PIOMBINO: 60 GIORNI DI PROTESTA PER L’OSPEDALE DI VILLAMARINA

I manifestanti il 28 marzo 2021

I manifestanti il 28 marzo 2021

Piombino (LI) –  Domenica 28  marzo è stato un giorno in qualche modo “speciale” per i partecipanti del presidio per la difesa dell’Ospedale di Piombino che sono giunti al sessantesimo giorno di protesta proprio nell’ultimo giorno di “Zona arancione” in Toscana per il Covid. Da oggi purtroppo non potranno più manifestare e raccogliere firme davanti all’ingresso dell’ospedale, ma hanno già promesso che, fino alla fine della “Zona rossa”, la protesta si sposterà sui social.

Intanto continua la raccolta firme da parte dei manifestanti che, con una serie di gazebi nei mercati di Piombino e Riotorto, oltre al presidio davanti all’ingresso di Villamarina, hanno già raccolto quasi 600 firme cartacee, mentre sul portale on line della petizione sottoscrivibile da tutti i residenti in Val di Cornia a questo indirizzo http://chng.it/n8KWVvTGQJ le firme sono ormai quasi arrivate a mille.

Fino alla fine della “Zona rossa Covid” i manifestanti sposteranno quindi la protesta sui social, perché chiaramente non smetteranno di protestare finché non sarà data nuovamente dignità all’ospedale di Piombino, presidio che serve un bacino d’utenza di oltre 60 mila abitanti.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.3.2021. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 11 giorni, 14 ore, 59 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it