NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 3 NOVEMBRE 2013

LUCCHINI, GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE L’INCONTRO AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Piombino (LI) – Si terrà giovedì 14 novembre, alle 17, l’incontro per la Lucchini di Piombino presso il ministero dello Sviluppo economico, richiesto con urgenza dalla Regione, insieme a istituzioni e sindacati, anche a seguito del vertice di lunedì scorso con il presidente Rossi.

La data è stata comunicata oggi dal sottosegretario Claudio De Vincenti, contattato per telefono dall’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini.

Al governo la Toscana presenterà una serie di richieste, definite nel corso del vertice in Regione. Fra queste la più urgente è quella dell’allungamento dei tempi di chiususra dell’altoforno, per consentire la messa a punto della tecnologia Corex, essenziale per il mantenimento delle produzioni siderurgiche a Piombino.

___________________________

COMITATO PER CAMPIGLIA RISPONDE A BERTOCCHI SULLA TRASPARENZA

Campiglia M.ma (LI) – Riceviamo e pubblichiamo la replica del “Comitato per Campiglia” alle affermazioni dell’assessore Bertocchi sulla trasparenza del sito del Comune di Campiglia.

«Il Comitato per Campiglia dopo aver letto la risposta data dall’Assessore Bertocchi alle critiche riportate sulla stampa in merito alla inadeguatezza del sito del Comune, gradirebbe avere una risposta anche alla sua lettera in merito alla risposta negativa data a fronte di una richiesta di copie di atti pubblici.

Risposta negativa in un caso non comprensibile, infatti dopo avere permesso la visione dei documenti non si capisce il perché del no a darne copie. Inoltre vorremmo ricordare che i tra documenti richiesti e negati vi erano  copie di convenzioni di lottizzazione che dovrebbero essere sul sito del Comune, come ad esempio avviene a Piombino.

Comunque nella vicenda vi è un anche un lato comico visto che tra i documenti negati vi era anche un disegno del progetto delle aree esterne alla Stazione che, come ci ha fatto notare un lettore, era già sul sito del Comune e quindi scaricabile. Possiamo quindi sostenere e ribadire che nel sito del Comune di Campiglia non vengono riportati documenti che in altri Comuni in zona vengono ,almeno in parte, pubblicati, e che il Comune di Campiglia non ha neppure chiaro cosa ha pubblicato sul suo sito.

Non si tratta qui di “perdere bussola di fronte ad imperativi martellanti come partecipazione, trasparenza e democrazia digitale”, ma di attuare veramente la trasparenza e la partecipazione dei cittadini che sono, ricordiamolo sempre, i datori di lavoro di Sindaci, Assessori, Dirigenti, Funzionari e Dipendenti comunali e che, in quanto tali, dovrebbero essere trattati almeno alla pari e non dall’alto in basso come si fa con i sudditi».

Comitato per Campiglia
Alberto Primi

______________________________

COPPOLA(UDC): «PER LA NOMINA ALL’APPE CHIEDIAMO UN PERCORSO DI BUONA POLITICA»

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Ai molti cittadini che ci hanno chiesto informazioni in merito alle nomine per la terna dell’autorità portuale Piombino-Elba, abbiamo risposto in modo chiaro e preciso: abbiamo le stesse informazioni che avete voi e che abbiamo appreso dagli organi di informazione.

Nell’ambito istituzionale non è stato fatto un solo nome e non vi è stata nessuna comunicazione che abbia coinvolto i consiglieri comunali. Pertanto si tratterebbe di questioni che potrebbero assumere logiche di lottizzazione delle cariche, con gli stessi metodi che da anni vengono perpetrati nonostante la politica di facciata puntualmente li condanni. In tal caso le scelte nascerebbero da connubi fra componenti in contrapposizione, anche se oggi alleate a livello nazionale, che a riguardo delle cariche negli enti a carattere regionale, e non solo, hanno sempre trovato intese ad ampio raggio.

Onde evitare fraintendimenti, affermiamo con chiarezza che non abbiamo partecipato ad accordi riguardo alla APPE e ci esprimeremo in merito solo qualora sia affrontato un dibattito trasparente in Consiglio Comunale.

Ricordiamo che la legge 84 del 1994 all’art. 8 (art. 8…una terna di esperti di massima e comprovata qualificazione professionale nei settori dell’economia dei trasporti e portuale, designati rispettivamente dalla Provincia, dai Comuni e dalle Camere di commercio competenti territorialmente) chiarisce che anche i comuni partecipano alla designazione della terna e riteniamo che tale riferimento e tale indirizzo spetti di fatto all’organo di massima espressione democratica dell’ente che “dovrebbe essere” il Consiglio Comunale.

Non è nostra intenzione porre la questione sui nomi che saranno definitivamente designati, tanto meno sulle loro competenze, nonostante sarebbe sempre doveroso rispettare in modo attento le indicazioni normative, bensì vogliamo dire con serenità che certi metodi non ci piacciono: servono solo a stimolare fenomeni di antipolitica, mentre al contrario dovremmo impegnarci tutti a costruire un percorso autorevole di buona politica di cui il paese ha veramente bisogno».

Luigi Coppola

________________________

OMAGGIO A GIULIANO SIMONELLI: A CAMPIGLIA UNA MOSTRA FINO AL 17 NOVEMBRE

Venerdì 1 novembre  si è inaugurata al Centro Civico Mannelli di Campiglia la mostra in omaggio al pittore Giuliano Simonelli, recentemente scomparso, referente per l’associazione Amicizia nel Mondo Piombino Val di Cornia presieduta da Mirio Marianucci. 

Titolo “Un pittore amante della vita e della natura”. Alla cerimonia hanno partecipato l’assessore alla cultura di Campiglia Jacopo Bertocchi, il professor Pablo Gorini, il figlio dell’artista. In mostra tante opere dalle prime alle più recenti, e un bel ritratto fatto a Simonelli dall’artista Fututo in occasione di una mostra tenuta al Palazzo Pretorio alcuni anni fa. L’esposizione, che ha il patrocinio del Comune e dell’Ente Valorizzazione Campiglia, sarà aperta il 2-3-9-10-16 e 17 novembre  dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 20.

_________________________

 PARODI: «I FAUTORI DELLA FUSIONE NEL NUOVO DIRETTIVO DEL PARTITO DEMOCRATICO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«I congressi di Circolo del PD appena conclusi hanno disegnato i nuovi assetti del partito in Val di Cornia. A Suvereto un nuovo Segretario, filo-renziano, e un nuovo direttivo; anche se definirlo nuovo e’ chiaramente un eufemismo. Gallai Roberto (segretario),Tafi, Lolini, F. Nocenti , Giampaolo Pioli, Taddei, Bonaguidi S., Santi S., Teglia, Leo Bruscoli, Deiola A., scorrendo i nomi si evince che  il referendum è stata una lezione inascoltata.

Dopo che, l’82 per cento dei cittadini ha bocciato il progetto di fusione con Campiglia Mma, il PD di Suvereto conferma al vertice del partito gli stessi uomini che volevano chiudere il Comune, compreso addirittura il coordinatore del comitato del SI alla fusione.

Sembra una nuova prova di sordità politica, di distacco dai cittadini e di perdita del senso della realtà. Come hanno fatto a non capire il messaggio di partecipazione e di rinnovamento che è venuto dalla gente? Possibile che non si siano resi conto di avere sbagliato a sostenere un progetto improvvisato e calato dall’alto, che per Suvereto avrebbe significato perdita di importanza e marginalizzazione?

Tutti sembrano saltati all’ultim’ora sul carro di Matteo Renzi, sperando così di riabilitarsi agli occhi dell’elettorato, ma la gente non ha la memoria corta e si ricorderà di quelli che avrebbero lasciato morire il Comune di Suvereto dopo secoli di storia.

Ora che il comune è stato salvato e mantenuto, è necessario lavorare per costruire un’alternativa per governare l’amministrazione locale rispettando il principio di autonomia e ritrovando la capacità di collaborare con gli altri comuni per garantire diritti e servizi.

Uniti per Suvereto ribadisce che chi voleva chiudere il Comune non può e non potrà avere il diritto a candidarsi a governarlo. Ci saremmo aspettati più umiltà e più rispetto per gli elettori, con la possibilità di aprire una fase di dialogo. Invece ci troviamo davanti a un’altra occasione mancata».

Giuliano Parodi
capogruppo UpS

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.11.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 3 NOVEMBRE 2013”

  1. Astuto Cacciatore

    Dice Coppola a proposito delle nomine all’APPE:
    ” Pertanto si tratterebbe di questioni che potrebbero assumere logiche di lottizzazione delle cariche, con gli stessi metodi che da anni vengono perpetrati nonostante la politica di facciata puntualmente li condanni. In tal caso le scelte nascerebbero da connubi fra componenti in contrapposizione, anche se oggi alleate a livello nazionale, che a riguardo delle cariche negli enti a carattere regionale, e non solo, hanno sempre trovato intese ad ampio raggio.”
    Aggiunge in seguito: “certi metodi non ci piacciono: servono solo a stimolare fenomeni di antipolitica”.
    Ma, carissimo Coppola, più antipolitica di questa…

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 12 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it