NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 25 MARZO 2020

MARCHESCHI (FDI): SE IL VIRUS SI DIFFONDESSE ALL’ELBA SOLO GLI ELICOTTERI

“La Regione faccia accurati controlli agli imbarchi per l’Elba. Se il virus si diffondesse sull’isola servirebbero poi gli elicotteri per trasferire i malati negli ospedali”. Lo chiede il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) dopo i tre cittadini elbani risultati positivi al Covid-19.

“La notizia di tre cittadini elbani risultati positivi al Covid-19 pone degli interrogativi a cui la Regione deve dare immediata risposta. Fondamentale impedire che il contagio si diffonda sull’isola perché altrimenti servirebbero gli elicotteri poi per trasferire i malati negli ospedali del continente. La Regione sta effettuando adeguati controlli su tutti i traghetti da e per l’isola d’Elba? Si potrebbe pensare di bloccare gli imbarchi per tutti coloro che non sono residenti sull’isola, lasciando via libera soltanto ai pendolari certificati e alle merci da e per Piombino?

Le corse con Rio Marina sono state sospese ma sono attive quelle con Portoferraio -chiede il Consigliere regionale Paolo Marcheschi- L’Asl ha fatto sapere che è stato allestito un reparto isolato di 10 posti nell’ospedale elbano per prendere in carico i pazienti affetti dal virus che necessitano di essere ricoverati ad un primo livello. Non esiste però la terapia intensiva ed una diffusione del coronavirus porterebbe alla totale chiusura dell’isola oltre alla necessità di evacuare gli eventuali pazienti gravi e quelli affetti da altre patologie”.

_________________________

DONAZIONI EMERGENZA CORONAVIRUS: RAGGIUNTO IL MILIONE DI EURO

Sono davvero tanti i singoli cittadini, gli enti, le imprese, le associazioni che in questi giorni hanno scelto di donare agli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest impegnati nel gestire l’emergenza Coronavirus.

E in tanti continuano a farlo. C’è chi scelto di versare la propria donazione sul conto corrente bancario dedicato: la cifra raccolta ammonta ad oggi a più di 200mila euro. C’è chi ha acquistato direttamente attrezzature sanitarie, ecografi, sonde, letti per terapia intensiva, monitor, ventilatori polmonari, dispositivi di protezione per totale di quasi 800mila euro. E c’è chi ha contribuito alla realizzazione delle tante raccolte fondi già iniziate per far fronte alle spese di emergenza sanitaria. Anche i negozianti hanno donato pizza, dolci, acqua, per supportare i sanitari nelle brevi pause durante un turno pesante in ospedale.

E’ un elenco lunghissimo da riportare, una testimonianza di vicinanza, aiuto e solidarietà concreta di cui l’Azienda e tutto il suo personale, impegnati in prima fila, ringrazia sentitamente.
Ricordiamo che chi volesse donare delle somme in denaro può farlo attraverso un versamento sul conto corrente dedicato: Banco BPM, IBAN IT63-N-05034-14011-000000010002, intestato a Azienda USL Toscana nord ovest, via Cocchi 7/9 Ospedaletto – Pisa”, causale “Emergenza coronavirus”. È possibile indicare la destinazione preferita.
________________________________________________

PIOMBINO: RISCALDAMENTI ACCESI FINO AL 15 APRILE

Vista la persistenza di temperature minime inferiori rispetto alla media stagionale il sindaco di Piombino ha autorizzato il prolungamento del periodo di accensione degli impianti di riscaldamento fino al 15 aprile: fino a tale data sarà pertanto possibile accendere i riscaldamenti fino a 10 ore al giorno distribuite tra le ore 5 di mattina e le 23.

_____________________________

PIOMBINO: LA BIBLIOTECA METTE A DISPOSIZIONE LIBRI E RISORSE IN FORMATO DIGITALE ATTRAVERSO IL SERVIZIO MEDIALIBRARYONLINE

La Biblioteca Civica Falesiana, anche in questo periodo di chiusura per l’emergenza epidemiologica da COVID-19, mette a disposizione degli utenti moltissime risorse grazie alla piattaforma web Medialibraryonline (MLOL), la Biblioteca Digitale accessibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno anche da casa.

A partire da martedì 23 marzo i lettori possono iscriversi al servizio inviando una e-mail alla Biblioteca Civica Falesiana (biblioteca@comune.piombino.li.it) comunicando il proprio nome, cognome e data di nascita. Chi non è iscritto alla Biblioteca Civica Falesiana deve allegare anche un documento di identità. Il servizio è completamente gratuito.

L’accesso a MLOL è possibile da qualsiasi dispositivo connesso ad internet, attraverso il link : https://toscana.medialibrary.it/home/cover.aspx  .
Per accedere alle risorse digitali disponibili è necessario effettuare il login con le credenziali (username e password) che saranno fornite dalla biblioteca.
La guida per cercare e scaricare i contenuti digitali è disponibile alla pagina web https://toscana.medialibrary.it/help/guida.aspx

I contenuti del catalogo si dividono in “Risorse MLOL”, disponibili solo in prestito o in consultazione, e “Risorse Open”, per i quali è possibile il download senza limitazioni.
In caso di difficoltà ad entrare in Medialibraryonline, smarrimento della password o problemi per scaricare gli ebook o leggere i giornali la Biblioteca Civica Falesiana fornisce l’assistenza “S.O.S.  MLOL”.

Per richiedere un aiuto è sufficiente inviare una e-mail a biblioteca@comune.piombino.li.it scrivendo il proprio numero di cellulare: l’utente sarà ricontattato per risolvere il problema.

______________________

FRATELLI D’ITALIA: STATE A CASA, MA SUPERMERCATI APERTI

Riceviamo dal partito Fratelli d’Italia di Piombino.

“L’emergenza COVID-19 sta preoccupando sempre di più tutti i cittadini, i contagi aumentano e non sembra avvicinarsi una risoluzione in tempi brevi. Proprio per questo – commenta Fratelli d’Italia Piombino – è ancora più importante chiudere tutti i luoghi di assembramento, come per esempio le fabbriche”.

Vorremmo che con senso di responsabilità si chiudessero tutte le fabbriche del nostro Comune per alcune settimane, ricorrendo agli aiuti promessi dal Governo affinché gli operai e tutti i lavoratori possano stare a casa. Chi resta a lavoro sia attrezzato di tutti i dispositivi di protezione individuale, sia all’interno dei reparti delle fabbriche che resteranno aperti sia in tutti gli altri luoghi di lavoro.

Nel frattempo, però, sarebbe utile che i supermercati e tutti  negozi di alimentari potessero stare aperti addirittura più ore non chiudendo la domenica, così si potrebbe non incorrere nei soliti assembramenti di persone all’esterno dei supermercati comprensibilmente presi d’assalto. “Per allungare le ore e i giorni di apertura, i supermercati potrebbero ricorrere all’assunzione del personale stagionale di fiducia dando così anche un segno confortante all’occupazione in generale – conclude Luca Baragatti, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia -, dando così un servizio migliore ai cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.3.2020. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    32 mesi, 27 giorni, 19 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it