NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 24 OTTOBRE 2014

M5S CAMPIGLIA: «PROPONIAMO PIANO ENERGETICO PER RISPARMIO E SALUTE»

Campiglia M.ma (LI)  – Il Movimento 5 Stelle campigliese propone un piano energetico comunale all’insegna di lavoro, efficienza, risparmio e salute. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il Gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle di Campiglia M.ma si fa promotore di un importante atto di indirizzo per la realizzazione di tutti i lavori necessari per l’attuazione dell’efficientamento energetico su edifici e servizi di pertinenza comunale, chiedendo espressamente che Sindaco e Giunta tutta si impegnino affinché venga redatto un Piano Comunale Energetico (P.E.C.), entro il termine perentorio del primo semestre 2015, che miri all’efficienza del nostro territorio nell’ottica di un preciso obiettivo finale: l’autosufficienza energetica del Comune di Campiglia M.ma , seguendo le direttive comunitarie in materia di requisiti minimi di efficienza energetica, anche per ciò che riguarda gli edifici di nuova costruzione ‒ iniziano i Pentastellati ‒.

Chiede, inoltre, che Sindaco e Giunta perseguano l’incentivazione delle ristrutturazioni edilizie nel territorio comunale a scopo di efficientamento energetico, affiancandosi al Governo italiano ed individuando in tal territorio tutti gli edifici bisognosi di ristrutturazione ed efficientamento energetico, disponendone la conseguente ristrutturazione anche servendosi di aziende certificate ESCO, qualora risulti necessario per poter beneficiare degli sgravi finanziari post efficientamento. Infine, chiede che tale amministrazione comunale si impegni a sostituire tutte le lampadine delle illuminazioni pubbliche (ivi comprese anche quelle cimiteriali) con la ben più economica, dal punto di vista di risparmio energetico, illuminazione LED.

L’efficienza energetica degli edifici ma anche dei dispositivi di largo uso, insieme allo sviluppo di tecnologie in grado di trarre energia in maniera pulita da fonti rinnovabili o non deteriorabili presenti nel territorio, è a nostro avviso un tema ed un obiettivo da percorrere e sviluppare in Italia per puntare alla diminuzione della dipendenza da importazioni di materie prime energetiche e la diminuzione delle emissioni inquinanti oltre che dei costi per famiglie ed aziende, con i benefici che se ne possono trarre sotto il profilo sia economico che ambientale e quindi di salute. Con un piano energetico di largo raggio possiamo, nel corso degli anni:

– creare nuovi posto di lavoro;

– a fronte di un primo investimento iniziale, recuperare il capitale con la riduzione delle spese per riscaldamento ed energia elettrica;

– far ripartire un settore in crisi come l’edilizia, puntando alla riqualificazione dell’esistente e non più alla costruzione scellerata e non programmata sul territorio;

– ridare vita ad edifici al momento in disuso come l’ex-Ipsia per restituirli alla comunità ‒ concludono i 5 Stelle».

Movimento 5 Stelle Campiglia M.ma

_______________________

PRC: «SAREMO COI LAVORATORI IL 24 E 25 OTTOBRE A ROMA»

Piombino (LI) – Il Partito di Rifondazione Comunista piombinese dichiara di partecipare alla manifestazione del 24 e 25 ottobre a Roma «per il futuro dei lavoratori» e invita tutti ad unirsi, informando che il 25 ottobre gli autobus partiranno alle 4.30 dal piazzale Lucchini. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Le riforme che si vogliono mettere in atto andranno ad incidere negativamente sullo svolgimento delle attività lavorative e condizioneranno in maniera deleteria la qualità di vita del lavoratore stesso: demansionamento, articolo 18, monitoraggio tramite video-sorveglianza sono solo alcuni dei provvedimenti che rischiano di far scomparire quei diritti acquisiti negli anni grazie al sacrificio e alle lotte che i nostri padri hanno fatto per garantirci quello che, almeno ad oggi, è un diritto sacrosanto per i lavoratori ‒ scrive PRC ‒.

Rifondazione Comunista dice no ai provvedimenti che il Presidente Renzi ed il ministro Poletti stanno portando avanti con la (loro) riforma del lavoro e invita tutti ad aderire alle manifestazioni nazionali organizzate a Roma per i giorni 24 e 25 ottobre. Per quanto riguarda il 25 ottobre, gli autobus partiranno alle 4.30 dal piazzale Lucchini. In ogni caso i gruppi della Toscana partiranno da Piazza della Repubblica il cui concentramento è previsto per le 9.00. I lavoratori in piazza ci sono e Rifondazione Comunista è con loro ‒ conclude PRC».

Partito Rifondazione Comunista, Circolo “V. Corallini” Piombino

_____________________

ERRATA CORRIGE WEEKEND AL CINEMA VERDI

San Vincenzo (LI) – Questo fine settimana il Cinema Teatro Comunale Verdi proietterà “… e fuori nevica”, non “Il giovane favoloso” come precedentemente annunciato. «Per cause indipendenti dalla nostra volontà la programmazione de “Il giovane favoloso” è rimandata a data da definire» comunica il cinema.

“… e fuori nevica” di Vincenzo Salemme con Vincenzo Salemme, Maurizio Casagrande, Giorgio Panariello, Paola Quattrini è una commedia che sarà proiettata venerdì 24 e sabato 25 alle ore 21.30 e domenica 26 alle ore 17.30 – 19.30 -21.30.

______________________

CONVEGNO “IL MEDITERRANEO O I MEDITERRANEI?”

Piombino (LI) – Il convegno “Il Mediterraneo o i Mediterranei?” si svolgerà venerdì 31 ottobre 2014 alle ore 16.00 presso la Sala Convegni del Museo Archeologico del territorio di Populonia in P.za della Cittadella a Piombino. Interverranno esperti italiani e internazionali.

Organizzato dalla Fondazione Kepha insieme alla Soprintendenza del Mare  della Regione Siciliana, istituti che da diversi anni collaborano attivamente grazie anche alla presenza di una sede che la Fondazione ha aperto in Sicilia, a Selinunte. Si parlerà di rotte, porti, migrazioni, colonizzazioni, genti, relazioni e connessioni nel Mediterraneo, o meglio, nei Mediterranei come amava dire Fernand Braudel.

Il Convegno, aperto al pubblico, sarà l’occasione per presentare gli atti della Giornata di Studio organizzata a Palermo per ricordare il grande storico francese ai venticinque anni dalla scomparsa. Aprirà i lavori  Patrizio Benvenuti Presidente della Fondazione Kepha che insieme alle Autorità darà il saluto ai presenti. Interverranno, Andrea Pessina Soprintendente per i beni archeologici della Toscana, Sebastiano Tusa Soprintendente del Mare della Regione Siciliana, Carmine Ampolo Professore Ordinario di Storia greca presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, Maria Cecilia Parra Professore Ordinario di Archeologia della Magna Grecia presso l’Università di Pisa, Marinella Pasquinucci Professore Dipartimento Civiltà e Forme del Sapere (ex Scienze Storiche del Mondo Antico) presso l’Università di Pisa e Maurice Aymard, Directeur d’études presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales (EHESS) di Parigi.

L’iniziativa è liberamente aperta a tutti. Per info sul convegno 339-8929277.

___________________

RENZO MOSCHINI: «IL PARCO NAZIONALE SENZA CONSIGLIO DA UN ANNO»

Val di Cornia – Il fondatore di Federparchi Renzo Moschini commenta «Un dopo disastri poco rassicurante e non solo per i parchi». Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Non solo in Toscana, come hanno giustamente ribadito il presidente Enrico Rossi e l’assessore all’ambiente Annarita Bramerini, per fronteggiare i disastri ambientali serve un impegno istituzionale straordinario a partire dai soggetti maggiormente coinvolti dalle autorità di bacino ai parchi fino ai consorzi di bonifica oltre ovviamente i comuni e quel che resta delle province ‒ inizia Moschini ‒. Che si scoprano ancora una volta ritardi ingiustificabili purtroppo non è più una novità anche quando non c’entrano né l’insufficienza delle risorse o i ritardi dell’avvio dei lavori, ma solo ‘politici’. Mi ha colpito, ad esempio, che nell’incontro della Bramerini all’Arcipelago Toscano per concordare il da farsi dopo i vari danni, il presidente del Parco nazionale Sammuri abbia dovuto per l’ennesima volta far presente che il parco è da un anno senza Consiglio e che quindi non potrà fare molto.

Un anno non è bastato insomma al ministero a designare i rappresentanti istituzionali come del resto è avvenuto in diversi altri  parchi nazionali. Insomma non mancano solo in troppe situazioni i piani del parco (che all’Arcipelago c’è) ma pure i consigli o il direttore. Eppure ci avevano detto e ripetuto con grande disinvoltura che per far funzionare le cose bisognava cambiare la legge 394 che ovviamente non c’entra un tubo con queste manfrine politiche. E per non smentirsi proprio in questi giorni si è tornati con sconcertanti ‘sortite’ dei senatori della commissione ambiente ad andare in giro a discutere con i più svariati soggetti confusamente assortiti – ma non quelli determinanti come le regioni, l’Anci, l’UPI – della nuova e pessima legge che sui guai dei parchi ci metterebbe un carico. Ho visto che ne discuterà di nuovo anche Federparchi che avrebbe fatto meglio, anziché perdersi in emendamenti sbrindellati, a non farsi mettere in un angolo dal ministero o in consultazioni anche parlamentari molto importanti.

Ma qui più che i parchi  sono le forze politiche e i gruppi parlamentari e il governo con le rappresentanze istituzionali che devono dare prova di responsabilità. Se come dice Renzi qualcuno deve chiedere perdono per i nostri guai anche ambientali non sono certo solo le regioni ‒ conclude Moschini».

Renzo Moschini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.10.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 22 giorni, 14 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it