VARIANTE AFERPI: SCARICABILI, POSSIBILE INVIARE ENTRO IL 14 LE OSSERVAZIONI

Piombino (LI) – Possono essere consultate e liberamente scaricabili le osservazioni, sia prodotte che raccolte dal “Comitato Per…”, che sono a disposizione della cittadinanza tutta per poterle valutare e, se condivise, presentare anche singolarmente presso il comune di Piombino entro e non oltre il 14 gennaio 2017 nelle modalità sotto indicate.

I documenti sono scaricabili dalla pagina Facebook del “Comitato per…” e al termine di questo articolo.

«In questo momento così complesso – hanno commentato i sostenitori dell’iniziativa – è dovere dei cittadini e dell’amministrazione comunale di tutelare il nostro territorio che è l’unica vera eredità che abbiamo in prestito, e che dobbiamo restituire responsabilmente alle future generazioni».

OSSERVAZIONI DA PUBBLICARE (Formato .doc)

OSSERVAZIONI DA PUBBLICARE (Formato .pdf)

Lista-uccelli-Quagliodromo-Pontedoro S-Benucci-e-L-Vanni (Formato .pdf)

________________________________________

MODALITA’ D’INVIO (entro e non oltre il 14 gennaio 2017):

Ai sensi dell’art. 25 della LR n.10/2010 tutti gli elaborati costituenti la Variante in oggetto, compreso il Rapporto ambientale e la Sintesi non tecnica, sono consultabili presso il Servizio Ambiente nonché sul sito istituzionale del Comune di Piombino, per 60 giorni consecutivi, e più precisamente dal 16 novembre 2016 al 14 gennaio 2017, durante i quali chiunque ha la facoltà di prenderne visione e di presentare le proprie osservazioni.

Queste dovranno essere indirizzate “al Servizio Ambiente del Settore Programmazione Territoriale ed Economica” del Comune di Piombino e dovranno pervenire entro e non oltre il 14 gennaio nelle seguenti modalità:

– Consegna a mano presso il protocollo del Comune di Piombino

– Email certificate: comunepiombino@postacert.toscana.it (Posta certificata)

– Fax: 0565 63290 (conservare la ricevuta di OK all’invio e/o chiamare il protocollo al 056563284)

– Raccomandata o posta ordinaria: Comune di Piombino – Via Ferruccio n° 4, 57025 Piombino (LI)

________________________________________

PERCHE’ E’ NATO IL “COMITATO PER…”:

Il “Comitato Per…”, è un Comitato di scopo nato per difendere i 76 ettari del Quagliodromo da una fabbrica che è già grande 950 ettari e che non ha davvero bisogno di altro spazio di pregio in Costa Est; affinché il tracciato della SS398 rimanga sul percorso già approvato e dichiarato DEFINITIVO e non sotto le finestre dei piombinesi; e affinché partano le bonifiche del SIN di Piombino ferme da almeno 20 anni.

SCOPI E OBIETTIVI DEL “COMITATO PER…”:

Il “Comitato Per…” è per la diversificazione e non per la desertificazione di Piombino e della Val di Cornia. Vuole che in città riparta il lavoro e si torni a colare acciaio “pulito”, compreso anche il treno rotaie, ma questo non significa, secondo i sostenitori del movimento «che dobbiamo per forza sacrificare il Quagliodromo, il percorso della SS398, la nostra dignità imprenditoriale locale o peggio la nostra salute».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.1.2017. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 18 giorni, 9 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it