27 GENNAIO: GLI APPUNTAMENTI PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

Piombino – Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Piombino, con il coordinamento dell’archivio storico della città, di Arci Piombino Val di Cornia Elba e in collaborazione con il Centro Giovani, Anpi, cineclub “Officine”, Isis “Carducci-Volta Pacinotti” e isis “Einaudi Ceccherelli”, dedica alle scuole e ai giovani della città un’iniziativa per ricordare la Shoah, in occasione del Giorno della memoria.

Venerdì 27 gennaio alle 10,30 al Metropolitan sarà proiettato il film “Il figlio di Saul”, un film del 2015 diretto da László Nemes. Il film ha partecipato in concorso al Festival di Cannes 2015 dove ha vinto il Grand Prix Speciale della Giuria. Nel campo di concentramento di Auschwitz, Saul Ausländer, prigioniero, è costretto a bruciare i corpi della propria gente nell’unità speciale Sonderkommando. Sente inevitabilmente il peso delle azioni che deve compiere, ma trova un modo per sopravvivere. Un giorno salva dalle fiamme il corpo di un giovane ragazzo che crede essere suo figlio e decide di cercare in tutto il campo un rabbino, che possa aiutarlo nel dargli una degna sepoltura. Negativo de La vita è bella, Il figlio di Saul è un incubo a occhi aperti in cui un padre ha perso la battaglia con la vita ma vuole vincere quella con la morte, ricomponendola con l’assistenza di un rabbino. La follia nazista non può essere nascosta a quel figlio (probabilmente) mai avuto ma così necessario a riparare il senso di colpa indotto dai carnefici alle loro vittime. Un figlio che accende la sua unica intenzione e il suo ultimo sorriso.

Le iniziative proseguono poi nel pomeriggio alle 17 con l’apertura straordinaria dell’archivio storico comunale, presso la Casa delle Bifore.  Nell’occasione sarà possibile visitare l’archivio e saranno mostrati documenti relativi alle persecuzioni razziali a Piombino.

_______________________

Portoferraio – Come molte altre biblioteche italiane in questi giorni, anche la Biblioteca Comunale “ Foresiana” di Portoferraio ricorda il genocidio degli ebrei e il dramma dei campi di concentramento, e propone alcuni libri da leggere per chi volesse prendersi del tempo per approfondire il passato e “fare memoria”, il personale della biblioteca ha allestito una selezione di opere  sulla Shoah.

I libri,  liberamente disponibili al pubblico, offrono un percorso di lettura del quale riportiamo alcuni dei titoli più significativi:

La lista di Schindler, Thomas Keneally-,Frassinelli 1985
Essere senza destino, Kertész Imre,  Feltrinelli 1999
Il mio lager- Mazzei Elio- Le opere e i giorni Roma 2004
La bambina che salvava i libri,  Zusak Markus –  Frassinelli 2007
Il treno dell’ultima notte, Dacia Maraini – Bur Rizzoli 2010
Shoah e deportazione ,  Enzo Collotti , Carocci 2011
Qui non ci sono bambini, Thomas Geve, Einaudi 2011
La notte dell’oblio , Lia Levi, Edizioni e/o 2012
Se non ora, quando ?, Primo Levi- -Einaudi 2014

La Biblioteca  Foresiana è aperta nei seguenti giorni: Lunedì-Mercoledì-Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00; Martedì-Giovedì  dalle ore 15.00 alle ore 18.00.
Recapiti: Tel. 0565-937371 – Email: biblioteca@ comune.portoferraio.li.it

____________________

Di seguito segnaliamo anche i prossimi appuntamenti organizzati dall’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea, del calendario della memoria:

LIVORNO – Giovedì 26 gennaio 2017, alle 10: alla Sala conferenze dell’Istoreco, incontro con le classi terze della scuola media Borsi e proiezione del film Monsieur Batignole di Gérard Jugnot. Introduce e coordina il prof. Marco Manfredi

SAN VINCENZO – Venerdì 27 gennaio 2017, alle 10: Cinema teatro “G. Verdi”:  proiezione del film L’onda di Dennis Gansel per le classi terze della scuola media di San Vincenzo, con un intervento di Catia Sonetti sul tema: Conformismo e totalitarismo

LIVORNO – Martedì 31 gennaio 2017, alle 16: Alla Sala conferenze dell’Istoreco, incontro con Camilla Brunelli e Elisabetta Ruffini sul tema: La deportazione politica. Introduce e coordina Carla Roncaglia.

A Firenze Istoreco (Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea) ha organizzato la mostra “Ebrei in Toscana, XX e XXI secolo”,  allestita fino al 26 febbraio 2017 presso la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi a Firenze (via Cavour 5).

Nell’ambito della mostra “Ebrei in Toscana, XX e XXI secolo”, promossa e coordinata dall’Istituto Storico della Resistenza, allestita fino al 26 febbraio 2017 presso la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi a Firenze (via Cavour 5), l’Istoreco e l’Istituto Storico della Resistenza in Toscana (Isrt), promuovono un denso ciclo di seminari di formazione per insegnanti, aperti anche alla cittadinanza. L’iniziativa si inserisce nel contesto degli appuntamenti organizzati per il Giorno della Memoria 2017 e intende, in linea con lo spirito della mostra, offrire momenti di alta riflessione per rafforzare i fili della memoria democratica e, soprattutto, costituire un antidodo alle pulsioni razziste e discriminatorie che attraversano la nostra società.

I seminari, con ingresso libero, si terranno, a partire dal 30 gennaio e fino al 23 febbraio, presso la sede dell’Isrt (via Carducci  5/37, Firenze) e presso la Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi (Via Cavour 1, Firenze) e vedranno la partecipazione di qualificati ricercatori e docenti di Università e Istituti storici toscani. Per i partecipanti al ciclo di incontri è prevista una visita guidata alla Mostra. I due Istituti organizzatori sono riconosciuti nell’Albo nazionale degli enti di formazione del Ministero dell’Istruzione in quanto aderenti all’Istituto nazionale del movimento di liberazione in Italia.

Le scuole possono prenotare visite guidate gratuite, scrivendo a isrt@istoresistenzatoscana.it all’attenzione dei prof. Paolo Mencarelli e Slvano Priori, indicando in oggetto “Visita mostra Ebrei”. Per ogni richiesta di informazione è possibile scrivere allo stesso contatto mail, così come a istoreco.livorno@gmail.com

Informazioni anche presso il sito ufficiale della mostra: http://www.mostraebreiintoscana.it/

Programma dei seminari.

30 gennaio 2017 – ore 15.00-18.00
Istituto storico della Resistenza in Toscana, Via Carducci 5/37, Firenze
Fascismi in Europea
Ne discuteranno Matteo Mazzoni (ISRT) e Valeria Galimi (Università di Milano). Coordina Catia Sonetti

2 febbraio 2017 – ore 15.00-18.00
Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1, Firenze
Persecuzione e scrittura
Ne discuteranno Marta Baiardi (ISRT) e Catia Sonetti (direttrice Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea della provincia di Livorno). Coordina Matteo Mazzoni

14 febbraio 2017 – ore 15.00-18.00
Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1, Firenze
La Chiesa di fronte agli ebrei
Ne discuteranno Daniele Menozzi (Scuola Normale Superiore di Pisa)
Elena Mazzini (Università di Firenze). Coordina Catia Sonetti

21 febbraio 2017 – ore 15.00-18.00
Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1, Firenze
Borghesie ebraiche tra Otto e Novecento
Ne discuteranno Gian Carlo Falco (Università di Pisa) e Mirella Scardozzi (Università di Pisa). Coordina Catia Sonetti

23 febbraio 2017 – ore 15.00-18.00
Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1, Firenze
Ricerca storica, divulgazione e mostre
Ne discuteranno Ugo Caffaz e Paolo Coen (Università di Teramo). Coordina Elena Mazzini.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.1.2017. Registrato sotto cultura, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 24 giorni, 15 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it