PARODI: I SINDACI DISERTANO L’ASSEMBLEA STRAORDINARIA ASA

parodi no costituzione

Giuliano Parodi

Suvereto (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota del Sindaco di Suvereto Giuliano Parodi che informa gli abitanti della Val di Cornia che dei 26 sindaci soci di ASA spa, l’11 luglio all’assemblea straordinaria a Livorno, erano presenti solo 3: il Sindaco di Radicondoli,  il sindaco di Suvereto, Giuliano Parodi, che aveva la delega del sindaco di Volterra, Marco Buselli, e il socio privato IREN con i suoi rappresentanti.

L’assemblea straordinaria aveva all’ordine del giorno la discussione della controproposta da sottopporre ad IREN, riguardo la sua richiesta di aumento di capitale, formalizzata a maggio e che ha visto i sindaci assumere posizione differenti tali da non permettere di dare una risposta in un senso o nell’altro al partner industriale. Il 10 giugno scorso era stata fissata, in maniera inderogabile,  la data per l’assemblea straordinaria, ma grazie alla concertazione tra conferenza sindaci ed IREN spa era stato raggiunto l’accordo di posticiparla di 30 giorni, intanto si sarebbe costituita una commissione tecnico/politica che doveva elaborare la controproposta di parte pubblica.

La commissione, in rappresentanza della conferenza dei sindaci (formata da: Pecchia, Lemmetti, Minerva, Del Nista, Cartei e Ceravolo),  si è riunita il 15 giugno e 27 giugno,ed ha prodotto un documento che il 7 luglio scorso la conferenza dei sindaci aveva licenziato, con qualche approfondimento da fare da parte del sindaco di Livorno, ma l’11 luglio l’assemblea doveva discutere quel documento con il partner privato e raggiungere un accordo.

“Questa mattina” dichiara Giuliano Parodi “sono rimasto sconcertato nel vedere l’assemblea deserta, con il solo sindaco di Radicondoli presente ed io con la delega di Volterra. Per bocca del presidente di ASA spa scopro che il sindaco di Livorno poche ore prima lo aveva avvisato che non sarebbe stato presente perche’ non aveva avuto sufficienti ragguagli circa il documento da discutere, ma tutti gli altri sindaci del PD come mai in blocco non si son presentati? Facendo di fatto mancare il numero legale e mandando a monte l’assemblea stessa.”

“Trovo vergognoso” continua il sindaco di Suvereto “che i rappresentanti delle istituzioni non abbiano rispetto per le assemblee e per i lavori ad essi collegati. La controproposta da sottoporre ad IREN spa, a mio avviso contiene delle criticita’: una su tutta la possibilita’ data al socio privato in caso di stallo di far valere doppio il proprio voto in assemblea e all’ Art. 1.1 dello Statuto l’introduzione della dizione direzione e coordinamento di ASA da parte del Partner Industriale. Perplessita’ che mi aspettavo di discutere nel luogo preposto, ovvero l’assemblea dei soci e non chissa’ quale altra sede. Oggi, a parer mio, si e’ delineata una pagina poco chiara delle dinamiche politiche della nostra area, dove troppi sembrano  piu’ impeganti a fare i loro giochi di potere palesi od occulti, ed il bene primario, ovvero la trasparenza nei confronti dei cittadini stia latitando.

Un assemblea di sindaci che e’ costretta a fra mancare il numero legale perche’  incapace di affrontare e discutere i temi, anche da posizioni diverse ma pubblicamente, lo trovo deprimente per le amministrazioni e per la democrazia. In un momento come questo e’ destabilizzante tutta questa debolezza palesata di fronte al socio industriale che, certamente si stara’ facendo un idea precisa di chi ha a che fare, e con un azienda che comunque merita risposte, certezze e solidita’ per il futuro della stessa e dei suoi molti lavoratori».

Giuliano Parodi
Sindaco Suvereto

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.7.2016. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “PARODI: I SINDACI DISERTANO L’ASSEMBLEA STRAORDINARIA ASA”

  1. Ciuco nero

    Sono impegnati a gestire gli interessi del partito….

  2. Sergio Tognarelli

    “incapace di affrontare e discutere i temi, anche da posizioni diverse ma pubblicamente,” infatti è proprio questo il punto: la non volontà (non l’incapacità) di discutere pubblicamente (di cose pubbliche).

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 22 giorni, 9 ore, 11 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it