VARIANTE AFERPI: SCARICABILI, POSSIBILE INVIARE ENTRO IL 14 LE OSSERVAZIONI

Piombino (LI) – Possono essere consultate e liberamente scaricabili le osservazioni, sia prodotte che raccolte dal “Comitato Per…”, che sono a disposizione della cittadinanza tutta per poterle valutare e, se condivise, presentare anche singolarmente presso il comune di Piombino entro e non oltre il 14 gennaio 2017 nelle modalità sotto indicate.

I documenti sono scaricabili dalla pagina Facebook del “Comitato per…” e al termine di questo articolo.

«In questo momento così complesso – hanno commentato i sostenitori dell’iniziativa – è dovere dei cittadini e dell’amministrazione comunale di tutelare il nostro territorio che è l’unica vera eredità che abbiamo in prestito, e che dobbiamo restituire responsabilmente alle future generazioni».

OSSERVAZIONI DA PUBBLICARE (Formato .doc)

OSSERVAZIONI DA PUBBLICARE (Formato .pdf)

Lista-uccelli-Quagliodromo-Pontedoro S-Benucci-e-L-Vanni (Formato .pdf)

________________________________________

MODALITA’ D’INVIO (entro e non oltre il 14 gennaio 2017):

Ai sensi dell’art. 25 della LR n.10/2010 tutti gli elaborati costituenti la Variante in oggetto, compreso il Rapporto ambientale e la Sintesi non tecnica, sono consultabili presso il Servizio Ambiente nonché sul sito istituzionale del Comune di Piombino, per 60 giorni consecutivi, e più precisamente dal 16 novembre 2016 al 14 gennaio 2017, durante i quali chiunque ha la facoltà di prenderne visione e di presentare le proprie osservazioni.

Queste dovranno essere indirizzate “al Servizio Ambiente del Settore Programmazione Territoriale ed Economica” del Comune di Piombino e dovranno pervenire entro e non oltre il 14 gennaio nelle seguenti modalità:

– Consegna a mano presso il protocollo del Comune di Piombino

– Email certificate: comunepiombino@postacert.toscana.it (Posta certificata)

– Fax: 0565 63290 (conservare la ricevuta di OK all’invio e/o chiamare il protocollo al 056563284)

– Raccomandata o posta ordinaria: Comune di Piombino – Via Ferruccio n° 4, 57025 Piombino (LI)

________________________________________

PERCHE’ E’ NATO IL “COMITATO PER…”:

Il “Comitato Per…”, è un Comitato di scopo nato per difendere i 76 ettari del Quagliodromo da una fabbrica che è già grande 950 ettari e che non ha davvero bisogno di altro spazio di pregio in Costa Est; affinché il tracciato della SS398 rimanga sul percorso già approvato e dichiarato DEFINITIVO e non sotto le finestre dei piombinesi; e affinché partano le bonifiche del SIN di Piombino ferme da almeno 20 anni.

SCOPI E OBIETTIVI DEL “COMITATO PER…”:

Il “Comitato Per…” è per la diversificazione e non per la desertificazione di Piombino e della Val di Cornia. Vuole che in città riparta il lavoro e si torni a colare acciaio “pulito”, compreso anche il treno rotaie, ma questo non significa, secondo i sostenitori del movimento «che dobbiamo per forza sacrificare il Quagliodromo, il percorso della SS398, la nostra dignità imprenditoriale locale o peggio la nostra salute».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.1.2017. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 19 giorni, 4 ore, 36 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it