NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 26 MAGGIO 2015

COMUNE DEI CITTADINI: IRREGOLARITA’ NEL BILANCIO DI CAMPIGLIA

Campiglia M,ma (LI) – Riceviamo e pubblichiamo dalla Lista civica “Comune dei Cittadini.

«In data 25 maggio la Giunta di Campiglia marittima ha trasmesso ai consiglieri comunali la proposta di delibera per apportare provvedimenti conseguenti ad alcuni rilievi che la Corte dei Conti ha rilevato nel bilancio 2013 dell’ente. La delibera è stata presentata senza che il Consiglio venisse messo a conoscenza del contenuto dell’atto già noto in data 31 marzo 2015 (come invece ha prescritto la Corte), nel quale si rilevano “gravi irregolarità di bilancio” attinenti alla violazione di varie norme del TUEL.

In particolare si fa riferimento alla cifra di 670.000€ dei proventi da sanzioni amministrative per violazione del codice della strada che è vincolata nell’uso per il 50%, e che invece è stata usata rispettando i vincoli solo per 197.000 €. Questo fatto, afferma la Corte “costituisce una grave irregolarità contabile, in quanto implica che una parte di risorse, vincolate per legge al finanziamento di specifici interventi, è stata distolta dalla sua naturale destinazione ed è stata impiegata per finanziare spese correnti o comunque di altra natura.”

Tutto ciò avviene senza che sia stata convocata la commissione competente e a meno di 72 ore dal Consiglio stesso. Riteniamo che questo grave fatto, oltre ad essere preoccupante per la sicurezza della gestione del Bilancio comunale, sia l’ennesima riprova dell’opacità e della disinformazione con la quale l’ amministrazione governa questo comune».

_____________________

RIFONDAZIONE: RIVALUTARE PORTOVECCHIO. LO DICEMMO NEL 2012

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Rifondazione Comunista – Piombino (LI).

«Apprendiamo che l’amministrazione sta elaborando un nuovo piano del traffico con cui la stazione ferroviaria dovrebbe essere spostata dov’è attualmente quella di Portovecchio, e liberare il centro dai binari e guadagnare spazi per viabilità e parcheggi. Pochi anni addietro, con il nuovo piano urbanistico, l’amministrazione prevedeva di spostare la stazione ferroviaria al Chiassatello.

Rifondazione Comunista depositò un’osservazione con cui, dimostrava dissenso per lo spostamento della stazione cittadina al Chiassatello, ma soprattutto chiedeva di tagliare il ramo tronco che porta alla attuale stazione marittima, facendo quindi di Portovecchio la nuova stazione per il porto. Ciò all’ovvio scopo di eliminare l’andi rivieni dei treni sul ramo secco del porto e gestire così tutte le fermate sulla stessa linea. Ovvero, avere la stazione per il porto sulla medesima linea cha va dalla stazione di Piombino e quella di Campiglia, in modo da intensificare il traffico sulla linea e guadagnare tempo con le coincidenze, organizzando quindi un traffico adeguato a consentire ai Piombinesi di usufruire del collegamento Piombino Campiglia. Attualmente tutti vanno a prendere il treno a Campiglia non certo per masochismo, ma perché da Piombino è impossibile godere di coincidenze adeguate. Avevamo concepito la linea unica per rispondere a questo tipo di esigenza.

Ritenevamo inoltre essenziale raddoppiare il binario da Portovecchio a Fiorentina. Cosa di cui siamo ancora più convinti ora che le aree interessate saranno oggetto di ristrutturazioni e bonifiche. Adesso sentiamo parlare di abolire del tutto la stazione di Piombino e fare di quella di Portovecchio l’unico scalo cittadino, deputato a servire sia il porto che la città. Non siamo sicuri che non avere una stazione in centro sia una cosa positiva. In ogni città il treno arriva nel cuore dell’abitato o quasi, per ovvi motivi. Però una cosa è certa, premesso che il ramo tronco per il porto è un ostacolo alla viabilità, ci fa piacere verificare che anche altri si siano convinti della necessità di rivalutare la stazione di Portovecchio».

PRC Piombino

__________________________

VENTURINA: DA SABATO AL VIA LA FIERA MOSTRA

Venturina (LI) – Parte sabato la 44° edizione della Fiera mostra economica della Costa Toscana. Ancora una volta una fiera da tutto esaurito. L’inaugurazione ci sarà sabato alle 10.30. Interverranno il sindaco Rossana Soffritti, il sottosegretario all’ambiente Silvia Velo, il presidente Sefi Leonardo Carolini e Sergio Costalli presidente della Camera di Commercio di Livorno. Oltre duecento gli stand presenti e una consistente lista d’attesa. La Fiera resterà aperta dal 30 maggio al 7 giugno, il sabato e i festivi dalle 15 alle 24 e nei feriali dalle 17 alle 23.

Fra le novità c’è la partecipazione dell’azienda Venere società cooperativa che ha sede a Riotorto e che si occupa della trasformazione e vendita di prodotti ittici del nostro mare. Poi stand enogastronomici, punti ristoro, prodotti tipici regionali. Ci sarà uno stand anche dell’Associazione artigianato della Costa d’Avorio: i sette espositori che ne fanno parte presenteranno tutte le varie tipologie di artigianato tipico, così come sarà presente anche una ditta tunisina che offrirà ai visitatori vasi e anfore del proprio paese. E dalla Sicilia tavoli tipici in pietra lavica e maioliche dipinte a mano. Nella ditta Innova service di Follonica saranno esposte invece le nuove tecnologie in materia di allarmi ed antintrusione, con dimostrazioni in diretta di un sofisticato allarme che nebulizza la casa di vapore ed impedisce di proseguire la visita agli ospiti indesiderati.

Uno stad sarà dedicato alla prevenzione e consulenza in materia antinfortunistica. Sarà presente anche l’Autorità portuale con un grande stand che presenterà lo sviluppo del porto. Venerdì 5 poi l’Accademia Futura in collaborazione con Progetto Notte organizza una sfilata di moda.

________________________

LA “COSTA NEO RIVIERA” ATTRACCA A PORTOFERRAIO

Portoferraio (LI) – La «Costa neo Riviera» farà scalo all’Elba per 11 volte all’Elba nel periodo compreso tra il 2 giugno ed il 1 ottobre (2 ,13, 24 giugno; 5, 27 luglio; 7, 18, 29 agosto; 9, 20 settembre, 1 ottobre) rimanendo sempre all’ormeggio dalle 8 alle 20. La «Costa Neo Riviera», è lunga 216 metri di lunghezza, 48.200 tonnellate di stazza lorda, in grado di trasportare 1700 passeggeri e 670 membri dell’equipaggio.

LA nave fa tappa fissa all’Elba perché la compagnia armatoriale ha deciso di riproporre anche quest’anno l’itinerario nel Mediterraneo Occidentale denominato «Le isole gioiello» che, oltre a quello di Portofertraio, nell’arco di 11 giorni, tocca i porti di Savona, Tolone, Propriano (Corsica), Olbia (Sardegna), Trapani (Sicilia), La Valletta (Malta), Salerno e Capri. All’Elba i clienti di Costa Crociere avranno la possibilità di effettuare una decina di diverse escursioni in pullman o a piedi, organizzate dall’agenzia Tesi Viaggi.

Anche quest’anno gli arrivi delle navi da crociera a Portoferraio saranno più di 100. Grazie soprattutto agli scali di Costa Crociere il numero dei passeggeri dovrebbe superare abbondantemente quota 30 mila. A far salire il numero degli accosti sarà come sempre la presenza del charter motor yacht «Arethusa» con 31 accosti. Di rilievo il «debutto» elbano, con tre arrivi, della «Thomson Dream», nave più grande della Costa Neo Riviera e le conferemate presenze del «Club Med 2», il veliero di 187 metri a bordo del quale lo storico tour operator francese organizza crociere all inclusive.

_____________________

SUVERETO: PER AP GLI ATTACCHI DEL PD SONO STRUMENTALI E PERSONALI

Suvereto (LI) – Assemblea Popolare difende il sindaco Parodi dagli attacchi del Pd che lo ha definito camaleontico dal punto di vista politico.

«Il Pd ha attaccato il sindaco di Suvereto perché sostiene la lista «SI-Toscana a Sinistra» guidata da Tommaso Fattori alle prossime elezioni regionali. L’attacco personale a Parodi è l’ennesima prova di disonestà politica di un partito che non riesce a digerire la sconfitta subita a Suvereto, che cerca la polemica a tutti i costi, che non ha rispetto per le istituzioni né per i cittadini. Il nostro sindaco – incalza Aps – è stato sempre coerente fin da quando era all’opposizione, poi impegnandosi nella lotta contro la cancellazione del Comune (voluta invece dal Pd), poi guidando alle amministrative la lista di cittadinanza Assemblea Popolare, infine contribuendo alla costruzione della lista regionale di cittadini e movimenti denominata Si-Toscana.

Che cosa pensavano, che votasse Pd alle regionali? È evidente l’atteggiamento del Pd di Suvereto di alimentare la polemica a tutti i costi, di buttarla in caciara, di dire sempre no all’attività dell’amministrazione comunale. Assemblea Popolare non cadrà nella trappola, non raccoglierà simili provocazioni e invita alla calma e alla riflessione. La politica non è solo polemica, non è attaccare le persone come nella vecchia tradizione stalinista, ma è soprattutto discutere delle idee e rispettare le posizioni di tutti».

_______________________

PIOMBINO: IL PD ALLA COMPAGNIA PORTUALE INSIEME AL CANDIDATO ANSELMI

 Piombino (LI) – Si è parlato di Mar Mediterraneo e di portualità all’incontro organizzato dal PD alla compagnia portuali per sostenere la candidatura di Gianni Anselmi.

L’iniziativa che il Pd ha organizzato alla Compagnia portuali in vista delle prossime elezioni vedeva al tavolo i parlamentari Manciulli e Velo, il commissario Guerrieri, il segretario della federazione Fabiani e il candidato Gianni Anselmi che sono intervenuti nel dibattito. Presente anche l’altro candidato Carla Maestrini che ha ascoltato in silenzio in mezzo al pubblico.

Dopo l’introduzione di Fabiani, Luciano Guerrieri ha parlato del porto oggetto di rilevanti opere per attrarre nuovi interessi. Ovviamente i riferimenti sono stati alle conquiste già effettuate non solo Cevital ma anche Saipem, San Giorgio del porto, General Electric.

Il mare che è stato al centro di un articolato e interessante intervento di Andrea Manciulli che ha spiegato come dalle indicazioni uscite da Barcellona 1995 si è passati per i fatti recenti ad un teatro dove non esiste più sicurezza che deve essere invece riconquistata anche attraverso il contributo e l’impegno sui territori da parte degli amministratori locali. Silvia Velo ha rilanciato auspicando un rafforzamento del partito proprio per continuare, con nuovi impulsi dal basso, l’opera del governo nel lavoro di coordinamento anche tra le due sponde del Mediterraneo.

Anselmi nelle conclusioni ha parlato di sfida da raccogliere e ha insistito sull’esigenza di realizzare la 398, cavallo di battaglia senza successo sin dalla sua prima candidatura a Sindaco, di accelerare i processi per velocizzare lo sviluppo del porto, di effettuare le essenziali bonifiche, di creare condizione omogenee per garantire a tutto questo l’apporto coordinato delle diverse aree della provincia. Chi vivrà vedra.

_________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.5.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 15 giorni, 0 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it