesimo sperpero di denaro pubblico distribuito a pioggia senza criteri oggettivi e validi che lo possano giustificare e rendere effettivamente utile per i nostri comuni.

Per noi la soluzione EXPO, oltre a non essere etica, promuove i soliti che se lo possono permettere. Ipocrisia o interesse, decidete Voi, ma la rappresentanza dei nostri Comuni dal 28 settembre al 4 ottobre 2015 sarà all’EXPO alla faccia della sostenibilità vera e della trasparenza».

MoVimento5stelle Castagneto Carducci, MoVimento5stelle Cecina
MoVimento5stelle Rosignano Marittimo, Meetup storico SanVincenzo5stelle

 

_________________________________

VENTURINA: PROSEGUE LA GITA IN ARMENIA DELLA PARROCCHIA “SACRA FAMIGLIA”

Venturina (LI) – Dopo Giordania, Turchia, Polonia, Israele, Spagna, Portogallo, quest’anno la parrocchia della «Sacra famiglia» di Venturina Terme ha scelto una meta euroasiatica per il suo pellegrinaggio annuale all’estero. Da martedì 15 settembre per otto giorni il gruppo, del parroco don Gianfranco Cirilli sarà in Armenia, dove quest’anno si celebra l’anniversario del genocidio del 1915 il cui museo verrà visitato già nell’escursione del primo giorno .

Tappe del pellegrinaggio saranno Kiev per proseguire poi verso la capitale Yerevan dove soggiornerà al Royal Plaza Hotel per tutta la durata della permanenza in Armenia. Nel programma figurano le visite di diversi monasteri sparsi nelle vicinanze della Capitale: così Gegahrd, Khor Virap, Gosbavank, Sanahin e Haghpat e verranno toccati nel pellegrinaggio anche i siti archeologici delle antiche capitali di Dvin e Echmiadzin.

____________________________

CONVEGNO SULL’ATTIVITÀ FISICA ADATTATA

Suvereto: ontinua il ciclo di incontri dal titolo «Parole di Salute in Biblioteca» organizzato dalla Educazione alla Salute dell’Azienda Usl 6, diretta da Daniela Becherini, in collaborazione con la Rete delle Biblioteche Comunali della provincia di Livorno.

Questo pomeriggio dalle 16.30 alle 18 l’appuntamento è alla biblioteca comunale a Suvereto in viale Carducci. Si parlerà della cosiddetta Attività fisica adattata (Afa), un’attività motoria non di tipo riabilitativosanitario, ma comunque rivolta a coloro che abbiano avuto una malattia invalidante o, comunque, che si trovino in uno stato di ridotta mobilità.

Il ciclo di eventi nasce con lo scopo di attivare e realizzare nelle biblioteche, già riferimento culturale del territorio, una serie di eventi sui temi della salute in uno spazio fruibile, interattivo e accessibile a tutti, nell’ambito del quale apprendere competenze e abilità per una migliore gestione della propria salute.

____________________________

VENTURINA: I GRILLINI PRESENTERANNO UNA MOZIONE

«Creiamo la banca del cibo». La proposta arriva dal Movimento 5 Stelle di Campiglia.

«Nel nostro Comune sempre più famiglie si trovano in difficoltà, a volte avere un pasto caldo diventa un miraggio. A Venturina Terme, l’Auser e la Caritas, aiutano decine di persone anche con la distribuzione dei pacchi alimentari e di pasti caldi, ma al momento sono in grossa difficoltà proprio per la mancanza di volontari e di possibilità finanziarie. Tale mancanza di risorse e di volontari può essere combattuta tramite la raccolta e la redistribuzione dei generi alimentari non idonei alla commercializzazione ma commestibili o dei pasti non serviti dagli esercizi di ristorazione autorizzati può essere uno strumento suppletivo alle poche risorse finanziarie – incalza il M5S – inoltre il coinvolgimento della Consulta del sociale e della Consulta culturale potrebbero compensare la penuria di risorse umane utili a coprire le tante richieste di aiuto sociale, insieme all’impiego dei migranti e di disoccupati-cassintegrati, in conformità ai dettami dei rispettivi bandi regionali dei lavori socialmente utili. Noi vogliamo andare oltre, proponendo all’amministrazione la creazione, di un progetto di «Banca del Cibo», una rete fra le associazioni operanti nel settore sociale, ristoranti, grande distribuzione, consorzi e aziende agricole, cittadini e migranti impiegati nei lavori socialmente utili». Il Movimento 5 Stelle Campiglia Marittima ha presentato una mozione che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale.

________________________________

IL BANDO PUBBLICO TUTTE LE INFORMAZIONI AI CENTRI PER L’IMPIEGO DELLA PROVINCIA

La Provincia di Livorno partecipa, come partner, a due progetti per Lavori di Pubblica Utilità, uno per l’area Val di Cornia e uno per l’area di crisi complessa livornese (Livorno-Collesalvetti-Rosignano).

Nell’attuazione dei progetti l’Amministrazione Provinciale, dando seguito alla riforma Delrio, svolge un ruolo di assistenza tecnico-giuridica, mentre attraverso i Centri per l’Impiego gestirà la predisposizione degli avvisi per i lavoratori che si candideranno e, con gli enti coinvolti, parteciperà alla selezione dei candidati. Il progetto PULCR-LAV – che vede capofila il Comune di Livorno e come partner, oltre alla Provincia, i Comuni di Collesalvetti e Rosignano Marittimo, CASALP spa, Consorzio 5 Toscana Costa – prevede la realizzazione di un’azione congiunta volta ad incrementare l’occupazione di soggetti in ricerca attiva di lavoro, facendo fronte ad esigenze straordinarie e favorendo i processi legati all’attrattività e allo sviluppo economico del territorio. Complessivamente 66 disoccupati e inoccupati (che non beneficiano di alcun sussidio e/o ammortizzatore sociale) avranno la possibilità di maturare un’esperienza professionale qualificante di 6 mesi e migliorare la propria occupabilità, infatti le competenze acquisite potranno essere registrate dai Centri per l’Impiego nel Libretto Formativo del Cittadino. Gli ambiti di intervento saranno tre: valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, riordino archivi e recupero lavori arretrati, valorizzazione del patrimonio ambientale (in particolare fluviale) e tutela degli assetti idrogeologici.

IL progetto dell’area Val di Cornia PRO.RETE. ha come capofila il Comune di Piombino e partner i Comuni di Campiglia Marittima e San Vincenzo, Parchi Val di Cornia spa, mentre la Provincia svolge gli stessi compiti istituzionali. PRO.RETE. è rivolto a 10 disoccupati/inoccupati che opereranno nella valorizzazione del patrimonio ambientale della Val di Cornia e del patrimonio urbano di Piombino. Entrambe le proposte progettuali sono state presentate dai Comuni capofila alla Regione Toscana alla scadenza del 31 agosto, notizie sugli esiti della selezione si avranno entro la fine di novembre.

_________________________

CHIAREI: POTATURE E SFALCI, INCENDIO DURO DA SPEGNERE

L’Assessore Marco Chiarei ha pubblicato su facebook una serie di filmati e fotografie «che ho personalmente girato e scattato nell’area della discarica teatro dell’incendio. Tutto ciò al fine di fare chiarezza e di dare l’informazione adeguata alle legittime richieste di notizie».

L’incendio è quello della discarica Asiu di Ischia di Crociano, scoppiato venerdì pomeriggio, – e che ieri abbiamo pubblicato – e che ha interessato potature e sfalci. L’incendio è circoscritto, ma ha continuato a bruciare tutta la notte e anche ieri perché si tratta di materiale che va bagnato e «diviso», perché compatto come invece si trova, continua a generare calore e a non spegnersi. Si tratta solo di materiale naturale, alberi, siepi.

«Spero che possa terminare la ridda di fantasie metropolitane, insulti, insinuazioni e, ancor più grave, dolosa disinformazione su questa vicenda – incalza Chiarei – Ciò che sta bruciando sono gli stoccaggi di materiale verde derivante da sfalci e potature. Non c’è nessuna altra area interessata.

Le attività di spegnimento  sono molto lunghe e il disagio si protrarrà ancora per un bel po’. In queste ore i cumuli vengono gradualmente aperti e sparsi sul terreno in modo che lo spegnimento e il raffreddamento con acqua sia più efficace. Stanno operando vigili del fuoco e operatori Asiu. Nel frattempo Arpat ha dichiarato che non c’è alcun rischio per la salute pubblica in virtù della tipologia di materiale che sta bruciando. Rimarrà un disagio olfattivo per le abitazioni vicine e per alcune parti della città».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.9.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 23 giorni, 4 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it