NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DELL’11 APRILE 2015

I SINDACATI CHIEDONO A CEVITAL LA RIASSUNZIONE DI TUTTI I LAVORATORI

Piombino (LI) – In piazza Gramsci Fim, Fiom e Uilm hanno organizzato un assemblea informativa per fare il punto della situazione Cevital all’indomani dell’incontro che si è tenuto al Ministero.

“Ha aperto l’assemblea il segretario Fim Fausto Fagioli che ha ricordato la difficoltà della trattativa che si aprirà la prossima settimana e che riguarderà gli aspetti occupazionali. Cevital parla di reintegro di 1860, i sindacati vorrebbero il recupero di tutti e 2200 dipendenti.

A seguire l’intervento del sindaco Giuliani che si è detto soddisfatto dell’incontro di Roma, “adesso bisogna andare alla contrattazione finale, c’è bisogno di lavoro subito e dobbiamo ripartire dalle nostre potenzialità. Si apre l’ultima fase quella che ci porterà dritti al traguardo”, è poi intervenuto Vincenzo Renda segretario Uilm, che ha ribadito che “non possiamo più aspettare è l’ora di chiudere la trattativa”.

Ha concluso l’assemblea Luciano Gabrielli segretario Fiom: “Le istituzioni devono chiudere l’accordo di programma entro il 30 aprile per noi resta il 1 maggio la data per la firma del passaggio da Lucchini a Cevital. Se ci deve essere uno slittamento dovuto a questioni burocratiche, ci sia ma non per i lavoratori che dovranno continuare ad avere il contratto di solidarietà. Per noi resta fondamentale tutelare tutti i lavoratori, sarà una partita difficile. Chiediamo alla città di sostenerci”.

_________________________

ARCHEOLOGIA INDUSTRIA: IL COMUNE ACQUISISCE L’ARCHIVIO LUCCHINI

Piombino (LI) – Archeologia industriale e valorizzazione della memoria storica della città. Si è svolto questa mattina presso lo stabilimento Lucchini un incontro tra l’assessore alla cultura Paola Pellegrini accompagnata da alcuni tecnici e funzionari del Comune e i dirigenti dell’amministrazione straordinaria Lucchini sul tema dell’acquisizione dell’archivio dell’azienda, di grande interesse dal punto di vista storico. Da parte dell’amministrazione comunale, infatti, la volontà di acquisire questo importante patrimonio, attualmente conservato in una palazzina all’interno dello stabilimento, per metterlo a disposizione della città e degli studiosi.

Nel corso dell’incontro sono state valutate le possibili soluzioni tecniche e giuridiche per poter acquisire, con una eventuale formula di comodato d’uso, la palazzina in cui è conservato l’archivio, insieme all’edificio limitrofo dove aveva sede la portineria Lucchini al Cotone.

“Tutto questo con l’obiettivo di realizzare un centro di documentazione archivistica e della memoria industriale della città – ha detto l’assessore Pellegrini – si tratta infatti di un patrimonio inestimabile che deve essere assolutamente conservato, fruito e valorizzato dal punto di vista storico e scientifico. Un progetto che si qualifichi per la sua sostenibilità finanziaria, da realizzare attraverso contributi europei, che, oltre al suo grande valore culturale possa avere anche una valenza turistica e di promozione del territorio.”
A questo proposito, l’incontro è stato l’occasione per effettuare anche una visita all’impianto dell’altoforno, l’Afo4, per una valutazione sul campo delle possibilità di tramandare e salvaguardare questa importante testimonianza della siderurgia contemporanea come uno dei siti più significativi delle attività industriali e del lavoro dell’uomo.
_____________________

SAN VINCENZO: ROSSANO PAZZAGLI PRESENTA “GENTE DI MARE”

San Vincenzo (LI) – presentazione di Mare di Gente di Rossano Pazzagli che avverrà Domenica 12 aprile alle ore 17 nella sede dello Yachting Club marina di San Vincenzo. Si parlerà di turismo a San Vincenzo dal finire dell’800 ai nostri giorni.

Il libro edito dalla casa Editrice nexmadia di Guido Cionini è nato da un progetto sostenuto dal Comune di San Vincenzo e portato avanti dall’Istituto di ricerca “Leonardo” di Pisa,segue un altro libro del Prof.re Rossano Pazzagli del 2011 intitolato “Gente di Mare” .Entrambi i testi sono di fondamentale importanza per conoscere il periodo d’oro del turismo sanvincenzino ma anche per conoscerne i meccanismi di sviluppo riflettendo sulla attuale sostenità. Relatrice della presentazione la Dott.ssa Giuliana Valisneri Vicedomini Critico Letterario
_____________________

PIOMBINO: DUE MURALES PER COLORARE ED ABBELLIRE LA CITTA’

Giornata conclusiva della prima fase del progetto #MentiPulite domenica 26 aprile a partire dalle ore 17, con la presentazione ufficiale di due murales realizzati in due luoghi significativi della città storica: nel vicolo di Sant’Antonio accanto alla saletta rossa del palazzo comunale, e nella piazza del Consiglio, tra via del Giardino e via del Prato.

“Un progetto che si sta concludendo in questo primo stadio – ha spiegato l’assessore al decoro urbano Claudio Capuano – ma che resta braccio operativo delle iniziative che studieremo per la seconda fase” #MentiPulite è infatti la campagna di sensibilizzazione sul decoro urbano promossa da alcuni mesi dall’ amministrazione comunale in collaborazione con i volontari che svolgono il Servizio Civile presso il Comune di Piombino, il Centro Giovani “F. de André”, l’assessorato al decoro urbano e che ha riguardato aspetti diversi del decoro urbano, tra i quali anche il problema delle scritte sui muri e del grafismo. Per rendere la città più bella e per lanciare un messaggio che vada nella direzione del miglioramento e dell’attenzione del bene comune, da venerdì 24 aprile fino a domenica 26, giorno dell’inaugurazione, saranno realizzati due murales da parte presentando il lavoro artistico che verrà realizzato dall’associazione ArteFacto di Grosseto, sempre con il coinvolgimento dei giovani.

“Il murales che verrà realizzato nel vicolo di Sant’Antonio – ha spiegato Capuano nel corso di una conferenza stampa – vista la vicinanza con il palazzo comunale avrà un carattere più istituzionale, l’altro, in piazza del Consiglio richiamerà invece i giochi e i divertimenti per bambini, in considerazione anche del lavoro svolto per quello spazio dal Consiglio dei bambini un paio di anni fa.”
Parallelamente all’inaugurazione dei murales ci saranno altre iniziative quel giorno in città che vedranno il coinvolgimento di scuole di arte, di fotografia e altro. “Perché la Città si colori di pitture, fotografie, pensieri e impressioni – ha detto Capuano –  I lavori finali saranno raccolti in una mostra organizzata dal Comune”.
All’iniziativa collaborano, oltre al Quartiere Porta a Terra Desco,  anche gli studenti delle superiori, con il collettivo studentesco “3 Passi avanti” e gli studenti delle medie inferiori grazie ai contatti attivati dal Centro Giovani.
Infine lo stesso Capuano ha annunciato che, con la prossima convocazione del tavolo del decoro di mercoledì 15 aprile sarà avviata una seconda fase del progetto #Mentipulite, con la quale si aprirà un confronto su un pacchetto di iniziative relative alla pulizia delle spiagge, delle strade e degli spazi verdi, che saranno avviate in stretta collaborazione con i Quartieri.
______________________

VERSO UNA PIANO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE. AL VIA UN QUESTIONARIO RIVOLTO AI CITTADINI

Piombino (LI) – Un percorso di revisione della mobilità generale del territorio, in chiave di sostenibilità ambientale. L’assessore Claudio Capuano ha illustrato il percorso di coinvolgimento della città che porterà all’ elaborazione di un Piano della mobilità urbana, previsto dalla legge per i Comuni con popolazione superiore ai 30mila abitanti.

“Sulla mobilità ci muoveremo a passi di elefante, ossia a passi lenti ma che ogni volta portino a risultati importanti”. Così  Capuano ha voluto sintetizzare il suo modus operandi per arrivare alle fasi di costruzione, approvazione e attuazione di questo strumento.

“Vogliamo guardare alle nuove forme di locomozione meno impattanti e alla tecnologia per raggiungere l’obiettivo del nostro programma elettorale, ossia quello di disincentivare l’utilizzo delle auto in città .
“Il primo passo – ha proseguito Capuano – è quello di costruire un quadro preciso della situazione. Per questo ci vogliamo confrontare con la cittadinanza e proponiamo a tutti cittadini un questionario in forma anonima come primo passo che possa aiutarci a capire esigenze, abitudini, richieste e percezioni sulla mobilità urbana.”

Il questionario sarà disponibile nei prossimi giorni sulla home page del Comune, con possibilità di compilazione on-line, e in forma cartacea presso i Quartieri e l’ufficio relazioni con il pubblico,

Le domande contenute nel questionario riguardano dati come tempi e modalità di utilizzo di mezzi privati e pubblici, sulla pedonalità, parcheggi, piste ciclabili e relative criticità connesse.

“Il questionario dovrà essere riconsegnato agli stessi uffici o sedi dei quartieri entro il 30 giugno.  Oppure potrà essere compilato on-line entro quel termine. Tuttavia – ha continuato l’assessore – durante il periodo estivo ci stabiliranno alcuni incontri con i sindacati, le associazioni di categoria e tutti gli enti e associazioni interessati al problema della mobilità per raccogliere informazioni e critiche più approfondite. I primi risultati di questa opera di confronto si avranno a settembre”.

E da qui la tempistica per arrivare al piano della mobilità.

“Alla fine del 2015 avremo un quadro completo della situazione – ha sottolineato Capuano – mentre nell’anno successivo ci muoveremo passando ad un livello di confronto politico con la volontà di raggiungere già alcuni risultati in termini di miglioramento della mobilità urbana. Il processo sarà completato con l’approvazione del piano di mobilità tra il 2017 e il 2018.
Capuano ha poi precisato che tre sono gli elementi che devono essere tenuti presenti nel processo di elaborazione del piano: il primo è costituito dalle aree che si libereranno a seguito della definizione del piano industriale di Cevital, anche rispetto alla realizzazione della 398 e alle possibilità di collegare in modo diverso il Cotone al centro urbano.  L’altro elemento invece sarà la definizione dei tempi e delle modalità di spostamento dei binari della stazione ferroviaria che assieme allo spostamento della Coop, previsto presumibilmente nel 2018, porterebbero una trasformazione importante di quella parte del centro urbano.

Un terzo fattore sarà poi la localizzazione dei parcheggi dopo la liberazione delle aree industriali.
“Dovremmo pensare a parcheggi satellite intorno alla città, collegati con navette possibilmente gratuite per il centro urbano, associate o in alternativa a piste ciclabili. L’obiettivo deve essere quello – ha sottolineato Capuano – di incentivare la pedonalità e ciclomobilità”.

L’assessore ha poi concluso affermando di volere “un approccio laico nell’elaborazione e approvazione del piano della mobilità per fare di Piombino una città pulita, più vivibile e più mobile, secondo standard europei”.

_________________________

TOSCANA: 3 MILIONI IN PIU’ A GARANZIA DELLA LIQUIDITA’ DELLE IMPRESE

FIRENZE – Più certezze per le imprese che hanno necessità di accedere a garanzie e a prestiti per fare fronte a problemi di liquidità o per sostenere investimenti. E’ questo il senso delle delibere che la giunta ha approvato nell’ultima seduta, su proposta dell’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini.

“Abbiamo deciso lo spostamento – spiega l’assessore – di ulteriori 3 milioni di risorse alla sezione liquidità del fondo di garanzia per le imprese che è ripartito lo scorso settembre. Abbiamo infatti verificato una forte richiesta proprio sul versante della liquidità, per fare fronte alle tante emergenze verificatesi negli ultimi mesi. Siamo così in grado – tra l’altro – di dare più ossigeno anche alle molte imprese colpite da calamità naturali. Ma non è tutto. Grazie ai rientri di un Fondo mobiliare chiuso gestito da Sici, il Fondo Toscana Innovazione, la cui operatività è cessata, siamo in grado di alimentare con ulteriori risorse la sezione Industria del Fondo unico rotativo per i prestiti delle imprese”.
Oltre a riconfermare gli interventi cui si estende l’Accordo ABI per il credito, stipulato a livello nazionale nel 2013 e che prevede un allungamento dei tempi di restituzione di prestiti, la giunta ha fissato precise scadenze, mettendo nero su bianco le date entro le quali le imprese potranno ottenere l’allungamento dei piani di rientro, nel caso in cui i finanziamenti bancari siano stati garantiti dalle misure regionali denominate “Emergenza Economia”.

In particolare, le operazioni finanziarie garantite potranno avere scadenza sino al 31 dicembre 2023 qualora presente la garanzia per investimenti e per liquidità.
Per gli interventi di garanzia e conto interessi per il prestito d’onore previsti dalla legge per l’imprenditoria giovanile e femminile (legge 21 del 2008) la data ultima prevista è il 31 dicembre 2030, mentre per gli interventi di garanzia per gli investimenti delle imprese femminili (Decreto 6502 del 14 dicembre 2009) la scadenza massima è fissata nel 31 dicembre 2021.

I numeri del fondo di garanzia La sezione investimenti passa da 13,7 a 10,7 ml. di risorse assegnate. Ad oggi risultano 88 domande (alcune già deliberate, altre in istruttoria) per un totale di circa 20 milioni di importo garantito.

La sezione liquidità passa da 4,3 a 7,3 ml. di risorse assegnate: Ad oggi risultano 414 domande (alcune già deliberate, altre in istruttoria) per un totale di circa 77 milioni di importo garantito.
La sezione per le imprese giovanile, femminile e destinatari di ammortizzatori sociali ha una dotazione di 3,1 milioni. Ad oggi risultano 339 domande (alcune già deliberate, altre in istruttoria) per un totale di circa 21 milioni di importo garantito.
____________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.4.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 18 giorni, 7 ore, 22 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it