NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 30 AGOSTO 2011

VENTURINA: LA FILARMONICA MASCAGNI AL CALIDARIO

Concerto sul lago è il titolo della serata che Filarmonica Mascagni di Venturina e Calidario Terme Etrusche presentano mercoledì 31 agosto alle 22.00.

La “Filarmonica P. Mascagni” si esibirà per l’ultimo concerto estivo nella suggestiva cornice del Calidario eseguendo un repertorio strumentale di musica jazz, blues, soul e colonne sonore di celebri film internazionali quali: River City Blues, Go Down Moses, Angel Eyes, Mack the Knife, Spain, Rachael, The Chicken, The Pink Panther, New Orleans Bump, Holiday Swing, No Hablo Espanol, e ancora altri brani noti e coinvolgenti. La direzione è affidata al maestro Andrea Lupi che ha alle spalle una solida esperienza di musicista e di direttore di formazioni orchestrali di vario genere, dalle street band ai gruppi jazz.

“Il nostro obiettivo, e siamo convinti di poterlo cogliere – afferma il presidente dell’associazione filarmonica Alvaro Mastroleo – è quello di offrire agli ascoltatori, che invitiamo e speriamo saranno numerosi, un repertorio musicale di qualità, con una formazione di musicisti che, per il genere di repertorio e per gli strumenti schierati, non si può definire banda musicale in senso tradizionale ma piuttosto orchestra.”

Questa serata chiude anche l’intenso periodo di luglio e agosto che hanno visto le rive del laghetto animarsi ogni giorno e ogni sera di iniziative interessanti che hanno spaziato dalle degustazioni agli spettacoli culturali, musicali e d’intrattenimento.

Mercoledì 31 agosto ore 22.00. Ingresso libero.

_____________________

BARAGATTI (GIOVANI SOCIALISTI): SALVAGUARDARE LE FESTE CIVILI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Nella manovra anti-crisi sono state tolte anche le festivita’ nazionali, per la verita’ solo quelle laiche, e credo che a questo ci debba essere una fortissima risposta da parte del centro sinistra: occorre non farci sopraffare da un Governo che non riesce più a vedere la luce in fondo al tunnel e dimostrare che un’Italia migliore c’e’! E’ quell’Italia che sa stare unita, quella che ricorda i tanti uccisi nelle guerre oppure semplicemente quella delle forze dell’ordine,degli insegnanti,degli operai,degli studenti,dei precari o dei disoccupati.

E quell’Italia da’ il meglio di se’ ogni giorno: a quell’Italia pero’ non si puo’ togliere il 1′ Maggio o il 2 Giugno, o qualsiasi altra festa importante!

No, non si puo’, non possiamo permetterglielo, non foss’altro perche’ a quelle giornate c’e’ legata la nostra storia.

Bisogna subito provvedere, auspico che il centro sinistra e tutti i responsabili possano da subito creare una petizione perche’ la scomparsa di quelle feste non sia attuata, significherebbe un’ulteriore perdita di identita’, tra l’altro ogni giorno minata da sogni secessionisti!

Luca Baragatti

Segretario FGS Toscana

 ______________________________

UDC CONTRARIA ALL’ELIMINAZIONE DELLE FESTE CIVILI

Riceviamo e pubblichiamo.

Abbiamo letto sulla stampa dichiarazioni di partiti ed associazioni in merito all’accorpamento alle domeniche delle feste civili. Rispettiamo le opinioni altrui, pur non condividendole, soprattutto quando si fa appello alla ribellione, oppure si tenta di aprire inutili ed inopportune polemiche con la Santa Sede.

La questione a nostro avviso avrà una forte incidenza di tipo economico in un paese in cui il turismo è pari all’11% del PIL e che nel la Provincia di Livorno raggiunge addirittura il 20%.

Le feste civili si possono festeggiare anche nei giorni festivi per quanto riguarda la memoria e la commemorazione, d’altronde ogni tanto capita che cadano comunque di domenica, ma i cosiddetti “Ponti vacanzieri” sono fonte importante per il settore turistico incidendo pesantemente sulla bassa stagione.

Mediatamente fra 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno si muovono circa 20 milioni di turisti per un fatturato che raggiunge quasi i 7 miliardi di euro.

Gli anni sventurati in cui i ponti scompaiono dal calendario (poiché coincidono con le domeniche) pesano molto sul mondo del turismo, come è accaduto nell’anno in corso in cui ad esempio la stagione balneare è incominciata ufficialmente il 2 giugno con gravi ripercussioni sulle attività ricettive.

In un momento di profonda crisi al contrario si dovrebbero pianificare le vacanze in modo diverso tentando di allungare la stagione ed evitando che tutto si concentri nel mese di agosto, in modo da garantire una maggiore copertura nel lungo periodo della ricettività con benefici economici ed occupazionali.

Pertanto è opportuno che i comuni turistici si muovano autorevolmente per evitare che un provvedimento così assurdo sia inserito in una manovra finanziaria che peraltro colpirà comunque in modo vessatorio il settore turistico.

Auspichiamo che emerga da parte di tutti un po’ di sobrietà e si cominci a parlare di questioni che riguardano l’interesse generale in modo serio, evitando folkloristiche pagliacciate e ridicole “guerre sante”.

Luigi Coppola (Coordinatore Provinciale UDC Livorno)

____________________________________

PROSEGUE LA “FESTA DI LIBERAZIONE” A RIOTORTO

Presso la pinetina di Riotorto, continua fino al 4 settembre la “festa di Liberazione”, organizzata come ogni anno da Rifondazione comunista con apertura alle ore 19.30. Vediamo insieme il calendario delle prossime iniziative.

Martedì 30, ore 21 Dibattito: «Fine delle fabbriche a Piombino? Quale lavoro per i cittadini della Val di Cornia»

Partecipano: Luciano Gabrielli, Segretario FIOM Provincia di Livorno Rappresentanti CNA, Confesercenti e Confindustria. Coordina: Fabrizio Callaioli, Responsabile Lavoro Segreteria Federazione PRC Piombino

Mercoledì 31: ore 21 Concerto Massimo Giomi Rock Missili in giardino

Giovedì 1 settembre: ore 21 Dibattito: «Democrazia e territorio». Partecipano: Giuliano Parodi Segreteria Federazione PRC Piombino Responsabile Enti Locali; Valerio Fabiani Segretario Federazione PD Piombino; Alberto Primi Comitato Campiglia; Paolo Francini Capogruppo “Sinistra per Castagneto”. Coordina: Maila Papi Giornalista “La Nazione”

Venerdì 2: ore 21 Concerto Andrea Parodi

Sabato 3: ore 21 Ballo liscio Rita Di Tizio

Domenica 4: ore 12,30 Apertura Festa; ore 21 Concerto “Settima onda” cover band dei Nomadi

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.8.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 2 giorni, 17 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it