NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 22 NOVEMBRE 2016

PRC: «RENZI QUANDO SEI AL PALATENDA, GIRATI E GUARDA COSA E’ RIMASTO DEL SECONDO STABILIMENTO SIDERURGICO ITALIANO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Rifondazione Comunista.

«A quasi due anni dall’acquisto non sappiamo cosa il compratore, anzi il padrone, vuole fare. Non si sa niente dell’agroindustriale, non si sa niente del secondo forno elettrico e poco anche del primo. Si sa però che Rebrab i soldi non ce l’ha e non fa altro che rimandare gli incontri con il governo, un governo che non fa  ( o non è in grado di fare) una programmazione  industriale nazionale. Sulla siderurgia però il Governo ha scelto, e ha scelto Taranto che per essere salvato ha visto il formarsi di una newco in cui Cassa Depositi e Prestiti ha messo 400 milioni di euro.

Quando noi dicevamo, due anni fa, che questo doveva essere previsto anche per Piombino, a ciclo integrale in funzione, c’era chi ci snobbava, caro Renzi, ed erano i tuoi, quelli che domani saranno tutti lì al tuo cospetto. Ma avevamo ragione noi, invece, la soluzione era quella e se è vero che oggi è possibile che dopo Rebrab ci sia il nulla, non è colpa del destino cinico e baro o di una sfavorevole congiunzione astrale, ma è responsabilità di chi non ha voluto perseguire quella strada, ovvero del PD e del tuo Governo.

Quindi domani dai uno sguardo oltre il Palatenda, perché la tragedia di questa città e dei lavoratori che stanno consumando ogni ammortizzatore sociale possibile in attesa che qualche briciola cada dal tavolo del padrone, quella tragedia sta tutta lì, oppure pensi che anche Rebrab aspetti l’esito del referendum?».

Circolo “V.Corallini” Rifondazione Comunista piombino

_________________________________

INFERMIERA PIOMBINO: RIESUMATE LE SALME PER L’AUTOPSIA

Saranno eseguite tra il 6 e il 7 dicembre le autopsie sulle salme di alcuni dei pazienti che secondo la procura di Livorno sarebbero state uccise da somministrazioni non prescritte di eparina nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Piombino (Livorno).

Nell’indagine in cui è coinvolta Fausta Bonino, l’infermiera indagata per 14 morti sospette avvenute in corsia tra il 2014 e il 2015. Alcune delle salme sono già state esumate dal cimitero di Piombino.

L’autopsia sarà eseguita sui resti di otto pazienti, poiché gli altri sono stati cremati.

_________________________________

INCONTRO FIALS VILLA MARINA: NESSUNA AUTORIZZAZIONE DELLA SALA DA PARTE DELLA ASL

La direzione aziendale non ha autorizzato l’utilizzo dei locali di Villa Marina per l’iniziativa promossa dal FIALS, prevista per il 22 novembre. Vista la natura strettamente politica dell’iniziativa, fattispecie che non rientra tra quelle previste nel regolamento, non è stata concessa l’autorizzazione all’uso della sala. Questa è una delle motivazioni che hanno spinto l’ASL Toscana nord ovest a non concedere l’uso della sala.

A questa si aggiungono il fatto che il FIALS ha presentato la richiesta il 16 novembre, a soli 6 giorni dall’iniziativa  e non a 15 come da regolamento e che la domanda era incompleta perché non conteneva, anche ai fini della sicurezza, il fatto che fosse aperta alla popolazione.

L’Azienda si scusa con la cittadinanza per eventuali disagi dovuti alla ristrettezza dei tempi di comunicazione ma ritiene  che la responsabilità sia da addossare alla FIALS che  non ha seguito, come tutti, la procedura pur essendo a conoscenza dell’esistenza di un preciso regolamento in materia”. (dg)

____________________________________

ONU: AIDS, SONO 18,2 MILIONI LE PERSONE CHE SEGUONO TERAPIA

Circa 18,2 milioni di persone nel mondo a fine giugno avevano accesso ai farmaci salvavita contro il virus HIV responsabile dell’Aids, tra cui 910’000 bambini, pari al doppio rispetto a cinque anni prima. A rivelarlo è il Rapporto dell’Unaids, il programma congiunto delle Nazioni Unite sull’Aids.

Ma la lotta al virus continua a registrare importanti sfide, in particolare per le giovani ragazze dai 15 ai 24 anni: nel 2015 circa 7’500 giovani donne sono state infettate con l’Hiv ogni settimana, rivela il rapporto. A livello globale, tra il 2010 e il 2015, il numero di nuove infezioni da HIV tra le giovani tra i 15 e i 24 anni è stato ridotto di appena il 6%, da 420’000 a 390’000, precisa il rapporto definendo questo periodo di vita “molto pericoloso”, in particolare nell’Africa sub-sahariana.

Alcuni studi rivelano che in Africa meridionale, le ragazze rappresentavano il 90% di tutte le nuove infezioni tra i 10-19 anni. “È urgente fare di più”, ha dichiarato il direttore esecutivo dell’Unaids, Michel Sidibé.

_____________________________________

LIVORNO, ROSSI: “QUALCOSA SI MUOVE”. A DICEMBRE INAUGURAZIONE COLLEGAMENTO PORTO-FERROVIA

“Un risultato interessante, un segnale di vivacità che dimostra che le cose funzionano quando c’è un ruolo attivo delle istituzioni e non si lascia solo al mercato il compito di determinare qualità e quantità dello sviluppo. Il quadro appare vivace e se si creano le condizioni, infrastrutturali, logistiche e di sostegno alle imprese, sono convinto che per Livorno e per tutta l’area costiera vi siano grandi potenzialità”.

Il presidente della Regione Enrico Rossi ha presentato oggi in conferenza stampa il bando del Mise che mette 10 milioni di euro a disposizione delle imprese che vorranno investire e che ha già registrato 71 proposte di investimento. Rossi ha colto l’occasione per fare il punto sulle varie tappe dell’attuazione dell’accordo di programma siglato lo scorso ottobre da Stato e Regione. Fra queste, il presidente ha sottolineato il successo dei protocolli di insediamento, su cui la Regione aveva stanziato 10 milioni.

“Tutto questo – ha spiegato – fa ben sperare per il futuro sviluppo di un’area come quella di Livorno, dove la crisi ha picchiato duro ma sulla quale si stanno concentrando oggi gli sforzi che stanno dando i primi concreti frutti. A metà dicembre sarà infatti inaugurato il collegamento ferroviario fra la Darsena e la ret e ferroviaria nazionale, mentre nel 2017 partiranno i cantieri per lo scavalco ferroviario che dovrà collegare il porto all’Interporto”.

_________________________________________

PIOMBINO: POSSIBILE APERICENA CONVENZIONATA PRIMA DEL TEATRO

Al via da martedì 22 novembre alle 21 il primo spettacolo del cartellone teatrale Cabaret  con Gianpiero Ingrassia e la Compagnia della Rancia, una commedia scoppiettante ambientata nella Germania nazista del 1931 e basata sulla commedia di John Van Druten e sui racconti di Christopher Isherwood.

In questa occasione e per tutti gli appuntamenti con il teatro e con la musica, l’amministrazione comunale ha proposto agli esercenti dei bar e ristoranti del centro di organizzare apericena o cene a tema, oppure prevedere piccoli sconti o altre specifiche proposte per dare un servizio ad hoc per chi si recherà allo spettacolo.

Gli esercenti che hanno risposto positivamente sono già molti, e altri probabilmente si aggiungeranno per i prossimi appuntamenti. Già da martedì sera dunque chi ha un abbonamento o un biglietto dello spettacolo Cabaret potrà andare in uno degli esercizi che hanno aderito e fare un apericena al costo di 5 euro.

Questi i bar e i che hanno aderito fino a oggi sono: Liz, Caffè Nanni, Lorenzo il Magnifico, Kavitappo  Ice-Cream Palace,  Le meraviglie di Alice (in quest’ultimo caso sarà possibile fare una cena vegetariana con bevande incluse a 10 euro).

____________________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.11.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    28 mesi, 18 giorni, 0 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it